COME ASSEMBLARE UN PC GNU/LINUX

Con microprocessore AMD

PC GMU/Linux

PC GNU/Linux

Come Assemblare un PC GNU/Linux

Questo articolo mostra come costruire un PC adatto ad essere usato con una qualsiasi distribuzione GNU/Linux recente acquistando su Amazon i componenti corretti.

Cominciamo col dire che a prescindere dal budget a propria disposizione, sono indispensabili le seguenti componenti per assemblare il PC.

  • Case: necessario per contenere, proteggere e raffreddare i componenti.
  • Alimentatore: questo componente fornisce le tensioni elettriche per tutte le parti del PC. Si interfaccia tra il PC e la presa di corrente a cui lo colleghi. Attualmente lo standard in uso per i PC è quello ATX.
  • Scheda madre: la scheda elettronica che mette in comunicazione il processore con tutti gli altri componenti del computer.
  • Microprocessore: il “cervello” del tuo computer, questo caso dell’azienda statunitente leader mondiale AMD (Advanced Micro Devices).
  • RAM: Si tratta della quantità di memoria che il computer ha a disposizione per elaborazioni e calcoli. Maggiore la RAM, più veloce il computer (fino a un limite).
  • Disco rigido: Detto anche Hard-Disk, è lo spazio in cui archiviare i tuoi dati. Puoi acquistare un disco rigido tradizionale, oppure uno più costoso a stato solito (SSD) come consigliato perchè estremamente veloce.

Questo PC proposto può essere usato sia con i sistemi operativi GNU/Linux più recenti e sia con Windows e nella configurazione base proposta si assembla spendendo circa 300 Euro (solo PC) ma scegliendo componenti con caratteristiche e costi superiori come suggerito si può arrivare a spendere il doppio e anche più. I prezzi indicati sono quelli all’atto della pubblicazione e possono variare nel tempo in +/- quindi non prendeteli per oro colato 🙂

Le sue caratteristiche, acquistando i pezzi base come proposto, saranno adatte per navigare su internet, scrivere documenti ed elaborare foto e altri media. E’ una configurazione base adatta alla stragrande maggioranza degli usi e degli utenti.

Se volete qualcosa di più potente seguite i suggerimenti proposti e in modo particolare quelli sul microprocessore AMD. Infatti più è veloce e di prestazioni superiori e più potente sarà il PC ottenuto.
Anche la memoria RAM ha la sua importanza e quindi aumentate il numero di GB e scegliete quella a maggior velocità se volete prestazioni maggiori cosa particolarmente utile se volete tenere contemporaneamente aperte più applicazioni in uso.

I prezzi indicati sono alla data della pubblicazione del presente articolo e possono variare, generalmente in meno, in modo particolare in presenza di offerte e sconti proposti da Amazon stessa. Per tenere traccia di queste proposte interessanti potete affidarvi al seguente sito internet molto popolare.

[1] IL CASE

Abbiamo scelto questo CASE nel formato mATX o microATX ma un qualsiasi mATX o formato ovviamente più grande va altrettanto bene.
Questo CASE però non ha l’alimentatore incluso, cosa di cui fare sempre attenzione quando si sceglie un case, e questo ci dà l’opportunità di inserirne uno a piacere di nostra scelta.

iTek Spacebox Cube Black computer case – Computer Cases (Cube, PC, Micro-ATX, Black, 31.6 cm, Bottom)
Prezzo: EUR 34,69

Questo secondo case invece è già dotato di Alimentatore da 500W ed è anche più capiente e quindi più grande per poter in seguito aggiungere altre componenti come ad esempio i 2 OPTIONAL descritti qui sotto che non possono essere invece montati entrambi nel primo CASE proposto. Se scegliete questo CASE non dovete acquistare l’Alimentatore descritto al punto 2 perchè il CASE ne è già dotato

Itek ITPB8816 Cassa per PC, Nero
Prezzo: EUR 40,19

[2] L’ALIMENTATORE

Gli alimentatori ATX sono uno standard universale per i PC e si differiscono tra loro per la potenza elettrica che possono fornire misurata in Watt e per il loro rendimento ovvero la capacità di trasformare la tensione disperdendo il minimo in calore. Ad esempio un alimentatore da 1000W di potenza con un rendimento del 90% quando eroga 500W ne assorbe dalla rete elettrica 550W circa ovvero quel 10% in più e che viene dissipato in calore.
Nel nostro caso un Alimentatore ATX da 500W è più che sufficiente ma potete anche esagerare, oltre quello proposto da 500W Amazon segnala anche altre potenze maggiori.

Tacens Anima APII500 – Alimentatore per pc, (500W, 12V, ventilatore 12cm, ATX, sistema anti-vibrazioni), nero
Prezzo: EUR 17,00

[3] LA SCHEDA MADRE

Tra le tante possibilità e offerte di schede madri in formato mATX abbiamo optato per una delle più vendute, una scheda madre con Socket AM4 per microprocessori AMD. Supporta memorie di tipo DDR4 e processori della serie A e Ryzen. E’ una scheda madre economica e sufficientemente dotata per tutti gli usi ad un prezzo ragionevole anche se non proprio all’ultimo grido ma quando si monta un PC x i sistemi GNU/Linux non è mai buona cosa cavalcare l’onda delle novità perchè non sempre poi si trovano tutti drivers necessari al suo buon uso all’interno del kernel di Linux. Purtroppo basandosi su uno sviluppo non industrializzato e legato a programmatori sopratutto volontari i drivers arrivano sempre un pò in ritardo fatto salvo quelli forniti direttamente dalle ditte produttrici dei vari componenti.

Asrock A320M-HDV
Prezzo: EUR 52,67

[4] IL MICROPROCESSORE

Quello proposto è un economico microprocessore AMD per socket AM4 della serie A ma potete inserirne anche uno più potente e costoso della serie Ryzen. L’importante è sceglierlo con lo stesso socket e in “box” ovvero con tanto di ventolina di raffreddamento inclusa.

AMD A series A8-9600 3.1GHz 2MB L2 Box processor – processors A8, 3.1 GHz, Socket AM4, PC, 28 nm, A8-9600
Prezzo: EUR 52,99

Questo che segue è decisamente più performante e ovviamente più costoso. Nella stessa scheda Amazon del microprocessore vi sono anche altri modelli. Se fate ricerche per trovare altri microprocessori AMD diversi dai 2 proposti qui allora ricordatevi di sceglierlo verificando che sia con lo stesso socket AM4 e con ventolina (fan) inclusa! Tecnicamente i processori Ryzen supportati sono i Ryzen Summit Ridge e Ryzen Raven Ridge.

AMD Ryzen 5 1400 3.2GHz Box processor – processors (AMD Ryzen 5, 3.2 GHz, Socket AM4, PC, 32-bit, 64-bit, 3.4 GHz)
Prezzo: EUR 115,84

[5] LA MEMORIA RAM

A questo punto è necessario installare la memoria RAM adatta alla nostra scheda madre ovvero delle DDR4 nella capacità adatta ai nostri scopi. Generalmente un unico banco da 4GB è sufficiente. Se necessario si può aggiungere un secondo banco sempre della stesso tipo e capacità, in questo caso un secondo banco da 4GB. Cliccando sulla descrizione o immagine del prodotto si arriva alla scheda di vendita di Amazon che propone diverse soluzioni tra cui quella suggerita di 2 banchi e fino alla più capiente che troverete nelle varie proposte come “64 GB Kit (16 GB x2)”. Fate attenzione a non scegliere quella “x4” che significa acquistare 4 banchi di memoria. Non servono perchè la scheda madre scelta ha disponibili solo 2 banchi di memoria. Sempre dalla stessa pagina di Amazon è possibile scegliere la velocità della memoria tra varie opzioni “2133 MT/s” o “2400 MT/s” o “2666 MT/s” anche se la RAM DDR4 opera con una frequenza compresa tra 1600 e 3200 MHz quindi con margini più ampi di quelli tra cui poter scegliere. Ovviamente più grande e veloce sarà la memoria scelta e più costosa sarà la spesa.

