Ubuntu 17.10 si chiamerà “Artful Aardvark”

By Marco Giannini

Il nome di Ubuntu 17.10 sarà “Artful Aardvark”! Ad annunciarlo questa volta non è stato Mark Shuttleworth con il suo consueto post sul suo blog personale ma (indirettamente) la

L’aardvark (immagine via Wikipedia)
L’aardvark è il nome afrikaans (letteralmente significa “maiale di terra”) dell’oritteropo, l’unica specie vivente dell’ordine dei Tubulidentati.
Artful è inglese e sta a significare astuto, furbo.

Ubuntu 17.10 “Artful Aardvark”sarà una release molto importante perché segnerà il passaggio a GNOME Shell e Wayland.

Come fare tanti ZSilver su Razer Cortex!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Giusto oggi vi ho spiegato come Razer abbia introdotto questo meraviglio metodo per ottenere prodotti elettronici gratuitamente semplicemente giocando e accumulando ZSilver.

Beh, oggi vi do qualche dritta su come accumulare il più velocemente possibile ZSilver, senza dover perdere troppo tempo o essere accusati di averli ottenuti ingiustamente.

Come avere ZSilver velocemente

Tecnicamente, è possibile avere ZSilver senza giocare veramente, ma non in una maniera più veloce.

Se ad esempio giocate a League of Legends, uno dei giochi supportati dal programma Razer Cortex, invece di avviare partite Normali, ARAM o classificate, vi basterà iniziare delle partite di allenamento, in maniera da…rimanere immobili e ottenere ZSilver anche spegnendo lo schermo. Non vengono tra l’altro applicate penalità per questo comportamento, né su LOL, né su Cortex.

Lo stesso vale per altri giochi come DOTA 2: potete scegliere qualsiasi modalità di gioco per guadagnare ZSilver senza fare praticamente nulla. Avrete ZSilver praticamente illimitati, col limite giornaliero di 900 al giorno (tranne magari rare future eccezioni di Razer).

E via dicendo, potete sbizarrirvi con i vari titoli supportati: appena parte il pop-up che indica che si stanno per guadagnare ZSilver, potete usare la modalità pre-scelta.

OnePlus One, Fairphone 2 e Nexus 5 gli Ubuntu Phone raccomandati da UBports

By Emanuele Boncimino

sharing-caring

Dall’ultima sessione di domande e risposte tra gli utenti di Ubuntu Phone e gli sviluppatori di UBports emergono interessanti notizie sul supporto agli smartphone.

Le modifiche al progetto Ubuntu Phone

Con l’abbandono del progetto Ubuntu Phone da parte di Canonical gli utilizzatori di Ubuntu Phone OS si sentiranno spaesati. Gli sviluppatori di UBports fanno sapere che soltanto il Meizu Pro 5 ed il BQ Aquaris M10 riceveranno le nuove versioni. Agli altri invece (BQ Aquaris E4.5, BQ Aquaris E5 HD, Meizu MX4) sono assicurati gli aggiornamenti di sicurezza e per bug gravi. UBports consiglia di effettuare un nuovo flash del sistema operativo seguendo le istruzioni riportate sul loro sito. Così lo sviluppatore riuscirà a lavorare meglio sul codice che svilupperà, avendo una base solida da cui partire.

Chi è ancora tentato di passare ad Ubuntu Phone dovrebbe prendere in considerazione l’idea di comprare Fairphone 2, OnePlus One oppure Nexus 5. Per questi dispositivi sarà rilasciata la versione stabile del software.

Come riuscire a guadagnare dal progetto?

UBports ha in progetto di creare un proprio store per Ubuntu Touch, in realtà un fork di OpenStore. La procedura è piuttosto complicata dato che si devono raccogliere i consensi di tutti gli sviluppatori che hanno pubblicato app. Non è nemmeno chiaro se si potrà usare l’autenticazione attraverso Ubuntu One o l’Ubuntu SDK.

L’unica cosa certamente possibile sembra essere utilizzare Mir su un’istanza di Wayland. Buona parte del lavoro si sposta su Canonical che continuerà ad aggiornare il display server per l’IoT (Internet of Things) e non per i desktop o i dispositivi mobili. UBports spera di utilizzare anche Anbox per far gira le app Android su qualunque sistema operativo basato su Linux. Sembra sia già possibile utilizzarlo su Oneplus One con a bordo Ubuntu Phone OS.

