Migliori app per aumentare la batteria su Android

By Andrea Rossi

Sicuramente aumentare la durata della batteria rimane uno degli obiettivi più perseguiti dagli utenti Android. La crescita della capienza delle batterie ha negli ultimi tempi aiutato molto sotto questo punto di vista, ma la mera capacità non è sempre sinonimo di autonomia. Ci sono molti workaround in rete che vi permettono di cambiare alcune impostazione per cercare di aumentare l’autonomia: noi di Chimerarevo vi proponiamo questa guida per cercare di trarre il massimo dalla batteria del vostro smartphone.

Prerequisiti

Abbiamo bisogno di alcune applicazioni per cercare di arrivare al nostro obiettivo, e alcune di esse richiedono i permessi di root, per questo dovrete soddisfare i seguenti requisiti per raggiungere alcune delle impostazioni avanzate da modificare.

  • Dispositivo rootato
  • Xposed Framework installato
  • Greenify
  • Powernap
  • Amplify

Se non avete ancora i permessi di root abilitati o Xposed Framework installato di seguito potete trovare delle guide per aiutarvi nella procedura.

Ora che avete i permessi di root e Xposed Framework nel vostro dispositivo possiamo andare a vedere tramite due comode app quali sono i processi e le applicazioni che vanno a interferire in modo negativo sulla durata della batteria.

BetterBatteryStats

batteria

Questa applicazione, sebbene a pagamento nel playstore ( ma gratuita su Xda a questo indirizzo), risulta davvero utile per andare a scoprire quali sono le applicazioni che vanno a consumare di più la vostra batteria. Molto semplice ed intuitiva da utilizzare, con BetterBatteryStats potrete visualizzare in ordine decrescente la lista dei wakelocks che vanno a risvegliare il vostro sistema. Un wakelock è una parte di codice che aiuta uno sviluppatore a controllare che il main code non venga interrotto. Di per se quindi sono dei semplici “tool”, ma se utilizzati dal sistema in modo sbagliato o per troppo tempo non permettono al sistema di andare in deep sleep causando un consumo maggiore della batteria. Quindi qui avrete un quadro più chiaro di quali sono i wakelock e gli alarm che vanno a risvegliare il vostro dispositivo.

DOWNLOAD | BETTERBATTERYSTATS

Wakelock Detector

batteria

Il principio di funzionamento di Wakelock detector è lo stesso di BetterBatteryStats: visualizza le applicazioni ed i processi che più vanno ad influire sulla durata della batteria indicandovi le volte e la durata dei risvegli. In alto potete decidere quale tipo di opzione visualzzare fra screen wakelock, CPU wakelock, wakeup trigger e kernel wakelock. Una delle funzioni più interessanti è sicuramente la possibilità di andare a Greenifyzzare le app che vogliamo direttamente con un tap. Questo ci permette di vedere in tempo reale quali applicazioni risvegliano più volte lo schermo o la CPU e di ibernarle al momento dello spegnimento dello schermo. Wakelock detector è disponibile gratuitamente nel playstore, con la possibilità di acquistare una versione donazione per supportare lo sviluppatore.

DOWNLOAD | WAKELOCK DETECTOR

Prima di addentrarci nelle modalità di utilizzo delle applicazioni di cui abbiamo parlato ad inizio articolo, dobbiamo fare il punto su alcune impostazioni modificabili su qualsiasi smartphone che vi permettono di risparmiare un po di batteria senza andare ad agire in modo aggressivo.

Display

Più è alta la luminosità più la batteria si scarica velocemente. Questo può sembrare un concetto da dare per scontato ma non sempre è così: va infatti ricordato che se la luminosità automatica risulta comoda per non dover mettere mano alle regolazioni, allo stesso tempo influenza negativamente l’autonomia del vostro dispositivo. La cosa più giusta da fare è cercare una regolazione che vi permetta di visualizzare bene lo schermo sia in ambienti esterni che interni manualmente.

Reti Cellulari

Rispetto al 2g, che vi permette solo di utilizzare le app di messaggistica istantanea per la sua lentezza, 3g e Lte sono si più veloci, ma vanno a consumare la batteria in misura maggiore. Se non dovete navigare o utilizzare i social network per periodi prolungati, vi consiglio di mantenere attiva solamente la rete Edge, che vi permette comunque di ricevere notifiche da Whatsapp e Telegram, aumentando l’autonomia.

