ZFS su Ubuntu 19.10: ancora tanto lavoro da fare

Sono anni che se ne parla e, con il recente interessa da parte di Canonical nel portare ZFS su Ubuntu, la sensazione era quella di riuscire a vedere, nel breve tempo, il famoso filesystem nato in casa Sun sul nostro amico pinguino in tutto il suo splendore.

In questi giorni finalmente il team di Ubuntu ha rilasciato pubblicamente la lista di quanto fatto e di quanto c’è da fare. Se vi state già sfregando le mani state tranquilli: i punti aperti sono ancora davvero tanti.

Se alcuni punti fondamentali sono già stati -quasi- chiusi, come l’integrazione con GRUB (il boot loader standard de-facto di Linux), possiamo avere una stima precisa dello stato di avanzamento lavori anche solo contando le varie sezioni: 6 punti chiusi, 3 in lavorazione, 10 in attesa (ma che dovranno essere chiusi per la 19.10) e ben 13 in attesa senza una data di fine lavori precisa.

E, proprio in questa colonna vediamo voci che definire fondamentali è dir poco: se tutta la parte GUI ed integrazione con Nautilus potremmo anche ignorarla – ma che non sarebbe da fare considerando il target “casalingo” a cui si rivolge la distribuzione nella versione desktop – discorsi come il supporto agli upgrade, l’integrazione con apt upgrade e dist-upgrade o la capacità di lavorare su dischi criptati sono features che non possono essere semplicemente ignorate. Ed, anche se effettivamente non sono ignorate -di fatto la presenza del todo vuol dire che c’è l’intenzione di lavorarci- il non avere una data “di scadenza” per queste attività fa pensare che, forse forse, non vedremo questo filesystem sul sistema di Canonical troppo presto.

E qui sorgono i dubbi: perchè se da un lato vien da chiedersi se effettivamente questo filesystem sia quello che manca a Linux, dall’altro l’impegno di un’azienda come Canonical (che non è proprio l’ultima arrivata sul mercato) può far pensare che la richiesta c’è, ed è sensibile.

O sarà un altro progetto che, prima o poi, verrà abbandonato per lanciarsi sul next-big-thing? Chissà, solo Shuttleworth potrà dircelo, ma voi avete dei consigli da dargli?

Fonte: https://www.miamammausalinux.org/2019/06/zfs-su-ubuntu-19-10-ancora-tanto-lavoro-da-fare/

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.