Come accendere smartphone Android con pulsante rotto

By Alessio Salome

Lo smartphone non può essere considerato, purtroppo, un compagno di vita dato che può abbandonarvi da un momento all’altro. Ad esempio, potrebbe smettere di funzionare il pulsante di accensione. Senza questo non è possibile accendere il dispositivo, oppure sì? Abbiamo deciso di sviluppare questa guida per rivelarvi come accendere smartphone Android con pulsante rotto in modo da recuperare i dati e utilizzarlo fino alla riparazione oppure all’acquisto di un nuovo modello.

Con questo articolo vogliamo comunque ricordarvi che avere un tasto non funzionante non significa che lo smartphone o il tablet sia giunto alla fine dei suoi giorni, ma bando alle ciance e vediamo subito come fare nel dettaglio!

Indice dei contenuti

Se il dispositivo dispone di un pulsante di accensione/spegnimento rotto ma è ancora acceso, allora fate il possibile per farlo rimanere in funzione. Se non avete a disposizione la corrente elettrica, collegatelo a una powerbank in modo da restare più tranquilli.

Consigli utili per far rimanere acceso uno smartphone Android

Prima di spegnerlo definitivamente, vi consigliamo di installare 3 applicazioni davvero utili:

  • Power Button to Volume Button, permette di utilizzare uno dei due pulsanti per la regolazione del volume al posto del tasto Power
  • Gravity Screen – On / Off, risveglia lo schermo del dispositivo quando lo si solleva
  • Shake Screen On Off, è un’alternativa all’app precedentemente. In particolare, è possibile riattivare lo schermo effettuando alcuni gesti verso il sensore di prossimità

Un altro consiglio che possiamo darvi per far rimanere acceso uno smartphone con pulsante rotto è quello di impostare una serie di sveglie (magari ogni ora) che attivano il dispositivo e, in alcuni casi, permettono di accenderlo proprio. Ci sono altri metodi per riattivare lo schermo senza utilizzare il pulsante di accensione. Ad esempio, attraverso le impostazioni dedicate, potete abilitare il doppio tocco per risvegliare il terminale oppure attraverso la pressione del pulsante Home virtuale sensibile alla pressione.

In alcuni casi è possibile anche utilizzare i tasti del volume oppure quello dedicato alla fotocamera per riattivare il display. Un altro consiglio davvero utile è di farvi chiamare da un vostro amico oppure utilizzare il numero di casa in modo da accendere lo smartphone Android con pulsante rotto in automatico al ricevimento della telefonata.

Come ultima spiaggia, vi consigliamo di attivare il debug USB su Android. Per fare ciò, seguite questi passaggi:

  • Aprite Impostazioni dall’app drawer oppure dall’icona a forma di ingranaggio presente nella tendina delle notifiche.
  • Scorrete alla fine della pagina e cliccate su Info su telefono.
  • Scegliete Informazioni sul software.
  • Tappate 7 volte ripetutamente su numero build.
  • A questo punto, tornate alle Impostazioni.
  • Dovrebbe comparire una nuova voce chiamata Opzioni Sviluppatore nella sezione Sistema.
  • Tappateci su e poi sullo switch presente in corrispondenza di Debug USB.

Come accendere smartphone Android spento con pulsante rotto

La prima soluzione che vi proponiamo per accendere smartphone Android con tasto Power non funzionante è quella di collegarlo alla corrente elettrica utilizzando il caricatore originale. Alcuni dispositivi, infatti, si accendono automaticamente una volta collegati all’energia elettrica. Qualora la batteria risulti completamente scarica, potrebbe essere necessario attendere qualche minuto prima che compaia l’icona della batteria in carica.

A volte potrebbe risultare utile anche collegarlo a una delle porte USB del computer per far sì che il terminale si accenda da solo. Un’altra possibilità è quella di utilizzare la Recovery Mode. In alcuni modelli, infatti, è possibile usare una combinazione di tasti che non richiede la pressione del pulsante Power per accedere alla modalità di ripristino. Potete scoprirlo effettuando una semplice ricerca su Google inserendo il nome esatto del vostro smartphone seguito da recovery.

Infine, vogliamo rispondere alla domanda come accendere smartphone Android con pulsante rotto con un’altra possibile soluzione: affidarsi alle Opzioni sviluppatore e all’installazione di un programma sul PC. In particolare, potete provare ad accendere il vostro smartphone Android se in precedenza avete attivato il debug USB. Se lo avete fatto, seguite la procedura elencata di seguito:

  • Scaricate il programma Minimal ADB e Fastboot sul computer.
  • Collegate lo smartphone al PC utilizzando il cavo USB originale.
  • Selezionate l’opzione che compare su telefono per dare il permesso al Debug USB.
  • Se presente, spuntate su Consenti sempre su questo computer.
  • Avviate il programma appena installato.
  • Digitate il comando adb reboot e premete Invio. In alternativa, provate anche con il comando adb reboot recovery.

Seppur non funzioni su tutti i device Android, vale la pena comunque provare. L’augurio che possiamo farvi è che una delle soluzioni elencate in questo articolo possa aiutarvi ad accendere il vostro smartphone Android con pulsante rotto.

Altri articoli utili

Qualora non riusciate ad accendere il vostro smartphone Android con pulsante rotto, di seguito vi proponiamo alcuni articoli sicuramente utili per recuperare i dati personali presenti sul dispositivo:

Come recuperare chat cancellate WhatsAppEsistono svariati metodi per recuperare conversazioni WhatsApp cancellate ma anche foto, video, media e altro. Anche se non avete un backup salvato!

Come recuperare foto cancellate AndroidEcco come recuperare foto cancellate su Android: l’elenco delle migliori app e programmi per recuperare file e documenti accidentalmente cancellati.

Recuperare messaggi WhatsApp cancellati senza backupEcco un tutorial per il recupero di messaggi cancellati da WhatsApp senza backup.

Come recuperare immagini cancellate AndroidUn tutorial dedicato ai metodi di recupero di immagini accidentalmente eliminate su smartphone Android.

Come recuperare video WhatsApp cancellatiIn questa guida scopriremo quali sono i modi per recuperare i video di WhatsApp che abbiamo cancellato per errore dal nostro telefono!

Come recuperare foto WhatsApp cancellateCapita spesso di cancellare una chat o dei messaggi su WhatsApp, in questo articolo scopriamo come recuperare i media da WhatsApp dopo il misfatto!

Recuperare video cancellatiAvete eliminato i vostri video preferiti e non sapere come recuperarli? Abbiamo qualche consiglio giusto per voi!

Recuperare video cancellati AndroidMolte volte eliminiamo per errore dei video importanti. Vediamo quindi come fare a recuperare video cancellati Android con PC o con il root.

Recuperare foto cancellate da cellulareAbbiamo eliminato accidentalmente alcune foto e vogliamo recuperarle? Ecco come recuperare foto cancellate su Android e iPhone!

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.