Ci sono 3 pacchetti malevoli densi di crypto-miner in PyPI, il repository dei pacchetti Python installabili mediante pip

PyPI

Se vi è mai capitato di lavorare con Virtual Environment di Python e di installare quindi eseguibili e librerie mediante il comando pip, il repository da cui questi pacchetti sono stati scaricati è PyPI.

Abbreviazione di Python Package Index, PyPI è uno strumento fondamentale per la comunità Python, in quanto consente agli sviluppatori di condividere il proprio codice, facilitando la distribuzione e la gestione delle dipendenze dei progetti.

Quando un programmatore desidera utilizzare una libreria o un modulo Python già sviluppato da qualcun altro, come dicevamo può semplicemente usare pip per scaricare e installare il pacchetto dal PyPI, insieme a tutte le sue dipendenze. Questo facilita notevolmente lo sviluppo software in Python, in quanto offre un accesso rapido e semplice a una vasta gamma di risorse e funzionalità già sviluppate dalla comunità.

Inevitabilmente però, quando all’interno di una tecnologia sono presenti un elemento “pacchetto” ed un elemento “utente”, vien da sé come la comodità di uno strumento si scontri con la questione sicurezza, poiché, si sa, nella rete nessun luogo è sicuro.

Hacker News ha raccontato di ben tre pacchetti contenenti crypto miners pronti ad infettare device Linux. La spiegazione della modalità dell’attacco è fornita da Fortinet, che in un dettagliato articolo spiega come tutto si basi sull’esecuzione di uno script shell richiamato da questo sito:

Figure 4: Decoded base64 string

Tralasciando ogni tipo di reminiscenza di canzoni assurde dei primi anni 2000 associate al nome del sito, la modalità in fondo è quella che conosciamo molto bene: una volta che si esegue uno script .sh il limite è solo l’immaginazione.

La parte che però interessa maggiormente è logicamente la lista dei pacchetti malevoli, che è la seguente:

  • modularseven-1.0
  • driftme-1.0
  • catme-1.0

Poiché come recita l’articolo:

The most deceptive aspect is that the attacker ensures that all these modifications are appended to the ~/.bashrc file, ensuring the reactivation of this malicious activity whenever the user initiates a new Bash shell session.

L’aspetto più preoccupante è che l’attaccante si assicura che tutte le modifiche vengano aggiunte al file ~/.bashrc, assicurando così che le attività malevole vengano riattivate ogni qualvolta l’utente avvia una nuova shell Bash.

Considerato come buona parte delle installazioni effettuate mediante pip risolvono le dipendenze in maniera automatica, probabilmente la soglia di attenzione su questa problematica non dovrebbe essere bassa.

Se avete dei file di dipendenze generati in automatico, un check in questo senso potrebbe… Valere la pena.

790f89849d535c46ddf9fb9b8fa033b4?s=150&d=mp&r=g
Raoul Scarazzini

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Fonte: https://www.miamammausalinux.org/2024/01/ci-sono-tre-pacchetti-malevoli-densi-di-crypto-miner-in-pypi-il-repository-dei-pacchetti-python-installabili-mediante-pip/

Visited 1 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.