Ricevere una mail quando si accende il PC: guida completa

By Jessica Lambiase

Ricevere una mail quando si accende il PC – o meglio, quando si esegue il login nel sistema operativo – è qualcosa che può concretizzare il sospetto che qualcuno utilizzi il dispositivo senza permesso o tranquillizzare chi ce l’ha.

Avere la certezza di conoscere quando il computer – o il tablet – sia stato acceso è fondamentale in alcuni scenari, specie se si lascia incustodita la macchina per troppo tempo (ad esempio sul posto di lavoro).

Inoltre, qualora i sospetti fossero infondati, averne prova concreta può aiutare ad eliminare paranoie ed incertezze, migliorando i rapporti con colleghi, parenti e chiunque altro abbia in vista il PC.

Ed è da qui che nasce l’idea di questa guida: impareremo insieme sia a ricevere una mail quando si accende il PC con Windows e Linux sia a verificare l’effettivo funzionamento – questa volta soltanto con Windows – della macchina nelle ore segnalate.

Chiaramente le medesime guide possono essere applicate anche ai tablet dotati di Windows o Linux.

Ricevere una mail quando si accende il PC

Il discorso è abbastanza semplice: per ricevere una mail quando si accende il PC – o meglio, quando viene eseguito il login nel sistema – è fondamentale disporre di un programma in grado di inviare un messaggio automatico ad un indirizzo di posta predefinito ed usando parametri personalizzabili e di uno strumento che permetta di temporizzare l’invio di tale messaggio.

Per la precisione, utili al nostro scopo sono un’applicazione che crei l’email da inviare ed una componente di sistema che permetta di inviarlo nel momento stesso in cui vi si accede.

Sia per Windows che per Linux la scelta del primo programma è ricaduta sull’applicazione SendEmail che permette di creare un messaggio di posta pronto da inviare specificandone manualmente i parametri.

Per quanto riguarda il secondo strumento, invece, per Windows abbiamo scelto l’utilità di pianificazione integrata nel sistema.

Per Linux, invece, da sendEmail abbiamo creato uno script bash che viene eseguito, grazie all’aggiunta in /etc/profile, ogni volta che qualcuno si logga nel sistema.

Entrambe le guide dedicate sono disponibili ai link in basso:

Verificare se qualcuno ha acceso il PC senza permesso

Come vi raccontavamo poc’anzi questa procedura è valida soltanto per Windows e, per essere applicata, sfrutta l’utility Visualizzatore Eventi già integrata nel sistema operativo.

Anche per questo tipo di verifica, utile come “controprova” nel caso di sospetti, abbiamo già scritto una guida dedicata che potrete trovare nell’articolo in basso.

L’articolo Ricevere una mail quando si accende il PC: guida completa appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.