Aggiornamenti sul ban di Pokémon GO

By Salvo Vosal

Sono arrivate e passate almeno due ondate di ban ed è notizia di oggi che Niantic, forse intimorita dal drastico calo degli utenti di Pokémon Go, sia in procinto di rivedere il Ban di diversi account.

Il perché è presto detto: Niantic aveva fatto fuori molti account di gente che utilizzava radar locali (con il proprio account) e app che calcolavano l’IV dei pokémon entrando con le proprie credenziali. In effetti questo modo di giocare anche se violava le condizioni d’uso (poste da Niantic) non è stato mai percepito dalla comunità come cheating, visto che di fatto non modifica drasticamente la progressione nel gioco.

In ogni caso per non correre rischi basta utilizzare i servizi e le app sicure.

cat-logocat-logo

Niantic dopo aver rafforzato la propria infrastruttura pare aver deciso di rivedere la posizione di questi giocatori, riammettendone gli account dopo i loro reclami. Anche noi abbiamo fatto una guida ai reclami.

Invece non verrà rivista la situazione di coloro che sono stati bannati per sospetto uso dei trucchi che modificano la posizione (fake gps, Go controls, Nox) oppure per sospetto uso dei bot (Necrobot, Haxton, ecc).

Sono passati un po’ di giorni dai primi ban e qualche passo avanti è stato fatto nello scoprire i criteri con cui questi sono stati effettuati:

  • Primo criterio l’IP: se con IP italiano vi siete trovati in qualsiasi posto fuori confine, il vostro account è sicuramente flaggato e sicuramente prima o poi verrà bannato. Quindi chi si è loggato negli Usa da casa è sicuramente spacciato. In effetti questo è un modo brutale di procedere da parte di Niantic visto che spesso chi vive al confine potrebbe avere l’IP di uno stato mentre è di fatto si trova in un altro. In ogni caso se per caso venite bannati e vivete in una zona di confine fatelo presente nel modulo di reclamo potrebbe fare la differenza.
  • Secondo criterio i movimenti sospetti. I bot in media si muovono in modo abbastanza riconoscibile, facendo sempre lo stesso percorso spesso pure a velocità costante, oppure avendo comportamenti molto sospetti come il costante passaggio attraverso gli edifici.
  • Terzo criterio differenza fra i km percorsi e i passi registrati, è piuttosto improbabile che un giocatore abbia fatto centinaia di km e i dati del suo accelerometro mandati al server Niantic riportino meno di cento passi e nessuna accelerazione nei movimenti.
  • Quarto criterio il catturare sempre lo stesso pokémon in serie o saltare letteralmente da una cattura all’altra per ore. Questo è un comportamento molto sospetto e facilmente individuabile da Niantic, infatti tutti coloro che hanno utilizzato gli sniffer (programmi che cercano al posto vostro i pokémon da catturare e spesso ne passano le coordinate al bot) si sono ritrovati bannati.
  • Quinto criterio le segnalazioni. E’ un punto dolente e rimane sempre molto dubbia la loro efficacia, sia perché i giocatori hanno preso a segnalare in massa gente onesta della squadra opposta sia perché alcuni hanno ideato bot che segnalavano automaticamente qualunque nome utente beccavano nel gioco (quindi ogni giocatore che ha piazzato il proprio pokemon in una palestra potrebbe essere stato segnalato). Quindi è lecito pensare che le segnalazioni siano davvero poco influenti, e che Niantic le ritenga attendibili solo se sono appare uno dei primi quattro criteri.

Voi siete stati bannati ingiustamente? Avete fatto reclamo? Conoscete altri criteri che Niantic sta usando? Fatecelo sapere.

L’articolo Aggiornamenti sul ban di Pokémon GO appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.