Zimbu, il linguaggio di programmazione dimenticato creato dal padre di Vim

Vim logo

La recente scomparsa di Bram Moolenaar, creatore di Vim, che abbiamo tristemente riportato all’inizio di agosto, ha portato molti utenti a condividere ricordi e memorie relative oltre che alla straordinaria umanità del personaggio (pioniere del charityware), anche ai progetti collaterali portati avanti dal compianto programmatore.

Ne è un esempio Zimbu, la cui storia viene raccontata da David Cassel per The New Stack.

Zimbu è un linguaggio di programmazione creato dallo stesso Bram Moolenaar per risolvere alcuni dei limiti relativi ai linguaggi attualmente a disposizione e rispondere essenzialmente ad una domanda: dovessi scrivere oggi Vim, con quale linguaggio di programmazione lo farei?

In questo video ecco la risposta, che si materializza in Zimbu, presentata da Bram Moolenaar nel 2014:

Un linguaggio creato quindi perché gli altri linguaggi avevano ciascuno un suo limite, nella fattispecie:

  • Python: troppo lento e senza static type checking.
  • C++: troppo complicato.
  • Java: runtime troppo pesante ed avvio lento.
  • Go: carente di alcune feature quali l’ereditarietà.
  • C: troppo primitivo.

Zimbu si pone come obiettivo la consistenza, andando ad uniformare ad esempio le funzioni, di cui viene riportato un confronto effettivo con Java che ha un nome di funzione diversa per ottenere lo stesso risultato:

9a23f6b0 java naming inconsistencies bram moolenaar 2014 t dose talk on zimbu screenshot via youtube

E tanti altri aspetti che rendono questo un linguaggio a tutto tondo che potrebbe risolvere i problemi di più di un programmatore.

Purtroppo però il condizionale è d’obbligo, poiché lo stato attuale del linguaggio è sconosciuto, se non per il video riportato nell’articolo e le specifiche. Dalla dipartita di Bram Moolenaar infatti la famiglia ha dato le chiavi di accesso al profilo GitHub alla community, ma non vi è, almeno nell’account principale, traccia del linguaggio.

Qualche fork, sebbene incompleto, si trova, ma inevitabilmente la prima conclusione da tirare è che non ci sia un futuro roseo per questo linguaggio. Ne rimane però il ricordo, e se forse non riguarda un grande linguaggio, sicuramente riguarda una grande persona.

790f89849d535c46ddf9fb9b8fa033b4?s=150&d=mp&r=g
Raoul Scarazzini

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Fonte: https://www.miamammausalinux.org/2023/08/zimbu-il-linguaggio-di-programmazione-dimenticato-creato-dal-padre-di-vim/

Visited 1 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.