Perché si parla molto di Huawei e del suo ultimo smartphone Mate 60 Pro

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è -1x-1.jpg

La scorsa settimana Huawei ha iniziato a vendere il suo Mate 60 Pro senza rivelare alcun dettaglio sul processore.

Questo lancio dell’ultimo smartphone di Huawei è stato una sorpresa, così come il suo successo, a causa delle caratteristiche specifiche di questo smartphone, che è slegato dal mondo GAFAM, produttori di semiconduttori e altre organizzazioni anglo-americane o per meglio dire occidentali:

  • il sistema operativo HarmonyOS è un prodotto interno, compatibile con il sistema APK di Android, e creato a partire da Linux così come Android.
  • il processore Kirin 9000s (7nm) è sviluppato dal principale produttore microelettronico nazionale SMIC 中芯 (il link al sito è lento a caricarsi)
  • lo smartphone supporta pienamente il protocollo 5G che è fondamentalmente un brevetto di Huawei.
  • tutte le App di Google vengono sostituite con equivalenti cinesi altrettanto valide, se non migliori, e compatibili con le applicazioni (APK) più utilizzate al mondo.
  • il dispositivo accetta le comunicazioni satellitari, quindi può essere ricevuto ovunque nel mondo: una novità per un telefono cellulare del mercato di massa.

Ecco quindi perché tanto clamore e sul perché si parla molto di Huawei e del suo ultimo smartphone Mate 60 Pro.

La più grande azienda cinese per la produzione di processori, con una forte partecipazione statale, è infatti riuscita a far battere il cuore del Mate 60 Pro con il nuovo Kirin 9000s, un SoC 5G costruito usando la tecnologia produttiva N+2 a 7nm, e nessuno credeva fosse già pronta con questo livello di miniaturizzazione.

La SMIC ancora non ha le potenzialità della taiwanese TSMC, vero gigante tecnologico microelettronico, ma sta dimostrando di poter competere e che è in marcia verso il futuro e non ferma al palo.

Quindi lo smartphone Mate 60 Pro di Huawei è un campione slegato da brevetti e tecnologia americane che porta il mondo degli smartphone un passo avanti rispetto agli standard occidentali dimostrando che le capacità tecnologiche non sono più predominio americano o dell’occidente, sconvolgendo quindi potenzialmente gli equilibri di forza commerciale sul pianeta.

Come sempre, quando gli Stati Uniti e l’occidente impongono sanzioni a civiltà come Russia e Cina, non fanno altro che accelerarne lo sviluppo.

Visited 2 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.