• Senza categoria
  • 0

Tasker: rendere Android ancora più intelligente

By Salvo Vosal

Oramai siamo circondati da dispositivi sempre più intelligenti e ci riferiamo in particolare agli smartphone e tablet. Ma per renderli ancora più smart? Semplice, basta automatizzare al meglio alcune operazioni ed in tal caso Tasker è l’app Android giusta!

Tasker: cos’è e come funziona?

Tasker è l’app per l’automazione del vostro dispositivo. Vi dimenticate sempre di mettere il telefono silenzioso quando siete a lezione? Impostate Tasker e lui lo farà per voi! Vi scordate di disattivare il GPS arrivati a casa? Lasciate fare a Tasker.

Insomma, il modo perfetto per rendere davvero intelligente il vostro smartphone o tablet Android. Tasker è una di quelle app che fanno fare il salto di qualità alla piattaforma Android.

Abbiamo già parlato di automatizzazione su Android, proponendovi una altra buona alternativa:

Come si installa tasker?

Installare tasker è davvero semplice, lo trovate sul play store al costo di 3 euro. Obiettivamente visto il valore dell’app è difficile non consigliarne l’acquisto.

Attenzione: non è esattamente la app più user friendly del mondo ma compreso il funzionamento la adorerete.

Probabilmente si trova anche su Aptoide ma non ne sono sicuro, in ogni caso noi consigliamo l’acquisto.

Come funziona Tasker?

A primo impatto può fare paura, e sicuramente la logica sarà familiare a chiunque ha programmato ma cerchiamo di renderlo chiaro ai molti utenti che intendono utilizzarla.

All’apertura di tasker troverete che l’applicazione è divisa in tre sezioni:

  • Profili – Un profilo riesce a collegare i contesti alle attività. Ad esempio è possibile creare un profilo università e impostare gli orari (che sono un contesto) per mettere il telefono in modalità vibrazione (una attività).
  • Attività – è la sezione in cui vengono elencati tutti le attività create indipendentemente dai profili. Se create una attività o un compito all’interno di questa sezione potrete poi associarla a uno o più profili, oppure se volete potrete anche renderla una applicazione con il plugin Taker App Factory.
  • Scene – questa è la parte in cui Tasker mostra tutta la sua potenza. Permette di creare una interfaccia con testi bottoni e immagini, collegabili sia alle Attività sia ai profili.

tasker-2

Contesti e Attività

Quindi per capire davvero Tasker, dobbiamo approfondire i Contesti che altro non sono che le condizioni che l’app utilizzerà per realizzare una attività (altro non è che una azione specifica):

  • Applicazione – all’apertura di una applicazione verranno eseguite le Attività che selezionate.
  • Giorno e Ora – semplicemente permette di scegliere il momento quando le Attività scelte verranno eseguite.
  • Evento – semplicemente all’avvenire di un evento (arrivo di un messaggio, di una notifica, di una chiamata, la batteria carica) verranno eseguite le Attività impostate.
  • Stato – a differenza dell’evento riguarda uno stato del dispositivo, ad esempio lo stato di connessione wifi, la posizione dello schermo (orizzontale o verticale) o la batteria in carica.
  • Posizione – un altro parametro fondamentale permette di scegliere dove una attività verrà eseguita (ad esempio a casa o in ufficio).

Per quanto riguarda le Attività ce ne sono tantissime che è possibile impostare. Ecco le principali categorie:

  • App – permette di interagire con le app, avviarle e chiudere o tornare alla Home di Android. E molto altro!
  • Audio – tutti gli interventi sulle impostazioni audio di sistema.
  • Media – tutte le attività legate ad audio, video, e foto. Quindi facendo qualche esempio avviare musica, far partire una registrazione, scattare una foto e davvero molto altro.
  • Telefono – tutto ciò che riguarda le chiamate quindi accedere ai contatti, inviare SMS e altro.
  • Variabili / Plugin– attività avanzate e specifiche, spesso i plugin sono spettacolari.

Per alcune attività e plugin sono necessari i privilegi di root. Proprio le attività più avanzate sono una buona ragione per ottenere i privilegi.

Voi utilizzate Tasker o altre soluzioni per automatizzare il vostro Android?Fateci sapere cosa ne pensate!

L’articolo Tasker: rendere Android ancora più intelligente appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.