Raspbian OS passa a Debian 9 “Stretch”

By Matteo Gatti

raspbian os

Raspbian OS si aggiorna ed è ora basato su Debian 9 “Stretch”.

Raspbian OS è il famoso sistema operativo debian-based per le note schede Raspberry Pi. Gli sviluppatori della Raspberry Pi Foundation hanno completato il passaggio da Debian 8 “Jessie” a “Stretch”.

Debian 9 “Stretch” è l’ultima versione stabile di Debian che sarà supportata per i prossimi 5 anni grazie al lavoro combinato del Debian Security team e del Debian Long Term Support team.
Debian 9 è dedicata a Ian Murdock, fondatore del progetto Debian, tragicamente morto lo scorso 28 Dicembre 2015.

Raspbian OS passa a Debian 9 “Stretch”

Entrambe le versioni di Raspbian OS, Desktop e Lite (Minimal), sono state aggiornate a Stretch, a bordo troviamo il kernel Linux 4.9, Chromium 60 come browser di default, NodeRED 0.17.4, RealVNC 6.1.1 e Sonic Pi 3.0.1.

La novità più interessante riguarda il Bluetooth, col passaggio da PulseAudio ad ALSA (Advanced Linux Sound Architecture). Gli sviluppatori hanno poi semplificato la gestione delle impostazioni riguardanti il mouse e patchato l’exploit Broadwpn. “Alcuni mesi fa una vulnerabilità è stata scovata nel firmware del chipset BCM43xx che è usato su Raspberry Pi 3 e Pi Zero W. La falla permetteva ad un malintenzionato di eseguire codice arbitrario ma ora il problema è stato definitivamente risolto” queste le parole di Simon Long.

Presenti piccole modifiche al tema, migliorie generali e un ingente lavoro di bug fixing. L’ultima versione di Raspbian può essere scaricata dal sito ufficiale della Raspberry Pi Foundation dove trovate tutte le informazioni necessarie per portare a termine l’installazione dell’OS.

Se volete eseguire l’upgrade da “Jessie” dovete sapere che è possibile farlo ma il funzionamento non è garantito ed è fondamentale che operiate un backup dei dati sensibili. Per aggiornare aprite e modificate i file /etc/apt/sources.list e /etc/apt/sources.list.d/raspi.list cambiando la parola ‘jessie’ con ‘stretch’.

Dopodichè mediante il terminale date i seguenti comandi:

  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get -y dist-upgrade

Al termine delle operazioni se non usate PulseAudio rimuovetelo dando il seguente comando:

  • sudo apt-get -y purge pulseaudio*

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

L’articolo Raspbian OS passa a Debian 9 “Stretch” sembra essere il primo su Lffl.org.

Visited 1 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.