Spotify vende agli inserzionisti i dati degli utenti non paganti

By Jessica Lambiase

Se un servizio è gratis, il prodotto (in vendita) sei tu.

E’ una massima piuttosto sgradevole da leggere ma che, in realtà, è il motore della stragrande maggioranza del business online dei tempi moderni.

In un modo o nell’altro per usufruire di servizi gratuiti complessi ed impegnativi c’è bisogno di comunicare dati personali e di accettarne la diffusione e questo, onde evitare allarmismi, per la maggiore non significa comunicare dati confidenziali.

Detto ciò, anche Spotify ha candidamente annunciato di voler adottare questo modello di business: a partire da oggi il colosso svedese potrà vendere ai propri inserzionisti anche i dati demografici degli utenti di Spotify Free, questo per favorire l’offerta di annunci più pertinenti e meglio corrispondenti alle caratteristiche dell’utente.

Tra i dati degli utenti non-Premium che Spotify potrà comunicare figurano l’età, il sesso ed i generi musicali più ascoltati, per la precisione:

  • contenuto delle playlist;
  • generi musicali più ascoltati;
  • sesso;
  • età;
  • posizione geografica;
  • lingua;
  • profilazione tramite associazione con partner di terze parti (interessi, stile di vita, abitudini sugli acquisti).

Trattandosi di oltre 59 milioni di utenti sparsi per il mondo, questa iniziativa permetterà sia a Spotify che agli inserzionisti di rendere ancor più remunerativi gli account Free, affiancando alla pubblicità offerta anche la vendita di big data.

Una decisione, quella di Spotify, che può far storcere il naso a molti e che non riguarderà gli utenti Premium. Dura lex sed lex, direbbe qualcuno!

L’articolo Spotify vende agli inserzionisti i dati degli utenti non paganti appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.