Via Softpedia

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo OnePlus One, Fairphone 2 e Nexus 5 gli Ubuntu Phone raccomandati da UBports sembra essere il primo su Lffl.org.

OnePlus One, Fairphone 2 e Nexus 5 gli Ubuntu Phone raccomandati da UBports

By Emanuele Boncimino

sharing-caring

Dall’ultima sessione di domande e risposte tra gli utenti di Ubuntu Phone e gli sviluppatori di UBports emergono interessanti notizie sul supporto agli smartphone.

Le modifiche al progetto Ubuntu Phone

Con l’abbandono del progetto Ubuntu Phone da parte di Canonical gli utilizzatori di Ubuntu Phone OS si sentiranno spaesati. Gli sviluppatori di UBports fanno sapere che soltanto il Meizu Pro 5 ed il BQ Aquaris M10 riceveranno le nuove versioni. Agli altri invece (BQ Aquaris E4.5, BQ Aquaris E5 HD, Meizu MX4) sono assicurati gli aggiornamenti di sicurezza e per bug gravi. UBports consiglia di effettuare un nuovo flash del sistema operativo seguendo le istruzioni riportate sul loro sito. Così lo sviluppatore riuscirà a lavorare meglio sul codice che svilupperà, avendo una base solida da cui partire.

Chi è ancora tentato di passare ad Ubuntu Phone dovrebbe prendere in considerazione l’idea di comprare Fairphone 2, OnePlus One oppure Nexus 5. Per questi dispositivi sarà rilasciata la versione stabile del software.

Come riuscire a guadagnare dal progetto?

UBports ha in progetto di creare un proprio store per Ubuntu Touch, in realtà un fork di OpenStore. La procedura è piuttosto complicata dato che si devono raccogliere i consensi di tutti gli sviluppatori che hanno pubblicato app. Non è nemmeno chiaro se si potrà usare l’autenticazione attraverso Ubuntu One o l’Ubuntu SDK.

L’unica cosa certamente possibile sembra essere utilizzare Mir su un’istanza di Wayland. Buona parte del lavoro si sposta su Canonical che continuerà ad aggiornare il display server per l’IoT (Internet of Things) e non per i desktop o i dispositivi mobili. UBports spera di utilizzare anche Anbox per far gira le app Android su qualunque sistema operativo basato su Linux. Sembra sia già possibile utilizzarlo su Oneplus One con a bordo Ubuntu Phone OS.

Via Softpedia

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo OnePlus One, Fairphone 2 e Nexus 5 gli Ubuntu Phone raccomandati da UBports sembra essere il primo su Lffl.org.

Come cancellare account utente in Windows

By Gaetano Abatemarco

Avete bisogno di rimuovere un account utente sul vostro computer o dispositivo Windows? Avete paura di perdere i file personali dell’utente e non sapete come fare? Allora siete nell’articolo giusto! In questa guida vi mostreremo come cancellare un account utente in Windows, procedura non molto difficile da seguire e alla portata di tutti.

Il metodo descritto in questa guida funziona per tutte le versioni di Windows, e permette anche di mantenere i file dell’utente. Tuttavia, se avete bisogno dei dati utente, è meglio effettuare un backup manuale per sicurezza prima di procedere con la rimozione dell’account utente.

Prima di andare avanti, è necessario effettuare il login con un account utente diverso da quello che volete eliminare. L’account utente che si utilizza per il processo di rimozione deve essere un amministratore sul computer o dispositivo.

Come scaricare Windows gratisNecessitiamo di scaricare Windows 10 o i suoi precedenti rilasci senza usare torrent? Vediamo come scaricare le ISO legali dal sito Microsoft.

Eliminare account utente in Windows

Questo metodo funziona allo stesso modo per tutte le versioni di Windows: Windows 10, Windows 8.1 e Windows 7. Il primo passo è aprire il pannello di controllo: aprite ora Account utente e andate nuovamente su Account utente. Andate ora su Gestisci un altro account. Verrà visualizzato un elenco con tutti gli account utente presenti sul computer o dispositivo Windows.

Selezionare l’account utente che volete cancellare.

Ora vi verranno mostrate una serie di azioni che è possibile eseguire con l’account selezionato. Fate click su Elimina account. Vi verrà chiesto se si desidera mantenere i file dell’utente: è possibile scegliere di eliminare file oppure mantenerli. Se decidete di mantenerli, verrà creata una cartella sul desktop con il nome di tale account utente.

