Microsoft ha iniziato a riferirsi alla sua distribuzione GNU/Linux CBL-Mariner come Azure Linux

Microsoft ha iniziato a riferirsi alla sua distribuzione GNU/Linux CBL-Mariner come Azure Linux

Anche se è stata una sorpresa quando è diventata pubblica per la prima volta, è noto da tempo che Microsoft ha una propria distribuzione GNU/Linux per il suo solo uso all’interno di Microsoft e non disponibile al grande pubblico chiamata CBL-Mariner, ma ora il nome CBL-Mariner, che è per esteso “Common Base Linux Mariner”, è destinato a diventare un ricordo del passato man mano che la distribuzione diventerà nota come Azure Linux.

Da non confondere con il sistema operativo basato su Linux Azure Sphere di Microsoft come piattaforma per l’utilizzo di IoT/microcontroller, Azure Linux si sta evolvendo da CBL-Mariner. In effetti coi nomi non sono proprio chiari in Microsoft forse sarà perché sono ancora allergici a Linus 🙂

Microsoft non ha fatto alcun tipo di annuncio sul cambio di nome della sua distribuzione GNU/Linux ma può essere scoperto su GitHub. Il repository per CBL-Mariner in precedenza si trovava su GitHub a questo indirizzo:

github.com/microsoft/CBL-Mariner/ 

ma ora reindirizza a:

github.com/microsoft/azurelinux

Il cambiamento coincide con il rilascio della build 2.0.202240301, osserva Phoronix che ne ha dato notizia, e sebbene un cambio di nome sia stato discusso su GitHub, non era previsto che fosse implementato fino alla versione 3.x.

A parte il cambio di nome, l’ultima versione include poco di diverso dalla build precedente. Microsoft descrive la distribuzione GNU/Linux come un “sistema operativo Linux per servizi Azure 1P e dispositivi edge” ed è chiaro che il cambio di nome è appena iniziato poiché il repository GitHub include ancora numerosi riferimenti a CBL-Mariner.

Inoltre, all’interno della nuova versione v2.0.20240301 sono presenti anche alcuni aggiornamenti del codice sorgente che iniziano a rinominare gli “artefatti”, ad esempio passando da “MARINER_VERSION” a “AZL_VERSION” per Azure Linux.

Sarà interessante scoprire la motivazione di questo apparente rebranding/evoluzione di CBL-Mariner ora su Azure Linux e se Microsoft posizionerà meglio pubblicamente la propria piattaforma GNU/Linux interna o quali altri cambiamenti potrebbero essere in arrivo per AzureLinux.

Fonte: https://www.phoronix.com/news/Microsoft-Azure-Linux
Fonte: https://debugpointnews.com/azure-linux-cbl-mariner/
Fonte: https://betanews.com/2024/03/06/microsoft-has-started-referring-to-its-cbl-mariner-distro-as-azure-linux/

Visited 12 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. 4 Aprile 2024

    […] Ultima pillola di buonumore: sapete quale è l’azienda più allergica ai fork che non appare mai all’interno dei vari annunci come quello di Valkey? Alcuni indizi: ha sede a Redmond, è (anche) un cloud provider e recentemente ha battezzato una propria distribuzione Linux in maniera ufficiale. […]

  2. 5 Aprile 2024

    […] l’open-source. Non dipende solamente dal fatto che essa possegga GitHub, o che abbia creato la sua distribuzione Azure Linux, ma proprio dal […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.