Come server è meglio Linux o Windows?

Linux o Windows

Quando si tratta di scegliere un sistema operativo per il proprio server, la scelta è spesso tra solo 2 attori principali: Linux o Windows Server. Entrambi i sistemi operativi offrono funzionalità robuste e presentano vantaggi e svantaggi unici.

Quindi ci poniamo la domanda; come server è meglio Linux o Windows? In questo articolo esploreremo questi 2 sistemi operativi da diverse prospettive per capire quale è la scelta più opportuna tra Linux o Windows.

Sfondo storico

Linux:
Linux è un sistema operativo open source lanciato nel 1991 da Linus Torvalds. Da allora è cresciuto in modo esponenziale e ora viene utilizzato in qualsiasi cosa, dai personal computer ai super-computer. La sua flessibilità e adattabilità lo hanno reso uno dei preferiti da molti professionisti IT.

Windows Server:
Windows Server, invece, è il sistema operativo server commerciale di Microsoft. Il primo sistema operativo Windows Server, Windows NT 3.1, è stato lanciato nel 1993. Da allora, Microsoft ha continuamente migliorato e ampliato i propri prodotti server, con l’ultima versione, Windows Server 2022, che offre funzionalità avanzate per soluzioni cloud, sicurezza e ibride.

Costo

Linux:
Uno dei vantaggi più significativi di Linux è che è open source e free, che significa libero ovvero utilizzabile senza costi da pagare a qualcuno. Distribuzioni come Ubuntu Server, CentOS e Debian offrono potenti soluzioni server a costo zero. Sebbene le distribuzioni GNU/Linux commerciali come Red Hat Enterprise Linux e SUSE Linux Enterprise Server richiedano un canone di licenza per quanto riguarda l’assistenza ed avere incluse soluzioni software non libere, questi costi sono inferiori rispetto alle licenze di Windows Server.

Windows Server:
Windows Server richiede un canone di licenza e il costo può variare a seconda della versione e delle funzionalità necessarie. Oltre alla licenza di base, potrebbero esserci anche costi aggiuntivi per le licenze di accesso client (CAL), che possono rendere Windows Server una soluzione più costosa a lungo termine.

Facilità d’uso

Linux:
Linux può essere più impegnativo per i principianti a causa della sua natura basata sulla riga di comando. Tuttavia, sono disponibili interfacce utente grafiche (GUI) per coloro che lo preferiscono. Molte distribuzioni GNU/Linux richiedono una comprensione più approfondita dei comandi e dell’amministrazione del sistema, il che può significare una curva di apprendimento più ripida. Tuttavia, la flessibilità e il controllo offerti da Linux sono assai apprezzati dagli amministratori esperti.

Windows Server:
Windows Server è noto per la sua interfaccia grafica intuitiva, che lo rende subito più accessibile a coloro che potrebbero non essere esperti di tecnologia. La console di gestione integrata (Server Manager) e altri strumenti GUI semplificano la configurazione e la manutenzione del server. Ciò può ridurre i tempi di apprendimento e facilitare l’avvio rapido dell’attività.

Sicurezza

Linux:
Linux è generalmente considerato molto sicuro. Poiché è open source, le falle di sicurezza possono essere rapidamente scoperte e risolte dalla comunità. Linux offre anche potenti funzionalità di sicurezza come SELinux (Security-Enhanced Linux) e AppArmor, che forniscono un controllo granulare sulle policy di sicurezza. Molte distribuzioni GNU/Linux offrono aggiornamenti di sicurezza e patch regolari che possono essere installati senza riavviare il sistema.

Windows Server:
Windows Server dispone di potenti funzionalità di sicurezza, tra cui Active Directory, BitLocker e funzionalità firewall avanzate. Microsoft investe molto nella ricerca sulla sicurezza e rilascia regolarmente aggiornamenti di sicurezza. Tuttavia, la popolarità di Windows Server può renderlo un obiettivo più frequente per malware e attacchi informatici, il che significa che sono necessari un attento monitoraggio e aggiornamenti regolari.

Stabilità e prestazioni

Linux:
Linux è noto per la sua stabilità e le sue prestazioni. È normale che i server Linux funzionino ininterrottamente per anni senza la necessità di riavviarsi. Linux è anche molto efficiente in termini di gestione delle risorse, rendendolo una scelta eccellente per applicazioni e servizi ad alte prestazioni. La sua modularità consente di ottimizzare il sistema per includere solo i componenti necessari, migliorando ulteriormente le prestazioni.

Windows Server:
Windows Server offre stabilità e prestazioni elevate ma dipende maggiormente da riavvii regolari dopo aggiornamenti e patch. Windows Server è ottimizzato per l’esecuzione su hardware dei principali fornitori e può gestire in modo efficiente carichi di lavoro pesanti. Anche la tecnologia di virtualizzazione Hyper-V di Microsoft è un punto di forza di Windows Server, rendendolo una scelta interessante per gli ambienti virtualizzati.

Supporto e comunità

Linux:
Linux ha uno dei punti di forza nella sua comunità ampia e attiva. Oltre al supporto ufficiale delle distribuzioni commerciali, esistono innumerevoli forum, mailing list e siti di documentazione in cui gli utenti possono ottenere aiuto. Ciò significa che anche se gestisci una distribuzione libera, hai comunque accesso a una vasta gamma di risorse e competenze.

