I 21 migliori plugin per WordPress

By Felice Balsamo

WP-logo
Ecco una lista di indispensabili plugin per WordPress da installare.

Alcuni plugin per WordPress sono fondamentali, senza i quali il CMS avrebbe gravi problemi di sicurezza (troppo noti per WordPress) e una scarsa usabilità.

Cerco di tenere aggiornata questa pagina con nuovi plugin che scopro costantemente o che mi vengono consigliati suddividendoli in plugin per WordPressindispensabili e consigliati.

I plugin per WordPress indispensabili:

1) Akismet

Il più utilizzato e performante sistema per proteggere il proprio blog dai commenti ed i trackback spam. Per funzionare necessita di una costante connessione con i server Akismet tramite una API gratuita. Tale API è un codice d’accesso univoco che viene fornito al momento della registrazione al servizio. L’utilizzo dell’API è gratuita per un traffico mensile limitato. Oltre certi volumi è necessario un abbonamento. Ma per un sito web con traffico “normale” (fino a 500 visite giorno in media) la versione gratuita è sufficiente.

2) Related Posts

Ha un duplice ruolo, inserire in modo intelligente al termine di un post altri link ai post del nostro sito e generare statistiche sui click ricevuti sui post consigliati.Lo ritengo tra i migliori perchè ha un sistema intelligente di scelta dei link attinenti al post visualizzato e consente varie modalità grafiche di visualizzazione. Altro vantaggio dal punto di vista SEO è l’incremento di link interni al nostro sito che vengono generati.

3) iThemes Security (in precedenza conosciuto come Better WP Security)

In assoluto il plugin per WordPress più importante sulla sicurezza, ma purtroppo il meno usato. Consente di impostare e controllare alcuni parametri relativi alla sicurezza di WordPress, senza questo plugin il vostro sito è vulnerabile, come lo sono purtroppo tutti i cms free.
Mi prometto di creare un post apposito su questo plugin, perché fondamentale. Se intanto avete domande usate la funzione commenti presente in basso.

4) Broken Link Checker

È un plugin molto utile, avvisa e ripara in modo automatico i link presenti all’interno dei post. È importante utilizzarlo soprattutto quando si esegue un import di un sito verso WordPress. Oltre ad elencare i link errati, consente la loro eliminazione, modifica o addirittura consente di recuperare copie cache dei link non più esistenti ufficialmente. Ha una utilissima funzione che consente di ricevere periodicamente avvisi su nuovi link non funzionanti direttamente via email.

5) Custom Permalinks

Importante per ridurre il fenomeno delle pagine inesistenti con errore 404 creati quando modifichiamo il permalink ad una pagina. Ad ogni modifica dell’url della pagina, lui crea un header 301 dal vecchio url alla nuova url, senza doverci occupare di modificare il file .htaccess.

6) Google Analytics for WordPress

Non ha bisogno di spiegazioni, serve per collegare un account Google Analitycs al nostro sito. Ha un sistema automatico utilizzando le credenziali di Google Analitycs o manuale inserendo il codice assegnato al sito da Analitycs.

7) SEO Facebook Comments

Anche se il vostro sito ha poche visite, questo plugin vi consente di utilizzare la funzione Open Graph. Utile per catturare commenti e veicolare i vostri post su Facebook.

8) Simple 301 Redirects

È importante averlo installato anche per i non esperti, consente di reindirizzare pagine eliminate su nuove pagine senza perdere visite. Genera un redirect 301 tra la vecchia url e la nuova. E’ possibile inserire una url per volta.

9) Simple 301 Redirects – Addon – Bulk CSV Uploader

Tra i non indispensabili, ma utile quando migriamo un sito verso WordPress. Ci consente di caricare in un file tutti i redirect dalle vecchie url alle nuove generando redirect 301.

10) Socialize

È il più utilizzato su WordPress, visualizza in varie posizioni del post le classifiche icone di condivisione pagina per Facebook, Twitter, Google+. Ma ha la possibilità di inserire altri social e impostare varie dimensioni.

11) WordPress SEO

Il plugin più utilizzato per aggiungere funzioni SEO a WordPress. Il più completo. Meriterebbe un post riservato, poche righe non bastano per descrivere le sue tante funzioni.

12) YouTube

Plugin per visualizzare video YouTube all’interno dei post. È sufficiente incollare nel post la url del video e il plugin in fase di visualizzazione del post lo visualizzerà il player YouTube. E’ possibile specificare alcuni parametri come l’autoplay, il mute, ecc…

I plugin per WordPress consigliati

13) Date Exclusion SEO

Consente di eliminare la visualizzazione della data pubblicazione post, in alcuni o tutti i post nei risultati dei motori di ricerca. Utile per quei post che hanno sempre validità anche se datati dove la visualizzazione di una data molto vecchia nei risultati di Google può risultare controproducente per ottenere click. In pratica non visualizza la data o il numero di giorni dalla creazione del post nei risultati di Google. E’ possibile specificare dopo quanti giorni la data deve essere eliminata, in questo modo nei post più recenti è visualizzata.

