25 fatti interessanti su GNU/Linux che probabilmente non sapevi

GNU/Linux

Linux, il sistema operativo open source, ha una storia ricca e affascinante. Sebbene molti abbiano familiarità con i suoi principi fondamentali e il suo utilizzo diffuso, ci sono aspetti meno conosciuti che aggiungono profondità alla storia di Linux.

In questo articolo esploreremo 25 fatti interessanti su GNU/Linux che probabilmente non sapevi e potrebbero sorprenderti.

1. Linux è un kernel

Linux è essenzialmente un kernel e non un sistema operativo. Il termine “Linux” è comunemente usato per riferirsi a sistemi operativi basati sul kernel Linux come Ubuntu, Debian, Fedora, Mint e molti altri.

Queste vengono correttamente chiamate distribuzioni o versioni Linux poiché si basano sul kernel Linux, che è il nucleo di qualsiasi sistema operativo e interfaccia l’hardware sottostante con il sistema operativo e le applicazioni installate ma il loro vero nome corretto è Distribuzioni GNU/Linux.

2. Linux ha le sue origini in UNIX

Il kernel Linux è stato sviluppato da Linus Torvalds, un informatico finlandese. È stato ufficialmente rilasciato nel 1991 sotto la prima versione della GNU General Public License.

Era un progetto hobby a cui stava lavorando quando era ancora studente all’Università di Helsinki. Stava lavorando a un progetto basato su Minix, un sistema operativo basato su UNIX.

3. Linus non ha mai avuto intenzione di fare soldi con Linux

Essendo un forte sostenitore del software open source, Linus Torvalds non ha mai avuto intenzione di commercializzare Linux. Infatti, essendo un progetto per hobby, Linus Torvalds, il creatore di Linux, non avrebbe mai immaginato di trarre profitto dal suo rivoluzionario sistema operativo.

Quando ha iniziato a lavorare su Linux nel 1991, la sua motivazione principale era sviluppare un’alternativa gratuita e open source ai sistemi proprietari Unix. Linus Torvalds ha rilasciato Linux sotto la GNU General Public License, assicurando che sarebbe sempre rimasto aperto a chiunque potesse utilizzarlo, modificarlo e distribuirlo liberamente.

Questo impegno verso l’apertura e la collaborazione ha portato nel corso degli anni a una rapida crescita e popolarità fino a diventare uno dei sistemi operativi più essenziali nel mondo IT.

4. Centinaia di distribuzioni GNU/Linux

Attualmente esistono oltre 600 distribuzioni GNU/Linux che vanno dalle distribuzioni più popolari come Ubuntu, Debian e Fedora alle distribuzioni più recenti come Rocky e AlmaLinux.

Puoi ottenere un elenco completo di tutte le distribuzioni su distrowatch.

5. La vastità del codice Linux

A novembre 2023, il kernel Linux ha oltre 36 milioni di righe di codice, secondo l’ultima versione stabile disponibile in quel momento: Linux Kernel 6.5.

La vastità del codice è dovuta al fatto che il kernel Linux è responsabile di un’ampia gamma di compiti, inclusa la gestione dell’hardware, della memoria e dei processi di un sistema informatico.

6. Linux è scritto in linguaggio C

Il kernel Linux è prevalentemente scritto in C e ospitato su GitHub. Gode ​​di ben 160.000 stelle con oltre 14.600 contributori al suo codice.

La prima versione del kernel, la versione 0.01, conteneva circa 10.000 righe di codice.

7. Tux è la mascotte ufficiale di Linux

La mascotte ufficiale del kernel Linux è un personaggio Pinguino chiamato Tux. L’idea è stata ispirata dall’incontro di Linus con un pinguino allo zoo nazionale durante il suo viaggio in Australia nel 1993.

Questo è il logo comunemente usato per Linux ed è rappresentato in vari stili grafici dalla sua creazione fino ad oggi.

tux logo inicial

8. La prima distribuzione GUI Linux

Una delle prime distribuzioni GNU/Linux è Softlanding Linux System, abbreviato in SLS. È stata la prima distribuzione GNU/Linux a includere il sistema X Window o GUI (Graphical User Interface).

È stata rilasciato nel 1992 ed è stato il predecessore di Slackware, rilasciato il 16 luglio 1993 che è supportata ancora oggi.

9. Debian: la madre di molte distribuzioni GNU/Linux

Debian è stata tra le prime distribuzioni GNU/Linux ad essere costruita dalla comunità. Debian 0.01 è stata la prima versione di Debian ed è stata resa pubblicamente disponibile il 15 settembre 1993. La sua prima versione stabile, la versione Debian 1.1, è stata rilasciata il 17 giugno 1996.