Le cartelle che saranno salvate sono le seguenti: Documenti, Preferiti, Musica, Immagini e Video.

Acquistare Windows con meno di 30€Perché piratare Windows con crack pieni di schifezze quando con pochi euro possiamo portare a casa una licenza legale e originale? Vediamo come ottenerla.

Se avete Windows 10…

Questo metodo funziona solo con Windows 10. Andate su Impostazioni e fate click su Account.

account windows 10 - impostazioni

Nella colonna a sinistra, cliccate su “Famiglia e altre persone”. Poi, sulla destra, selezionare l’account utente che volete eliminare e fate click su Rimuovi.

Ricordate che con questo metodo è prevista anche l’eliminazione dei file personali dell’utente e l’account utente viene eliminato senza ulteriore conferma richiesta.

Verificare se Windows è originaleEcco come scoprire se Windows è originale e dispone di attivazione genuina. Utile anche per scoprire quanto dura la licenza presente nel nostro sistema.

L’articolo Come cancellare account utente in Windows appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Instagram: inviare foto che si autodistruggono

By Gaetano Abatemarco

Instagram si arricchisce di incredibili novità ad ogni aggiornamento: l’introduzione delle storie su Instagram era in realtà solo l’inizio perché, cosa che non tutti sanno, è anche possibile inviare foto Instagram che si autodistruggono. Proprio come accade su Snapchat, anche con la famosa app di condivisione foto e video è possibile sfruttare questa caratteristica.

L’applicazione supporta le foto si autodistruggono e questa nuova funzione è integrata nei messaggi diretti di Instagram. È possibile inviare ad un amico una foto che si autodistruggerà dopo che l’ha visualizzata! Se il vostro amico prende proverà a scattare uno screenshot della foto, riceverete una notifica sul vostro dispositivo.

Come aumentare like e follower su InstagramAumentare like e follower su Instagram non è difficile ma dovrete munirvi di tempo, pazienza e seguire i consigli giusti!

Adesso andiamo a scoprire insieme come inviare foto Instagram che si autodistruggono.

Procedimento

Ci sono due modi per inviare foto che si autodistruggono su Instagram.

  1. Aprite l’applicazione Instagram e toccate l’icona di invio in alto a destra. foto che si autodistruggono instagramQuesto vi porterà alla schermata dei messaggi diretti.
  2. In fondo a questa schermata è presente un nuovo pulsante della fotocamera. Toccatelo per scattare una foto che si autodistruggerà una volta inviata.
  3. In alternativa, potete toccare una delle conversazioni già presenti tra i messaggi diretti. Toccate il nuovo pulsante della fotocamera accanto al campo di inserimento del testo per scattare una foto che si autodistruggerà.

La differenza tra i due metodi è che se si tocca il pulsante della fotocamera all’interno di una conversazione, è possibile condividere solo un’immagine con quella persona. Se volete condividere una foto con più persone, utilizzare il pulsante della fotocamera nella schermata dei messaggi diretti.

Come inviare messaggi diretti InstagramAnche su Instagram è possibile chattare in privato grazie ai messaggi diretti. Ecco come inviare messaggi, foto o video ai contatti Instagram.

Non è possibile condividere le foto già presenti nella vostra galleria. Potete solo scattare una foto e utilizzare gli strumenti di disegno e annotazione ma non potete selezionare nessuna risorsa già presente sul vostro dispositivo. Una volta inviata la foto, non apparirà all’interno di un filo di messaggi diretti bensì noterete la scritta Hai inviato una foto. Vi verrà mostrato anche un messaggio quando la foto è stata consegnata e visualizzata.

foto che si autodistruggono instagram

Se ricevete una foto temporanea, invece, vedrete una miniatura del profilo nella parte superiore dello schermo dei messaggi diretti. Sembra esattamente uguale ai cerchi per le storie che trovate nella parte superiore della schermata principale di Instagram.

I migliori hashtag Instagram 2017Per aumentare like, condivisioni e commenti a foto e video dovete usare gli hashtag giusti. Ecco a voi la lista dei migliori hashtag Instagram.

È possibile visualizzare l’immagine una volta sola e anche per pochi secondi. Dopodiché sparirà. Se il destinatario scatta uno screenshot alla foto, riceverete un avviso e troverete questo avviso anche nella conversazione del vostro contatto.

