Smartphone vulnerabile ai bug? Scopriamolo con un’app

By Giuseppe F. Testa

smartphone vulnerabile

Estate molto rovente per i possessori di smartphone Android, con numerosi bug scoperti sulla piattaforma del robottino verde in grado di far venire più di un grattacapo ai poveri utenti.

A fine luglio Zimperium, azienda che opera nel settore della sicurezza mobile, ha scoperto sette vulnerabilità che possono essere sfruttate per eseguire codice remoto e di riflesso per rubare informazioni personali memorizzate su dispositivi Android. Ne abbiamo parlato abbondantemente sul nostro sito.

APPROFONDIMENTO | Android: una grave vulnerabilità permette attacchi via MMS

APPROFONDIMENTO | Bug Android: basta un MKV per ”rovinare” gli smartphone!

Uno di questi è il famoso bug degli MMS: basta conoscere il numero di telefono della vittima e inviare un MMS contenente il codice infetto, senza nemmeno l’intervento dell’utente.

Google ha rilasciato varie patch per il codice sorgente di AOSP e un aggiornamento OTA per i Nexus, ma molti produttori non hanno fatto altrettanto per i loro device, mostrando al mondo intero la debolezza di un ambiente così frammentato come quello di Android.

I test effettuati da Zimperium hanno rilevato che una o più vulnerabilità sono presenti anche nei prodotti più popolari del momento, tra cui il Samsung Galaxy S6, S6 Edge e il Motorola Moto G LTE.

L’app Stagefright Detector, disponibile gratuitamente sul Google Play Store, consente di verificare se il proprio smartphone è vulnerabile. Dopo una veloce scansione viene mostrato l’elenco delle vulnerabilità e in rosso quelle trovate sul dispositivo. L’app non permette di risolvere i problemi trovati.

DOWNLOAD | Stagefright Detector

In basso il resoconto dell’autore di questo articolo, possessore di un Motorola Moto G 2014 LTE, con ben tre vulnerabilità attive (bug ignoto, bug MMS e bug MKV).

Consigli utili in attesa di un aggiornamento

Mentre Samsung ha distribuito un’app gratuita per disattivare completamente la ricezione degli MMS, gli utenti che possiedono altri smartphone con vulnerabilità accertata dall’app possono adottare una soluzione “tampone” per il bug MMS: disattivare il recupero automatico dei messaggi MMS nelle impostazioni delle app Messaggi, Hangout e Google Messenger. Ogni MMS ricevuto da contatti sconosciuti dovrà essere cancellato preventivamente.

ricezione mms automatica

La soluzione migliore resta sicuramente aggiornare il sistema operativo (se il produttore ha distribuito una patch). Se temete per i bug consiglio di adottare una nuova ROM cucinata con aggiornamenti costanti, tipo CyanogenMod.

L’articolo Smartphone vulnerabile ai bug? Scopriamolo con un’app appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.