Debian è considerata la “madre” di molte distribuzioni GNU/Linux. Le popolari distribuzioni Linux basate su Debian includono Ubuntu, MX Linux, Deepin, Pop!_OS, Zorin OS e Kali Linux per citare alcuni esempi.

10. La prima distribuzione GNU/Linux commerciale

Yggdrasil è la prima distribuzione GNU/Linux commerciale ed è stata rilasciata in formato Live CD l’8 dicembre 1992, offrendo in vendita una miscela unica di software open source e un’interfaccia intuitiva, segnando una pietra miliare significativa nella storia di Linux.

Yggdrasil incorporava il sistema X Window e forniva un ambiente utente grafico quando Linux era principalmente basato sulla riga di comando. Sebbene abbia dovuto affrontare la concorrenza delle distribuzioni GNU/Linux gratuite, il suo approccio pionieristico ha aperto la strada alla commercializzazione di Linux e allo sviluppo di distribuzioni più user-friendly negli anni successivi.

11. Dominanza di Linux nei supercomputer

Detiene una quota di mercato del 48% a giugno 2022. Inoltre, alimenta quasi il 90% del cloud ed è il sistema operativo più utilizzato sulle piattaforme cloud più diffuse, tra cui Microsoft Azure e AWS.

Di conseguenza, Linux è diventato il sistema operativo preferito per ampliare i confini dell’innovazione scientifica e tecnologica nell’arena del supercalcolo.

12. Linux alimenta una moltitudine di dispositivi

Al giorno d’oggi, Linux funziona praticamente su qualsiasi cosa: server, desktop, smartphone, orologi intelligenti, ecc. Quasi ogni dispositivo portatile ha un kernel Linux al centro del proprio sistema operativo. Il sistema operativo Android si basa su una versione altamente modificata del kernel Linux.

La natura open source di Linux consente agli sviluppatori di personalizzarlo per diversi dispositivi ed esigenze software, rendendolo un sistema operativo ampiamente utilizzato nel mondo.

13. Linux domina i server Web

Entro il 2023, il 96,3% dei primi 1.000.000 di server web funzionerà su Linux.

Molti siti Web che visiti quotidianamente sono ospitati su server che eseguono Linux grazie alla sua stabilità e sicurezza che lo rendono la scelta migliore per le società di web hosting, poiché può gestire un carico pesante di visitatori del sito Web senza rallentamenti.

14. Linux su tutte le principali stazioni spaziali

Linux è utilizzato in tutte le principali stazioni spaziali, tra cui la NASA, la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e società spaziali private come Space X.

La sua affidabilità e adattabilità open source lo rendono la scelta ideale per i sistemi critici, garantendo operazioni fluide e supportando gli astronauti nei loro sforzi oltre i confini della Terra.

15. Quota di mercato di Linux

Secondo Statcounter, Linux ha guadagnato terreno come il terzo sistema operativo desktop più popolare, con una quota di mercato del 2,92% a ottobre 2023. Oltre ai desktop, la portata di Linux si estende ulteriormente, fungendo da spina dorsale per uno sbalorditivo 90% dell’infrastruttura cloud mondiale.

La sua versatilità, la natura open source e le robuste prestazioni lo hanno reso un attore di primo piano sia sui personal computer che nella vasta rete di server che alimentano i servizi digitali su cui facciamo affidamento quotidianamente.

16. Acquisizione di Red Hat

Nel luglio 2019, IBM ha finalizzato l’acquisizione di Red Hat, segnando un traguardo significativo con un ingente investimento di quasi 34 miliardi di dollari. Red Hat detiene una posizione di rilievo come distributore leader di Enterprise Linux nel mercato dei server.

Questa mossa strategica ha consolidato l’impegno di IBM nell’espandere la propria presenza nell’arena del software open source e nello sfruttare l’esperienza di Red Hat per migliorare le proprie capacità nella fornitura di soluzioni aziendali e servizi cloud.

17. Ubuntu: il leader globale nell’adozione di desktop Linux

Lo status di Ubuntu come il desktop Linux più popolare a livello globale può essere in gran parte attribuito alla sua interfaccia utente pulita, semplice e intuitiva, che garantisce un’esperienza utente senza soluzione di continuità.

Questo fascino lo rende particolarmente adatto ai nuovi arrivati ​​nel mondo Linux o agli utenti Windows che stanno effettuando la transizione a Linux. Il design intuitivo di Ubuntu, combinato con il suo vasto ecosistema software e il forte supporto della comunità, lo ha reso la scelta ideale per coloro che cercano un’introduzione accessibile ed efficiente al sistema operativo Linux.

18. Quando Linus Torvalds rifiutò un’offerta da Apple

Agli inizi degli anni 2000, si verificò un momento significativo nella storia della tecnologia quando Steve Jobs, co-fondatore di Apple Inc., mandò un’offerta a Linus Torvalds, il creatore del kernel Linux, invitandolo a unirsi al team di Apple e a contribuire allo sviluppo di OS X.