Geolocalizzazione

Un altro fattore che ha influenza negativa sulla durata della batteria è l’utilizzo del Gps. Molte applicazioni utilizzano questa funzione spesso a vostra insaputa. Per diminuire l’impatto di questa funzione potete scegliere da Impostazioni/Geolocalizzazione/Modalità se utilizzare alta precisione, basso consumo o solo dispositivo per tracciare la posizione. Se non state utilizzando un navigatore o un’applicazione che richiede un’alta precisione, è consigliato impostare basso consumo o al limite solo dispositivo.

Fatta questa piccola premessa, possiamo iniziare ad approfondire le applicazioni che ci porteranno più beneficio in merito all’autonomia del nostro dispositivo Android

Greenify

batteria

Questa applicazione sviluppata da Oasisfeng vi permette di ibernare le app in modo che non rimangano attive con il dispositivo in standby. Le funzioni avanzate sono molteplici e molto utili per questo vi consiglio di acquistare la versione a pagamento :

DOWNLOAD | GREENIFY

DOWNLOAD | GREENIFY DONATION

Alcune delle applicazioni che vanno a consumare maggiormente la batteria le utilizziamo ogni giorno senza saperlo, poichè sono molto diffuse: quelle che seguono sono alcune delle più energivore.

  • Browser
  • Facebook
  • Facebook Messenger
  • Google +
  • Hangouts
  • Instagram
  • Maps

Il funzionamento è semplice: basterà selezionare le applicazioni che vogliamo ibernare quando si spegne lo schermo e dare conferma tramite il tasto verde in basso a destra. Oltre a questa semplice modalità greenify presenta delle modalità avanzate che grazie al root e ad Xposed Framework ci permettono di migliorare ulteriormente la nostra autonomia, basterà selezionare in impostazioni la modalità operativa boost. Qui potete trovare un’opzione davvero interessante che vi permette di disabilitare il motion sensor durante le sessioni di doze. Questo significa che se spostate il vostro smartphone senza utilizzarlo realmente, non uscirà dalla modalità doze come accadrebbe normalmente.

Sotto la voce funzione basata su Xposed”, potrete inoltre trovare due opzioni molto utili che vi consigliamo di attivare: ibernazione profonda e Greenifyzzare app di Sistema. In questo modo potrete scendere ad un livello ancora più profondo di controllo che vi permetterà di ibernare anche le applicazioni di sistema che rimangono sempre attive. Se non sapete quali applicazioni sistema non ibernare, limitatevi ad utilizzare le altre opzioni per non compromettere il vostro dispositivo.

Powernap

batteria

Power Nap è un’estenzione sviluppata appositamente per Xposed che vi permette di replicare la famosa Stamina Mod di Sony su qualsiasi terminale Android. Quando lo schermo è spento, Power nap massimizza il tempo passato in deep sleep andando ad interrompere servizi, allarmi e wakelocks. Per poter scaricare il file è necessario diventare beta tester della community google+, a questo indirizzo, dopo di che avrete l’accesso al download.

Nella pagina iniziale dovrete selezionare endurance mode cliccando sullo slider a lato. In seguito facendo tap sulla scritta potrete accedere al menù per mettere in White List le applicazioni e i servizi da non interrompere. Power nap può essere utilizzato senza problemi con Greenify e Amplify, a patto che inseriate queste due app nella White List. La lista consigliata di applicazioni da non interrompere è la seguente:

  • Amplify
  • Greenify
  • Greenify Donation
  • Trebuchet (o altro launcher a seconda di quale utilizzate)
  • Whatsapp
  • Telegram
  • GooglePlayServices
  • Google Services Framework
  • Google Account Manager
  • Xposed

In questo modo le app di sistema essenziali rimarranno sempre in esecuzione, evitando spiacevoli malfunzionamenti del vostro smartphone e salvaguardando allo stesso tempo la durata della batteria.

DOWNLOAD | POWER NAP

Amplify

batteria

Questa applicazione è un po più difficile delle altre da impostare perchè va ad agire direttamente sui singoli wakelocks e alarms, ma può risultare uno strumento molto potente per avere il controllo completo sulla nostra batteria. E’ consigliato acquistare il donation package per sbloccare tutte le funzioni.

DOWNLOAD | AMPLIFY

A causa della complessità dei settaggi è consigliato modificare solamente i seguenti, testati da numerosi utenti della coommunity Xda, in modo da non rendere instabile il sistema.