L’articolo Instagram: inviare foto che si autodistruggono appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Razer vi regala prodotti giocando: ecco come!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Forse non è recentissima come notizia, ma a giudicare da come stanno andando le cose alla Razer, risulta comunque molto più che interessante. Da circa un mese, il produttore Razer (che da tempo si occupa esclusivamente di videogiocatori e di periferiche dedicate), ha messo in circolazione un’idea geniale: giocare per avere prodotti gratis.

Razer Cortex: il programma automatico

Fondamentalmente, si inizia così. Andate a questo indirizzo e vi registrate gratuitamente. Una volta quindi registrati su Razer ZVault, installate il programma Razer Cortex e cominciate a giocare ai titoli che preferite per guadagnare ZSilver, ovvero la moneta virtuale di Razer che, raggiunta una certa somma, vi permetterà di ottenere dei codici sconto completi (quindi pagando 0 euro) per il prodotto che volete nel catalogo di Razer.

Il programma (che solitamente ha tema chiaro)

Esistono delle limitazioni?

Com’è ovvio che sia. Razer permette di guadagnare un massimo di 900 ZSilver al giorno. Questi, vengono guadagnati in circa 3 al minuto di gioco (all’inizio era 6 al minuto). A questo, aggiungete il bonus ZSilver giornaliero che arriva fino a 40 ZSilver se loggate per 7 giorni di fila (i giorni successivi verranno contati sempre come settimo giorno, quindi altri 40 ZSilver il giorno 8, il giorno 9 ecc.).

 

In più, potrete giocare solo a determinati titoli per ottenere gli ZSilver, ovvero:

League Of Legends;

DOTA 2;

Battlerite;

Overwatch;

ARK: Survival Evolved;

Counter Strike Global Offensive;

Smite;

Livelock,

Orc must die: Unchained!;

Shadow Warrior 2;

Warld of Warcraft;

Paladins.

La lista è in continua espansione e presto verranno aggiunti altri titoli.

Quali sono i premi attualmente disponibili?

Anche in questo caso la lista è in espansione, ma al momento sono disponibili i seguenti premi:


Presto dovrebbe anche arrivare una specie di tazza da 600ml circa in acciaio con Razer Chroma e tanti altri abbellimenti per gamers incalliti, davvero molto carina.

Come si ottengono i premi?

Come dicevo prima, una volta raggiunta la somma (ad esempio, cuffie Kraken 130.000), vi verrà rilasciato un codice sconto da 90€ (o giù di lì, non ricordo il prezzo delle cuffie, forse 130€) specifico per l’acquisto di quelle cuffie. Andate sullo store ufficiale Razer, lo inserite e ve le danno gratuitamente. Semplice.

Che dire: iniziate a guadagnare ZSilver!

Il kernel 3.18 riceverà un altro aggiornamento, modifiche interessanti nel 3.18.49

By Emanuele Boncimino

kernel 3.18

Aggiornamento consigliato per tutti coloro che utilizzano il kernel 3.18 LTS. La nuova versione porta con se diversi miglioramenti. Ad annunciarlo è lo sviluppatore Greg Kroah-Hartman durante il rilascio dei kernel 4.10.11, 4.9.23 LTS e 4.4.62 LTS. Il kernel Linux 3.18.49 porta con se modifiche importanti.

Doveva essere l’ultimo dei kernel 3.18 invece eccone uno nuovo!

Sembrava che non ci sarebbero più stati aggiornamenti per la famiglia di kernel 3.18 invece sono state aggiunte molte modifiche nell’ultima incarnazione. Sono interessate le architetture s390, ARM, MIPS, PowerPC(PPC), x86 e Xtensa. Migliorato il supporto ai file system XFS e FAT, aggiornati molti driver, per lo più di periferiche USB ma anche di dispositivi Bluetooth, GPU, HID e SCSI. Le pile di protocolli sonori e di rete sono state aggiornate, inseriti il Controller Area Network (CAN), il Controllo della Congestione dei Datagrammi (DCCP), l’IPv4 e IPv6, il mac80211. Secondo il breve log le modifiche coinvolgono pochi file (166) ma le righe aggiunte e rimosse all’intero codice sono diverse (3337 aggiunte, 3968 cancellazioni).

