Posta ingombrante

Posta ingombrante

Lunedì mattina sono arrivato in ufficio come al solito e mentre con i colleghi ci stavamo allineando sulle mangiate del weekend sul mio computer sono successe, in rapida successione, una serie di cose poco piacevoli e apparentemente inspiegabili:

  • il sistema mostra un pop up con spazio su disco in esaurimento
  • Thunderbird inizia a sparare fuori errori sul compattamento delle cartelle di posta
  • Skype viene brutalmente sloggato
  • Firefox mi slogga da WhatsApp e il sistema (Ubuntu 22.04) rallenta di brutto

“Non è un buon inizio” direbbe Borghese se fossimo in una puntata di Quattro Ristoranti; ma non siamo in TV, non ho la calma di Borghese, il lunedì mattina non è mai il momento migliore della settimana e un computer non collaborativo ci regala un motivo in più per detestare quelle ore.

Profondo respiro e andiamo con ordine. Su suggerimento del pop-up di sistema apro l’ Analizzatore di utilizzo del disco e trovo una situazione alquanto bizzarra. 

Spazio email
Spazio email

I dati di Thunderbird sono letteralmente esplosi. Le mie 3 caselle collegate sono 3 account Gmail, uno da 15G e due aziendali da 30G: uno è condiviso con un flusso di mail abbastanza importante, circa 200 al giorno, quindi magari un po’ di dati non ripuliti, un po’ per gli indici … ma oltre 300GB sono un po’ troppi.

La fortuna mi assiste in qualche modo, elimino l’account più trafficato, i 300GB spariscono di colpo e il sistema torna a respirare. Riaggancio l’account e ricomincio a lavorare.Questa cosa mette in evidenza due enormi problemi.

Il primo è che Thunderbird in qualche modo può impazzire e iniziare a occupare disco in maniera estremamente aggressiva senza apparente motivo. Inizialmente dando la colpa al formato snap mi accorgo poi che il problema è proprio delle nuove versioni visto che sembra essere successo anche su Mac. Meno male che il baco è già ad alta priorità.

La seconda cosa riguarda Ubuntu: Gnome non mostra lo spazio libero su disco se non cliccando su Altre posizioni, l’Analizzatore di utilizzo del disco notifica la cosa solamente quando è troppo tardi e il sistema inizia a dare di matto. Qualcosa bisognerebbe chiaramente fare, magari anche solo a livello di notifiche.Nel frattempo possiamo provare a mettere qualche pezza noi.

Nella discussione nella community BlackCodec ha suggerito l’estensione Disk Usage estremamente interessante e da aggiungere al post sulla personalizzazione di Gnome.


Non avendo voglia di installare estensioni sul mio Gnome Canonical style e aprendo il terminale tipo 50 volte al giorno ho riciclato qualche riga di bash che avevo in giro e aggiunta al .bashrc in modo tale da notificarmi se lo spazio libero su disco va sotto al 20%

THRESHOLD1=80
VOLUMES=$(df -Pkh | grep -E '/dev/sd|/dev/mapper' | sort | awk '{print$6"-"$5"-"$4}')
for line in $VOLUMES
do
    DISKUSED=$(echo "$line" | awk -F - '{print$2}' | cut -d % -f 1)
    if [ "$DISKUSED" -gt "$THRESHOLD1" ]; then
        echo "======== D I S K    U S A G E    W A R N I N G ========"
        echo -e "One or more partition have less than 20% of free disk space\n"    return    
    fi
done

Chiaramente questo vale per un’installazione standard e non partizionata, in caso di un sistema con più dischi o partizioni lo scriptino andrebbe un pelo rivisto.

Visto che mi piace giocare con il .bashrc ho aggiunto anche un piccolo avviso se fosse necessario un riavvio della macchina

if [ -f /var/run/reboot-required ]; then
    echo "*** System restart required! ***"
fi

e le perle di saggezza di cui avevo parlato in un articolo tempo fa.

Visited 2 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.