L’installazione di Ubuntu MATE su un Raspberry Pi

installing-raspberry-pi-ubuntu-mate

In breve: Questo piccolo tutorial vi mostra come installare Ubuntu MATE su dispositivi Raspberry Pi.

Raspberry Pi è la più popolare SBC (Single Board Computer) e la più consigliata per i produttori. Raspbian che è basato su Debian è il sistema operativo ufficiale per il Raspberry Pi. È leggero, viene fornito in bundle con strumenti didattici e svolge il lavoro per la maggior parte degli scenari.

Installare Raspbian è facile, ma il problema con Debian è il suo lento ciclo di aggiornamento e i suoi pacchetti più vecchi.

Eseguire Ubuntu Mate sul Raspberry Pi ti offre un’esperienza più ricca e software aggiornato. Abbiamo alcune opzioni su come eseguire Ubuntu Mate sul tuo Raspberry Pi.

  1. Ubuntu MATE: Ubuntu MATE è l’unica distribuzione che supporta in modo nativo il Raspberry Pi con un ambiente desktop completo.
  2. Ubuntu Server 18.04 + Installare un ambiente desktop manualmente.
  3. Utilizzo di Immagini create dalla comunità Ub Flavio Pi Flavor Makerqueste immagini supportano solo le varianti Raspberry Pi 2B e 3B e non sono aggiornate all’ultima versione di LTS.

La prima opzione è la più semplice e la più veloce da configurare mentre la seconda opzione ti dà la libertà di installare l’ambiente desktop di tua scelta. Raccomando di andare con una delle prime due opzioni.

Ecco i link per scaricare le immagini del disco. In questo articolo parlerò solo dell’installazione di Ubuntu MATE.

L’installazione di Ubuntu MATE su Raspberry Pi

Vai alla pagina di download di Ubuntu MATE e ottieni le immagini consigliate.

Ubuntu MATE on Raspberry PI Download Image

La versione sperimentale di ARM64 dovrebbe essere utilizzata esclusivamente se è necessario eseguire solo applicazioni a 64 bit come MongoDB su un server Raspberry Pi.

Passo 1: Impostazione della Scheda SD

Il file di immagine deve essere decompresso, una volta scaricato. Si può semplicemente fare clic destro su di esso per aprirlo.

In alternativa, il comando seguente consente di fare il lavoro.

xz -d ubuntu-mate***.img.xz

In alternativa, è possibile utilizzare 7-zip, se siete su Windows.

Installa Balena Etcher, useremo questo strumento per scrivere l’immagine sulla scheda SD. Assicurati che la tua scheda SD abbia almeno 8 GB di capacità e sia veloce e di buona qualità, in special modo se intendi utilizzare il tuo Raspberry Pi in applicazioni che necessitano di averlo acceso 24/24h.

Avvia Balena Etcher e seleziona il file immagine e la tua scheda SD.

burn Ubuntu MATE ISO

Una volta completato il processo, il lampeggiamento cesserà e la scheda SD è pronta.

Passaggio 2: configurare il Raspberry Pi

Probabilmente già sapete che avete bisogno di un paio di cose per iniziare ad usare il Raspberry Pi come un mouse, una tastiera, cavo HDMI etc. È inoltre possibile installare Raspberry Pi headlessly senza tastiera e mouse, ma questo tutorial non è su questo.

  • Collegare un mouse e una tastiera.
  • Collegare il cavo HDMI.
  • Inserire la scheda SD nello slot della scheda SD.

Accendilo collegando il cavo di alimentazione. Assicurarsi di avere una buona alimentazione (5 V, minimo 3 A). Un cattivo alimentatore può ridurre le prestazioni o creare anomalie di funzionamento.

Installazione di Ubuntu MATE

Una volta acceso il Raspberry Pi, sarai accolto da una procedura di installazione di Ubuntu molto familiare. Da qui il processo è praticamente diretto.

ubuntu-select-keyboard-layout
Selezionare il layout di tastiera
ubuntu-select-timezone
Selezionare Il Proprio Fuso Orario

Seleziona la tua rete WiFi e inserite la password nella schermata connessione di rete.

Ubuntu-add-credentials
Aggiungere il nome utente e la Password

Dopo aver impostato il layout di tastiera, il fuso orario e le credenziali utente ti verrà visualizzata la schermata di login dopo un paio di minuti. E voilà! si è quasi fatto.

ubuntu-MATE-desktpo

Una volta effettuato il login, la prima cosa che si dovrebbe fare è quello di aggiornare Ubuntu. È possibile utilizzare la riga di comando.

sudo apt update
sudo apt upgrade

È inoltre possibile utilizzare il Software Updater (Aggiornamento Software).

ubuntu-software-updater

Una volta che gli aggiornamenti sono finiti, l’installazione è pronta. Puoi anche andare avanti e installare pacchetti specifici per Raspberry Pi per GPIO e altri I/O in base alle tue esigenze.

Cosa ti ha fatto pensare all’installazione di Ubuntu sul Raspberry Pi e in che modo è stata la tua esperienza con Raspbian? Fatemi sapere nei commenti qui sotto.

 

Fonte: https://itsfoss.com/ubuntu-mate-raspberry-pi/

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.