Ubuntu, SSH a portata di click con storm-indicator

By Jessica Lambiase

ssh_list

SSH, nonostante sia un protocollo utilizzato da tanti anni, resta sempre e comunque la base di riferimento per la manutenzione e/o la comunicazione con server remoti Linux-based o, in alcuni casi, con il proprio piccolo server casalingo non dotato di periferiche video: la prospettiva di avere a disposizione un terminale – e di poter quindi usare il server remoto esattamente come se si stesse agendo in locale – è alla base di tantissime pratiche di gestione, manutenzione o scenari di utilizzo giornaliero di vario tipo.

Storm-indicator è un praticissimo tool scritto in Python che vi permetterà di avere a portata di click tutte le connessioni SSH configurate nel file ~/.ssh/config, particolarmente utile se vi collegate spesso ad altre macchine utilizzando proprio il protocollo SSH; per rendere ancora più pratico il tutto, il mio consiglio è di aggiungere – ove possibile – la vostra chiave pubblica al server remoto. Così facendo – a meno che non vi siano particolari procedure di autenticazione multi-fattore – vi basterà un click per essere direttamente connessi col vostro server!

Storm-Indicator – Installazione su Ubuntu

Onde evitare problemi collegati alle dipendenze utilizzeremo il programma pip, un gestore pacchetti in Python in grado di scaricare, scompattare ed installare pacchetti contenuti in diversi spazi cloud. La procedura che segue è stata testata su Ubuntu 14.04; qualora doveste aver problemi con l’installazione automatizzata potrete clonare il repository git. Per iniziare installiamo proprio Pip, con il comando

sudo apt-get install python-dev python-pip

dopodiché installiamo il pacchetto storm indicator, con il comando

sudo pip install storm-indicator

A questo punto l’installazione è completa: non ci resterà che avviare l’indicatore utilizzando la combinazione di tasti ALT+F2 per accedere al runner e digitare al suo interno

ssh_list_indicator

seguito da invio.

L’appindicator leggerà le connessioni memorizzate nel file di configurazione e vi permetterà di avviare un terminale SSH – utilizzando i parametri contenuti nel file – con un semplice click!

Il mio consiglio è di aggiungere storm-indicator alle applicazioni d’avvio: per procedere aprite la dash e cercate “Applicazioni d’avvio” dopodiché avviate l’applicazione; cliccate ora sul tasto “Aggiungi” e:

  • in Nome scrivete, ad esempio, Indicatore SSH;
  • in comando scrivete il percorso
    /usr/local/bin/ssh_list_indicator;
  • potete lasciare vuoto il campo “commento”. Cliccate ora sul tasto “Aggiungi”.

Piccolo tip: per aggiungere in maniera più o meno semplice le vostre connessioni SSH al file di configurazione potrete affidarvi all’utility Storm, scritta dallo stesso autore di Storm-indicator ed installabile tramite il comando

sudo pip install storm

La sintassi di base per aggiungere una connessione al file ~/.ssh/config tramite storm è la seguente:

storm add NomeConnessione nomeutente@server:porta

Troverete maggiori informazioni sull’utilizzo di Storm sulla relativa pagina GitHub.

NB: storm-indicator non è in grado di rilevare le connessioni SSH aggiunte a .ssh/config dopo il suo avvio; l’applicazione dovrà essere riavviata ogni volta che aggiungerete nuove connessioni.

L’articolo Ubuntu, SSH a portata di click con storm-indicator appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.