Installare un kernel più recente in Debian 9 (stretch) stabile

Debian Logo

Quando si utilizza l’ultima versione di Debian 9 stable, anche con tutti gli aggiornamenti installati, per impostazione predefinita, non è possibile ottenere un kernel molto recente tramite i repository standard nel proprio gestore pacchetti. Mentre l’idea di usare Debian stable è di rimanere stabile e piuttosto conservatrice, ci sono molti vantaggi nell’installare un kernel più recente e in alcuni casi è l’unica opzione per far sì che il sistema operativo supporti tutto il tuo hardware. Il rischio e l’impatto sulla stabilità sono piccoli e il processo è piuttosto semplice.

Alcuni dei benefici sono:

  • Supporto per hardware precedentemente non supportato: ogni versione del kernel ha un elenco di driver aggiunti. Soprattutto quando si dispone di hardware recente, potrebbe essere necessario un kernel più recente per supportare completamente la scheda video, ad esempio.
  • Miglioramenti delle prestazioni e correzioni di bug: i nuovi kernel contengono spesso molte correzioni di bug, nuove funzioni e modifiche delle prestazioni. Qui di nuovo, il massimo è guadagnare su hardware più recente.
  • Nuove opzioni del kernel e correzioni di sicurezza

Il più recente (stabile) kernel disponibile al momento della scrittura è la versione 4.15, rilasciata il 28/01/2018. Puoi trovare una panoramica completa dei cambiamenti in ogni versione del kernel su:

https://www.kernel.org/

o

http://kernelnewbies.org/LinuxVersions

L’ultima versione del kernel disponibile, al momento della scrittura, tramite i repository standard per Debian 9 è il 4.9. Come puoi vedere, questo kernel è abbastanza recente ma Stretch è appena stato rilasciato:

jensd@deb:~$ cat /etc/debian_version
9.1
jensd@deb:~$ uname -r
4.9.0-3-amd64

Ci sono fondamentalmente 2 opzioni per installare un nuovo kernel in Debian stretch. Il primo è il più semplice e questo è quello che spiegherò in questo post. Il secondo non è così facile ovvero compilare un kernel più recente da soli. Mentre compilare un kernel al giorno d’oggi non è più una scienza missilistica, il primo modo è ancora preferibile e ti farà risparmiare un sacco di tempo perché altri hanno seguito il secondo metodo e ti presentano il risultato del loro lavoro 🙂

Installare un nuovo kernel in Debian Stretch

Il modo più semplice per installare un nuovo kernel in Debian è installarlo dai backport. I backport sono pacchetti presi dalla prossima versione di Debian (chiamata “testing”), adattati e ricompilati per l’uso nella versione stabile. Per scrivere questo post, sto iniziando con un’installazione minima (solo strumenti di sistema), gli unici pacchetti che ho aggiunto dopo aver completato l’installazione sono stati sudo e aptitude.

Per installare un kernel dai backport, dobbiamo aggiungere il repository backports per la nostra versione Debian agli apt-sources e aggiornare l’elenco dei pacchetti disponibili:

jensd@deb:~$ echo "deb http://ftp.debian.org/debian stretch-backports main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list > /dev/null
jensd@deb:~$ sudo apt-get update
...
Reading package lists... Done
Ora puoi navigare tra i kernel disponibili nel backport-repository aggiungendo -t wheezy-backports ai tuoi comandi apt :
jensd@deb:~$ aptitude search linux-image
p   linux-image-4.11.0-0.bpo.1-amd64                - Linux 4.11 for 64-bit PCs
p   linux-image-4.11.0-0.bpo.1-amd64-dbg            - Debug symbols for linux-image-4.11.0-0.bpo.1-amd64
p   linux-image-4.11.0-0.bpo.1-rt-amd64             - Linux 4.11 for 64-bit PCs, PREEMPT_RT
p   linux-image-4.11.0-0.bpo.1-rt-amd64-dbg         - Debug symbols for linux-image-4.11.0-0.bpo.1-rt-amd64
i A linux-image-4.9.0-3-amd64                       - Linux 4.9 for 64-bit PCs
p   linux-image-4.9.0-3-amd64-dbg                   - Debug symbols for linux-image-4.9.0-3-amd64
p   linux-image-4.9.0-3-rt-amd64                    - Linux 4.9 for 64-bit PCs, PREEMPT_RT
p   linux-image-4.9.0-3-rt-amd64-dbg                - Debug symbols for linux-image-4.9.0-3-rt-amd64
i   linux-image-amd64                               - Linux for 64-bit PCs (meta-package)
p   linux-image-amd64-dbg                           - Debugging symbols for Linux amd64 configuration (meta-package)
p   linux-image-rt-amd64                            - Linux for 64-bit PCs (meta-package), PREEMPT_RT
p   linux-image-rt-amd64-dbg                        - Debugging symbols for Linux rt-amd64 configuration (meta-package)
Prima di installare un nuovo kernel, è importante aggiornare i pacchetti installati alle loro versioni più recenti nel repository dei backport per essere certi che le dipendenze rimarranno invariate:
jensd@deb:~$ sudo apt-get -t stretch-backports upgrade
Dopo l’aggiornamento, scegli un kernel dall’elenco e installalo con apt. La maggior parte delle installazioni vorrebbe il kernel senza suffisso. Il suffisso rt sta per realtime ed è per lo più interessante per progetti embedded o macchine che guideranno l’hardware industriale e dbg sta per debugging.
Dopo l’installazione, riavviare il sistema e selezionare il kernel appena installato dalla selezione visualizzata in GRUB. Comunque Debian seleziona il nuovo kernel di default.

