Installazione di Kali Linux su VirtualBox: modo più rapido e sicuro

Questo tutorial vi mostra come installare Kali Linux su Virtual Box in Windows e Linux nel modo più rapido possibile.

Kali Linux è una delle migliori distribuzioni Linux per gli appassionati di hacking e sicurezza.

Poiché si occupa di argomenti sensibili come l’hacking, è come un’arma a doppio taglio.Mentre è possibile installare Kali Linux sostituendo il sistema operativo esistente, utilizzarlo tramite una macchina virtuale è un’opzione migliore e più sicura.Con Virtual Box, puoi usare Kali Linux come una normale applicazione nel tuo sistema Windows/Linux. È quasi come eseguire VLC o un gioco nel tuo sistema.Anche l’utilizzo di Kali Linux in una macchina virtuale è sicuro. Qualunque cosa tu faccia all’interno di Kali Linux NON avrà alcun impatto sul tuo ‘sistema host’ (cioè sul tuo sistema operativo Windows o Linux originale). Il tuo attuale sistema operativo non sarà modificato e i tuoi dati nel sistema host saranno al sicuro.Kali Linux on Virtual Box

Come installare Kali Linux su VirtualBox

Userò VirtualBox qui.

È una meravigliosa soluzione di virtualizzazione open source per chiunque (uso professionale o personale). È disponibile gratuitamente.

In questo tutorial parleremo in particolare di Kali Linux ma è possibile installare quasi tutti i sistemi operativi i cui file ISO esistono o è disponibile un file di salvataggio della macchina virtuale pre-costruito.

Nota: si applicano gli stessi passaggi per Windows e Linux che esegue VirtualBox.

Come ho già detto, puoi avere Windows o Linux installati come host. Ma, in questo caso, ho installato Windows 10 (non mi odiare!) Dove cerco di installare Kali Linux in VirtualBox passo dopo passo.

E la parte migliore è che, anche se ti capita di utilizzare una distro GNU/Linux come sistema operativo principale, saranno applicabili gli stessi passaggi!

Ti chiedi, come? Vediamo…

Guida passo passo per installare Kali Linux su VirtualBox

Useremo specificamente un’immagine Kali Linux creata appositamente per VirtualBox. Puoi anche scaricare il file ISO per Kali Linux e creare una nuova macchina virtuale – ma perché farlo quando hai un’alternativa facile?

1. Scarica e installa VirtualBox

La prima cosa che devi fare è scaricare e installare VirtualBox dal sito ufficiale di Oracle.

 

Una volta scaricato il programma di installazione, fare doppio clic su di esso per installare VirtualBox. Lo stesso vale per l’installazione di VirtualBox su Ubuntu/Fedora Linux.

2. Scarica l’immagine virtuale pronta all’uso di Kali Linux

Dopo averlo installato correttamente, vai alla pagina di download di Offensive Security per scaricare l’immagine della VM per VirtualBox. Se cambi idea e utilizzare VMware, è disponibile anche questo.

Kali Linux Virtual Box Image

Come puoi vedere la dimensione del file supera i 3 GB, dovresti utilizzare l’opzione torrent o scaricarla utilizzando un gestore di download.

3. Installare Kali Linux su Virtual Box

Una volta installato VirtualBox e scaricato l’immagine Kali Linux, è sufficiente importarla in VirtualBox per farla funzionare.

Ecco come importare l’immagine VirtualBox per Kali Linux:

Passaggio 1 : Avvia VirtualBox. Noterai un pulsante Importa : fai clic su di esso

virtualbox import

Passaggio 2: Successivamente, sfoglia e scegli il file appena scaricato per importarlo (come puoi vedere nell’immagine qui sotto). Il nome del file dovrebbe iniziare con ‘kalilinux’ e finire con estensione .ova.

virtualbox import file

Una Volta selezionato, procedere cliccando su Avanti.

Passo 3 : Ora, ti verranno mostrate le impostazioni per la macchina virtuale che stai per importare. Quindi, puoi personalizzarle o meno. Va bene se vai con le impostazioni predefinite.

È necessario selezionare un percorso in cui sia disponibile spazio di archiviazione sufficiente. Non consiglierei mai il drive C: su Windows.

virtualbox kali linux settings

Importazione hard disk come VDI

In questa videata, l’opzione VDI si riferisce a montare virtualmente i dischi rigidi allocando lo spazio di archiviazione impostato.

Dopo aver terminato le impostazioni, premi Importa e attendi qualche istante.

Passaggio 4: lo vedrai ora elencato. Quindi, premi Start per avviarlo.

All’inizio potresti ricevere un errore per il supporto del controller della porta USB 2.0, puoi disabilitarlo per risolverlo o semplicemente seguire le istruzioni sullo schermo per installare un pacchetto aggiuntivo per risolverlo. E hai finito!

kali linux on windows virtual box

Spero che questa guida ti aiuti a installare facilmente Kali Linux su Virtual Box. Ovviamente, Kali Linux ha molti strumenti utili per i test di penetrazione: buona fortuna!

Suggerimento : sia Kali Linux che Ubuntu sono basati su Debian. Se si riscontrano problemi o errori con Kali Linux, è possibile seguire i tutorials previsti per Ubuntu o Debian su Internet.

Bonus: Guida gratuita di Kali Linux

Se stai iniziando con Kali Linux, sarà una buona idea sapere come usare Kali Linux.

Offensive Security, la società dietro Kali Linux, ha creato una guida che spiega le basi di Linux, le basi di Kali Linux, la configurazione, le impostazioni. Ha anche alcuni capitoli sui test di penetrazione e sugli strumenti di sicurezza.

Fondamentalmente, ha tutto il necessario per iniziare con Kali Linux. E la cosa migliore è che il libro è disponibile per il download gratuitamente.

Fateci sapere nei commenti qui sotto se affrontate un problema o semplicemente condividete la vostra esperienza con Kali Linux su VirtualBox.

Source: https://itsfoss.com/install-kali-linux-virtualbox/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.