Kodi e Chromecast: guida completa allo streaming su TV

By Giuseppe F. Testa

Abbiamo già trattato sulle nostre pagine altre ottime guide sul media center open source Kodi (ex XBMC), uno dei migliori (se non il migliore) per configurare un media server DLNA o un HTPC da collegare alla nostra TV e rendere accessibile la raccolta multimediale sulla nostra rete domestica. Le potenzialità di Kodi su PC le abbiamo già viste: possiamo vedere film e serie TV in streaming direttamente dal media center senza usare programmi dedicati, pronti da essere usati con il nostro telecomando di fiducia (prontamente configurato). Ma se il telecomando manca? O non siamo riusciti ad configurarne uno funzionante? Usare mouse e tastiera nel salotto non è la soluzione più pratica. In questa guida vedremo come trasformare il nostro dispositivo Android (sia esso uno smartphone o tablet) in un telecomando wireless touchscreen per Kodi, in grado di avviare il media center da remoto e di inviare i contenuti tra Kodi e Chromecast in maniera semplice ed immediata.

NOTA BENE: anche se alcune immagini fanno riferimento a XBMC i passaggi sono identici su Kodi, cambia praticamente solo il nome del programma.

Kodi e Chromecast: guida completa

Configurare Kodi su Windows

Se non l’abbiamo ancora fatto scarichiamo Kodi sul nostro PC o HTPC.

DOWNLOAD | Kodi

Una volta installato iniziamo ad aggiungere film, musica e quant’altro vogliamo far indicizzare dal media center per la condivisione in rete (Menu Video o Musica). Affinché Kodi sia visibile e configurabile in rete dal client Yatse via Zeroconfig, è necessario installare Bonjour sul nostro PC, altrimenti XBMC rischia di rimanere “invisibile” .

DOWNLOAD | Bonjour

Una volta installato Bonjour siamo pronti per configurare Kodi affinché diventi visibile sulla nostra rete e di riflesso su Yatse, la nostra app telecomando per Android.

Apriamo Kodi e andiamo in Sistema->Impostazioni ed andiamo nel menu Servizi.

Attiviamo in basso la modalità Esperto per visualizzare tutte le voci necessarie nei menu (Livello impostazioni: Esperto).

2014-06-21 19_38_07-XBMC_risultato

Andiamo nel menu Webserver.

2014-06-21 19_39_21-XBMC_risultato

Eseguiamo i seguenti passaggi:

  • Attiviamo la voce Permetti il controllo di Kodi via HTTP
  • Selezioniamo la porta 8080 (attenzione può entrare in conflitto con altri media center installati nel sistema).
  • Scegliamo un nome utente e una password.

Una volta terminato portiamoci nel menu Telecomando.

2014-06-21 19_40_12-XBMC_risultato

Assicuriamoci che entrambe le voci siano attive, in particolare Permetti a programmi esterni di controllare Kodi.

Apriamo ora il menu UPnP per configurare questo importante servizio. Per poter condividere la nostra libreria multimediale nella rete locale attiviamo la prima voce (Condividi gli archivi musicali e video attraverso UPnP).

L’ultimo passaggio ci porta nel menu Zeroconf.

Zeroconf

Questo servizio è attivabile solo se è presente Bonjour sul sistema e ci permetterà di configurare automaticamente Yatse senza dover inserire troppe voci (quali IP e MAC). Attiviamo l’unica voce presente in questo menu (Annuncia questi servizi ad altri sistemi via Zeroconf) per terminare la configurazione da Windows.

NOTA BENE: evitiamo di chiudere Kodi durante la configurazione da Android.

Configurare Yatse su Android

Installiamo l’app gratuita sul nostro device Android. Ricordiamoci che il device Android dovrà essere connesso alla stessa rete LAN (o WLAN) del PC fisso o del HTPC su cui opera Kodi.

DOWNLOAD | Yatse

Apriamo l’app sul nostro dispositivo; ci troveremo davanti ad un Wizard di configurazione che ci farà connettere al nostro Kodi. Se abbiamo svolto bene il nostro lavoro nelle impostazioni del media server lo vedremo subito nella procedura guidata.

Yatse

Selezioniamo il media server giusto e selezioniamo Avanti.

Image04

Inseriamo in basso Nome utente e Password per connetterci al nostro Kodi; verifichiamo che porta e indirizzo IP del PC concidano. Clicchiamo su Avanti per terminare la configurazione, che d’ora in poi sarà completamente automatica.

Avremo accesso finalmente al nostro telecomando wireless universale per Kodi!

Kodi interfaccia android

Pochi semplici pulsanti touch per navigare nel nostro media center ed accedere alla nostra raccolta comodamente seduti sul divano, con il nostro smartphone a fare da vero telecomando! Le funzionalità offerte sono davvero numerose, tra cui spicca anche il riconoscimento dei comandi vocali tramite apposita voce nel menu (disponibile con uno swipe a sinistra).

Image01

Non ci resta che gustarci il nostro Kodi in tutta comodità sul TV in salotto! E se il PC fosse distante dal salotto e il TV non è connesso in rete? Possiamo sempre sfruttare Chromecast, come vedremo in seguito.

Streaming da XBMC a Chromecast sfruttando Yatse

Abbiamo un Chromecast ma il PC è distante dal TV, quindi non potevamo sfruttare appieno XBMC…finora! Con Yatse è sufficiente acquistare la versione a pagamento dell’app (direttamente dentro il menu) e scaricare su Android l’addon dedicato allo streaming su rete locale.

DOWNLOAD | Yatse Stream Plugin

Con la versione a pagamento dell’app potremo trasmettere in streaming qualsiasi contenuto di XBMC, sia sul “telecomando” stesso sia verso client DLNA o UPnP presenti in rete (compreso Chromecast).

Kodi e Chromecast

L’unica raccomandazione è di avere già i film in formato compatibile con il dispositivo verso cui andremo a riprodurre lo streaming, perché Kodi non offre la codifica dei file. Quindi se stiamo usando Chromecast i video dovranno essere tutti compatibili nativamente con il dispositivo come da immagine sottostante (i formati audio/video supportati da Chromecast).

Chromecast formati

Per chi non vuole spendere i soldi per quest’app (che li vale tutti fino all’ultimo centesimo) e vuole anche la codifica dei file non compatibili con Chromecast può puntare su Plex.

L’articolo Kodi e Chromecast: guida completa allo streaming su TV appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

4 risposte

  1. michele ha detto:

    ottimo anche se ancora non l’ho capito del tutto. Sto studiando.

  2. Carlo ha detto:

    Fatto tutto, purtroppo non funziona l audio, ho sprecato i miei soldi con yatse, peccato era ben fatto.
    Dovro accontentarmi di Videostream

  1. 30 Agosto 2019

    […] fare un click e godersi subito lo spettacolo, servito direttamente nel browser (magari trasmesso al Chromecast). Quali sono i siti di streaming in italiano migliori per film gratis? Vediamoli insieme in questa […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.