Per verificare che il nuovo kernel venga utilizzato dopo l’avvio:

jensd@deb:~$ uname -r
4.11.0-0.bpo.1-amd64

Disinstallazione dei kernel inutilizzati in Debian

Quando tutto funziona come previsto, puoi tranquillamente disinstallare il vecchio kernel per ripulire il tuo sistema e liberare spazio in /boot

Per verificare quali kernel sono attualmente installati:

ensd@deb:~$ dpkg --get-selections|grep linux-image
linux-image-4.11.0-0.bpo.1-amd64 install
linux-image-4.9.0-3-amd64 install
linux-image-amd64 install

Disinstallare il vecchio:

jensd@deb:~$ sudo apt-get remove linux-image-4.9.0-3-amd64
Reading package lists... Done
Building dependency tree
Reading state information... Done
The following packages will be REMOVED:
linux-image-4.9.0-3-amd64 linux-image-amd64
0 upgraded, 0 newly installed, 2 to remove and 0 not upgraded.
After this operation, 190 MB disk space will be freed.
Do you want to continue? [Y/n] y
(Reading database ... 31737 files and directories currently installed.)
Removing linux-image-amd64 (4.9+80+deb9u1) ...
Removing linux-image-4.9.0-3-amd64 (4.9.30-2+deb9u2) ...
I: /vmlinuz.old is now a symlink to boot/vmlinuz-4.11.0-0.bpo.1-amd64
I: /initrd.img.old is now a symlink to boot/initrd.img-4.11.0-0.bpo.1-amd64
/etc/kernel/postrm.d/initramfs-tools:
update-initramfs: Deleting /boot/initrd.img-4.9.0-3-amd64
/etc/kernel/postrm.d/zz-update-grub:
Generating grub configuration file ...
Found linux image: /boot/vmlinuz-4.11.0-0.bpo.1-amd64
Found initrd image: /boot/initrd.img-4.11.0-0.bpo.1-amd64
done
Questo dovrebbe essere tutto ciò che serve per installare un kernel recente e ripulire i kernel più vecchi su un sistema Debian. Non così difficile come pensavi probabilmente 🙂
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. mattew ha detto:

    articolo simpatico anche se, permettimi, non sono d’accordo sulle tue premesse. ciò che dico è solamente una mia personale opinione (anche se siamo in tantissimi che la pensiamo nella stessa maniera) quindi ogni frase considerala con ‘Per me…’
    chi vuole usare Debian stable vuole stabilità e correzione dei bug anche di sicurezza che, ovviamente, vengono fatti. per stretch fino a circa: giugno 2020 (completa) / giugno 2022 (LTS).
    è scorretto dire che usando i kernel della versione testing il ‘rischio e l’impatto sulla stabilità sono piccoli’ sopratutto se ci lavori.
    ‘i nuovi kernel contengono spesso molte correzioni di bug’ è una frase che induce a pensare che i kernel di una versione stable come stretch non vengano corretti, sopratutto quelli di sicurezza, cosa non vera 😉
    in un kernel nuovo ‘potrebbero’ esserci il supporto di hardware recentissimi ma anche eliminazione del supporto di hardware datato (esempio scanner) che potrebbe non funzionare più.
    se non dovete lavorarci su un sistema ma solo ‘testare’ allora fate prima ad installare direttamente Debian Buster che è in versione testing. imho. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.