Crucial CT4G4DFS824A Memoria da 4 GB, DDR4, UDIMM, 2400 MT/s, PC4-19200, SR x8, 288-Pin, Unbuffered, NON-ECC
Prezzo: EUR 39,65

[6] LA MEMORIA DI MASSA

Il PC è praticamente finito, ora non resta che aggiungere la memoria di massa ovvero quella che ci consente di memorizzare in maniera permanente il sistema operativo con i nostri programmi e dati. Il mio consiglio è quello di installare un veloce disco elettronico SSD al posto dell’ormai desueto disco meccanico più lento e meno efficiente. I dischi SSD per gli usi più comuni hanno una capacità più che adeguata e sono soprattutto molto più veloci dei corrispondenti meccanici che ormai si usano solo dove serve memorizzare grandi quantità di dati come foto, immagini, brani audio e video. Se siete in questa necessità il mio consiglio è di installare dentro al PC comunque un disco SSD e poi aggiungere un secondo disco meccanico di grande capacità o sempre dentro al PC o più comodamente come un disco esterno collegato tramite porta USB al PC. Questa seconda opzione vi consente di poterlo spostare tra più PC o portarvelo in viaggio.
A seguire una proposta base di SSD della Crucial che potete cambiare scegliendolo della capacità e della spesa che più vi aggrada.

Crucial MX500 CT500MX500SSD1(Z) SSD Interno, 500 GB, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici
Prezzo: EUR 87,27

LISTA OPTIONAL

A seguire alcuni componenti non indispensabili ma comodi da avere nel proprio PC per far fronte a tutte le esigenze possibili di utilizzo.

I primi 2 (7A) e (7B) sono consigliati per il loro costo molto basso che ne giustifica l’adozione anche solo per comodità, della serie: non penso di usarli mai ma male non fa averli perchè non si sa mai che un giorno mi siano utili 🙂

I successivi 2 (7C) e (7D) sono solo per coloro che hanno esigenze di memorizzazione di grandi quantità di dati. Quindi da acquistare necessariamente solo per questa esigenza.

(7A) DVD/MASTERIZZATORE

Il primo componente che vi consiglio è un lettore CD/DVD e Masterizzatore CD/DVD. Anche se sempre meno utilizzati esistono ancora film in DVD Video e software distribuito su CD/DVD e tanto altro materiale stampato su DVD che ancora ne consigliano il montaggio e uso. Così come la masterizzazione dei propri supporti x copie di backup e altri usi. Il basso costo ne consiglia l’adozione.

LG – GH24NSD1 Masterizzatore DVD-RW, Nero
Prezzo: EUR 13,79

(7B) LETTORE DI CARD

Il secondo componente che vi consiglio è lettore universale di schede di memoria esterne usate ad esempio in fotocamere e videocamere per salvare foto e video. Anche negli smartphone ormai vengono utilizzate schede di memoria per espandere la memoria interna di base e con questo pratico accessorio potete copiare i dati da queste schede al vostro PC.

KKmoon Sunshine-Tipway STW 5.25 “Lettore Di Schede Interne Dashboard Multifunzione Multimediale Pannello PC Frontale Supporto USB 3.0 CF XD MS M2 TF
Prezzo: EUR 13,59

(7C) DISCO RIGIDO INTERNO

Come scritto al punto (6), se avete necessità di una grande memoria per archiviare i vostri video o altri files di notevoli dimensioni e quantità allora un capiente disco meccanico è la soluzione più economica e pratica. Il mio consiglio è di installarlo in aggiunta al veloce disco SSD ma se volete potete anche montarlo in sostituzione del disco SSD ma così facendo peggiorerete le prestazioni velocistiche del PC che andrete ad assemblare, quindi sconsigliato.

A seguire 2 esempi. Il primo è un disco direttamente installabile dentro al CASE mentre il secondo è una comoda unità esterna utile se oltre a dover memorizzare grandi quantità di dati, vi è utile spostarli tra PC diversi o tra luoghi diversi come casa e ufficio.

Questa è una unità disco interna da 1 TB che dovrebbe essere sufficiente per la maggioranza degli usi. E’ comunque possibile selezionare anche misure maggiori come 2 TB e fino a 4 TB. Se cercate altri prodotti le caratteristiche da tenere sempre presente è la dimensione da 3,5″ e l’interfaccia di collegamento che deve essere SATA III oltre al fatto che sia un disco con una velocità di rotazione di 7200 rpm o maggiore.

Seagate ST1000DM010 HDD da 1 TB, 64 MB Sata III da 3.5″, Grigio
Prezzo: EUR 41,80

(7D) DISCO RIGIDO ESTERNO

Se preferite una comoda unità esterna ecco a seguire un esempio tra tanti. Anche qui la scelta spazia su varie dimensioni a partire da quella proposta da 1 TB fino a 4 TB. Se scegliete un altro prodotto ricordatevi che sia venduto con il collegamento USB 3.0. Io uso questa seconda scelta, ovvero un SSD installato dentro al PC e questa unità esterna per memorizzare i miei files di grandi dimensioni e anche come copia di backup del mio SSD.

WD 1TB Elements Portable Hard Disk Esterno – USB 3.0
Prezzo: EUR 49,30

LISTA ACCESSORI

Questi a seguire sono componenti non necessarie in quanto normalmente già disponibili da un precedente PC acquistato o autocostruito, inoltre non sono componenti critiche, ma per completezza di costruzione li inserisco per chi deve fare un PC completamente da 0.

(A1) TASTIERA E MOUSE WIRELESS

Per poter comunicare i nostri comandi a un PC è necessaria una tastiera e un mouse. Esistono infinite soluzioni e modelli, l’importante è che scegliate sempre una tastiera con layout italiano sempre che non siate dei programmatori perchè allora un layout USA è la scelta migliore per la presenza delle parentesi graffe: { } e altri simboli tipici della programmazione e non della scrittura in lingua italiana che altrimenti impongono ogni volta la combinazione di almeno 3 tasti per ottenerli. Tastiera e mouse wireless (senza fili) hanno la scomodità di dover cambiare le batterie periodicamente a seconda dell’uso, da una durata di circa 1 anno per un uso quotidiano fino a 2 o 3 anni in caso di scarso uso, quindi tenere sempre delle batterie a portata di mano nel cassetto 😉

Tastiera e Mouse Wireless Italiano,TOPELEK Kit Tastiera Mouse Senza Fili Design Ultra-Sottile,Keyboard Mouse Silenzioso con 3 DPI Regolabile
Prezzo: EUR 23,99

(A2) CASSE ACUSTICHE

Per ottenere suoni dal nostro PC servono anche delle casse audio da collegare all’apposita uscita di colore verde posta dietro al PC sulla scheda madre. le possibilità offerte anche qui sono tantissime e quella proposta è una delle tante più popolari e venduta su Amazon. Se avete già un monitor dotato di uscite audio non avete necessità di acquistarle ovviamente ma potete farlo se alla ricerca un prodotto di qualità audio superiore a quella fornita dal vostro monitor. Qui non ci sono consigli da seguire, se non di dare un occhio alle dimensioni per gli ingombri e lo spazio necessario sulla vostra scrivania e al prezzo.