Chi non ha intenzione di passare ad un nuovo kernel dovrebbe aggiornare. Questa la raccomandazione del team di sviluppo che non sembra aver scritto la parola fine sulla famiglia 3.18. Infatti dovrebbe essere rilasciata anche una release candidate per il kernel 3.19.49 benché non si hanno notizie sui tempi. Nel frattempo chi volesse provare sul proprio sistema operativo la versione 3.18.49 può scaricare i sorgenti da qui.

Via Softpedia

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Il kernel 3.18 riceverà un altro aggiornamento, modifiche interessanti nel 3.18.49 sembra essere il primo su Lffl.org.

Come archiviare chat whatsapp

By Annaby

archiviare chat Whatsapp Android

Una delle caratteristiche di WhatsApp che forse non tutti conoscono riguarda la possibilità di archiviare le chat. Oggi scopriremo come archiviare e recuperare le chat su Whatsapp con iPhone, smartphone Android e da computer.

Archiviare chat Whatsapp su Android

Come prima cosa apriamo Whatsapp e scegliamo quale chat archiviare. Dopodiché procediamo in questo modo: tenete il dito premuto sulla chat desiderata, vedrete comparire una icona in alto a destra con una freccia rivolta verso il basso dentro a un piccolo box.

Basterà cliccarci sopra e avrete archiviato la conversazione. La chat non sarà più visibile nella lista, come potrete notare, ma niente paura: se desiderate recuperarla basterà scorrere col dito in fondo a tutte le vostre chat e vi comparirà la scritta chat archiviate.

chat archiviate whatsapp

Premete su questa voce e vi compariranno tutte le chat archiviate. Esattamente come prima, basterà tener premuta la chat e ricomparirà l’icona che questa volta ripristinerà la vostra conversazione, la quale sarà di nuovo visibile sul vostro Whatsapp.

ripristinare chat archiviata whatsapp

Se invece desiderate archiviare tutte le vostre chat, bisognerà soltanto aprire Whatsapp e premere sull’icona del menù in alto a destra con i tre puntini e selezionare Impostazioni -> Chat -> Cronologia Chat e pigiare sulla voce Archivia tutte le chat e premere la voce OK.

Nel caso in cui vorrete ripristinare di nuovo tutte le chat, dovrete soltanto ripercorrere gli stessi procedimenti di prima (Impostazioni -> Chat -> Cronologia Chat) e vi comparirà la scritta Estrai tutte le Chat dall’Archivio.

Come si usa WhatsApp: trucchi e suggerimentiScopriamo insieme i trucchi WhatsApp per poter sfruttare al meglio la più diffusa e utilizzata app di messaggistica istantanea.

Archiviare chat WhatsApp su iPhone o iPad

Per quanto riguarda gli iPhone o iPad, per archiviare una conversazione su Whatsapp bisogna soltanto tener premuto sulla chat desiderata facendo scorrere il dito da destra verso sinistra e premere sulla voce Archivia che vi comparirà sulla destra. Se invece vorrete archiviare più di una chat, basterà selezionare la voce Modifica che vi comparirà in alto a sinistra dopo aver tenuto premuto sulla chat desiderata. A questo punto premete su tutte le chat che intendete archiviare facendo comparire la spunta accanto ogni chat. Una volta selezionate tutte le chat, in basso a sinistra spunterà la voce Archivia, toccate su di essa e l’operazione sarà terminata.

Per poter controllare e ripristinare le vostre chat potete utilizzare la barra di ricerca presente nella scheda chat o fare uno swipe dall’alto verso il basso su di essa e premere sulla voce Chat archiviate che vi comparirà subito dopo. Scegliete la chat da salvare selezionandola e strisciando col dito da destra verso sinistra e pigiare sulla voce Estrai comparsa sul lato della chat.

Archiviare chat whatsapp iphone

Invece per Archiviare tutte le chat del vostro Whatsapp dovrete soltanto andare nelle Impostazioni dell’applicazione, cliccare sull’icona Chat e premere sulla voce Archivia tutte le chat. Lo stesso discorso vale per ripristinarle tutte, i passaggi sono sempre gli stessi con l’unica differenza che nell’ultima schermata vi comparirà la voce Estrarre tutte le Chat.

