Sintesi di cos’è Debian Linux

Debian

Debian è una storica distribuzione GNU/Linux multi-piattaforma, nota per la sua stabilità e sicurezza. È composta interamente da software libero e supporta varie architetture di computer. Debian è gestito dal Progetto Debian, una comunità di sviluppatori che collaborano per mantenere e aggiornare il sistema operativo. La sua filosofia si basa sull’essere completamente libero e aperto, con un forte impegno verso i principi del software libero.

Ecco alcune caratteristiche chiave della distribuzione GNU/Linux Debian:

  • Stabilità e sicurezza: Debian è rinomato per la sua robustezza e viene spesso utilizzato in ambienti server.
  • Supporto multi-piattaforma: Supporta diverse architetture hardware, rendendolo versatile per vari dispositivi.
  • Repository di software: Offre un vasto repository con oltre 118.000 pacchetti software, facilitando l’installazione e la gestione delle applicazioni.
  • Licenza: Il software incluso in Debian è distribuito sotto la licenza GNU GPL, che garantisce la libertà di utilizzo e condivisione.

La versione più diffusa è Debian GNU/Linux, che utilizza programmi di utilità del sistema operativo GNU e il kernel Linux. Oltre a Debian GNU/Linux, che è la versione più conosciuta e utilizzata, Debian ha anche altre varianti che utilizzano kernel diversi da Linux. Ecco alcune delle altre versioni di Debian:

  • Debian GNU/kFreeBSD: Questa è una versione sperimentale di Debian che utilizza il kernel FreeBSD anziché Linux di cui è stato recentemente annunciato l’abbandono. È interessante per gli utenti che preferiscono le caratteristiche del kernel FreeBSD ma vogliono mantenere l’ecosistema Debian.
  • Debian GNU/Hurd: Un’altra versione sperimentale che utilizza il microkernel GNU Hurd. Anche se non è ampiamente utilizzata come la versione con il kernel Linux, rappresenta un importante progetto di ricerca e sviluppo per il software libero.

Queste varianti sono parte degli sforzi del Progetto Debian per fornire libertà di scelta agli utenti e per esplorare diverse possibilità nel mondo dei sistemi operativi. Tuttavia, la versione Debian GNU/Linux rimane la più popolare e supportata dalla comunità Debian.

Debian ha sempre almeno 3 versioni attive:

  • Stable (Stabile): È la versione ufficiale rilasciata di Debian, raccomandata per gli ambienti di produzione. L’attuale versione stable è Debian 12, chiamata bookworm.
  • Testing (In fase di test): Contiene pacchetti non ancora accettati nella Stable ma in coda per il passaggio. Offre versioni più aggiornate del software.
  • Unstable (Non stabile): È la versione in cui avviene lo sviluppo attivo di Debian, utilizzata principalmente dagli sviluppatori.

Esiste poi Experimental che è un repository speciale all’interno del progetto Debian. Non è una distribuzione completa come le versioni Stable, Testing o Unstable, ma piuttosto un’area di sviluppo dove vengono caricati pacchetti che sono ancora in fase sperimentale o che necessitano di ulteriori test prima di essere trasferiti in Unstable.

Ecco alcune caratteristiche del repository Debian di Experimental:

  • Sviluppo e collaborazione: Serve come area di collaborazione per gli sviluppatori che lavorano su pacchetti che potrebbero avere problemi noti o potenziali.
  • Uso limitato: Gli utenti sono avvisati di non utilizzare i pacchetti da questo repository a meno che non siano esperti e consapevoli dei possibili rischi.
  • Dipendenze: I pacchetti in Experimental possono dipendere da pacchetti in Unstable, ma non il contrario.
  • Migrazione: La migrazione dei pacchetti da Experimental a Unstable è a discrezione degli sviluppatori del pacchetto.

In sostanza, Experimental è un ambiente dove i nuovi software sono testati e perfezionati prima di diventare parte della distribuzione Debian più ampia. È un luogo importante per l’innovazione e lo sviluppo all’interno del progetto Debian.

Debian è una delle distribuzioni GNU/Linux più antiche e rispettate, con una storia ricca e interessante. Ecco alcuni punti salienti della sua evoluzione:

  • Fondazione: Debian è stata fondata da Ian Murdock il 16 agosto 1993. Murdock, insoddisfatto di una distribuzione GNU/Linux esistente, la Softlanding Linux System, decise di creare una nuova distribuzione che fosse completamente libera e aperta.
  • Il nome: Il termine “Debian” deriva dalla combinazione del nome di Ian e quello della sua fidanzata dell’epoca, Debra e poi moglie. Sposati proprio nel 1993, hanno divorziato nel 2008, dopo 2 figlie e un figlio.
  • Il Manifesto Debian: Nel gennaio 1994, Ian Murdock pubblicò il Manifesto Debian, che delineava gli obiettivi e i principi del progetto. Questo documento è fondamentale perché esprime la filosofia alla base di Debian: un sistema operativo sviluppato in modo aperto, libero e collaborativo.
  • Crescita della comunità: Debian è partita come un piccolo gruppo di appassionati di software libero ed è cresciuta fino a diventare una vasta comunità di sviluppatori e utenti. È l’unica grande distribuzione non commerciale con uno statuto, un contratto sociale e documenti di politica di organizzazione del progetto.
  • Innovazioni: Debian è stata pioniera nell’uso di informazioni dettagliate sulle dipendenze tra pacchetti per garantire la stabilità del sistema anche dopo aggiornamenti significativi.