Tuttavia, Linus Torvalds declinò questa proposta allettante. Questa decisione alla fine consolidò la dedizione di Torvalds ai principi open source di Linux e della sua comunità, mentre continuava a guidare lo sviluppo dell’acclamato kernel Linux.

19. La rivalità tra Microsoft e Linux

Microsoft ha intrapreso una guerra contro Linux all’inizio degli anni 2000 cercando di fermarne la diffusione e l’utilizzo. Nel processo sono stati necessari l’incredibile cifra di 421 milioni di dollari.

Al giorno d’oggi, i 2 sistemi operativi non sono più in lotta e, in effetti, negli ultimi anni c’è stata una maggiore collaborazione e adesso Linux può essere eseguito in Windows.

20. Integrazione tra Linux e Windows

Il sottosistema Windows per Linux (WSL) è una funzionalità di Windows che consente agli sviluppatori di eseguire Linux in un ambiente Windows senza dover eseguire il dual-boot o eseguire una macchina virtuale.

SQL Server 2017 è stata la prima versione SQL a essere eseguita sia in ambienti Windows che Linux. Puoi eseguire altre app e giochi nativi di Windows utilizzando WINE, un livello di compatibilità che consente agli utenti di eseguire applicazioni Windows su Linux.

21. Linux è estremamente versatile

Le moderne distribuzioni desktop GNU/Linux forniscono applicazioni che consentono di eseguire praticamente qualsiasi operazione, incluso lo sviluppo di software, la navigazione, la progettazione grafica, l’editing video, i giochi, l’intrattenimento e molto altro.

Questa versatilità si estende alle opzioni di intrattenimento, rendendolo una soluzione unica per diverse esigenze. Che tu sia un utente professionista o occasionale, il ricco ecosistema di Linux ti garantisce di poter eseguire praticamente qualsiasi operazione in modo efficiente, contribuendo alla sua crescente popolarità nel mondo del desktop computing.

22. Controversia sui marchi Linux

Un ragazzo di nome William Della Croce Jr registrò il nome Linux e chiese dei diritti d’autore per l’utilizzo del suo nome e marchio. Tuttavia, questa situazione controversa fu infine risolta quando Della Croce accettò di trasferire il marchio a Linus Torvalds, il creatore di Linux.

Questa transizione ha assicurato lo status di open source di Linux e ha assicurato che il suo nome e il suo marchio rimanessero liberamente accessibili, consentendo alla comunità Linux di continuare a prosperare e a innovare senza ostacoli.

23. Un asteroide chiamato in onore di Linus Torvalds

Linus Torvalds, il famoso creatore del kernel Linux, ha ricevuto un onore unico e celestiale quando gli è stato intitolato un asteroide. Questo riconoscimento astronomico simboleggia il suo contributo significativo al mondo del software e della tecnologia open source.

L’asteroide denominato “9793 Torvalds” testimonia l’impatto duraturo di Linus Torvalds sull’industria tecnologica e sulla comunità globale di appassionati di Linux, consolidando la sua eredità non solo sulla Terra ma anche tra le stelle.

24. Effetti visivi di Linux in Titanic e Avatar

Per coloro che dubitano delle capacità di Linux nell’animazione, considerare questo: gli effetti visivi vincitori dell’Oscar del leggendario film di James Cameron “Titanic” sono stati realizzati utilizzando macchine con Linux.

In modo ancora più impressionante, “Avatar“, l’innovativo capolavoro cinematografico 3D di James Cameron, è stato l’ultimo film ad essere interamente sviluppato su una piattaforma Linux utilizzando applicazioni FOSS (Free and Open Source Software) .

25. Costo del nuovo sviluppo del kernel Linux

Si stima che il riqualificazione della versione 2.6.0 del kernel Linux in modo tradizionale e non open source ovvero se fosse stata creata in un ambito aziendale, e quindi pagando gli sviluppatori, sia costato circa 612 milioni di dollari nel 2004.

Un altro studio del 2006, finanziato dall’Unione Europea, suggeriva che rifare la versione 2.6.8 sarebbe ancora più costoso, pari a circa 1,14 miliardi di dollari. Queste stime mostrano quanto denaro potrebbe essere risparmiato utilizzando l’approccio open source per lo sviluppo di Linux.

Conclusione

Questi fatti meno noti fanno luce sul ricco e diversificato mondo di GNU/Linux, sottolineandone l’adattabilità, il rapporto costo-efficacia e il ruolo inestimabile che svolge nella tecnologia, dai server ai dispositivi di uso quotidiano.

Questa non è la fine. Se conosci altri fatti interessanti su Linux, sentiti libero di condividerli. I tuoi commenti sono molto apprezzati.

Visited 5 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.