Trust Mila Set Altoparlanti 2.0, nero
Prezzo: EUR 9,90

(A3) MONITOR

Ultimo componente indispensabile se già non se ne possiede 1 è il monitor ovvero lo schermo LCD su cui visualizzare il prodotto del nostro PC e delle nostre azioni con esso. Qui l’argomento principale per la sua scelta sono il costo e le dimensioni perchè per un uso normale le altre caratteristiche non sono fondamentali. Il monitor qui sotto proposto è un modello da 24″ con risoluzione Full HD ottima x vedere anche i DVD Video e non è dotato di casse audio, quindi necessita del loro acquisto come da proposta sopra ed è solo un esempio, potete scegliere in base ai vostri desideri quello che più vi aggrada nell’ampio repertorio di proposte su Amazon.

Samsung SF350 Monitor 24″ Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Prezzo: EUR 116,68

IL SISTEMA OPERATIVO

Deciso cosa acquistare e assemblato il PC adesso viene il momento di accenderlo e installarci sopra una distribuzione GNU/Linux. Se è la prima volta che vi accingete a questo vi consiglio di partire facile e con una distribuzione diffusa e facile da apprendere ovvero con Ubuntu. Ne esistono diverse varianti caratterizzate dal loro ambiente grafico. Infatti, al contrario dei sistemi Windows che cambiano aspetto sopratutto quando cambia la versione, nel mondo delle distribuzioni GNU/Linux sono disponibili molte interfacce grafiche di presentazione. Il mio consiglio è di partire con quella di base ovvero Ubuntu classico oppure con la variante dall’aspetto più ricercato che risponde al nome di Kubuntu. Fatta strada con l’una o con l’altra allora potrete sbizzarrirvi a scoprire tutto il variegato mondo delle tante distribuzioni GNU/Linux dalle più potenti e blasonate come Debian a quelle più difficili e spione come Kali Linux o a quelle più orientate al mondo dell’ufficio o dell’azienda come Fedora e OpenSUSE.
Tutte le distribuzioni si possono scaricare da internet liberamente e potete usarle e aggiornarle per sempre gratuitamente ma se volete le cose facili, potete acquistarle da qui:

https://www.laseroffice.it/Acquista.php

A questo punto avete tutto pronto per iniziare questa nuova avventura 🙂
Per ogni richiesta e/o chiarimento, scrivetemi nell’area commenti qui sotto e vedrò di aiutarvi nel miglior modo possibile, sia prima dell’acquisto che dopo, fino all’installazione e avvio della distribuzione GNU/Linux scelta.

COME ASSEMBLARE UN PC GNU/LINUX

Con microprocessore INTEL

PC GMU/Linux

PC GNU/Linux

Come Assemblare un PC GNU/Linux

Questo articolo mostra come costruire un PC adatto ad essere usato con una qualsiasi distribuzione GNU/Linux recente acquistando su Amazon i componenti corretti.

Cominciamo col dire che a prescindere dal budget a propria disposizione, sono indispensabili le seguenti componenti per assemblare il PC.

  • Case: necessario per contenere, proteggere e raffreddare i componenti.
  • Alimentatore: questo componente fornisce le tensioni elettriche per tutte le parti del PC. Si interfaccia tra il PC e la presa di corrente a cui lo colleghi. Attualmente lo standard in uso per i PC è quello ATX.
  • Scheda madre: la scheda elettronica che mette in comunicazione il processore con tutti gli altri componenti del computer.
  • Microprocessore: il “cervello” del tuo computer, questo caso dell’azienda statunitente leader mondiale Intel Corporation.
  • RAM: Si tratta della quantità di memoria che il computer ha a disposizione per elaborazioni e calcoli. Maggiore la RAM, più veloce il computer (fino a un limite).
  • Disco rigido: Detto anche Hard-Disk, è lo spazio in cui archiviare i tuoi dati. Puoi acquistare un disco rigido tradizionale, oppure uno più costoso a stato solito (SSD) come consigliato perchè estremamente veloce.

Questo PC proposto può essere usato sia con i sistemi operativi GNU/Linux più recenti e sia con Windows e nella configurazione base proposta si assembla spendendo circa 300 Euro (solo PC) ma scegliendo componenti con caratteristiche e costi superiori come suggerito si può arrivare a spendere il doppio e anche più. I prezzi indicati sono quelli all’atto della pubblicazione e possono variare nel tempo in +/- quindi non prendeteli per oro colato 🙂

Le sue caratteristiche, acquistando i pezzi base come proposto, saranno adatte per navigare su internet, scrivere documenti ed elaborare foto e altri media. E’ una configurazione base adatta alla stragrande maggioranza degli usi e degli utenti.

Se volete qualcosa di più potente seguite i suggerimenti proposti e in modo particolare quelli sul microprocessore Intel. Infatti più è veloce e di prestazioni superiori e più potente sarà il PC ottenuto.
Anche la memoria RAM ha la sua importanza e quindi aumentate il numero di GB e scegliete quella a maggior velocità se volete prestazioni maggiori cosa particolarmente utile se volete tenere contemporaneamente aperte più applicazioni in uso.

I prezzi indicati sono alla data della pubblicazione del presente articolo e possono variare, generalmente in meno, in modo particolare in presenza di offerte e sconti proposti da Amazon stessa. Per tenere traccia di queste proposte interessanti potete affidarvi al seguente sito internet molto popolare.

[1] IL CASE

Abbiamo scelto questo CASE nel formato mATX o microATX ma un qualsiasi mATX o formato ovviamente più grande va altrettanto bene.
Questo CASE però non ha l’alimentatore incluso, cosa di cui fare sempre attenzione quando si sceglie un case, e questo ci dà l’opportunità di inserirne uno a piacere di nostra scelta.

iTek Spacebox Cube Black computer case – Computer Cases (Cube, PC, Micro-ATX, Black, 31.6 cm, Bottom)
Prezzo: EUR 34,69

Questo secondo case invece è già dotato di Alimentatore da 500W ed è anche più capiente e quindi più grande per poter in seguito aggiungere altre componenti come ad esempio i 2 OPTIONAL descritti qui sotto che non possono essere invece montati entrambi nel primo CASE proposto. Se scegliete questo CASE non dovete acquistare l’Alimentatore descritto al punto 2 perchè il CASE ne è già dotato

Itek ITPB8816 Cassa per PC, Nero
Prezzo: EUR 40,19

[2] L’ALIMENTATORE

Gli alimentatori ATX sono uno standard universale per i PC e si differiscono tra loro per la potenza elettrica che possono fornire misurata in Watt e per il loro rendimento ovvero la capacità di trasformare la tensione disperdendo il minimo in calore. Ad esempio un alimentatore da 1000W di potenza con un rendimento del 90% quando eroga 500W ne assorbe dalla rete elettrica 550W circa ovvero quel 10% in più e che viene dissipato in calore.
Nel nostro caso un Alimentatore ATX da 500W è più che sufficiente ma potete anche esagerare, oltre quello proposto da 500W Amazon segnala anche altre potenze maggiori.

