Maru OS consente di utilizzare Android 8.1 su uno smartphone o Debian 9 se collegato ad un monitor

Al giorno d’oggi puoi fare un sacco di cose sugli smartphone, ma ci sono alcune cose che sono più facili da fare su un dispositivo con un grande display e una tastiera vera. Quindi molti di noi probabilmente usano più dispositivi tra cui telefoni, notebook/laptop e forse desktop o tablet.

Negli ultimi anni ci sono stati diversi tentativi per offrire quello che la gente dietro Ubuntu Linux chiama “convergenza” o la possibilità di utilizzare un singolo dispositivo (come un smartphone) in più scenari (collegando un monitor esterno). Canonical potrebbe aver rottamato i piani per costruire il proprio smartphone Ubuntu Edge e il sistema operativo Ubuntu Touch, ma gli sviluppatori di terze parti stanno mantenendo vivo il sogno. Samsung offre il suo software DeX. E già nel 2016, lo sviluppatore Preetam D’Souza ha introdotto Maru OS.

È una ROM personalizzata che ti consente di eseguire Android su uno smartphone, ma passare a un ambiente GNU/Linux desktop quando colleghi un monitor.

Pochi giorni fa il team ha rilasciato Maru 0.6 “Okinawa” con aggiornamenti importanti del suo software Android e Linux, supporto per più dispositivi e supporto per lo streaming di display wireless.

maru

Ecco alcuni dei principali cambiamenti nell’ultima versione di Maru OS:

  1. La ROM Android è stata aggiornata da Android 6.0.1 Marshmallow ad Android 8.1 Oreo.
  2. Il software GNU/Linux è stato aggiornato da Debian 8 Jessie a Debian 9 Stretch.
  3. Il supporto Chromecast ti consente di connettere uno schermo esterno in modalità wireless (sebbene tu possa ancora usare HDMI se hai un dispositivo che supporta SlimPort o MHL). Anche gli adattatori Miracast potrebbero funzionare, sebbene non siano ancora supportati ufficialmente.
  4. Android è ora basato su LineageOS piuttosto che AOSP.

I numeri 3 e 4 aprono la strada al porting di Maru OS per funzionare su una gamma più ampia di dispositivi.

Precedentemente Google Nexus 5 era l’unico dispositivo ufficialmente supportato. Ora c’è anche un’immagine ISO per il Nexus 5X, che lo rende il primo smartphone supportato che non ha il supporto hardware per l’uscita HDMI.

In futuro potremmo vedere Maru portato su telefoni non di Google. Attualmente LineagOS supporta decine di dispositivi diversi, e gli sviluppatori hanno già iniziato a lavorare sul porting di Maru sul Samsung Galaxy S9.

Maru 0.6 include anche un supporto migliorato per tastiere e mouse. Oltre alle periferiche Bluetooth, ora puoi collegare dispositivi di input USB. Tastiere e mouse dovrebbero passare automaticamente dall’invio di input per Android o Linux quando si collega un display esterno.

D’Souza dice che è stato corretto anche un bug che impediva al sistema operativo di utilizzare ogni core della CPU, il che dovrebbe portare a miglioramenti delle prestazioni.

fonte: Source

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.