ALARMS:

  • com.android.internal.telephony.data-stall (abilitare ogni 600 secondi)
  • com.oasisfeng.greenify.CLEAN_NOW (abilitare ogni 1800 secondi)
  • android.appwidget.action.APPWIDGET_UPDATE (abilitare ogni 3600 secondi)
  • android.content.syncmanager.SYNC_ALARM(delays sync) (abilitare ogni 7200 secondi)
  • android.net.ConnectivityService.action.PKT_CNT_SAM PLE_INTERVAL_ELAPSED
  • com.facebook.common.executors.WakingExecutorServic e.ACTION.ALARM.com.facebook.katana (10800 secondi)
  • com.google.android.apps.hangouts.CLEANUP_DB (10800 secondi)
  • com.pushbullet.android/.gcm.GcmFixReceiver (10800 secondi)
  • com.android.server.action.NETWORK_STATS_POLL (10800 secondi)
  • com.diune.pictures.intent.action.MEDIA_CHECK (10800 secondi)
  • LocationManagerService (10800 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_LOCATOR(com.google.android.gms.nlp.ALARM_WAKEUP_LOCATOR)ALARM_WAKEUP_CACHE_UPDATER(41400 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_BURST_COLLECTOR(com.google.android.gm s.nlp.ALARM_WAKEUP_BURST_COLLECTOR)(41400 secondi)
  • com.google.android.gms.location.fused.GPS_ALARM_BA LANCED_ACCURACY(41400 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_ACTIVE_COLLECTOR(41400 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_PASSIVE_COLLECTOR(41400 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_BURST_COLLECTION_TRIGGER(41400 secondi)
  • com.google.android.intent.action.SEND_IDLE(41400 secondi)
  • ALARM_WAKEUP_ACTIVITY_DETECTION(41400 secondi)
  • com.google.android.location.reporting.ACTION_UPDAT E_WORLD(41400 secondi)
  • android.app.backup.intent.RUN (93600 secondi)
  • com.google.android.gms/.checkin.EventLogService$Receiver (93600 secondi)
  • com.google.android.gms/.checkinCheckinService%Receiver (93600 secondi)

WAKELOCKS:

  • WakefulIntentService[GCoreUlr-LocationReportingService] (800 secondi)
  • RILJ(800 secondi)
  • NetworkStats(800 secondi)
  • WeatherUpdateService (3600 secondi)
  • SyncLoopWakeLock(delays sync) (10800 secondi)
  • *net_scheduler*(10800 secondi)
  • GCoreFlp(10800 secondi)
  • Icing(10800 secondi)
  • Wakeful StateMachine: GeofencerStateMachine(10800 secondi)
  • NfcService:mRoutingWakeLock(10800 secondi)
  • wake:com.pushbullet.android/.gcm.GcmService(10800 secondi)
  • SyncService(Package: Push Bullet)(10800 secondi)
  • ai(Package: Push Bullet)(10800 secondi)
  • ae(Package: Push Bullet)(10800 secondi)
  • AsyncService(10800 secondi)
  • NlpWakeLock (41400 secondi)
  • NlpCollectorWakeLock(41400 secondi)
  • LocationManagerService(41400 secondi)
  • Config Service Fetch(41400 secondi)
  • *job*/com.facebook.katana/com.facebook.analytics2.logger.LollipopUploadService (9999999 secondi)
  • JobSchedulerHack-com.facebook.analytics2.logger.LollipopUploadService (9999999 secondi)
  • UploadServiceLogic-com.facebook.analytics2.logger.LollipopUploadService (9999999 secondi)
  • *job*/com.facebook.orca/com.facebook.bugreporter.scheduler.LollipopService (com.facebook.orca.Messenger) (9999999 secondi)
  • *job*/com.facebook.katana/com.facebook.bugreporter.scheduler.LollipopService (com.facebook.katana.Facebook) (9999999 secondi)

SERVIZI(negare i permessi):

  • com.google.android.gms.analytics.AnalyticsService
  • com.android.gms.ads.AdRequestBrokerService
  • com.google.android.gms/com.google.android.location.copresence.service.Pro ximitySettingInjectorService
  • com.facebook.katana/com.facebook.analytics.service.AnalyticsService
  • com.facebook.orca/com.facebook.analytics.service.AnalyticsService
  • com.android.cellbroadcastreceiver/.CellBroadcastAlertService
  • com.android.cellbroadcastreceiver/.CellBroadcastConfigService

Queste sono le applicazioni principali per poter prolungare l’autonomia del vostro smartphone Android. Vi abbiamo elencato i settaggi più stabili e testati dal maggior numero di utenti ma sentitevi liberi di provare a modificare le varie impostazioni per raggiungere il miglior bilanciamento a vostro rischio e pericolo.

L’articolo Migliori app per aumentare la batteria su Android appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.