Tacens Anima APII500 – Alimentatore per pc, (500W, 12V, ventilatore 12cm, ATX, sistema anti-vibrazioni), nero
Prezzo: EUR 17,00

[3] LA SCHEDA MADRE

Tra le tante possibilità e offerte di schede madri in formato mATX abbiamo optato per una delle più vendute, una scheda madre con Socket 1151 per microprocessori Intel. Supporta memorie di tipo DDR4-SDRAM e processori di 6° e generazioni successive previo aggiornamento del BIOS. E’ una scheda madre economica e sufficientemente dotata per tutti gli usi ad un prezzo ragionevole anche se non proprio all’ultimo grido ma quando si monta un PC x i sistemi GNU/Linux non è mai buona cosa cavalcare l’onda delle novità perchè non sempre poi si trovano tutti drivers necessari al suo buon uso all’interno del kernel di Linux. Purtroppo basandosi su uno sviluppo non industrializzato e legato a programmatori sopratutto volontari i drivers arrivano sempre un pò in ritardo fatto salvo quelli forniti direttamente dalle ditte produttrici dei vari componenti.

Gigabyte GA-H110M-S2H Scheda Madre, Nero
Prezzo: EUR 50,99

[4] IL MICROPROCESSORE

Quello proposto è un economico microprocessore Intel per socket 1151 ma potete inserirne anche uno più potente e costoso. L’importante è sceglierlo con lo stesso socket e in “box” ovvero con tanto di ventolina di raffreddamento inclusa. Inoltre questo è consigliato se non volete aggiornare il BIOS, operazione semplice ma sempre foriera di guai per i non addetti ai lavori. Quindi se non volete problemi e comunque cercate qualcosa di più potente assicuratevi che il microprocessore scelto sia fra quelli di 6° generazione Intel.

Intel Pentium Processor G4400 (3M Cache, 3.30 GHz)
Prezzo: EUR 52,99

Questo che segue è decisamente più performante e ovviamente più costoso e, come i suoi simili di 8° generazione di microprocessori Intel, necessità dell’aggiornamento del BIOS della scheda madre per poter funzionare. Nella stessa scheda Amazon del microprocessore vi sono anche altri modelli. Se fate ricerche per trovare altri microprocessori Intel diversi dai 2 proposti qui allora ricordatevi di sceglierlo verificando che sia con lo stesso socket 1151 e con ventolina (fan) inclusa! E se non volete problemi scegliete tra quelli di 6° generazione.

Intel BX80684I38100 Cpu Processore, Argento
Prezzo: EUR 113,33

[5] LA MEMORIA RAM

A questo punto è necessario installare la memoria RAM adatta alla nostra scheda madre ovvero delle DDR4-SDRAM nella capacità adatta ai nostri scopi. Generalmente un unico banco da 4GB è sufficiente. Se necessario si può aggiungere un secondo banco sempre della stesso tipo e capacità, in questo caso un secondo banco da 4GB. Cliccando sulla descrizione o immagine del prodotto si arriva alla scheda di vendita di Amazon che propone diverse soluzioni tra cui quella suggerita di 2 banchi e fino alla più capiente che troverete nelle varie proposte come “64 GB Kit (16 GB x2)”. Fate attenzione a non scegliere quella “x4” che significa acquistare 4 banchi di memoria. Non servono perchè la scheda madre scelta ha disponibili solo 2 banchi di memoria. Sempre dalla stessa pagina di Amazon è possibile scegliere la velocità della memoria tra varie opzioni “2133 MT/s” o “2400 MT/s” o “2666 MT/s” anche se la RAM DDR4 opera con una frequenza compresa tra 1600 e 3200 MHz quindi con margini più ampi di quelli tra cui poter scegliere. Ovviamente più grande e veloce sarà la memoria scelta e più costosa sarà la spesa.

Crucial CT4G4DFS824A Memoria da 4 GB, DDR4, UDIMM, 2400 MT/s, PC4-19200, SR x8, 288-Pin, Unbuffered, NON-ECC
Prezzo: EUR 39,65

[6] LA MEMORIA DI MASSA

Il PC è praticamente finito, ora non resta che aggiungere la memoria di massa ovvero quella che ci consente di memorizzare in maniera permanente il sistema operativo con i nostri programmi e dati. Il mio consiglio è quello di installare un veloce disco elettronico SSD al posto dell’ormai desueto disco meccanico più lento e meno efficiente. I dischi SSD per gli usi più comuni hanno una capacità più che adeguata e sono soprattutto molto più veloci dei corrispondenti meccanici che ormai si usano solo dove serve memorizzare grandi quantità di dati come foto, immagini, brani audio e video. Se siete in questa necessità il mio consiglio è di installare dentro al PC comunque un disco SSD e poi aggiungere un secondo disco meccanico di grande capacità o sempre dentro al PC o più comodamente come un disco esterno collegato tramite porta USB al PC. Questa seconda opzione vi consente di poterlo spostare tra più PC o portarvelo in viaggio.
A seguire una proposta base di SSD della Crucial che potete cambiare scegliendolo della capacità e della spesa che più vi aggrada.

Crucial MX500 CT500MX500SSD1(Z) SSD Interno, 500 GB, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici
Prezzo: EUR 87,27

LISTA OPTIONAL

A seguire alcuni componenti non indispensabili ma comodi da avere nel proprio PC per far fronte a tutte le esigenze possibili di utilizzo.

I primi 2 (7A) e (7B) sono consigliati per il loro costo molto basso che ne giustifica l’adozione anche solo per comodità, della serie: non penso di usarli mai ma male non fa averli perchè non si sa mai che un giorno mi siano utili 🙂

I successivi 2 (7C) e (7D) sono solo per coloro che hanno esigenze di memorizzazione di grandi quantità di dati. Quindi da acquistare necessariamente solo per questa esigenza.

(7A) DVD/MASTERIZZATORE

Il primo componente che vi consiglio è un lettore CD/DVD e Masterizzatore CD/DVD. Anche se sempre meno utilizzati esistono ancora film in DVD Video e software distribuito su CD/DVD e tanto altro materiale stampato su DVD che ancora ne consigliano il montaggio e uso. Così come la masterizzazione dei propri supporti x copie di backup e altri usi. Il basso costo ne consiglia l’adozione.

LG – GH24NSD1 Masterizzatore DVD-RW, Nero
Prezzo: EUR 13,79

(7B) LETTORE DI CARD

Il secondo componente che vi consiglio è lettore universale di schede di memoria esterne usate ad esempio in fotocamere e videocamere per salvare foto e video. Anche negli smartphone ormai vengono utilizzate schede di memoria per espandere la memoria interna di base e con questo pratico accessorio potete copiare i dati da queste schede al vostro PC.

KKmoon Sunshine-Tipway STW 5.25 “Lettore Di Schede Interne Dashboard Multifunzione Multimediale Pannello PC Frontale Supporto USB 3.0 CF XD MS M2 TF
Prezzo: EUR 13,59

(7C) DISCO RIGIDO INTERNO

Come scritto al punto (6), se avete necessità di una grande memoria per archiviare i vostri video o altri files di notevoli dimensioni e quantità allora un capiente disco meccanico è la soluzione più economica e pratica. Il mio consiglio è di installarlo in aggiunta al veloce disco SSD ma se volete potete anche montarlo in sostituzione del disco SSD ma così facendo peggiorerete le prestazioni velocistiche del PC che andrete ad assemblare, quindi sconsigliato.

A seguire 2 esempi. Il primo è un disco direttamente installabile dentro al CASE mentre il secondo è una comoda unità esterna utile se oltre a dover memorizzare grandi quantità di dati, vi è utile spostarli tra PC diversi o tra luoghi diversi come casa e ufficio.

