Scegliendo Linux, lo Stato indiano risparmia oltre 400 milioni di dollari

Le scuole nello stato indiano del Kerala dovrebbero risparmiare un crore di ₹ 3000 (circa 382 milioni di Euro) scegliendo Linux come sistema operativo per i computer scolastici nell’ambito di un progetto a livello statale.

Lo stato del sud dell’India Il Kerala è noto per le sue bellissime lagune e per il fattaccio dei nostri 2 marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Il Kerala è anche noto per la sua politica educativa. Il primo stato indiano che ha reso le lezioni di informatica obbligatorie nelle scuole dal 2003 e nel 2005 hanno iniziato ad adottare software libero e open source. Era un piano a lungo termine per eliminare il software proprietario dal sistema educativo.

Di conseguenza, lo stato ha affermato di aver risparmiato circa 50 milioni di Euro all’anno in costi di licenza nel 2015. Oltre ad espandere la propria missione open source, lo stato del Kerala metterà Linux con software educativo open source su oltre 200.000 computer scolastici e “crediti” per circa 400 milioni di Euro nel processo, come ha riferito il Financial Express.

Linux fino in fondo!

Kerala Linux Switch

La preparazione è in corso per il paese più grande per ICT (information and Communication Technology), la formazione per gli insegnanti è in pieno svolgimento. Più di 150.000 docenti di scuola primaria saranno addestrati ad usare il software didattico in esecuzione su Linux in questo tipo di formazione.

K Anvar Sadath, vicepresidente e direttore esecutivo di KITE (Kerala Infrastructure and Technology for Education), ha rivelato che dal prossimo anno accademico, oltre 200.000 computer nelle scuole eseguiranno Linux.

Se fossimo andati con applicazioni di natura proprietaria, ogni computer avrebbe sostenuto almeno Rs 1.5 lakh (circa 2000 Euro) di canone…

K Anvar Sadath

KITE ha creato la propria distribuzione denominata IT@School GNU/Linux basata su Ubuntu. L’ultima versione di questa distribuzione personalizzata viene eseguita su Ubuntu 18.04 LTS. Questa distribuzione personalizzata ha diverse applicazioni gratuite e open source appositamente personalizzate per il curriculum scolastico statale. Ecco il video di presentazione su youtube:

Molti istituti in tutto il mondo utilizzano Linux

Non è solo il Kerala, anche il vicino stato del Tamil Nadu usa Linux nelle scuole e in altre istituzioni pubbliche. Molti altri stati stanno anche implementando Linux e software open source nell’ambito della politica di open source a livello nazionale nell’ambito del programma Digital India.

E non è solo l’India a farlo. Un certo numero di scuole e uffici pubblici in tutto il mondo usano Linux con software open source. Ad esempio scuole e uffici indonesiani usando Linux Mint.

Anche alcune scuole e istituzioni nei paesi sviluppati hanno adottato Linux o software open source. Dalle scuole in Pennsylvania negli Stati Uniti alle scuole in Spagna che lo hanno fatto in passato. Spero che questa tendenza continui.

Lo sapevate che su Wikipedia c’è una apposita pagina che monitora la situazione in Italia e nel mondo.

Le vostre scuole o istituzioni hanno optato per Linux e/o software open source rispetto alla loro alternativa proprietaria? Com’è stata la risposta e l’esperienza con esso? Cosa ne pensi di queste mosse su Linux e sul software open source in generale?

 

Fonte: https://itsfoss.com/kerala-linux/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.