Windows Server:
Windows Server dispone di ampio supporto da parte di Microsoft, inclusa documentazione dettagliata, contratti di supporto e una rete di partner certificati. Microsoft offre inoltre ampie risorse di formazione e certificazioni, facilitando la ricerca di personale qualificato. Inoltre, esistono numerose società di terze parti che offrono servizi di supporto per Windows Server.

Compatibilità software

Linux:
Linux offre un eccellente supporto per il software open source ed è spesso la prima scelta per applicazioni come Apache, NGINX, MySQL e Docker. Molti sviluppatori preferiscono Linux per la sua flessibilità e i potenti strumenti di sviluppo. Tuttavia, l’esecuzione di alcune applicazioni commerciali progettate specificatamente per Windows può risultare più impegnativa.

Windows Server:
Windows Server offre una compatibilità superiore con l’ecosistema Microsoft, inclusi SQL Server, Exchange e SharePoint. Spesso è la scelta migliore se prevedi di utilizzare questi prodotti. Windows Server supporta inoltre una varietà di applicazioni di terze parti ed è noto per la sua compatibilità con varie soluzioni aziendali.

Virtualizzazione e servizi cloud

Linux:
Linux domina nella virtualizzazione e nei servizi cloud, con tecnologie come KVM (Kernel-based Virtual Machine), Docker e Kubernetes. Molti provider cloud, tra cui Amazon Web Services (AWS) e Google Cloud, sono fortemente basati su Linux. Ciò rende Linux la scelta ideale per le aziende che intendono utilizzare infrastrutture basate su cloud.

Windows Server:
Windows Server offre anche potenti soluzioni di virtualizzazione, in particolare con Hyper-V, che è una delle piattaforme di virtualizzazione leader sul mercato. Microsoft Azure è una delle piattaforme cloud più grandi ed è ottimizzata per eseguire Windows Server, rendendola un’opzione interessante per le aziende che desiderano adottare una strategia cloud ibrida.

Python su Windows

Vantaggi:

  • Facile da installare e utilizzare con un buon supporto IDE (ad esempio PyCharm, VS Code).
  • Buona integrazione con altre applicazioni e servizi Windows.
  • Forte sostegno alle biblioteche scientifiche e informatiche.

Svantaggi:

  • Alcune librerie di terze parti possono essere più difficili da installare rispetto a Linux.
  • Meno comune nei server di produzione, il che può significare meno risorse e documentazione.

PHP su Windows

Vantaggi:

  • Facile da installare tramite pacchetti come XAMPP e WampServer.
  • Buona integrazione con IIS (Internet Information Services).
  • Supporto per una varietà di applicazioni web e CMS (ad esempio WordPress).

Svantaggi:

  • Le prestazioni potrebbero essere peggiori rispetto a Linux.
  • Meno strumenti e risorse della community rispetto agli stack LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP).
  • Meno supporto e ottimizzazione per gli ambienti di produzione.

Python su Linux

Vantaggi:

  • Facile installazione e gestione delle librerie con strumenti come pip e apt-get.
  • Elevata compatibilità e stabilità per le biblioteche scientifiche e informatiche.
  • Ampio supporto della comunità e ampia documentazione.
  • Ideale per ambienti server e applicazioni basate su cloud.

PHP su Linux

Vantaggi:

  • Ottimale per server web con stack LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP).
  • Elevate prestazioni e stabilità per le applicazioni web.
  • Ampio supporto della comunità e ampia documentazione.
  • Facile gestione delle dipendenze e degli aggiornamenti tramite il gestore pacchetti.

Conclusione

La scelta tra Linux e Windows Server dipende dalle tue esigenze e preferenze specifiche. Linux offre una soluzione conveniente, sicura e stabile con grande flessibilità e controllo. È una scelta eccellente per coloro che desiderano un elevato grado di personalizzazione e si sentono a proprio agio con l’amministrazione basata sulla riga di comando ovvero sul Terminale o console.

Windows Server, d’altro canto, offre un’interfaccia intuitiva, una forte integrazione con i prodotti Microsoft e un ampio supporto, rendendolo una scelta interessante per molte aziende, in particolare quelle che già dipendono dall’ecosistema Microsoft. Ma necessitano comunque di personale esperto per la gestione.

Entrambi i sistemi operativi hanno i loro punti di forza e di debolezza e la scelta migliore dipende dalle tue esigenze specifiche, dal tuo budget e dalle tue capacità tecniche. Qualunque sia la tua scelta, sia Linux che Windows Server saranno in grado di offrire soluzioni robuste e affidabili per le esigenze del tuo server.

Essendo questo un blog chiaramente schierato su soluzioni GNU/Linux non possiamo che consigliare l’uso di un ambiente server basato su distribuzioni GNU/Linux. Quando si opera con sistemi server è comunque necessaria una conoscenza informatica avanzata e questo rende più attrattivo un sistema operativo più manipolabile e gestibile come lo è Linux e il suo ambiente di contorno. In ambito server è il più universalmente usato ed è presente sulla stragrande maggioranza dei server su Internet dove domina incontrastato. Seppur vero che in ambito desktop i sistemi Linux sono una piccola minoranza, in tutti gli altri ambiti sono i principali attori tecnologici. Questo dimostra che quando si è grandi e con una vera cultura informatica, la scelta è ovviamente una e una sola: Linux.

Fonte: https://www.linux.se/for-och-nackdelar-med-windows-och-linux-som-server/

Visited 98 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.