watchOS 2: arrivano le app native per l’orologio Apple!

By Jessica Lambiase

watchos-new-app

Si è parlato di software, di tanto software durante il WWDC 2015 – la conferenza annuale che Apple dedica agli sviluppatori – e non poteva mancare di certo il sistema operativo dedicato all’unico (e costoso) indossabile della casa: parliamo ovviamente di watchOS, che si prepara a ricevere il suo primo, vero aggiornamento massivo: il big di Cupertino ha annunciato watchOS 2, atto a migliorare l’esperienza utente e ad aggiungere tante, nuove feature al melaorologio!

Le app native

La prima, grande novità di watchOS 2 è sicuramente il supporto per le app native: fino ad oggi infatti l’Apple Watch è stato un’estensione dell’iPhone, in grado di sostituirlo soltanto a livello grafico – il “grosso” del lavoro applicativo, infatti, viene tutt’oggi svolto ancora dallo smartphone.

Permettendo agli sviluppatori di progettare e costruire applicazioni che possano essere eseguite direttamente sull’Apple Watch, il big di Cupertino mira ad ottenere applicazioni in grado di essere eseguite più rapidamente e che possano meglio sfruttare l’intero comparto hardware dell’Apple Watch, ancor più di quanto fanno oggi.

Le nuove app native saranno infatti in grado di accedere all’hardware dell’orologio (microfono, accelerometro ed altoparlante) e potranno ottenere un controllo migliore sulla corona digitale dell’orologio, così da personalizzarne l’utilizzo per l’utente anziché limitarlo al solo scrolling.

Le prestazioni saranno grandiose. Anche la reattività sarà grandiosa. Sarà una nuova, grande frontiera per il vostro Watch.

Volendo riassumere, il nuovo framework permetterà agli sviluppatori di controllare:

  • il microfono;
  • l’altoparlante;
  • l’accelerometro;
  • la corona digitale;
  • HomeKit
  • HealthKit.

Inoltre gli sviluppatori saranno in grado di creare nuovi “indicatori” (Complications) da aggiungere alle Watch Face per mostrare ancor più informazioni in tempo reale, potranno essere implementate app in grado di riprodurre video (sul palco del WWDC è stata mostrata un’app nativa Vine).

Insomma, a partire da watchOS 2 l’esperienza collegata alle app sarà ancor migliore: è arrivato il momento di non considerare più l’Apple Watch come un semplice “Prolungamento” dell’iPhone!

Nuove (ma non troppo) Watch Faces

Selezione_168

Ricordate il giorno della presentazione ufficiale dell’Apple Watch lo scorso Settembre, quando il melaorologio fu mostrato con tante Watch Faces che… alla fine non sono state mai incluse nel primo rilascio? Ecco, queste arriveranno insieme a watchOS 2!

In particolare, queste sono:

  • Time-Lapse: è possibile scegliere da una vasta galleria un video in time-lapse girato durante le 24 ore in posti caratteristici del mondo;
  • Photo: è possibile scegliere un’immagine dall’app Foto dell’orologio ed impostarla come Watch Face;
  • Photo Album: ogni volta che verrà alzato il polso, verrà mostrata come Watch Face un’immagine differente che proviene dai preferiti o da un album selezionato.

Altre novità

c_watchos2-1

Le novità di watchOS 2 non finiscono sicuramente qui: per tanti altri “piccoli” aspetti, che vi elencheremo in seguito, gli utenti potranno usare l’orologio in maniera migliore:

  • è stata introdotta una nuova modalità nightstand che mostra – quando l’orologio è poggiato sul caricabatterie – l’ora corrente, l’ora della sveglia e la percentuale di carica;
  • è stato introdotto il supporto ai colori in Digital Touch;
  • è possibile aggiungere nuove persone direttamente tramite Apple Watch (anziché passando per l’app Apple Watch dell’iPhone);
  • è possibile riprodurre l’audio FaceTime;
  • è possibile rispondere alle email direttamente dall’orologio;
  • essendo HealthKit un’app ora nativa, Siri è in grado di avviare e fermare le sessioni di allenamento; inoltre sono stati introdotti nuovi achievements;
  • Apple Pay, esattamente come succede per la controparte mobile, supporterà anche le carte fedeltà…
  • …e anche Apple Maps rifletterà le modifiche della sua controparte mobile, aggiungendo il supporto ai mezzi pubblici.

Quando arriverà watchOS 2?

Anche questa volta Apple non ha annunciato una data precisa, ma ha teso a precisare che l’aggiornamento arriverà durante il prossimo inverno. E che sarà assolutamente gratuito!

Ovviamente tutti coloro iscritti al programma sviluppatori Apple potranno mettere le manine su watchOS 2 fin da subito!

L’articolo watchOS 2: arrivano le app native per l’orologio Apple! appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.