Come funziona Google Home

Dopo averlo visto a casa di un amico o esposto in un negozio di elettronica, vorreste sapere adesso come funziona Google Home. Si tratta di uno speaker davvero interessante che mette a disposizione tantissime funzionalità particolari che potrebbero essere utili a molte persone nella vita quotidiana. In questa nuova guida odierna ve ne parleremo in maniera dettagliata.

Google Home: cos’è e quanto costa

Come anticipato ad inizio guida, Google Home è un dispositivo intelligente realizzato dal colosso di Mountain View che consente di essere utilizzato sia come un normale speaker per ascoltare i brani musicali preferiti che come un comodo assistente personale gestibile tramite comandi vocali.

Una delle funzionalità più interessanti offerte da questo prodotto tecnologico è la possibilità di controllarlo semplicemente con la voce. Ad esempio, potete accendere la luce della cameretta tramite un oppure conoscere il meteo giornaliero in un batter d’occhio. In questo momento, Home può essere utilizzato con tantissimi servizi come Spotify, Play Musica, TuneIn, Deezer, Nest, Philips Hue, TP-Link, D-Link, Netatmo, YouTube, Netflix e tanti altri ancora.

Google ha portato in Italia soltanto due modelli del suo speaker: Home e Home Mini. Dunque, ha lasciato fuori il Google Home Max (il modello più potente). Prima di scoprire come funziona Google Home, è necessario valutare attentamente l’acquisto in base alle vostre esigenze, conoscendo le differenze principali tra i due modelli. Il Google Home ha un prezzo di listino di 149 euro ed è praticamente il modello più grande e potente. Esso vanta 4 speaker posizionati nella parte inferiore che lo rendono ideale per chi è alla ricerca di una migliore qualità audio durante l’ascolto dei brani preferiti.

In aggiunta, Home riesce a percepire meglio la voce rispetto al modello più piccolo e inoltre vanta un connettore proprietario. Oltre a questo, l’altoparlante smart dispone di una superficie superiore touch la quale permette di aumentare e diminuire il volume, di riprodurre o mettere in pausa un brano musicale e altro ancora con un semplice tap.

Il Google Home Mini, invece, costa 59 euro ed è dedicato a tutte quelle persone che cercano una soluzione compatta e portatile ma allo stesso tempo prestante. L’unica vera differenza rispetto al fratello maggiore è la qualità audio. Oltre a questo, Home Mini non dispone di una superficie touch ma permette di aumentare o diminuire il volume premendo semplicemente i lati destro e sinistro.

Rispetto al modello più grande, però, può essere alimentato tramite un connettore micro USB, quindi facilmente reperibile in caso di rotture. Spesso catene di elettronica di consumo come MediaWorld ed Unieuro propongono delle offerte davvero interessanti con in abbinata alcuni prodotti smart assieme ai due speaker intelligenti.

Entrambi i device dispongono di un pulsante esterno che consente di disattivare/attivare il microfono. Proprio come gli altri speaker presenti sul mercato, Google Home non si alimenta attraverso una batteria integrata, dunque è necessario mantenerlo collegato a una presa elettrica per funzionare.

A livello di funzionalità, entrambi gli altoparlanti intelligenti di Big G sono in grado di riprodurre musica, rispondere alle domande poste, effettuare calcoli matematici, creare promemoria, impostare sveglie e timer, leggere le ultime news e così via.

Infine, rimanendo sempre nel comparto feature, entrambi i modelli di Google Home possono essere abbinati ad altri speaker Bluetooth (per aumentarne la potenza audio) e dispositivi smart come lampadine, termostati e così via.

Come configurare Google Home

Per sfruttare al meglio lo speaker e Google Assistant integrato è necessario effettuare una configurazione.

Per affrontare al meglio l’intera procedura, basterà seguire attentamente i passaggi che vi elenchiamo qui sotto:

  • Innanzitutto, collegate lo smart speaker a una presa di corrente utilizzando l’alimentatore fornito in dotazione.
  • Dopo il messaggio di benvenuto di Google Home, procedete con il download dell’app ufficiale dal Play Store per Android o dall’App Store per iOS.
  • Una volta completata l’installazione del software di Big G, avviatelo e pigiate su Inizia.
  • Nel passaggio successivo, scegliere l’account Google con il quale volete utilizzare l’assistente vocale. Nel caso in cui non comparisse la sezione Conferma account, premete su Utilizza un altro account e continuate seguendo la procedura guidata per effettuare l’accesso. In alternativa, tappate su Utilizza un altro account e Crea account qualora non aveste un account Google.
  • Completato l’accesso, premete su Crea un’altra casa e poi scegliete Avanti per aggiungere la vostra casa alla lista delle abitazioni ed edifici nel quale utilizzerete lo speaker intelligente.
  • Dopo aver compilato i campi mostrati sullo schermo, premete su Avanti, tappate sul pulsante Aggiungi e scegliete Configura dispositivo.
  • A questo punto, pigiate su Configura nuovi dispositivi e assicuratevi che sia selezionato l’edificio creato poco fa.
  • Dopo aver premuto su Avanti, attendete qualche istante affinché il vostro Home venga trovato.
  • Non appena compare la scritta Dispositivo Google Home trovato, pigiate su Avanti per procedere con la configurazione del gadget seguendo la semplice procedura guidata.
  • Dunque, tappate sul pulsante se avete sentito il suono emesso dall’altoparlante smart oppure su Riprova per ripetere l’operazione.
  • Nello step successivo, indicate il luogo dove si trova il dispositivo fra Bagno, Camera da letto, Camera matrimoniale, Capanno, Corridoio, Cucina, Garage e così via. In alternativa, tappate su Aggiungi stanza personalizzata per aggiungerne una nuova.
  • Dalla schermata Scegli la rete Wi-Fi, selezionate la rete wireless alla quale volete collegare Google Home e premete su Avanti per proseguire inserendo la password.
  • Dopo aver tappato su Collega, dovrebbe comparire la scritta Connesso che sta ad indicare l’effettiva connessione di Home alla rete Wi-Fi scelta.
  • Ora, premete su Avanti e poi pigiate su Attiva per abilitare le opzioni Informazioni del dispositivo. In questo modo Home salverà informazioni su contatti, applicazioni, calendario e così via.
  • Fate la stessa cosa anche per Attività vocale e audio per avere un’esperienza completa.
  • Dalla schermata che compare, impostate il Voice Match che permetterà all’Home di attivarsi dopo aver riconosciuto la vostra voce.
  • Attraverso la schermata Aggiungi i servizi multimediali, potete settare il servizio di streaming audio e video preferiti fra quelli proposti (es. YouTube e Netflix).
  • Completate la procedura di configurazione di Google Home pigiando semplicemente sul pulsante Termina configurazione.

Come funziona Google Home

Una volta effettuata correttamente la configurazione del dispositivo smart, potete utilizzarlo sfruttando dei semplici comandi vocali oppure attraverso l’applicazione ufficiale dal vostro smartphone/tablet Android o iOS. Per usare lo speaker tramite voce, basta semplicemente attivare l’assistente vocale pronunciando OK Google o Hey Google seguito dal comando che volete impartire.

Ad esempio, se volete conoscere le previsioni meteo della vostra città, basta semplicemente dire “OK Google, che tempo fa oggi?” oppure “Hey Google, oggi devo prendere l’ombrello?“. La guida ufficiale la trovate sul sito Internet di Google. Se volete interrompere Google Home, potete farlo in qualsiasi momento attraverso il comando “Hey Google, stop” o “OK Google, fermati“.

Se vi state chiedendo come funziona Google Home attraverso l’applicazione ufficiale, vi rispondiamo che è possibile fare molto di più che impartire comandi vocali allo speaker intelligente. Ad esempio, potete gestire il dispositivo tramite il comando Riproduci oppure creare e configurare nuovi edifici, aggiungere nuovi membri della famiglia oppure collegare dei servizi multimediali tramite il pulsante Aggiungi.

Dalle Impostazioni, invece, è possibile modificare il nome del vostro Home, aggiungere stanze e nuovi membri della famiglia oppure gestire l’edificio scelto. Qualora l’altoparlante fosse in uso, potete interrompere la riproduzione pigiando semplicemente sul pulsante Interrompi trasmissione. Dalle Impostazioni (accessibili pigiando sull’icona ingranaggio collocata in alto a destra), invece, è possibile gestire varie informazioni come gli account connessi, settare l’altoparlante predefinito, impostare il nome e così via.

Dalla sezione Servizi dell’assistente Google, potete, per esempio, accedere alla lista della spesa (contenente tutti gli elementi aggiunti tramite comando vocale). Attraverso la sezione I tuoi luoghi di Altre impostazioni è possibile impostare l’indirizzo di casa od ufficio per chiedere un informazioni sul traffico, ad esempio.

Tramite la scheda Assistente potete aggiungere nuovi dispositivi smart home (es. luci o termostati smart) oppure programmare una routine creando comandi multipli che lo speaker svolgerà dopo aver pronunciato “OK Google, buongiorno“. Attraverso la scheda Servizi, infine, è possibile leggere le ultime notizie pubblicate in rete, settare il calendario preferito e impostare servizi e numeri predefiniti.

È possibile gestire Google Home pure da computer sfruttando il browser Chrome. L’unico requisito da rispettare è che sia il computer che l’assistente devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi. Tutto quello che bisogna fare è avviare Chrome, collegarvi a una pagina Web dove è presente un contenuto audio, far partire lo streaming della traccia musicale o del video preferito, cliccare sui 3 puntini presenti in alto a destra e scegliere Trasmetti. Dal menu che compare, premete su Google Home sotto a Trasmetti a per ascoltare l’audio riprodotto sullo speaker.

Sempre tramite il popolare browser del colosso di Mountain View, è possibile ascoltare una canzone o qualsiasi file audio salvata/o sul PC in maniera molto semplice. Basta accedere sempre all’opzione Trasmetti e scegliere Trasmetti file che trovate nella sezione Seleziona fonte di Trasmetti a. Dopo aver scelto il file da riprodurre, selezionate Google Home per avviare la riproduzione.

Source: https://www.chimerarevo.com/guide/come-funziona-google-home-321903/

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.