Usare Flatpak su Ubuntu e derivate

flatpak linux
By Marco Giannini

In questa guida vedremo come aggiungere il supporto a Flatpak su Ubuntu e derivate utilizzando la guida ufficiale messa a disposizione sul sito internet di flathub.

Aggiungiamo il PPA ufficiale e installiamo Flatpak

La prima cosa da fare è quella di aggiungere il PPA ufficiale di Flatpak mantenuto da Alexander Larsson. Questo PPA ci consentirà di avere sempre l’ultima versione stabile di Flatpak ed è la via raccomandata per installare Flatpak su Ubuntu e derivate. Procediamo dunque con l’aggiunta del PPA e con la successiva installazione di Flatpak.

sudo add-apt-repository ppa:alexlarsson/flatpak
sudo apt update
sudo apt install flatpak

Installiamo il plugin di Flatpak per l’integrazione con GNOME o KDE

Per poter avere la possibilità di installare o aggiornare i programmi nel formato Flatpak direttamente da GNOME Software o da KDE Discover dobbiamo installare i relativi plugin di integrazione.

Se siete su Ubuntu e utilizzate GNOME Software potete installare il plugin per GNOME Software dando da terminale

sudo apt install gnome-software-plugin-flatpak

Se siete su Kubuntu o KDE neon e usate Discover potete installare il plugin dando da terminale

sudo apt install plasma-discover-flatpak-backend

Aggiungiamo il repository Flathub

Il miglior posto dove trovare applicazioni Flatpak è Flathub. Possiamo aggiungere il repository di Flathub dando da terminale
flatpak remote-add --if-not-exists flathub https://flathub.org/repo/flathub.flatpakrepo

Riavviamo il computer e installiamo le applicazioni che vogliamo

Completata questa procedura non ci resta che riavviare il nostro computer e installare le applicazioni Flatpak che desideriamo scegliendole dal catalogo di Flatpak che trovate all’indirizzo https://flathub.org/
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. 3 Giugno 2019

    […] Nel caso in cui non riusciste a trovare gPodder nella repository della distribuzione GNU/Linux in utilizzo, potrete installarlo usando Flatpak. Ovviamente, è necessario installare quest’ultimo per procedere con la successiva installazione del programma. In questo caso vi suggeriamo di leggere la nostra guida come usare e installare Flatpak su Linux. […]

  2. 11 Agosto 2019

    […] installare Celluloid 0.17 da flatpak (qui trovate come abilitare il supporto a flathub su Ubuntu e derivate) […]

  3. 12 Agosto 2019

    […] quella più semplice, richiede l’installazione tramite flatpak da Flathub (qui trovate come abilitare il supporto a flathub su Ubuntu e derivate) dando da […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.