Rilasciato ufficialmente il kernel Linux 6.9

kernel Linux 6.9

Linus Torvalds ha annunciato il rilascio del kernel Linux 6.9, l’ultima versione stabile del kernel Linux che introduce diverse nuove funzionalità e un supporto hardware migliorato. Ma nell’elenco delle novità ne troviamo anche alcune legate alle prestazioni o alla velocità.

Le caratteristiche principali del kernel Linux 6.9 includono il supporto Rust sulle architetture AArch64 (ARM64), il supporto per il meccanismo Intel FRED (Flexible Return and Event Delivery) per una migliore distribuzione degli eventi di basso livello, il supporto per i guest AMD SNP (Secure Nested Paging) e un nuovo Target dm-vdo (ottimizzatore di dati virtuali) nel mappatore di dispositivi per deduplicazione in linea, compressione, eliminazione zero-block e thin provisioning.

E con il rilascio del kernel Linux 6.9 ci saranno computer che si avvieranno più velocemente. Proprio quelli che non ne hanno bisogno, dato che è dato per scontato che chi ha molta RAM abbia anche, almeno, una CPU moderna e potente. Quello che segue è un elenco delle nuove funzionalità più importanti arrivate con questa versione.

Le nuove funzionalità più importanti di Linux 6.9

  • Processori:
    • Supporto AMD P-State Preferred Core.
    • Adattamento a Intel Meteor Lake per migliorare le prestazioni e l’efficienza energetica.
    • Continuazione dei preparativi per Intel X86S.
    • Intel FRED unita per la distribuzione flessibile degli eventi di reso.
    • Ottimizzazioni KVM per piattaforme Intel e AMD.
    • Tempi di avvio più rapidi per sistemi di grandi dimensioni con molta RAM e che utilizzano pagine HugeTLB.
    • Nuove routine crittografiche accelerate dai vettori RISC-V.
    • LoongArch abilita più funzionalità del kernel come il supporto objtool, lo svolgitore dello stack ORC, il livepatching del kernel, ecc.
    • Progressi continui nel Confidential Computing AMD con l’aggiunta di più bit SEV-SNP.
    • Il driver ARM SCMI CPUFreq abilita il boost per impostazione predefinita.
    • AMD FRU Memory Poison Manager è stato unito come parte del lavoro in corso sulla serie AND MI300.
    • Miglioramento del comportamento di limitazione della larghezza di banda della memoria in Linux 6.9.
    • Inizio del supporto IBM POWER11 per i processori Power di prossima generazione.
    • ARM64 Supporto ruggine.
    • Supporto per il SoC Mobileeye EyeQ5.
    • Un nuovo driver VFIO per il superchip Grace Hopper di NVIDIA.
    • Nuovo supporto SoC Arm.
    • Codice della topologia x86 rivisto per migliorare il supporto per le CPU ibride Intel Core.
    • Abilitazione leggermente più semplice delle future generazioni di CPU AMD Zen.
  • Grafica:
    • Supporto per sorgenti console frame buffer (FB) più grandi per apparire meglio sugli odierni display 4K e superiori.
    • Intel Fastboot è ora abilitato per tutte le piattaforme.
    • Altri ID dispositivo PCI per Intel Arrow Lake e Alder Lake N.
    • Il lavoro di abilitazione di AMD continua per l’aggiornamento RDNA3 (RDNA3.5) e l’IP grafico RDNA4.
    • AMD FreeSync Video è stato ritirato.
    • Continuazione dei miglioramenti al nuovo driver Intel Xe DRM (sperimentale).
    • Molti altri miglioramenti ai driver grafici open source.
  • Sistemi di archiviazione e file:
    • Rimozione del vecchio driver NTFS.
    • Gestione di file/cartelle migliorata senza distinzione tra maiuscole e minuscole.
    • Ottimizzazioni delle prestazioni per Btrfs.
    • Il DM VDO è stato aggiornato per questo Virtual Data Optimizer che era fuori produzione da molto tempo.
    • Scarti più efficienti e pipeline di journal migliorata per Bcachef.
    • La modalità passthrough FUSE raggiunge finalmente il nucleo principale.
    • Ulteriori miglioramenti alla riparazione online per XFS.
    • Supporto migliorato per i Mac meno recenti con Firewire per l’utilizzo della virtualizzazione.
    • Migliorato il supporto dei dispositivi a blocchi a zone per F2FS.
    • Gestori di file durevoli per KMSBD, il server SMB al centro.
    • Prestazioni exFAT molto più veloci quando si utilizza l’opzione di montaggio “dirsync”.
    • IO_uring ora supporta il troncamento dell’anello e NAPI.
  • Hardware generale:
    • Molti miglioramenti nelle reti.
    • Miglioramenti per i laptop AMD e Intel, come l’aumento delle prestazioni dei laptop HP su alcuni modelli grazie a un TDP più elevato.
    • Enumerazione nativa delle prestazioni della memoria e inserimento di errori per CXL.
    • Supporto per gamepad Snakebyte.
    • Nuovi driver di monitoraggio hardware per prodotti di raffreddamento a liquido CPU NZXT e ASUS AIO.
    • Supporto per più dispositivi HID Bluetooth Samsung.
    • Rimozione di altro codice per la defunta piattaforma Intel Carillo Ranch.
    • Aggiornamenti Soundwire per Intel e AMD.
  • Sicurezza:
    • Microsoft ora semina meglio l’RNG per le VM Hyper-V.
    • Un controllo in fase di compilazione per autorizzare o impedire i dispositivi USB collegati.
    • Ulteriori rinforzi di sicurezza.
    • Una modifica per soddisfare Microsoft nella firma del caricatore shim x86 EFI.
    • Gestione più semplice delle opzioni di mitigazione della sicurezza.
  • Altri:
    • Risolti i messaggi di debug eccessivi che rallentavano alcuni sistemi AMD.
    • Modifiche significative alle code di lavoro.
    • Pulizia continua del codice printk in preparazione per le console atomiche.
    • Miglioramenti al driver speak-up di Linux.
    • Miglioramenti continui all’allocatore SLUB.
    • Ridotto sovraccarico delle scritture CR3.
    • Un’ottima revisione del codice dei timer della CPU.
    • Aggiornamento alla toolchain di Rust 1.76.

