Finalmente ho un notebook Linux nuovo!

Lenovo V330-14ARR

Prima di ora mi stavo accontentando di un Acer Chromebook R11 cooptato come portatile Linux. Mentre questa macchina è perfetta per viaggiare (e vanta un grande schermo) diciamo solo che il moderno desktop di Ubuntu non è comodo con solo 2 GB di RAM!

Ora, non essendo ricco (un tema ricorrente) il mio budget per un nuovo laptop Linux era modesto.

Ma per fortuna tutti i principali produttori di laptop offrono una gamma di notebook Windows 10 di medio livello che erano a portata di mano.

A parte il budget, i miei requisiti principali erano:

  • doveva essere nuovo
  • schermo da 12-14 pollici
  • un minimo di 8 GB di RAM
  • processore possibilmente non un Celeron
  • un SSD per ottime prestazioni

Computer portatile Lenovo V330-14ARR

Dopo aver setacciato un mare di simili portatili dai soliti venditori, mi sono imbattuto nel Lenovo V330-14ARR su Amazon:

 

Premetto che questo portatile non è niente di speciale.

Destinato direttamente alle “piccole medie imprese”, il Lenovo V330-14ARR è un portatili della serie V3x di Lenovo senza tanti fronzoli. Nessuna tastiera retroilluminata, nessun lettore di impronte digitali, nessun schermo IPS.

Lenovo V330-14ARR

Display14-pollici TN (1920×1080)
CPUAMD Ryzen 5 2500U @ 2GHz (3.6 Ghz Turbo; Quad-Core)
RAM8GB DDR4
Archiviazione256GB SSD
GraficaAMD Radeon Vega 8
CaratteristicheHD Webcam, Altoparlanti, Lettore SD Card
PorteVGA; HDMI; USB 3.0, USB Type-C; Ethernet
OSWindows 10 Pro
Peso1,8 kg

Il modello offre specifiche abbastanza decenti in uno chassis abbastanza decente con (indovina un po?) una tastiera abbastanza decente. Il V330-14AAR vanta una batteria interna corta (sebbene con uno slot per una seconda batteria opzionale) e ha un display da 14 pollici con una risoluzione 1920 × 1080.

Ha anche alcuni extra interessanti come una webcam HD con un otturatore fisico e una porta USB Type-C.

Il chip AMD Ryzen 5 2500U è valido per un notebook. Nei benchmark si comporta bene contro il chip Intel Core i5-8250U di 8° generazione cui si può paragonare.

Dual-Boot Ubuntu 19.04 & Windows 10

Ubuntu 19.04 desktop with neofetch

Ho creato un dual boot con Windows 10 Pro e Ubuntu 19.04 anche se non ho alcun desiderio di usare Windows ma immagino che sarebbe bello giocare con il nuovo Windows Subsystem per Linux.

A proposito, Ubuntu 19.04 funziona come un campione su questa macchina. Tutto “funziona” immediatamente, incluso il touchpad, il wi-fi, la webcam, i tasti di scelta rapida e tutte le porte.

Uno svantaggio minore nell’esecuzione di Ubuntu su questa macchina è il ridimensionamento.

Al 100%, l’impostazione predefinita, i bordi delle finestre e le barre degli strumenti sono un po’ troppo piccoli. Ma al 200%, l’unica altra opzione disponibile di default, tutto è TROPPO GRANDE.

Windows è impostato su un ridimensionamento del 150% per impostazione predefinita, che sembra “normale” (ma trovo che il 125% sia il migliore). Ho abilitato il supporto sperimentale di ridimensionamento in Ubuntu 19.04 ma sembra che aumenti significativamente il carico della CPU.

Windows si rifiuta di farmi invertire lo scorrimento del touchpad! Inoltre Windows insiste sull’utilizzo del proprio driver, indipendentemente dal numero di volte in cui installo quello fornito da Lenovo.

Tra l’altro, Ubuntu 19.04 con lo strumento Slimbook Battery sembra anche darmi più autonomia rispetto a Windows in modalità risparmio energetico.

Conclusione

Un ottimo acquisto che soddisfa il mio desiderio di avere un nuovo notebook con Ubuntu 19.04 e che posso consigliare a tutti i linuxiani!

 

Fonte: https://www.omgubuntu.co.uk

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.