In Assia usare Office 365 a scuola è illegale perché i dati personali degli studenti vengono spediti in USA

banchi aula scuola

L’uso di Microsoft Office 365 a scuola è illegale perché i dati personali degli studenti vengono spediti in USA. Questo è quanto ha stabilito il commissario dell’Assia per la protezione dei dati e la libertà di informazione.

Per chi non lo sapesse l’Assia (o Hessen) è uno dei sedici stati federati della Germania, nazione sempre molto attenta alle tematiche relative alla privacy dei suoi cittadini.

Da anni in Germani si discute se le scuole possono utilizzare Microsoft Office 365 in conformità con le normative sulla protezione dei dati. L’uso di applicazioni cloud da parte delle scuole non è generalmente un problema per la protezione dei dati. Molte scuole in Assia stanno già utilizzando soluzioni cloud come, ad esempio, della piattaforma di apprendimento o del class book elettronico. Le scuole possono utilizzare le applicazioni digitali nel rispetto della protezione dei dati, per quanto sia garantita la sicurezza dell’elaborazione dei dati e la partecipazione degli alunni

Perché la situazione con Microsoft è diversa?

La situazione legale è diversa per Office 365 come soluzione cloud. L’aspetto cruciale è se la scuola, in quanto istituzione pubblica, può memorizzare dati personali (di bambini) in un cloud (europeo), esposto, ad esempio, ad un possibile accesso da parte delle autorità statunitensi.
Le istituzioni pubbliche in Germani hanno una responsabilità speciale in merito all’ammissibilità e alla tracciabilità del trattamento dei dati personali. Anche la sovranità digitale dell’elaborazione dei dati statali deve essere garantita. Inoltre, vi è un altro problema che l’Ufficio federale per la sicurezza delle informazioni ha segnalato al pubblico nell’autunno del 2018. Con l’uso del sistema operativo Windows 10, una grande quantità di dati di telemetria viene trasmessa a Microsoft, il cui contenuto non è stato chiarito nonostante le ripetute richieste. Tali dati vengono anche trasmessi quando si utilizza Office 365.

Può la scuola risolvere il problema con il consento?

Finora la scuola si basa sul consenso degli interessati epr quanto riguarda il digitale. L’elaborazione dei dati personali avviene a scuola o attraverso la scuola. Se il consenso dell’interessato in determinate situazioni giustifica l’elaborazione digitale, i dati pesonali possono essere omessi. Tuttavia, in connessione con l’uso di Office 365 nel cloud, il consento non fornisce una soluzione poiché la sicurezza e la tracciabilità dei processi di elaborazione dei dati non sono garantite.
Pertanto il trattamento dei dati è inammissibile. Anche ottenendo una dichiarazione di consento da parte dei genitori dei bambini, questo non terrebbe conto dei diritti speciali di protezione dei bambini per quanto riguarda la protezione dei dati. Con il consento dei genitori il problema non è risolto.

Quali sono le prospettive per l’utilizzo di Office 365?

L’HBDI è consapevole delle richieste che le scuole fanno per l’uso di suite per l’ufficio. Pertanto vi è anche l’interesse di trovare con Microsoft una soluzione conforme alla privacy. La soluzione sarebbe quella di non consentire l’accesso di terzi ai dati in cloud e di risolvere il problema della telemetria. Fino a quando non verrà risolta le scuole potranno utilizzare altri strumenti come le licenze locali.

Altre soluzioni cloud, ad esempio Google e Apple

Ciò che è vero per Microsoft è vero anche per le soluzioni cloud Google e Apple. Le soluzioni cloud di questi provider non sono state finora definite trasparenti e comprensibili. Pertanto, è anche vero che per le scuole l’uso conforme alla privacy non è attualmente possibile.

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/MarcosBox/~3/JaxekDsdjc0/office-365-scuola-illegale-assia.html

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.