Il fondatore del progetto Debian, Ian Murdock, è stato un informatico molto influente e rispettato nel mondo del software libero. Ecco alcuni dettagli sulla sua vita e il suo impatto:

  • Nascita e formazione: Ian Murdock è nato il 28 aprile 1973 a Costanza, in Germania, e si è trasferito negli Stati Uniti con la sua famiglia quando era ancora piccolo.
  • Fondazione di Debian: Durante i suoi studi universitari, Murdock ha fondato il progetto Debian nel 1993, creando una delle distribuzioni GNU/Linux più influenti e rispettate.
  • Contributi: Oltre a Debian, Murdock ha contribuito allo sviluppo di APT (Advanced Packaging Tool) e ha fondato la distribuzione commerciale Progeny Debian.
  • Carriera: Ha lavorato come CTO della Linux Foundation e poi come vicepresidente di Sun Microsystems. Più tardi, è stato impegnato nelle tecnologie alla base del cloud, lavorando per Docker a San Francisco.
  • Scomparsa: Purtroppo, Ian Murdock è scomparso il 28 dicembre 2015 all’età di 42 anni. La sua morte è stata un grande lutto per la comunità del software libero e ha lasciato un’impronta indelebile nel settore.

Ian Murdock è ricordato per la sua visione e il suo impegno nel promuovere il software libero e per il suo manifesto Debian, che ha delineato i principi di collaborazione e apertura che continuano a guidare il progetto Debian oggi.

Ecco un elenco delle versioni di Debian rilasciate nel tempo, con i loro nomi in codice in ordine cronologico, partendo dalla prima uscita:

  1. Debian 0.01 – Rilasciata il 16 agosto 1993
  2. Debian 0.91 – Rilasciata nel 1994
  3. Debian 1.1 (Buzz) – Rilasciata nel giugno 1996
  4. Debian 1.2 (Rex) – Rilasciata nel dicembre 1996
  5. Debian 1.3 (Bo) – Rilasciata nel giugno 1997
  6. Debian 2.0 (Hamm) – Rilasciata nel luglio 1998
  7. Debian 2.1 (Slink) – Rilasciata nel marzo 1999
  8. Debian 2.2 (Potato) – Rilasciata nel agosto 2000
  9. Debian 3.0 (Woody) – Rilasciata nel luglio 2002
  10. Debian 3.1 (Sarge) – Rilasciata nel giugno 2005
  11. Debian 4.0 (Etch) – Rilasciata nel aprile 2007
  12. Debian 5.0 (Lenny) – Rilasciata nel febbraio 2009
  13. Debian 6.0 (Squeeze) – Rilasciata nel febbraio 2011
  14. Debian 7 (Wheezy) – Rilasciata nel maggio 2013
  15. Debian 8 (Jessie) – Rilasciata nel aprile 2015
  16. Debian 9 (Stretch) – Rilasciata nel giugno 2017
  17. Debian 10 (Buster) – Rilasciata nel luglio 2019
  18. Debian 11 (Bullseye) – Rilasciata nel agosto 2021
  19. Debian 12 (Bookworm) – L’attuale versione rilasciata il 10 Giugno 2023

Debian supporta una vasta gamma di architetture di computer, il che la rende estremamente versatile. Ecco alcune delle architetture supportate dalla versione corrente di Debian:

  • 32-bit PC Intel IA-32 (i386): Per i sistemi basati su CPU Intel a 32 bit
  • 64-bit PC Intel EM64T e x86-64 (amd64): Per i sistemi basati su CPU AMD a 64 bit con estensione AMD64 e tutte le CPU Intel con estensione EM64T
  • ARM (armel, armhf e AM64): Per i dispositivi ARM a 64 bit e 32 bit
  • MIPS (mips64el): Per i sistemi basati su MIPS (64-bit in modalità little-endian)
  • PPC (ppc64el): Per i sistemi IBM POWER serie 8 e 9
  • IBM System z (s390x): Per i sistemi IBM System z

Nel passato sono state supportate anche altre piattaforme hardware non più in uso così come esistono altre piattaforme supportate ma non gestite dal team Debian e infine nuove piattaforme in via di supporto come la promettente RISC-V.

Tutti i dettagli della storia della distribuzione Debian li potete leggere a questo collegamento.

Con il suo impegno per la libertà e l’apertura, Debian continua a essere una distribuzione fondamentale per gli utenti e gli sviluppatori di tutto il mondo da cui derivano una moltitudine di altre distribuzioni GNU/Linux di cui la più famosa è sicuramente Ubuntu.

Visited 137 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.