Revisione del manuale dell’amministratore di sistema Debian

Il Manuale dell’amministratore di sistema Debian è un libro gratuito per il download che copre tutta la parte essenziale di Debian di cui potrebbe avere bisogno un amministratore di sistema.

Il libro è stato scritto da 2 sviluppatori Debian francesi: Raphael Hertzog e Roland Mas per aumentare la conoscenza sul progetto Debian in Francia. Il libro è stato un grande successo tra gli utenti Linux francofoni. La traduzione in inglese seguì poco dopo.

Manuale dell’amministratore di Debian

Review of Debian System Administrator’s Handbook

Il Manuale dell’Amministratore Debian è indirizzato ad un principiante che sta cercando di capire che cosa il progetto Debian sta facendo per poter eseguire una distro Debian su un server di produzione.

L’ultima versione del libro tratta di Debian 8 mentre l’attuale versione stabile è Debian 9. Ma ciò non significa che il libro sia obsoleto e non sia di alcuna utilità per gli utenti di Debian 9. La maggior parte della parte del libro è valida per tutti gli utenti Debian e dei sistemi GNU/Linux.

Lascia che ti dia un breve riassunto di ciò che è scritto in questo libro.

Sezione 1 – Progetto Debian

La prima sezione definisce il tono del libro e fornisce una solida base per esaminare Debian e capire cosa significhi realmente.

Sezione 2 – Utilizzo di casi studio di fantasia per esigenze diverse

La seconda sezione affronta i vari casi possibili in cui Debian potrebbe essere utilizzato. L’idea è come Debian può essere usato in vari scenari gerarchici o funzionali.

Sezione 3 e 4- Impostazioni e installazione

La terza sezione va in cerca delle configurazioni esistenti. Penso che avrebbero dovuto insistere di più nella documentazione delle configurazioni esistenti, nella migrazione di servizi parziali e degli utenti prima di effettuare una transizione completa.

La Sezione 4 illustra i vari modi in cui è possibile installare Debian, i vari passi del processo di installazione e le cose da tenere a mente prima di installare un sistema Debian. Sfortunatamente, UEFI non era presente a quel momento quindi non è stato discusso.

Sezione 5 e 6 – Pacchetti software e aggiornamenti

La quinta sezione inizia su come è strutturato un pacchetto binario e poi continua a indicare come è strutturato anche un pacchetto sorgente. Fa menzione di vari trucchi o modi complicati in cui un amministratore di sistema può essere aiutato nello svolgimento del suo lavoro.

La sesta sezione è forse quella in cui la maggior parte degli amministratori di sistema trascorre la maggior parte del tempo, oltre alla risoluzione dei problemi che è un altro capitolo. Mentre parte da molti dei comandi di sysadmin più usati, il punto interessante che mi è piaciuto è stato a pagina 156, dove si trovano informazioni sui migliori  algoritmi per la soluzione dei problemi.

Sezione 7 – Risoluzione dei problemi e ricerca di soluzioni pertinenti

La Sezione sette, d’altra parte, parla delle varie problematiche e dei vari modi per affrontare le ​​difficoltà. In Debian e nella maggior parte delle distribuzioni GNU/Linux, la parola chiave è “pazienza“. Se sei paziente, molti problemi in Debian sono risolti o possono essere risolti dopo una buona notte di riposo.

Sezione 8 – Configurazione di base, rete, account, stampa

La sezione otto introduce le nozioni di base sulla rete e l’uso di account singolo utente o multiplo sulla workstation. Passa poi alla configurazione utente e gruppo e alle pratiche che  forniscono una breve introduzione alla shell bash. Quidni una breve panoramica del daemon di stampa CUPS. C’è molto da imparare qui.

Sezione 9 – Servizi Unix

La Sezione 9 inizia con l’introduzione a specifici servizi Unix. Mentre inizia con il molto controverso, odiato e insultato in molti ambienti systemd, hanno anche condiviso System V che è ancora utilizzato da molti amministratori di sistema.

Sezione 10, 11 e 12 – Networking e amministrazione

La Sezione 10 ti porta a esplorare l’infrastruttura di rete ed entra nelle basi delle reti private virtuali (OpenVPN), OpenSSH, le credenziali PKI e alcune nozioni di base sulla sicurezza delle informazioni. Fornisce anche informazioni di base su DNS, DHCP IPv6 e termina con alcuni strumenti che potrebbero aiutare nella risoluzione dei problemi di rete.

La sezione 11 inizia con la configurazione di base e su come lavora il server di posta e postfix. Cerca di approfondire perché c’è molto da fare. Va quindi sul popolare web server Apache, FTP File server, NFS e CIFS con condivisioni file e stampanti con Windows tramite Samba. Ancora una volta c’è molto da imparare.

La sezione 12 inizia con argomenti di amministrazione avanzata come RAID, LVM, e quando uno è migliore dell’altro. Quindi entra in Virtualization, Xen e spiega brevemente lxc.

Raphael Hertzog at a Debian booth

L’autore Raphael Hertzog presso uno stand Debian circa 2013

Sezione 13 – Workstation

La sezione 13 condivide gli schemi per xserver, display manager, gestori di finestre, gestione menu, i diversi desktop, ad esempio GNOME, KDE, XFCE e altri. Fa menzione di lxde negli altri. L’unica omissione che ho sentito che probabilmente verrà aggiornata in una nuova versione è Wayland e Xwayland.

Sezione 14 – Sicurezza

La sezione 14 è piuttosto esauriente circa l’analisi di sicurezza e le minacce informatiche ma si ferma agli accenni in quanto è un argomento troppo vasto da affrontare in un solo capitolo.

Sezione 15 – Creazione di un pacchetto Debian

La Sezione 15 spiega gli strumenti e i processi per “debianizzare” un’applicazione in modo che diventi parte dell’archivio Debian e disponibile per la distribuzione sulle 10 architetture hardware supportate da Debian.

Pro e contro

Dove eccellono Raphael e Roland è nel rompere la monotonia visiva del libro usando uno stile e una struttura diversi, laddove possibile, dal resto del materiale di lettura. Questo costringe il lettore a rinfrescare i suoi occhi mentre allo stesso tempo si concentra sulla questione importante sotto mano. Il diverso stile visivo indica anche che questo è un po’ più importante dal punto di vista dell’autore.

Uno degli svantaggi, se posso chiamarlo così, è l’assoluta assenza di umorismo nel libro.

Pensieri finali

Ho usato Debian per un decennio, tanto che è stato un ripasso per me stesso. Alcuni cose sono obsolete ma resta un inestimabile valore storico.

Se stai cercando di familiarizzare con Debian o se stai cercando di eseguire Debian 8 o 9 come server di produzione per la tua azienda, non potrei raccomandare un libro migliore di questo.

Scarica il Manuale dell’amministratore di Debian

Il Manuale di Debian è stato reso disponibile in ogni versione di Debian dopo il 2012. La liberazione del Manuale di Debian è stata fatta nel 2012 usando Ulule.

È possibile scaricare una versione elettronica di Debian Manuale dell’amministratore in formato PDF, ePub o Mobi dal seguente link:

 

Puoi anche acquistare l’edizione tascabile del libro, se vuoi sostenere il fantastico lavoro degli autori.

 

Infine, se vuoi motivare Raphael Hertzog, puoi ricompensarlo donando sul suo conto PayPal.

Source: https://itsfoss.com/debian-administrators-handbook/

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.