Scrcpy 1.11: controllare lo smartphone Android dal proprio desktop Linux

Scrcpy è un tool open source per controllare il proprio smartphone Android utilizzando il pc. Il software è multipiattaforma ed è quindi compatibile con Linux, macOS e Windows.

L’applicazione richiede Android 5.0 (o superiore) e ADB abilitato lato smartphone. Un dispositivo può essere collegato via cavo oppure controllato wireless (ma, in quest’ultimo caso, con minori performance). Non è necessario il root dello smartphone.

Scrcpy è leggero e veloce, la latenza è tra i 70 e i 100ms, appena percettibile. La comunicazione tra il telefono e il pc avviene via socket. Per diminuire la latenza non c’è buffering.

Ecco una lista di funzionalità:

  • Consente la registrazione dello schermo del telefono;
  • Permette di limitare la risoluzione del telefono Android;
  • E’ possibile cambiare il bit-rate del mirroring;
  • Si possono gestire più dispositivi contemporaneamente;
  • L’applicazione funziona anche in modalità full-screen.

Non è però possibile riprodurre l’audio, questa limitazione è dovuta all’Android Open Accessory Protocol.

Scrcpy 1.11

scrcpy 1.11

L’ultima release, Scrcpy 1.1, introduce il supporto per il touchscreen/multitouch, un’opzione per impostare posizione e dimensione iniziale della finestra e diverse altre migliorie. Il multitouch prevede anche le gestures, ad esempio è possibile zoomare usando lo schermo touch del laptop.

Sono state introdotte alcune opzioni da riga di comando per modificare l’interfaccia. Si può lanciare scrcpy con una finestra borderless (--window-borderless) oppure specificare altezza, larghezza (--window-width e --window-height) e posizione della finestra (--window-x, --window-y).

Il comando da dare per lanciare il tool in modalità borderless è il seguente:

  • scrcpy --window-borderless

Presente anche un’opzione per limitare il frame rate (--max-fps).

Dalle note di rilascio emergono poi i seguenti fix:

  • Fix sul copia – incolla;
  • Corretto un problema riguardante lo spegnimento dello schermo (su Android 10);
  • Fix per click mancati in alcuni giochi;
  • Corretto un problema riguardante la rotazione del dispositivo;
  • Supporto per HiDPI;
  • Corretto un problema di Segfault legato a FFmpeg e crash vari su dispositivi Meizu.

Consiglio l’uso di guiscrcpy una GUI che aggiunge bottoni e shortcut da tastiera facilitando l’utilizzo del tool.

Download e Installazione

I sorgenti possono essere scaricati da GitHub dove è anche presente una guida per l’installazione. Disponibile anche uno snap package.

sharing-caring-1

Seguiteci sul nostro canale Telegram e sulla nostra pagina Facebook. Inoltre è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo! Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Fonte: https://www.lffl.org/2019/11/scrcpy-1-11-controllare-smartphone-android-con-linux.html

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.