Auto-cpufreq: nuovo CPU power-optimizer per Linux


Ultimo aggiornamento:11 Gennaio 2020

Auto-cpufreq è un nuovo tool sviluppato per portatili che montano CPU Intel e OS Linux. È uno strumento automatico di ottimizzazione della velocità e della potenza della CPU che mira a migliorare la durata della batteria minimizzando i compromessi.

Lo strumento modifica lo scaling della frequenza della CPU, il governor (passa da performance a risparmio energetico, queste sono le uniche 2 modalità supportate dal driver intel_pstate) e il turbo boost al variare dello stato della batteria e del system load. Può anche mostrare alcune informazioni di base sul sistema, monitorare la frequenza e la temperatura della CPU per ciascun core oltre al carico del sistema e lo stato della batteria.

Il vero punto forte del tool è proprio la possibilità di cambiare il governor della CPU in modo dinamico al variare delle condizioni operative.

Ad oggi il tool supporta solo CPU Intel sui portatili ma gli sviluppatori stanno lavorando anche per la compatbilità con processori AMD. Inoltre in futuro arriverà anche la compatibilità con pc desktop e server.

Auto-cpufreq non interferisce con TLP e i due tool possono coesistere. TLP è un progetto che va a migliorare i consumi energetici del nostro portatile modificando le varie frequenze del processore, imponendo una migliore gestione delle performance su pc multi core oltre ad agire su alcuni componenti come scheda Wi-Fi, hard disk, PCI Express, unità ottiche etc. Ve ne ho parlato a marzo qui su LFFL.

Auto-cpufreq, 3 modalità di funzionamento

Auto-cpufreq ha ben 3 modalità operative.

  • --monitor permette di vedere quali opzioni di sistema si possono modificare senza cambiare nulla;
  • --live permette di apportare delle modifiche ma solo temporanee, fino al prossimo riavvio del sistema consentendo di testare il sistema in una modalità operativa differente da quella standard;
  • --install è la modalità operativa definitiva che consente di mantenere le modifiche apportate in modo permanente;

Il comando --log consente di controllare la modalità operativa attuale. Invece nel caso si voglia rimuovere l’auto-cpufreq daemon bisogna dare il comando --remove.

Tutte le funzionalità del tool sono riassunte in questo video prodotto dagli sviluppatori e caricato su youtube a inizio anno.

Per ulteriori dettagli la pagina ufficiale del progetto.

sharing-caring-1

Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Fonte: https://www.lffl.org/2020/01/auto-cpufreq-cpu-power-optimizer-per-linux.html

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.