Questa è una unità disco interna da 1 TB che dovrebbe essere sufficiente per la maggioranza degli usi. E’ comunque possibile selezionare anche misure maggiori come 2 TB e fino a 4 TB. Se cercate altri prodotti le caratteristiche da tenere sempre presente è la dimensione da 3,5″ e l’interfaccia di collegamento che deve essere SATA III oltre al fatto che sia un disco con una velocità di rotazione di 7200 rpm o maggiore.

Seagate ST1000DM010 HDD da 1 TB, 64 MB Sata III da 3.5″, Grigio
Prezzo: EUR 41,80

(7D) DISCO RIGIDO ESTERNO

Se preferite una comoda unità esterna ecco a seguire un esempio tra tanti. Anche qui la scelta spazia su varie dimensioni a partire da quella proposta da 1 TB fino a 4 TB. Se scegliete un altro prodotto ricordatevi che sia venduto con il collegamento USB 3.0. Io uso questa seconda scelta, ovvero un SSD installato dentro al PC e questa unità esterna per memorizzare i miei files di grandi dimensioni e anche come copia di backup del mio SSD.

WD 1TB Elements Portable Hard Disk Esterno – USB 3.0
Prezzo: EUR 49,30

LISTA ACCESSORI

Questi a seguire sono componenti non necessarie in quanto normalmente già disponibili da un precedente PC acquistato o autocostruito, inoltre non sono componenti critiche, ma per completezza di costruzione li inserisco per chi deve fare un PC completamente da 0.

(A1) TASTIERA E MOUSE WIRELESS

Per poter comunicare i nostri comandi a un PC è necessaria una tastiera e un mouse. Esistono infinite soluzioni e modelli, l’importante è che scegliate sempre una tastiera con layout italiano sempre che non siate dei programmatori perchè allora un layout USA è la scelta migliore per la presenza delle parentesi graffe: { } e altri simboli tipici della programmazione e non della scrittura in lingua italiana che altrimenti impongono ogni volta la combinazione di almeno 3 tasti per ottenerli. Tastiera e mouse wireless (senza fili) hanno la scomodità di dover cambiare le batterie periodicamente a seconda dell’uso, da una durata di circa 1 anno per un uso quotidiano fino a 2 o 3 anni in caso di scarso uso, quindi tenere sempre delle batterie a portata di mano nel cassetto 😉

Tastiera e Mouse Wireless Italiano,TOPELEK Kit Tastiera Mouse Senza Fili Design Ultra-Sottile,Keyboard Mouse Silenzioso con 3 DPI Regolabile
Prezzo: EUR 23,99

(A2) CASSE ACUSTICHE

Per ottenere suoni dal nostro PC servono anche delle casse audio da collegare all’apposita uscita di colore verde posta dietro al PC sulla scheda madre. le possibilità offerte anche qui sono tantissime e quella proposta è una delle tante più popolari e venduta su Amazon. Se avete già un monitor dotato di uscite audio non avete necessità di acquistarle ovviamente ma potete farlo se alla ricerca un prodotto di qualità audio superiore a quella fornita dal vostro monitor. Qui non ci sono consigli da seguire, se non di dare un occhio alle dimensioni per gli ingombri e lo spazio necessario sulla vostra scrivania e al prezzo.

Trust Mila Set Altoparlanti 2.0, nero
Prezzo: EUR 9,90

(A3) MONITOR

Ultimo componente indispensabile se già non se ne possiede 1 è il monitor ovvero lo schermo LCD su cui visualizzare il prodotto del nostro PC e delle nostre azioni con esso. Qui l’argomento principale per la sua scelta sono il costo e le dimensioni perchè per un uso normale le altre caratteristiche non sono fondamentali. Il monitor qui sotto proposto è un modello da 24″ con risoluzione Full HD ottima x vedere anche i DVD Video e non è dotato di casse audio, quindi necessita del loro acquisto come da proposta sopra ed è solo un esempio, potete scegliere in base ai vostri desideri quello che più vi aggrada nell’ampio repertorio di proposte su Amazon.

Samsung SF350 Monitor 24″ Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Prezzo: EUR 116,68

IL SISTEMA OPERATIVO

Deciso cosa acquistare e assemblato il PC adesso viene il momento di accenderlo e installarci sopra una distribuzione GNU/Linux. Se è la prima volta che vi accingete a questo vi consiglio di partire facile e con una distribuzione diffusa e facile da apprendere ovvero con Ubuntu. Ne esistono diverse varianti caratterizzate dal loro ambiente grafico. Infatti, al contrario dei sistemi Windows che cambiano aspetto sopratutto quando cambia la versione, nel mondo delle distribuzioni GNU/Linux sono disponibili molte interfacce grafiche di presentazione. Il mio consiglio è di partire con quella di base ovvero Ubuntu classico oppure con la variante dall’aspetto più ricercato che risponde al nome di Kubuntu. Fatta strada con l’una o con l’altra allora potrete sbizzarrirvi a scoprire tutto il variegato mondo delle tante distribuzioni GNU/Linux dalle più potenti e blasonate come Debian a quelle più difficili e spione come Kali Linux o a quelle più orientate al mondo dell’ufficio o dell’azienda come Fedora e OpenSUSE.
Tutte le distribuzioni si possono scaricare da internet liberamente e potete usarle e aggiornarle per sempre gratuitamente ma se volete le cose facili, potete acquistarle da qui:

https://www.laseroffice.it/Acquista.php

A questo punto avete tutto pronto per iniziare questa nuova avventura 🙂
Per ogni richiesta e/o chiarimento, scrivetemi nell’area commenti qui sotto e vedrò di aiutarvi nel miglior modo possibile, sia prima dell’acquisto che dopo, fino all’installazione e avvio della distribuzione GNU/Linux scelta.

Dove comprare computer con Linux

By Dionisio Ciccarese

Abbiamo visto, in una guida passata, dove acquistare computer FreeDOS, ovvero PC senza sistema operativo o con distribuzioni Linux molto rudimentali. Se si è invece alla ricerca di un prodotto affidabile, potente, duraturo e montante una versione completa e ottimizzata del sistema operativo del pinguino allora è il caso di abbandonare le vie ordinarie e rivolgersi a siti altamente specializzati. Amazon o le grandi catene di negozi di elettronica questa volta non possono correre in nostro aiuto. Vediamo quindi i migliori siti dove comprare computer con Linux.

Indice

Station X

Station X è un’azienda estremamente attiva nel modo Linux. Sin dal 2013 sviluppa soluzioni e software in nome del suo dichiarato amore per l’open source. Da qualche anno produce anche il miglior hardware specifico per il sistema operativo Linux. Queste però non sono proprio economiche. Vediamo nel dettaglio i prezzi delle sue proposte.

Desktop

  • B-29 Superfortless a partire da 1999£

Laptop

  • Hurricane a partire da 1150£
  • Manjaro Special Edition Spitfire a partire da 999£
  • Spitfire a partire da 950£

In entrambi i casi si tratta di soluzioni customizzabili. Questo significa che è possibile scegliere quale processore, tipo di memoria di archiviazione e quantità di RAM inserire. Tutti i suoi modelli supportano fino ad un massimo di 32GB di RAM e questo li rende praticamente adatti a tutto e raccomandati per un uso altamente professionale. Algoritmi di AI, editing video e immagini, programmazione e tanto altro difficilmente riusciranno a mettere in difficoltà questi dispositivi. La connettività è completa e sempre aggiornata. In ogni modello è infatti presente almeno una porta USB Type-C.

