Rilasciato Compiz 0.9.14.0

Per la serie “chi non muore si rivede”, il team di Compiz ha rilasciato Compiz 0.9.14.0, il primo update da due anni a questa parte. Ecco le principali novità:

  • Development has switched from Bazaar (back) to Git.
  • CCSM has been ported to PyGObject, GTK 3 and Python 3.
  • compizconfig-python has been ported from Pyrex to Cython.
  • Restored the Color Filter plugin by porting it to the new plugin API.
  • Added support for loading configuration from multiple files.
  • Docks and splashscreens now appear focused.
  • Fixed build errors with GCC 8.
  • Removed KDE (4.x) support code.
  • Compiz now needs cmake ≥ 3.10.0 and pkg-config ≥ 0.29.1 to build.
  • gtk-window-decorator now needs libmetacity ≥ 3.22.0 to build

Ricordo a tutti che Compiz, un tempo fiore all’occhiello di Ubuntu grazie a Unity, è ancora attivabile, opzionalmente, su Ubuntu MATE e Fedora MATE-Compiz.
Fonte: Source

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.