Lubuntu 18.10 adotterà (finalmente) LXQt al posto di LXDE

By Matteo Gatti

lubuntu 18.10 lxqt

Il release manager di Lubuntu, Simon Quigley, ha annunciato che Lubuntu 18.10 sarà basato su LXQt e non su LXDE.

E sarebbe anche ora, direte voi.

Sì perchè sono tre anni che il team di Lubuntu promette il passaggio di consegne da LXDE a LXQt… ma stavolta sembra sia la volta buona. Salvo nuovi ritardi e imprevisti, l’ora del matrimonio scoccherà ad Ottobre quando sarà pronto Lubuntu 18.10.

La prima release che avrebbe dovuto adottare LXQt di default è stata Lubuntu 15.10 a.k.a Wily Werewolf. A suo tempo il team aveva dichiarato che Lubuntu 15.04 (Vivid Vervet) sarebbe stata l’ultima release con LXDE. Tutti sappiamo com’è andata: LXQt è stato continuamente procrastinato. Dopo le builds LXQt-based di Lubuntu 17.04 non sono più emerse ulteriori novità fino ad oggi.

LXQt su Lubuntu 18.10

Dopo tre anni stavolta non dovrebbero esserci nuovi colpi di scena. Le vecchie release con LXDe si distingueranno dalle altre per la dicitura Classic (Lubuntu Classic).

LXQt, come saprete, è un ambiente grafico per sistemi unix-like, nato dalla fusione dei progetti LXDE (nella variante LXDE-Qt) e Razor-Qt. Basato su librerie Qt, si caratterizza per i bassi requisiti di sistema e per un elevato grado di modularità. Quigley ha confermato che l’obiettivo principale degli sviluppatori è offrire agli utenti un sistema operativo in grado di funzionare anche su pc vecchi 10 anni.

Nel frattempo potete provare Lubuntu 18.04, nuova release basata sul Kernel 4.15 che introduce nuovi artwork e componenti LXDE aggiornati.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Lubuntu 18.10 adotterà (finalmente) LXQt al posto di LXDE sembra essere il primo su Lffl.org.

Visited 2 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. 26 Aprile 2020

    […] Vi avevamo già ragguagliato circa le notizie sul matrimonio Lubuntu–LXQt. Matrimonio ormai rimandato da troppo tempo ma che ora è finalmente ufficiale. Il team di sviluppo attraverso le parole di Simon Quigley ha infatti ufficializzato l’arrivo di LXQt su Lubuntu 18.10. […]

  2. 17 Aprile 2021

    […] ma allo stesso tempo leggero e stabile. Vi ricordo che Lubuntu, a partire dalla versione 18.10, ha ufficialmente abbandonato LXDE in favore proprio di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.