Dopo 4 anni e 5 mesi di lavoro arriva finalmente Xfce 4.14!

Xfce 4.14

Oggi, dopo 4 anni e 5 mesi di lavoro, il team di Xfce ha annunciato il rilascio del desktop Xfce 4.14, la nuova versione stabile del famoso desktop environment leggero che sostituisce Xfce 4.12.

In questo ciclo di sviluppo l’obiettivo principale era il porting di tutti i componenti principali alle Gtk3 e GDbus. La maggior parte dei componenti ha anche ricevuto il supporto a GObject Introspection. Durante questi anni di sviluppo è stata migliorata l’esperienza utente introducendo alcune nuove funzionalità e miglioramenti oltre che risolvendo diversi bug.

I punti salienti di questa versione sono:

  • Il gestore delle finestre ha ricevuto una serie di aggiornamenti e funzionalità, incluso il supporto per VSync (usando Present o OpenGL come backend) per ridurre o rimuovere lo sfarfallio del display, supporto HiDPI, supporto GLX migliorato con driver proprietari NVIDIA, supporto per XInput2, vari miglioramenti del compositore e un nuovo tema predefinito.
  • Il pannello ha ottenuto il supporto per la funzione di monitoraggio principale di RandR, un migliore raggruppamento delle finestre nel plug-in elenco attività (UX migliore, indicatore del gruppo visivo ecc.), Un’impostazione “dimensione-icona” per pannello, un nuovo formato di orologio predefinito e un valutatore del formato di orologio nonché un layout del pannello predefinito migliorato.
  • Il desktop ora supporta la funzione di monitoraggio principale di RandR, un’opzione di orientamento per la disposizione delle icone, un’opzione del menu di scelta rapida “Sfondo successivo” per far avanzare lo sfondo e ora sincronizza la selezione dello sfondo dell’utente su AccountsService.
  • È stata creata una finestra di dialogo delle impostazioni completamente nuova per gestire i profili colore. Per la maggior parte degli utenti ciò significa supporto immediato per la stampa con gestione del colore (tramite cupsd) e la scansione (tramite saned). Per i profili dei monitor dovremo installare un servizio aggiuntivo come xiccd.
  • La finestra di dialogo del display ha ricevuto molta attenzione durante questo ciclo e una grande funzionalità: gli utenti sono ora in grado di salvare e (automaticamente) ripristinare configurazioni multi-display complete, il che è particolarmente utile per coloro che collegano frequentemente il proprio laptop a diverse docking station o configurazioni. Inoltre, è stato dedicato molto tempo a rendere l’interfaccia utente più intuitiva e un’opzione nascosta è stata aggiunta per supportare il ridimensionamento del display RandR (configurato tramite Xfconf).
  • È stata aggiunta un’opzione per abilitare il ridimensionamento della finestra Gtk nella finestra di dialogo aspetto e anche un’opzione di carattere monospace. Tuttavia, il team di sviluppo ha dovuto abbandonare le anteprime dei temi in quanto non hanno prodotto risultati coerenti con Gtk3.
  • Aggiunto il supporto per l’hybrid sleep, miglioramenti all’avvio della sessione predefinita, aggiunta una funzione per aggiungere e modificare le voci di avvio automatico, un pulsante di cambio utente nella finestra di dialogo di logout e un miglior selettore di sessione e finestre di dialogo delle impostazioni (quest’ultima con una nuova scheda che mostra sessioni salvate). Inoltre ora è possibile eseguire comandi non solo “stile di avvio automatico” al momento dell’accesso, ma anche quando il computer si sospende, si disconnette, ecc. Infine, le applicazioni Gtk sono ora gestite da sessione su DBus e gli screensaver vengono anche comunicati (ad esempio, inibiti) su DBus.
  • Come sempre, Thunar – il file manager – ha ricevuto molte funzionalità e correzioni. Tra le modifiche visibili ci sono la barra del percorso completamente rielaborata, il supporto per miniature più grandi e il supporto per un file “folder.jpg” che modifica l’icona della cartella (ad esempio per le copertine degli album musicali). Gli utenti esperti noteranno anche il miglioramento della navigazione da tastiera (zoom, navigazione a schede). Il volume manager di Thunar ha ottenuto il supporto di Bluray.
  • Tumbler (per la gestione delle anteprime) ha ricevuto molte correzioni e supporto per il formato Fujifilm RAF.
  • Il cerca applicazioni può ora facoltativamente essere aperto come una singola finestra e può essere facilmente navigato con solo la tastiera.
  • Il power manager ha ricevuto molte correzioni di bug e alcune funzionalità più piccole, incluso il supporto per il pulsante XF86Battery e per lo screensaver xfce4 appena creato. Il plug-in del pannello ha anche visto diversi miglioramenti: ora può facoltativamente mostrare il tempo rimanente e / o la percentuale e ora si basa sui nomi di icone standard di UPower per funzionare con più temi di icone pronti all’uso. Con il passaggio di LXDE a una base QT, il plug-in del pannello LXDE è stato eliminato.

