Come ricevere una mail quando si accende il PC [Linux]

By Jessica Lambiase

Ricevere una mail quando si accende il PC

Proprio ieri ho parlato di un modo per rendersi conto che qualcuno sta usando il PC, magari a nostra insaputa, mentre siamo assenti: abbiamo imparato a configurare Windows così da farci ricevere una mail quando si accende il PC e si accede al sistema operativo.

Ma state tranquilli: in questa guida faremo la stessa cosa anche per Linux!

Nonostante esistano svariati modi per ottenere lo stesso risultato, ho deciso per una questione di coerenza e di praticità di usare esattamente il medesimo programma, sendEmail.

La flessibilità di Linux ci permette tuttavia di creare ed inviare una mail ancora più dettagliata rispetto a quanto abbiamo fatto nella controparte Windows: oltre che ad avvisarci che qualcuno ha acceso ed ha avuto accesso al nostro PC, configureremo il messaggio in modo che ci notifichi l’utente che ha eseguito l’accesso, la data e l’ora esatte oltre che l’eventuale indirizzo IP qualora questi acceda (graficamente) da remoto.

Pronti per iniziare?

Ricevere una mail quando si accende il PC – Linux

Avvertenza: se non siamo su distribuzioni Debian-based e non abbiamo a disposizione il comando sudo, potremo sostituire “sudo -s” con “su”.

Per utilizzare sendEmail avremo bisogno di soddisfare alcune dipendenze: in particolare avremo bisogno di perl e delle relative librerie per la cifratura SSL. Nella maggior parte dei casi queste risultano pre-installate nelle varie distribuzioni.

Tuttavia se disponiamo ad esempio di Debian o Ubuntu Server queste potrebbero non essere presenti: per rimediare, scriviamo a terminale

sudo apt-get install libio-socket-ssl-perl libnet-ssleay-perl perl

Ora iniziamo con la procedura vera e propria. Scarichiamo sendEmail e memorizziamolo in /usr/local/bin per semplificarci la vita:

wget http://pastebin.com/download.php?i=RAxXK9iR -O sendEmail.pl
sudo -s
mv sendEmail.pl /usr/local/bin/sendEmail.pl
chmod a+x sendEmail.pl
exit

Nota: ho usato una versione modificata manualmente di sendEmail a causa di un errore in caso di utilizzo di SSL. Qualora non vi fidiate (è comprensibile), potrete trovare il file sendEmail.pl originale all’interno dell’archivio scaricabile dalla home page del progetto ed usare quello. Potrete risolvere il bug su SSL usando questo procedimento.

Una volta scaricato e posizionato sendEmail, andiamo a creare lo script d’avvio che permetterà l’invio materiale del messaggio di posta.

Da terminale digitiamo (sostituendo gedit al nostro editor di testo preferito):

sudo -s
gedit /usr/local/bin/inviamail.sh

seguito da Invio. Incolliamo al suo interno quanto segue (attenzione, dovremo modificare le parti in grassetto):

echo "Utente $USER ha effettuato accesso in data `date`(`echo $SSH_CLIENT | awk '{print $1}'` su `echo $SSH_TTY`)" > /tmp/mailinviata.txt
perl /usr/local/bin/sendEmail.pl -f email@mittente -t email@destinatario -u Oggetto del messaggio -o message-file=/tmp/mailinviata.txt -s server_posta_in_uscita:porta -xu username_account_mittente -xp password_account_mittente -o tls=yes/no
rm /tmp/mailinviata.txt

Considerando questo esempio:

  • Mittente: pippopluto@gmail.com
  • Destinatario: topolino@gmail.com
  • Oggetto: Login PC
  • Server posta in uscita (nel nostro caso Gmail, in quanto il mittente è un indirizzo gmail): smtp.gmail.com
  • Porta server posta in uscita: 465
  • Username email mittente: pippopluto@gmail.com
  • Password email mittente: indovinalapassword
  • Autenticazione SSL/TLS: si

il comando in alto diventerebbe:

echo "Utente $USER ha effettuato accesso alle `date`(`echo $SSH_CLIENT | awk '{print $1}'` su `echo $SSH_TTY`)" > /tmp/mailinviata.txt
perl /usr/local/bin/sendEmail.pl -f pippopluto@gmail.com -t topolino@gmail.com -u Login PC -o message-file=/tmp/mailinviata.txt -s smtp.gmail.com:465 -xu pippopluto@gmail.com -xp indovinalapassword -o tls=yes
rm /tmp/mailinviata.txt

Per la lista dei parametri per la posta in uscita in base ai vari account, è bene consultarequesta pagina (provider stranieri) o quest’altra (provider italiani). Inoltre, se non si utilizza la protezione SSL/TLS, la porta di default per il server di posta in uscita è solitamente la 25 (e può essere omessa).

NB: nel caso utilizziate l’autenticazione a doppio step, bisognerà indicare nel campo password dell’argomento una password specifica per l’applicazione e non la propria password utente, altrimenti non funzionerà. Se avete attiva l’autenticazione a due step per Gmail, ad esempio, potrete generare una password specifica da questa pagina.

Da sottolineare che la password dell’account viene memorizzata in chiaro nel file relativo al comando. Alcuni provider tuttavia permettono l’invio di email senza il bisogno di autenticarsi tramite SMTP. Se volete effettuare una prova, potrete tranquillamente omettere i parametri -xu e -xp dal comando precedente, ma non mi è possibile in questo caso assicurare il funzionamento.

Una volta modificato il comando in base alle nostre esigenze, salviamo il file ed usciamo da gedit. A questo punto non ci resterà che assegnare ad esso i permessi ed aggiungerlo sia ad /etc/profile che ad /etc/bash.bashrc per fare in modo che sia eseguito per il login da parte di qualsiasi utente, sia da locale che da remoto.

Per procedere, sempre da terminale, andiamo a digitare:

sudo -s
chmod a+x /usr/local/bin/inviamail.sh
echo 'inviamail.sh' >> /etc/profile
exit

Fatto, a questo punto non dovremo far altro che riavviare e loggare nel sistema per verificare la bontà della procedura!

L’articolo Come ricevere una mail quando si accende il PC [Linux] appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie! 

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.