System 76

System 76 offre prodotti non solo desktop o laptop bensì anche server. È un gruppo di programmatori e makers estremamente attivi in questo settore. Le loro soluzioni, seppure non proprio economiche, sono a parità di prezzo nettamente superiori ai rivali montanti Windows.

Desktop

  • Meerkat a 579$
  • Wild Dog Pro a 859$
  • Leopard WS a 2149$
  • Silverback WS a 2699$

Laptop

  • Gazelle 15″ a 869$
  • Kudu 17″ a 999$
  • Galago Pro 13″ o 14″ a 899$
  • Oryx Pro a 1699$
  • Serval WS 15″ o 17″ a 1989$
  • Bonobo WS 17″ a 2799$

Server

  • Jackal 1U a 1449$
  • Jackal Pro 1U a 2899$
  • Jackal Pro 2U a 2999$
  • Ibex Pro GPU a 6999$
  • Starling Pro ARM a 6399$
  • Silverback WS a 2699$

Particolare è la possibilità di acquistare uno dei prodotti in comode rate. Importantissimo e non assolutamente trascurabile è il sistema operativo pop!_os, distribuzione Linux, con cui arrivano. Si tratta di un OS disegnato appositamente per questo genere di macchine. È veloce, performante adatto a tutti i compiti per il quale se ne vorrà far uso.

Purism

Con Purism non abbiamo una vasta scelta. Propone solo 3 laptop ad un prezzo poco accessibile alla fascia media della popolazione. Vediamone i prezzi:

  • Librem 11 (ibrido) a 1199$
  • Librem 13 a 1399$
  • Librem 15 a 1599$

Si tratta di dispositivi sempre aggiornati e curati nei minimi dettagli. Memorie e processori vengono aggiornati in base alle richieste del mercato e l’OS nativo presente è PureOS, una distribuzione Linux molto conosciuta e apprezzata dagli utenti.

ZaReason

ZaReason al pari di System 76 offre soluzioni di tutti i tipi, molto potenti e poco accessibili naturalmente.

Laptop

  • Ultralap 664 a 1198$
  • Verix 7220 1999$

Desktop

  • Zini 1660 a 549$
  • Mediabox a 499$
  • Limbo 560 a 649$
  • Limbo 6330a a 499$
  • Valta X99i a 1199$

Server

  • Breeze Server 560 a 749$
  • ZR 130 a 1299$
  • ZR 2990 a 1999$
  • ZR 4880 a 5749$
  • ZU 7330 a 1999$

Si tratta di prodotti altamente professionali. Non temono sforzi di alcun genere e vantano un hardware senza eguali. Nonostante non siano accessibili alla fascia media della popolazione, questi prodotti vantano un ottimo rapporto qualità-prezzo.

SlimBook

SlimBook unisce giovinezza e serietà in dispositivi di tutto rispetto e rivolti ad un pubblico di professionisti appassionati del sistema operativo del pinguino. Le sue proposte non sono molte, ma sicuramente estremamente soddisfacenti.

Laptop

  • KDE SlimBook a 749$
  • Katana 2 a 749$
  • SlimBook PRO 2 a 699$
  • Excalibur 2 a 899$

Desktop

  • Curve 24″ a 879$

Mini PC

  • One V2 a 579$

Hardware sempre aggiornato, connettività al passo con i tempi, design semplice ed elegante sono le caratteristiche che ne fanno prodotti estremamente concorrenziali. Probabilmente SlimBook offre il miglior rapporto qualità-prezzo della categoria.

Altri articoli utili

Il mondo di Linux è vasto e complesso. Perché non andare in esplorazione con qualche nostro articolo?

PC senza sistema operativo: quale comprareCome risparmiare notevolmente sull’acquisto di un PC comprandone uno senza OS preinstallato.

Come installare la Bash di Linux su Windows 10Ecco la guida per installare la potentissima shell di bash di Linux su Windows grazie al sottosistema Ubuntu per Windows!

Il GRUB di Linux non compare? Ecco come risolvereStanchi di installare la vostra distribuzione di Linux e veder partire Windows al suo posto? Ecco come usare Efi Boot Manager per risolvere il problema!

File System Linux: quali sono e come funzionanoExt2, ext3, ext4, btrfs ma non solo: alla scoperta dei ‘modi’ che Linux conosce per organizzare i dati su dischi e partizioni

Arch Linux: addio alle ISO a 32 bitDa novembre 2017 gli sviluppatori non saranno più tenuti ad aggiornare i pacchetti i686; potrebbe restare il supporto della comunità

Ubuntu 18.04 LTS Bionic Beaver è arrivato: ecco come installarloDopo un lungo periodo di beta, ecco che Canonical rilascia Ubuntu 18.04 Bionic Beaver, la nuova LTS ricca di novità che dà il benvenuto a GNOME!

GUI di Elementary OS su Ubuntu e derivateIn questa piccola guida vi mostreremo come potete installare Pantheon di Elementary OS su Ubuntu e derivate.

Telegram su Ubuntu: guida completaIl famoso servizio di messaggistica offre un client dedicato agli utenti Ubuntu; vediamo come installarlo sul sistema.

Come ri-ottenere le schede nel terminale di UbuntuI cosiddetti ‘tab’ sono stati eliminati da gnome-terminal nella distribuzione di Canonical ma… come al solito, c’è un barbatrucco per riattivarli

Come installare Kodi

By Fabrizio De Santis

Quando si parla di Kodi, la prima definizione alla quale dobbiamo pensare è proprio quella di media center. Un media center è un software che si occupa della riproduzione di musica, video e immagini. Kodi è un media player open source che ci permette di effettuare questo tipo di operazioni. Proprio il fatto di essere open source ha portato alla creazione di una vera e propria community online, la quale gli dedica costantemente supporto completo.

Questo servizio è diventato famoso per la possibilità di riprodurre contenuti sia in locale che in streaming. Inoltre, essendo open source, è un software completamente gratuito. In questa guida vedremo come installare Kodi su tutti i dispositivi, tra cui PC e smartphone.

Indice

Installare Kodi su Windows

Esistono due modi per installare Kodi su Windows. Se abbiamo Windows 10, possiamo recarci direttamente sul Microsoft Store, cercare “Kodi” tramite la barra di ricerca e, una volta trovato, cliccare su Ottieni. Fatto questo, la procedura di installazione verrà effettuata in automatico.

Se, invece, utilizziamo delle versioni precedenti a Windows 10, oppure vogliamo semplicemente installare il pacchetto .exe, possiamo seguire i seguenti passaggi.

  1. Dirigiamoci sul sito ufficiale di Kodi;
  2. Scorriamo in basso e clicchiamo sull’icona relativa a Windows;
  3. Clicchiamo sulla voce INSTALLER (32BIT);
  4. A download completato, apriamo il file .exe;
  5. Nella nuova finestra clicchiamo su Sì, poi su Next e infine su I agree;
  6. Scegliamo gli add-on da inserire (è consigliabile lasciare gli add-on selezionati);
  7. Clicchiamo su Next per due volte consecutive;
  8. Infine clicchiamo su Install.

Una volta completata l’installazione, Kodi sarà pronto per l’utilizzo;

Installare Kodi su Mac

Se utilizziamo un Mac, la procedura da seguire è molto simile a quella vista in precedenza.