Stato WhatsApp: tutto quello che dovete sapereDopo l’arrivo delle Storie su Instagram e Facebook, scopriamo insieme le novità introdotte con gli Stati di WhatsApp

Archiviare chat su Whatsapp Web

Vi starete chiedendo se anche da Whatsapp Web, che potete utilizzare tramite PC, è possibile archiviare le conversazioni. Certo, ed è assolutamente semplice. Come prima cosa bisogna sempre scegliere la chat che si desidera archiviare e lasciare il puntatore del mouse su di essa. Come potrete notare, sulla destra della chat comparirà una piccola freccia verso il basso, così come dimostro in foto, e cliccarci sopra.

Come usare WhatsApp WebPerché utilizzare lo smartphone quando potete chattare dal vostro PC sfruttando WhatsApp Web? Ed è semplicissimo da utilizzare!

La prima voce che compare è proprio Archivia Chat, procedete e la chat verrà archiviata.

archiviare chat whatsapp web

Per poterla recuperare è semplicissimo. Dal menù principale di Whatsapp, cliccate sull’icona delle impostazioni in alto a destra delle chat, disegnata con tre puntini, e selezionate la voce Archiviate.

chat archiviate whatsapp web

Comparirà la vostra chat archiviata e passandoci col mouse sopra, proprio come nel passaggio iniziale, bisognerà cliccare sulla freccia rivolta verso il basso che mostrerà la voce Estrai Chat dall’Archivio.
estrarre chat archiviata whatsapp web

Conclusioni

Come avete potuto osservare, archiviare chat WhatsApp non è un procedimento difficile. Anche il ripristino delle conversazioni è molto semplice! Se avete dubbi o domande in merito non esitate a lasciare un commento!

L’articolo Come archiviare chat whatsapp appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Rilasciato Mozilla Firefox 53.0

By Matteo Gatti

firefox 53

 

Mozilla Firefox 53 è stato ufficialmente rilasciato ed è disponibile per il download.

Il famoso browser open-source e multi piattaforma si aggiorna, con una buona serie di novità: vediamole insieme.

Firefox 53.0

Oltre alla correzione di bug e fix di sicurezza gli sviluppatori hanno introdotto nuovi temi Compatto Chiaro e Compatto Scuro che, come lascia presagire il nome, risultano più compatti e consentono di risparmiare spazio sullo schermo. I nuovi temi sono attivabili a discrezione dell’utente e non sostituiscono il tema standard di Firefox. La modalità lettura è ora in grado di mostrare il tempo di lettura stimato di un articolo.

Ulteriori novità:

  • Aggiornato il design della schermata di richiesta permessi per un sito
  • Nuovo design per i controlli audio e video
  • Termina il supporto di Firefox per Linux per i processori più vecchi di Pentium 4 e AMD Opteron (come vi avevamo annunciato un mese fa)
  • Gli ultimi caratteri del titolo nelle schede sono abbreviati da un effetto fade out anziché dai punti di sospensione per rendere il titolo più visibile
  • Supporto per i video WebM con canale alfa, che permette la riproduzione di video con sfondi trasparenti

Per aggiornare è necessario attendere l’arrivo dell’update nei repository della propria distribuzione.

Quantum Compositor

Merita una menzione particolare la versione per Windows che risulta più veloce e più stabile grazie a Quantum Compositor che consente di avere un processo separato per il compositing grafico

Dal punto di vista tecnico gli sviluppatori hanno isolato un componente fondamentale del motore interno di Firefox (il compositore grafico), mettendolo in esecuzione in un processo separato dal processo principale del browser. Il compositore determina che cosa venga visualizzato sullo schermo fondendo in un’unica immagine tutti i livelli di grafica elaborati dal browser.

Poiché sfrutta il processore della scheda grafica (GPU) invece del processore tradizionale (CPU), il Quantum Compositor riesce a elaborare dati a una velocità elevata. Grazie all’esecuzione in un processo separato, un eventuale arresto anomalo di Quantum Compositor causato da bug nei driver della scheda video non comporterebbe l’interruzione dell’intera sessione di Firefox, e neppure un blocco della scheda attualmente aperta.

Quantum Compositor ha consentito di ridurre gli arresti anomali del browser di circa il 10%. Questa nuova funzione sarà attivata per circa il 70% degli utenti Firefox: quelli su Windows 10, 8 e 7 (con Platform Update), sui computer con schede grafiche Intel, Nvidia o AMD.

Segnalo inoltre che Windows XP e Windows Vista non sono più supportati da Firefox 53 così come la versione a 32 bit di Mac OS X

Sharing is Caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

 

L’articolo Rilasciato Mozilla Firefox 53.0 sembra essere il primo su Lffl.org.