La guerra dei Dbus: anche Arch Linux (dopo Fedora) userà Dbus-Broker di default

La guerra dei Dbus: anche Arch Linux (dopo Fedora) userà Dbus-Broker di default

DBus è un sistema di comunicazione interprocessuale (o IPC, Inter Process Communication) che permette a 2 processi di comunicare facendo “da ponte” tra loro senza che questi debbano condividere spazi di memoria file, né debbano implementare tutta una serie di componenti network per usare i socket (metodo usato tradizionalmente su Unix, e quindi Linux).

Semplifica (un po’) la vita agli sviluppatori, che possono affidare a un “postino” una “busta” da recapitare all’interessato (o anche più di uno) senza implementare direttamente il trasporto, ma concentrandosi sul contenuto del messaggio.

Visto che è disponibile da più di 20 anni sui sistemi Linux, possiamo definirlo standard, e alcuni programmi/suite (come KDE, per citarne uno) ne fanno un uso massiccio.

Dbus-broker è una implementazione diversa rispetto a quella di riferimento, che permette performance migliori pur rimanendo del tutto compatibile. Strizza anche l’occhio a systemd, tanto da averlo come requisito, e – come lui – è rivolto solo a Linux (quindi non è disponibile per altri sistemi operativi).

Abbiamo parlato di Dbus-broker alla sua presentazione, più di 6 anni fa. Da allora il progetto ha visto qualche rallentamento, con alcuni progetti collaterali degli stessi sviluppatori che sono tramontati (come BUS1, che doveva implementare meccanismi IPC direttamente nel Kernel), ma anche qualche espansione, tanto da essere disponibile come pacchetto in Debian, Fedora, Gentoo, NixOS, openSUSE e Ubuntu.

A credere molto nella validità d Dbus-broker è Fedora, che usa DBus-Broker come default dalla versione 30 (quindi ormai più di 4 anni). Vista la vicinanza a systemd la cosa non meraviglia molto, ma allo stesso tempo rincuora chi possa avere dubbi sulla compatibilità. Infatti, altri componenti molto cari a Fedora (e Red Hat) hanno bisogno di DBus, in primis NetworkManager.

Veniamo quindi alla notizia di oggi. Arch Linux è stata una delle prime distribuzioni a offrire l’alternativa Dbus-broker ai suoi utenti, rispettando la politica dei propri sviluppatori volta alla ricerca delle migliori performance (grazie a software scritto meglio) per fornire tutte le alternative e la libertà di scelta possibile.

L’annuncio di pochi giorni fa conferma questo trend: anche Arch Linux userà di default Dbus-broker, attivandolo dietro conferma dell’utente in fase di upgrade o di installazione. Quindi, chi vorrà continuare con il venerabile DBus, dovrà Semplicemente rispondere “no”, ma per tutti gli altri l’alternativa sarà disponibile ed ormai parte integrante del sistema.

Chi scrive è un felice utilizzatore di Dbus-broker da anni. Voi, che esperienza avete?

73bde8c542bd7d934c1d13b6f3d5b0f6?s=150&d=mp&r=g
Marco Bonfiglio

Ho coltivato la mia passione per l’informatica fin da bambino, coi primi programmi BASIC. In età adulta mi sono avvicinato a Linux ed alla programmazione C, per poi interessarmi di reti. Infine, il mio hobby è diventato anche il mio lavoro.
Per me il modo migliore di imparare è fare, e per questo devo utilizzare le tecnologie che ritengo interessanti; a questo scopo, il mondo open source offre gli strumenti perfetti.

Fonte: https://www.miamammausalinux.org/2024/01/la-guerra-dei-dbus-anche-arch-linux-dopo-fedora-usera-dbus-broker-di-default/

Visited 7 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.