  1. Dirigiamoci sul sito ufficiale di Kodi;
  2. Scorriamo in basso e clicchiamo sull’icona relativa a MacOS;
  3. Clicchiamo sulla voce INSTALLER (64BIT);
  4. A download completato, apriamo il pacchetto .dmg;
  5. Trasciniamo l’icona del programma all’interno della cartella Applicazioni;
  6. Nella cartella clicchiamo con il pulsante destro del mouse sull’icona di Kodi;
  7. Nel menu clicchiamo sulla voce Apri;
  8. Infine clicchiamo nuovamente su Apri.

Fatto questo, possiamo avviare Kodi anche se non si tratta di un’applicazione proveniente direttamente dallo store ufficiale di Apple. Inoltre, da questo momento in poi, non dovremo più ripetere questa procedura per avviare il media center. Ci basterà, infatti, cliccare sulla sua icona presente sul Desktop oppure nel Launchpad.


Installare Kodi su Linux

Anche qui abbiamo due modi per installare il media center. Se abbiamo una distro Ubuntu, possiamo installare Kodi direttamente da Ubuntu Software. Basterà cercare il software e cliccare su Installa.

Se, invece, vogliamo installare il software nella maniera classica, dobbiamo agire dal Terminale, digitare i seguenti comandi e rispondere in maniera affermativa alle domande che ci vengono poste.

Quindi, se utilizziamo una distro Ubuntu, dobbiamo dare i seguenti comandi all’interno del Terminale.

  • sudo apt-get install software-properties-common
  • sudo add-apt-repository ppa:team-xbmc/ppa
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install kodi

Nelle distro diverse da Ubuntu, come ad esempio Fedora o Debian, i comandi da inserire sono i seguenti.

  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install kodi

In caso di eventuali problemi, consigliamo di consultare la Wiki ufficiale del software dedicata al sistema operativo Linux.

Installare Kodi su Android e TV Box

Android è un sistema operativo estremamente versatile. Per installare Kodi, possiamo recarci sul Play Store, cercare l’app e, una volta trovata, cliccare sul pulsante Installa.

In alternativa, possiamo installare il file .apk direttamente sul nostro dispositivo. Questo metodo è molto utile soprattutto per chi possiede un dispositivo non dotato del Google Play Store.

  1. Dirigiamoci sul sito ufficiale di Kodi;
  2. Scorriamo in basso e clicchiamo sull’icona relativa ad Android;
  3. Clicchiamo sulla voce ARMV7A (32BIT) se utilizziamo un dispositivo a 32 bit;
  4. Clicchiamo sulla voce ARMV8A (64BIT) se, invece, utilizziamo un dispositivo a 64 bit;
  5. A download completato, apriamo il file .apk;
  6. Nella nuova schermata clicchiamo su Installa.

Fatto questo, Kodi sarà pronto all’utilizzo sul nostro smartphone o tablet.



Installare Kodi su iOS

Fino a qualche mese fa, era possibile installare Kodi esclusivamente effettuando il Jailbreak del proprio dispositivo, in quanto non è disponibile sull’App Store. Fortunatamente, grazie allo store alternativo TuTuApp, possiamo installarlo tranquillamente senza invalidare la garanzia del nostro smartphone/tablet.

Abbiamo realizzato una guida approfondita su come installare Kodi senza effettuare il Jailbreak.

Installare Kodi su iPhone senza Jailbreak Volete installare KODI su iPhone e iPad senza Jailbreak? Nessun problema: ecco a voi la procedura da seguire, passo per passo.

Installare Kodi su Smart TV

Purtroppo, non è possibile installare Kodi su tutte le Smart TV. È possibile, infatti, installare il noto media center solo sulle TV dotate di sistema operativo Android TV. In questo modo, potremo sfruttare direttamente il Play Store di Google per l’installazione.

Quindi, basterà aprire il Play Store, cercare l’applicazione sfruttando la barra di ricerca e, una volta trovata, selezionare la voce Installa. Un modo per visualizzare i contenuti di Kodi anche sulle altre Smart TV è quello di effettuare il mirroring del proprio dispositivo mobile.

Installare Kodi su Raspberry Pi

Per quanto riguarda l’installazione di Kodi su Rasbperry Pi, esistono due metodi differenti.

Il primo consiste nell’inserire i seguenti comandi nel Terminale.

  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install kodi

Il secondo, invece, consiste nell’installazione di LibreELEC, una versione ottimizzata di Kodi per i dispositivi Raspberry. Prima di tutto, dobbiamo procurarci una scheda microSD o una chiavetta USB da almeno 16 GB.

  1. Scarichiamo il software LibreELEC USB-SD Creator;
  2. Inseriamo la scheda SD o la chiavetta USB;
  3. Clicchiamo sul menu 1 per scegliere la nostra versione di Raspberry;
  4. Clicchiamo su Download per scaricare il file .img;
  5. Selezioniamo il dispositivo removibile dal menu 3;
  6. Clicchiamo sul pulsante Scrivi;
  7. Terminata la scrittura, possiamo rimuovere la chiavetta USB o la scheda SD;
  8. Infine, colleghiamo il tutto al nostro Raspberry e avviamolo;

Fatto questo, verrà ultimato il processo di installazione e, una volta terminato, potremo utilizzare Kodi.

Firefox scende sotto Internet Explorer a Maggio 2018

By Marco Giannini

NetMarketShare ha da poco pubblicato le statistiche di diffusione dei browser internet desktop per il mese di Maggio 2018.

Scorrendo la classifica quello che subito balza agli occhi è la caduta di Firefox che si piazza terzo in classifica, al di sotto (seppur di poco) di Internet Explorer, con una percentuale inferiore al 10 %.

  1. Chrome 62.85%
  2. Internet Explorer 11.82%
  3. Firefox 9.92%
  4. Edge 4.26%
  5. Safari 3.71%
  6. QQ 1.67%
  7. Sogou Explorer 1.55%
  8. Opera 1.47%
  9. UC Browser 0.75%
  10. Yandex 0.58%

Il risultato è davvero preoccupante, specie se si considera che negli ultimi 12 mesi Firefox ha avuto una tendenza al ribasso.
Voi cosa ne pensate?

 

SSD M.2 in offerta su Amazon

SSD M.2 in offerta su Amazon, come sempre cliccare sul prodotto in offerta per valutare altri tagli di capacità e le altre offerte correlate.
Samsung MZ-V6E500BW SSD 960 EVO, 500 GB, M.2, NVMe, Nero/Arancione
Samsung MZ-V6E500BW SSD 960 EVO, 500 GB, M.2, NVMe, Nero/Arancione
di Samsung

Prezzo di listino:EUR 302,99
Prezzo: EUR 189,90
Risparmi:EUR 113,09 (37%)

Venduto da TECH.SELL e spedito da Amazon.

Samsung MZ-V6E1T0BW SSD 960 EVO, 1 TB, M.2, NVMe, Nero/Arancione

Samsung MZ-V6E1T0BW SSD 960 EVO, 1 TB, M.2, NVMe, Nero/Arancione
di Samsung

Prezzo di listino: EUR 581,99
Prezzo: EUR 385,99
Risparmi: EUR 196,00 (34%)

Venduto e spedito da Amazon.

Offerte su Amazon di NAS e Hard Disk esterni.

Offerte con sconti interessanti su Amazon di NAS e Hard Disk esterni. Tutti gli articoli proposti sono in promozione ma non tutti sono in offerta e altre non indicate potrebbero avere sconti anche maggiori, consigliamo dove non espressamente indicato di cliccare sul prodotto e valutare la scheda di proposte di Amazon. Buon acquisto!