14) Easy AdSense (Sostituito da Google Publisher Plugin)

È uno dei tanti plugin per inserire spazi pubblicitari di Google AdSense sul nostro sito. Molto semplice e poco complesso nella configurazione.

14) Google Publisher Plugin (Beta)

Da qualche settimana ho disattivato Easy AdSense per provare il plugin prodotto da Google. Il suo utilizzo è molto semplice ed ha una funzione innovativa, analizza il sito web e propone spazi e dimensioni dei banner in modo automatico. L’utente deve solo cliccare sui vari indicatori che il plugin propone.
E’ sufficiente avere un account AdSense e WebMasterTools, indicarli nel plugin e si configura automaticamente. Molto comodo, anche se è al momento beta ed ha poche funzioni, ad esempio non è possibile indicare in quali pagine o post inibire la presenza dei banner.
Il plugin non è compatibile con eventuali cache attive sul sito. Se avete qualche cache attiva vi comparirà un avviso durante l’analisi del sito web. Nel mio caso pur non avendo alcun plugin per la gestione della cache ho scoperto che va in conflitto con WordPress SEO di cui ho parlato al punto 11. E’ sufficiente disattivarlo applicare i banner e poi riattivarlo. Per gli utilizzi successivi del plugin di Google non è necessario disattivarlo.

15) Google Author Link (funzione integrata nella versione 3.9.0 di WordPress)

Consente di visualizzare nei risultati di Google il link al profilo Google Plus dell’autore dei post, visualizzando se disponibile anche la foto e il link al proprio profilo Google Plus. Dalla versione 3.9.0 di WordPress questa funzione è stata integrata in Utenti -> Il tuo profilo, per cui non è quasi mai necessario questo plugin. E’ consigliato per escludere la funzione in alcuni post e pagine, funzioni non previste al momento in WordPress.

16) Rotating Tweets (Twitter widget & shortcode)

Se avete un account Twitter ed è aggiornato con costanza questo è uno dei tanti visualizzatori per WordPress dei vostri tweet. Non è tra i migliori, ma tra i più semplici. Cerco sempre nuovi plugin per Twitter, consigliateli nei commenti.

17) Social

Vi consente di pubblicare i vostri post sui social in modo automatico. Non funziona benissimo soprattutto con i post programmati, pubblica per errore subito anche se programmati generando errori con l’inevitabile errore 404. Comodo quando non si usa la funzione di pubblicazione programmata.

18) WordPress Copyscape Plugin

Plugin molto avanzato utile per chi crea testi per siti web. In pratica invia il post al sito copyscape e restituisce le parti di testo copiate da altri siti. Potete così evitate penalizzazioni per testo duplicato. Il plugin è gratuito ma ogni controllo ha un costo di 0.05 euro (ad Aprile 2014). Il credito si ricarica sul profilo copyscape. Il plugin ufficiale risulta non aggiornato da oltre 2 anni e non funziona con la versione 3.8.1 e successive. Ho trovato una versione non ufficiale e adattata per funzionare sulla versione 3.8.1 di WordPress che potete scaricare qui: PlugIn WordPress per copyscape  e installarla manualmente. Io la uso senza alcun problema.

19) WP All Import

Se dovete importare post da un sito verso WordPress questo è il migliore plugin per l’import dei dati. Ho convertito moltissimi siti dai database più disperati creando file xml o csv da dare in pasto al plugin. Per creare i file xml o csv ho creato script in php.
Il plugin ha molte funzioni ed ha una interfaccia drag and drop molto comoda. Unico problema non importa l’id del post del vecchio sito, dovete creare con altri plugin per redirect 301. Quando non è più utile disattivatelo, vi rallenta sito web e pannello di controllo di wordpress.

20) SlideShare

Importante plugin per includere le presentazioni nel vostro sito. È sufficiente incollare il codice WordPress di slideshare e si visualizza la presentazione. Utile se volete dare un tocco di professionalità al sito. La versione attualmente proposta non è compatibile con la versione 3.8.1, ma ad oggi a me ha funzionato benissimo.

21) Evergreen Post Tweeter

E’ uno schedulatore dei post per twitter. Ha molte configurazione sulla frequenza con cui pubblicare, sul link breve da utilizzare e sui giorni in cui pubblicare. Ha però due limiti, il primo il più grave, rallenta in modo consistente sia il sito web che il pannello di controllo di wordpress, il secondo meno importante gestisce solo un account twitter.

Se hai plugin da consigliare, indicali nella sezione commenti, questo post è aggiornato grazie ai suggerimenti che ricevo.