Rilasciato VirtualBox 7.0.16

Rilasciato VirtualBox 7.0.16

Oracle VM VirtualBox è un potente strumento di virtualizzazione x86, ovvero 32 bit, e AMD64/Intel64, ovvero 64 bit, multi-piattaforma per uso aziendale e domestico. Destinato all’uso sia come server che desktop, ora è l’unica soluzione di virtualizzazione di qualità professionale che è anche software libero e open source.

Oracle VM VirtualBox, precedentemente noto come Sun VirtualBoxSun xVM VirtualBox e Innotek VirtualBox, è attualmente chiamato semplicemente col nome di VirtualBox.

Con VirtualBox, l’utente può configurare, creare e usare più sistemi operativi detti “ospiti” o “guest”, nel proprio PC usando un solo sistema operativo “host”, nelle cosiddette “macchine virtuali” o “VM”. Ciascuna macchina virtuale può essere configurata in modo indipendente, scegliendo quale hardware e periferiche configurare.

VirtualBox è stato sviluppato inizialmente da Innotek GmbH, una società tedesca. La prima versione è stata rilasciata il 15 gennaio 2007. Successivamente, il 12 febbraio 2008, Sun Microsystems ha acquistato Innotek GmbH. Infine, l’acquisizione di Sun da parte di Oracle Corporation è stata perfezionata il 27 gennaio 2010 ed è da questa data che il software è noto come Oracle VM VirtualBox.

Attualmente, VirtualBox funziona su host Linux, Windows, Macintosh e Solaris e supporta un gran numero di sistemi operativi tra cui i sistemi GNU/Linux, Windows (NT 4.0, 2000, XP, Server 2003, Vista, Windows 7, Windows 8, Windows 10 ), DOS/Windows 3.x, MacOS, Solaris e OpenSolaris, OS/2 Warp, NetBSD, FreeBSD e OpenBSD.

Alcune delle funzionalità di VirtualBox sono:

  • Modularità: VirtualBox ha un design estremamente modulare con interfacce di programmazione interne ben definite e un design client/server. Ciò semplifica il controllo da più interfacce contemporaneamente: ad esempio, puoi avviare una macchina virtuale in una tipica GUI della macchina virtuale e quindi controllare quella macchina dalla riga di comando o eventualmente da remoto. VirtualBox viene fornito anche con un kit di sviluppo software completo: anche se è un software open source, non è necessario mettere mano al codice sorgente per scrivere una nuova interfaccia per VirtualBox.
  • Descrizioni della macchina virtuale in XML: Le impostazioni di configurazione delle macchine virtuali sono archiviate interamente in XML e sono indipendenti dalle macchine locali. Le definizioni delle macchine virtuali possono quindi essere facilmente trasferite su altri computer con un semplice copia/incolla del file XML.

Ieri, Oracle ha rilasciato VirtualBox 7.0.16 come nuovo aggiornamento stabile del suo software di virtualizzazione open source apportando alcune modifiche interessanti per gli utenti Linux.

La versione VirtualBox 7.0.16 arriva 3 mesi dopo VirtualBox 7.0.14 (le versioni dispari non esistono come versioni stabili), ed introduce il supporto iniziale per il kernel Linux 6.8 in Linux Guest Additions, il che significa che ora puoi anche eseguire distribuzioni GNU/Linux basate sul kernel Linux 6.8 all’interno di macchine virtuali.

VirtualBox 7.0.16 introduce anche il supporto iniziale per la prossima serie di kernel Linux 6.9 sia per le macchine virtuali che per gli host Linux, consentendo di installare VirtualBox su una macchina che esegue il kernel Linux 6.9, nonché di eseguire distribuzioni GNU/Linux basate sul kernel Linux 6.9 all’interno di macchine virtuali.

Ulteriori aggiornamenti e correzioni di bug direttamente dal file di Registro delle modifiche di VirtualBox 7.0.16:

  • VMM: corretta una “guru meditation” che eseguiva guest nidificati utilizzando l’hypervisor KVM nel guest sugli host Intel (bug n. 21805).
  • VMM: risolto il crash della VM Linux su alcuni modelli AMD recenti
  • USB: risolto il problema relativo alla gestione errata dei pacchetti brevi da parte del controller EHCI (bug n. 20726)
  • Audio: Introdotti miglioramenti generali
  • VBoxManage e vboximg-mount: informazioni sull’utilizzo e documentazione aggiornate (bug n. 21895, n. 21992 e n. 21993)
  • Controllo guest: risolto il problema con l’avvio dei processi guest di Windows nella sessione Windows corretta (regressione 7.0)
  • Host Linux: risolto il problema quando VBox.sh eliminava il socket IPC VBoxSVC errato quando la VM veniva avviata utilizzando sudo (bug n. 20928)
  • Host Linux: risolto il problema relativo alla creazione dei moduli del kernel durante l’utilizzo di GCC 13.2
  • Host macOS: risolto il problema per cui App Nap influiva sulle prestazioni della VM (bug n. 18678)
  • Host e guest Linux: aggiunte correzioni relative agli avvisi UBSAN scoperti sulle recenti distribuzioni Linux (bug n. 21877)
  • Host e guest Linux: aggiunta la possibilità di impedire il caricamento automatico del modulo del kernel durante l’avvio del sistema aggiungendo mod_name.disabled=1 nella riga di comando del kernel
  • Host e guest Linux: aggiunto il supporto iniziale per il kernel 6.9 (bug n. 22033)
  • Host e guest Linux: risolto l’avviso mk_pte introdotto nel kernel 6.6 (bug n. 21898).
  • Aggiunte guest Linux: aggiunto il supporto iniziale per il kernel 6.8
  • Aggiunte guest Windows: introdotti miglioramenti generali nell’area grafica

Puoi scaricare VirtualBox 7.0.16 dalla pagina dei download del sito web per tutte le piattaforme supportate. Non dimenticare di scaricare e installare anche Oracle VM VirtualBox Extension Pack dalla stessa pagina.

Fonte: https://linuxiac.com/virtualbox-7-0-16-launches-with-numerous-fixes-and-enhancements/
Fonte: https://9to5linux.com/virtualbox-7-0-16-released-with-initial-support-for-linux-6-8-and-6-9-kernels
Fonte: https://www.neowin.net/software/virtualbox-7016/

Visited 8 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.