Costruisci il tuo PC GNU/Linux per meno di 200 Euro con il Raspberry Pi!

91zSu442B34L._SX466_-1

Probabilmente uno dei più classici, ma anche il più sottovalutato utilizzo del raspberry pi è la creazione di un economico computer desktop.

Che si tratti di una scuola che vuole creare una sala computer, un individuo che vuole creare una macchina per la sua casa, un genitore grande che vuole scoprire i computer o uno sviluppatore in erba che vuole scoprire Linux, i motivi per creare un PC desktop con Raspberry Pi sono tanti!

Oggi vedremo insieme come è possibile creare il proprio PC su GNU/Linux basato sul raspberry pi, e con un budget inferiore a 200 Euro, schermo incluso!

Un PC, ma per che tipo di utilizzo?

Se stai cercando di acquistare un desktop a un prezzo basso, potresti aver realizzato che trovare un computer desktop a un prezzo accettabile è diventato relativamente complicato. In effetti, i produttori spesso cercano di rivolgersi a persone che desiderano giocare sul loro computer fisso, che richiede risorse significative.

Tuttavia, la maggior parte degli utenti non ha bisogno di tale potenza e desidera semplicemente eseguire attività tradizionali, in relazione al proprio lavoro o alle proprie passioni, come l’automazione dell’ufficio o la navigazione in Internet. Il PC che vedremo insieme oggi è chiaramente destinato a questo tipo di utilizzo. Nessuna intenzione di giocare ai videogiochi o fare pesanti elaborazioni grafiche come la modellazione 3D.

Il desktop che stiamo creando è quindi adattato alle seguenti attività:

  • Elaborazione di documenti convenzionali (scrittura di documenti, creazione di presentazioni, invio di e-mail, ecc.)
  • Un uso multimediale di base (guardare/ritoccare foto, guardare films, navigare in Internet)
  • Imparare la programmazione (programmazione web o altro, vedi l’iniziazione per i bambini con Scratch)

Per la maggior parte degli utenti questo computer sarà più che sufficiente. Se questo è troppo lontano da quello che hai pianificato (devi modificare video, 3D, giocare, ecc.), Allora dovresti guardare un computer desktop adatto a questo tipo di utilizzo.

Quale hardware per creare un PC desktop con Raspberry Pi?

Ora che abbiamo definito con precisione i compiti che vogliamo raggiungere con questo PC, saremo in grado di definire l’elenco hardware di cui avremo bisogno.

In questo tutorial, supponiamo di voler creare un PC desktop completo (con schermo, tastiera e mouse) e che non si possiede già hardware utilizzabile ma se disponi già di alcune attrezzature, ciò può aiutarti a ridurre il budget necessario per creare il tuo computer desktop.

Al fine di facilitare l’acquisto e la consegna delle varie attrezzature (e per ridurre i costi di spedizione), ti consigliamo di acquistare tutti i prodotti dallo stesso venditore. Troverete per ciascuno degli accessori un link che punta al prodotto su Amazon.

Per iniziare, avremo logicamente bisogno di un raspberry pi, che sarà l’unità centrale del nostro PC desktop. Per assicurarci che il PC offra un’esperienza di utilizzo fluido, prenderemo il più potente raspberry pi, ovvero il raspberry pi 3 B+ (che ha anche il vantaggio di avere Wi-Fi e Bluetooth). Puoi trovarlo a circa 36/37 Euro su Amazon, cliccando qui.

Raspberry Pi 3 B+

Il Raspberry Pi 3 B+ è l’unità centrale del nostro futuro PC.

Perché il nostro raspberry pi 3 funzioni, dovremo collegarlo alla rete elettrica. Per questo, avremo bisogno di un alimentatore adatto. Molti alimentatori possono essere trovati online, ma la loro qualità varia notevolmente.

Si consiglia di utilizzare un alimentatore che fornisca almeno 5V e 3A per garantire il corretto funzionamento non solo del raspberry ma anche delle sue varie periferiche. Puoi trovare questo alimentatore intorno a 9€ su Amazon, cliccando qui.

Ora che abbiamo la nostra CPU alimentata, ci manca ancora un disco rigido. In questo caso, raspberry pi utilizza una scheda MicroSD invece di un disco rigido. Se questa scelta ha un certo numero di vantaggi (facilità di sostituzione, dimensioni ridotte, ecc.), Implica anche la scelta di una SD di qualità molto buona, le SD di fascia bassa purtroppo hanno generalmente prestazioni e vita molto brevi.