TerraMaster D2-310 USB Type C Box RAID Externo USB3.1 (Gen2, 10Gbps) Super Velocità 2-Bay RAID Storage Alloggiamento (Diskless)
TerraMaster D2-310 USB Type C Box RAID Externo USB3.1 Super…
di TerraMaster

Prezzo di listino:EUR 209,00
Prezzo: EUR 179,00
Risparmi:EUR 30,00 (14%)
Venduto da TerraMaster Direct e spedito da Amazon.

FANTEC QB-35US3-6G Box Case Esterno per 4x Hard Disk SATA I/II/III da 8,89 cm (3,5 pollici), Porte USB 3.0 e eSATA, 6G, Ventola con Sensore Termico, Nero
FANTEC QB-35US3-6G Box Case Esterno per 4x Hard Disk SATA I/II/III…
di Fantec

Prezzo: EUR 124,28

TerraMaster F2-220 NAS Drive 2-Bay Intel Dual Core 2.41GHz 2GB RAM PLEX DLNA Media Server Personal Cloud Storage (Diskless)
TerraMaster F2-220 NAS Drive 2-Bay Intel Dual Core 2.41GHz 2GB RAM…
di TerraMaster

Prezzo di listino:EUR 259,00
Prezzo: EUR 199,00
Risparmi:EUR 60,00 (23%)
Venduto da TerraMaster Direct e spedito da Amazon.

Synology DS216SE Diskstation HardDisk
Synology DS216SE Diskstation HardDisk
di Synology

Prezzo di listino:EUR 167,73
Prezzo: EUR 135,60
Risparmi:EUR 32,13 (19%)
Venduto e spedito da ipermercato-online..

WD WDBVBZ0000NCH-EESN My Cloud EX2 Ultra Network Attached Storage, Diskless
WD WDBVBZ0000NCH-EESN My Cloud EX2 Ultra Network Attached Storage…
di WD

Prezzo di listino:EUR 199,99
Prezzo: EUR 149,80
Risparmi:EUR 50,19 (25%)

Zyxel Personal Cloud Storage [2-Bay] domestico con Accesso remoto e Streaming Media [NAS326]
Zyxel Personal Cloud Storage domestico con Accesso remoto e…
di Zyxel

Prezzo: EUR 102,62
Venduto e spedito da VendimeloTu.

Synology DS115J NAS 1-Slot, Bianco
Synology DS115J NAS 1-Slot, Bianco
di Synology

Prezzo di listino:EUR 105,17
Prezzo: EUR 92,90
Risparmi:EUR 12,27 (12%)
Venduto e spedito da extremebit.

QNAP 231p bianco Enclosure
QNAP 231p bianco Enclosure
di QNAP

Prezzo: EUR 182,44

Synology Diskstation DS216J Soluzione cloud per privati
Synology Diskstation DS216J Soluzione cloud per privati
di Synology

Prezzo: EUR 184,90
Venduto e spedito da AGMSTORE.

Buffalo LinkStation 220DE Network Attached Storage, Nero/Antracite
Buffalo LinkStation 220DE Network Attached Storage, Nero/Antracite
di Buffalo

Prezzo di listino:EUR 110,11
Prezzo: EUR 79,98
Risparmi:EUR 30,13 (27%)

Synology DS218J Diskstation HardDisk
Synology DS218J Diskstation HardDisk
di Synology

Prezzo: EUR 174,90
Venduto e spedito da FabioStore.

Offerte in corso oggi di SSD su Amazon

Offerte in corso di SSD su Amazon. Tutti gli SSD proposti sono in promozione ma non tutte le capacità sono in offerta e altre non indicate potrebbero avere sconti anche maggiori, consigliamo dove non espressamente indicato di cliccare sul prodotto e valutare la scheda di proposte di Amazon. Buon acquisto!

SanDisk Plus SSD Unità a Stato Solido, 120 GB, 2,5, Sata III
SanDisk Plus SSD Unità a Stato Solido, 120 GB, 2,5, Sata III
di SanDisk

Prezzo di listino:EUR 52,99
Prezzo: EUR 35,50
Risparmi:EUR 17,49 (33%)
Venduto e spedito da Br.One Distribution..

Kingston SSD A400 - 120GB Drive a Stato Solido (2.5
Prezzo di listino:EUR 96,45
Prezzo: EUR 34,85
Risparmi:EUR 61,60 (64%)
Crucial MX500 CT250MX500SSD1(Z) SSD Interno, 250 GB, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici
Prezzo di listino:EUR 95,99
Prezzo: EUR 70,98

Risparmi:EUR 25,01 (26%)

YUCUN 2,5 pollici SATA III Unità a Stato Solido Interno 120GB SSD Lunga durata Alta velocità Leggi la velocità di 510M/s
Prezzo di listino:EUR 47,99
Prezzo: EUR 28,99
Risparmi:EUR 19,00 (40%)
Samsung MZ-76E250B Unità SSD Interna 860 EVO, 250 GB, 2.5
Prezzo di listino:EUR 113,99
Prezzo: EUR 73,63
Risparmi:EUR 40,36 (35%)
Crucial BX300 CT120BX300SSD1 SSD Interno, 120 GB, 3D NAND, SATA,  2.5 Pollici
Prezzo di listino:EUR 62,90
Prezzo: EUR 52,20
Risparmi:EUR 10,70 (17%)

Ubuntu 18.10: migliora l’integrazione con Android e il consumo della batteria

By Matteo Gatti

ubuntu 18.10 cuttlefish

 

Ubuntu 18.10, come sapete, si chiamerà Cosmic Cuttlefish ovvero la Seppia Cosmica. Gli ingegneri di Canonical sono già al lavoro sulle prime daily builds e nelle scorse ore l’Ubuntu desktop Director Will Cooke ha fornito alcuni dettagli circa le novità che dovremo attenderci in questa nuova release.

Diverse novità che saranno (quasi) certamente pronte entro la final release sono in sviluppo da tempo ma non sono state inserite in Ubuntu 18.04 che, in quanto LTS, è incentrato sulla stabilità.

Ubuntu 18.10: le novità

Gli sviluppatori hanno davanti qualche mese per raffinare gli ultimi dettagli. Le novità che saranno implementate in Cuttlefish sono molteplici.

Sarà possibile sbloccare il portatile mediante un lettore per le impronte digitali, verrà migliorata l’integrazione con l’Android-app KDE Connect.

Vi abbiamo poi parlato del nuovo installer sul quale stanno lavorando gli ing. di Canonical. Soprannominato ‘Ubiquity NG‘ (‘NG’ dovrebbe stare per next-gen) dovrebbe essere basato su tecnologie di ultima generazione quali MAAS ed Electron. Cooke ha dichiarato che difficilmente sarà pronto in soli sei mesi ma ci stanno lavorando.

Una delle novità più interessanti è certamente l’ottimizzazione del consumo della batteria grazie al tweaking di alcuni parametri a basso livello del kernel. Snap riceverà diverse migliorie a partire dal supporto per XDG Portals (presto, inoltre, dovrebbe arrivare Chromium in formato Snap).

Infine Ubuntu 18.10 beneficerà di tutte le novità che saranno implementate in GNOME 3.30 (del quale seguiremo tutto il ciclo di sviluppo). La final release di Cuttlefish è attesa per il 18 Ottobre 2018.

 

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

 

L’articolo Ubuntu 18.10: migliora l’integrazione con Android e il consumo della batteria sembra essere il primo su Lffl.org.