Crittografia: IBM porta la Fully Homomorphic Encryption (FHE) su Linux

IBM ha lanciato un toolkit per la Fully Homomorphic Encryption (FHE) compatibile con sistemi operativi Linux-based su architetture IBM Z e x86.

Era già disponibile per macOS e iOS e ora IBM l’ha portata anche su Linux.

Viene distribuita sottoforma di container Docker con tre edizioni: CentOS Linux, Fedora e Ubuntu Linux. Questa prima release supporta solo Ubuntu e Fedora sui client IBM Z (s390x) mentre per le piattaforme x86 funziona su tutte le distro sopra citate. Secondo IBM è facile creare un porting anche per altre distro. Ogni toolkit dà accesso ad un IDE built-in attraverso un browser. Questi strumenti rilasciati da IBM sono necessari per facilitare l’implementazione della tecnologia, che è abbastanza ostica.

ibm fully homomorphic encryption fhe

Ciò detto veniamo alla domanda chiave: cos’è questa Full Homomorphic Encryption? Si tratta di una tecnologia che calcola e analizza i dati mantenendoli crittografati. L’azienda è convinta che abbia un grande futuro e sia adatta per tanti usi, in particolare per operazioni che coinvolgono dati sensibili che devono essere protetti.

I vantaggi della Fully Homomorphic Encryption

[embedded content]

I file che usiamo quotidianamente, per lavoro o personali che siano, vengono spesso crittografati quando spediti o condivisi. Una volta giunti al destinatario vengono però decrittografati e questo è fonte di una possibile violazione o comunque di una mancanza di sicurezza. Ciò porta spesso a grattacapi per le aziende. Proprio in questo contesto entra in gioco la tecnologia FHE che mira a risolvere questo problema.

ibm fully homomorphic encryption

L’obiettivo è praticamente riuscire a consentire l’elaborazione dei dati senza avervi accesso, i dati con questa tecnologia innovativa non vengono mai decrittografati. Chiaramente questa spiegazione non soddisferà i più curiosi, per questo motivo vi invito a dare uno sguardo a questo paper, molto complesso ma altrettanto esaustivo ed interessante.

FHE è particolarmente adatta alle industrie fortemente regolamentate come la finanza e l’assistenza sanitaria ma anche per l’outsourcing sicuro, come le applicazioni nel cloud, nonché per l’estrazione del valore dei dati privati.

Per dare uno sguardo a questa Fully Homomorphic Encryption su  Linux, potete cominciare dalla pagina ufficiale su GitHub o provare con  Docker Hub.

sharing-caring-1

Seguiteci sul nostro canale Telegram, sulla nostra pagina Facebook e su Google News. Nel campo qui sotto è possibile commentare e creare spunti di discussione inerenti le tematiche trattate sul blog.

Fonte: https://www.lffl.org/2020/07/ibm-fully-homomorphic-encryption-fhe-linux.html

Visited 2 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.