Pertanto ti consigliamo di scegliere una SD di classe 10 con almeno 64GB di spazio di archiviazione. Abbiamo anche una preferenza per le schede SanDisk, che sono sempre state molto soddisfacenti. Puoi trovare una scheda come questa per circa 26€ su Amazon, cliccando qui.

Esiste anche una terza soluzione, più pratica per tutti i principianti, ovvero acquistare una scheda MicroSD già pronta con il sistema operativo di base del raspberry pi. In questa maniera non dovrete preoccuparvi di formattare e installarlo sulla scheda MicroSD, tutta fatica risparmiata e lavoro già fatto da altri e quindi pronto all’uso e sicuramente funzionante. Qui sempre su Amazon una lista disponibile.

La base della nostra CPU è ora stabilita e dobbiamo solo aggiungere i vari componenti necessari per rendere il PC pienamente utilizzabile.

Ora dovremo scegliere una tastiera e un mouse. Dal momento che vogliamo creare un PC desktop e non giocare, cercheremo di ridurre il conto e scegliere una tastiera/mouse economica. Sceglieremo comunque una tastiera con un tastierino numerico, che è sempre più piacevole (specialmente sotto Linux). L’unico imperativo: la tastiera deve essere perfettamente compatibile con Linux.
Molte soluzioni sono possibili e questa è una possibile buona scelta che puoi trovare su Amazon, cliccando qui.

Ultimo componente del nostro PC basato su raspberry pi è un monitor. Questo è il più grande elemento di spesa dal momento che il monitor costa quanto tutto il resto dei componenti. Puoi scegliere quello che preferisci ma ti consigliamo di prenderne uno FullHD con una connessione HDMI. Per quanto riguarda le dimensioni, 20 pollici sembrano sufficienti, ma si può prevedere di più.
In ogni caso, contate almeno tra 100 e 120 Euro per uno schermo, potete trovare un’ampia gamma su Amazon, cliccando qui.

Schermo HDMI

Ora disponiamo di tutta l’attrezzatura necessaria per creare il nostro PC desktop, devi solo ordinarli e passare al passaggio successivo, installando il sistema operativo sulla scheda SD.

Scegliere il sistema operativo giusto per il tuo PC Linux

Come forse saprai, Raspberry Pi può eseguire solo sistemi operativi GNU/Linux ed è possibile installare diverse distribuzioni.

Come parte di un PC desktop, sceglieremo una distribuzione che offre un’interfaccia grafica piacevole e abbastanza semplice da soddisfare anche gli utenti abituati agli ambienti Windows. Inoltre, sceglieremo anche una distribuzione con una grande comunità, che ci assicurerà di trovare molti software, oltre ad aiutarci in caso di problemi.

Seguendo questi diversi punti, 2 distribuzioni attirano la nostra attenzione, Raspbian e Ubuntu Mate.

1804-final-1

Raspbian ha il vantaggio di avere una forte community direttamente collegata a Raspberry Pi (è il sistema “predefinito” del Raspberry Pi), che può facilmente aiutare in caso di problemi. Inoltre, una grande quantità di software è disponibile su questa piattaforma.

Da parte sua, Ubuntu Mate ha una comunità in diretto contatto con il raspberry pi un pò più ridotto, ma eredita indirettamente dalla comunità molto grande di Ubuntu, molto più ampia della semplice community di raspberry. Inoltre, ha un’interfaccia più piacevole di Raspbian, pur rimanendo particolarmente semplice (abbastanza simile all’interfaccia Apple).

Come parte di un uso in ufficio, tendiamo a favorire Ubuntu Mate ma Raspbian è anche una scelta possibile se conosci già questo sistema o se preferisci un’interfaccia meno piacevole ma leggermente più leggera. In entrambi i casi, la suite LibreOffice (l’equivalente gratuito di Microsoft Office – Word, Excel, Powerpoint – se si proviene dall’universo Microsoft) viene installato come impostazione predefinita.

Quindi scegli il sistema più adatto alle tue aspettative, vediamo come installarlo.

Istruzioni per installare Raspbian direttamente dal sito del produttore.

Se si preferisce installare Ubuntu Mate, è possibile trovare la procedura di installazione nella pagina di download ufficiale del progetto o direttamente dal Wiki di Ubuntu.

Una volta installato il sistema sulla scheda SD, devi solo inserirla nel tuo Raspberry Pi, collegare le varie periferiche e accendere il tutto!

Ci auguriamo che il tuo nuovo computer ti piaccia e, se hai bisogno di aiuto con diverse operazioni, non esitare a cercare su Google, guardare video e scrivermi nei commenti le tue domande a cui sarò felice di rispondere 😉

fonte: https://howtoraspberrypi.com/build-pc-for-less-than-200-raspberry-pi/

Visited 1 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...