Molte applicazioni e plugin che fanno parte dell’ecosistema Xfce – spesso soprannominati goodies – fanno parte di ciò che rende Xfce eccezionale. Molti di questi hanno anche visto importanti cambiamenti lungo la linea temporale della versione 4.14. Per evidenziarne alcuni:

  • Il servizio di notifica ha ottenuto il supporto per la persistenza – in altre parole: registrazione delle notifiche – e una modalità “Non disturbare”, che elimina tutte le notifiche. È stato creato un nuovo plug-in del pannello che mostra le notifiche perse (particolarmente utile durante la modalità “Non disturbare”) e consente di accedere rapidamente alla modalità “Non disturbare”. È stato infine aggiunto il supporto per mostrare le notifiche sul monitor principale di RandR.
  • Il lettore multimediale Parole ha ricevuto un supporto migliorato per streaming di rete e podcast, nonché una nuova “modalità mini” e la scelta automatica del miglior backend video disponibile. Inoltre, inibisce sia gli screensaver che i power manager durante la riproduzione dei video, assicurandosi che gli utenti non debbano muovere periodicamente il mouse mentre si godono un film.
  • Il nostro visualizzatore di immagini Ristretto ha visto vari miglioramenti dell’interfaccia utente e supporto per l’impostazione dello sfondo del desktop. Recentemente ha visto anche la sua prima versione di sviluppo basata su Gtk3.
  • Il tool screenshot ora consente agli utenti di spostare il rettangolo di selezione e allo stesso tempo mostra la sua larghezza e altezza. La finestra di dialogo di caricamento di imgur è stata rinnovata e la riga di comando consente una maggiore flessibilità.
  • Il gestore degli appunti ora ha migliorato il supporto delle scorciatoie da tastiera (attraverso il porting a GtkApplication), un dimensionamento delle icone migliorato e più coerente, nonché una nuova icona dell’applicazione.
  • Il plug-in pulseaudio del pannello ha ricevuto il supporto MPRIS2 per essere in grado di controllare da remoto i lettori multimediali rendendo sostanzialmente xfce4-volumed-pulse un demone aggiuntivo superfluo.

C’è anche un gruppo di nuovi progetti che sono diventati parte del progetto Xfce:

  • Finalmente Xfce ha proprio tool per la gestione dello screensaver (sì – si rendono conto che è il 2019;)) con molte funzionalità e una stretta integrazione con Xfce (ovviamente).
  • Il plug-in Status Notifier fornisce system tray di prossima generazione in cui le applicazioni possono mostrare gli indicatori. Sostituisce il plugin Ubuntu-centric xfce4-indicator-plugin per la maggior parte degli indicatori di applicazione.
  • Catfish è come un vecchio amico per la maggior parte degli utenti di Xfce e ora fa ufficialmente parte di Xfce!
  • Infine, Panel Profiles, che consente di eseguire il backup e il ripristino dei layout del pannello, si è spostato sotto l’ombrello Xfce.

Come sempre è anche il momento di dire addio ad alcuni vecchi progetti non mantenuti o deprecati . (Fortunatamente i vecchi progetti vanno solo in soffitta, ovvero l’archivio su git.xfce.org, quando muoiono.) Con una lacrima salata di tristezza, salutiamo:

  • garcon-vala, gtk-xfce-engine, pyxfce, thunar-actions-plugin, xfbib, xfc, xfce4-kbdleds-plugin, xfce4-mm, xfce4-taskbar-plugin, xfce4-windowlist-plugin, xfce4-wmdock-plugin and xfswitch-plugin

Un tour online delle modifiche in Xfce 4.14 può essere visualizzato qui:

https://xfce.org/about/tour

Una panoramica dettagliata delle modifiche tra le versioni Xfce 4.12 e Xfce 4.14 è disponibile nella seguente pagina:

https://xfce.org/download/changelogs

Xfce può essere scaricato all’indirizzo http://archive.xfce.org/xfce/4.14

Ovviamente Xfce arriverà quanto prima sulle prossime versioni delle principali distribuzioni GNU/Linux.

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/MarcosBox/~3/_grs4BDemrM/rilasciato-xfce-4-14.html

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.