Valve aumenta la compatibilità Giochi con Linux: nasce “Proton”!

By Salvo Cirmi (Tux1)

Valve non smette di stupire e, dopo anni di successi dovuti principalmente alla serie videoludica Half-Life e più recentemente a Left4Dead, ecco che crea un programma di nome Proton, che farà felici molti videogiocatori che prediligono il sistema operativo Linux.

Proton altro non è che un tool che, unito a Steam, permette di eseguire diversi giochi nati esclusivamente per Windows o MacOS, di partire anche su Linux. Tutto ciò è possibile utilizzando Wine come base e Steam Play (ammesso utilizzate la versione Beta di Steam).

Un logo così, a caso.

La pagina ufficiale che illustra la novità dice (trovate anche la lista dei giochi attualmente funzionanti):

Oggi siamo lieti di annunciare il

rilascio del frutto di questo lavoro: la beta di una nuova versione di Steam Play, migliorata per tutti gli utenti Linux! Questa versione include una distribuzione modificata di Wine chiamata “Proton”, che garantisce la compatibilità con i titoli Windows. Di seguito alcuni dei miglioramenti che apporta:

  • I giochi Windows che al momento non sono disponibili su Linux possono ora essere installati ed eseguiti direttamente dal client di Steam per Linux, con l’aggiunta del supporto nativo di Steamworks e OpenVR.
  • Le implementazioni DirectX 11 e 12 sono ora basate su Vulkan, migliorando così la compatibilità di gioco e riducendo l’impatto sulle prestazioni.
  • Il supporto della modalità schermo intero è stato migliorato: la finestra dei giochi a schermo intero verrà estesa perfettamente alle dimensioni desiderate senza interferire con la risoluzione nativa del monitor e senza richiedere l’uso di un desktop virtuale.
  • Miglioramento della compatibilità con i controller di gioco: i giochi riconoscono automaticamente tutti i controller supportati da Steam. La compatibilità con i controller sarà perfino migliore di quella della versione originale del gioco.
  • Miglioramento significativo delle prestazioni per i giochi multithread rispetto a quelle con la versione ordinaria di Wine.

insomma, una sorta di Wine migliorato e dedicato al gaming su Linux, perfezionato da Valve e che potrebbe portare grandi soddisfazioni. Trovate il codice sorgente di Proton qui.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 20 Ottobre 2019

    […] I motivi per cui Intel ha deciso di tornare al mercato delle GPU dedicato potrebbero non essere collegati ai giochi ma cercare di offrire soluzioni che coprano meglio settori come l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning. D’altra parte, nonostante i grandi progressi che comportera la Gen 12, non sembra che Intel sarà in grado di competere con la fascia alta NVIDIA e AMD, essendo il suo piano (almeno per quello che è noto al momento) di raggiungerli al vertice tra qualche anno. Ciò significa che l’importante non è tanto iniziare forte ma migliorare costantemente, una situazione che gli utenti GNU/Linux conoscono già su progetti come Steam Play/Proton. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.