Il kernel Linux 6.9 contrassegna il file system EXT2 come deprecato in quanto non è (e non lo sarà più) modificato/corretto per il problema dell’anno 2038. Sebbene sia ancora possibile utilizzare EXT2 nel kernel Linux 6.9, gli sviluppatori del kernel Linux consigliano di evitarlo. Nella stessa nota, il kernel Linux 6.9 rimuove finalmente la vecchia implementazione del filesystem NTFS, impostando per impostazione predefinita NTFS3 per supportare i filesystem NTFS.

Il kernel Linux 6.9 sarà un ramo di breve durata supportato solo per un paio di mesi. Gli succederà il kernel Linux 6.10, la cui finestra di contribuzioni è stata ora ufficialmente aperta da Linus Torvalds. Il rilascio del kernel Linux 6.10 è previsto per la metà o la fine di settembre 2024. Nel frattempo, puoi scaricare subito il kernel Linux 6.9 dall’albero git di Linus Torvalds o dal sito Web kernel.org.

Presto raggiungerà alcune distribuzioni Rolling Release e quelle che utilizzano un modello di rilascio più lungo arriveranno in un momento che dipenderà dalla filosofia di ciascuna di esse.

Fonte: https://lkml.org/lkml/2024/5/12/224
Fonte: https://linux.slashdot.org/story/24/05/12/2212235/linux-kernel-69-officially-released
Fonte: https://www.phoronix.com/news/Linux-6.9-Released
Fonte: https://9to5linux.com/linux-kernel-6-9-officially-released-this-is-whats-new
Fonte: https://ubunlog.com/linux-6-9-llega-con-arranque-mas-rapido-y-esta-lista-de-novedades/

Visited 92 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 13 Maggio 2024

    […] sulla serie di kernel Linux 6.9 appena rilasciata, il kernel GNU Linux-libre 6.9 è qui per ripulire un nuovo driver Renesas […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.