Spotify bucato? Trapelano migliaia di credenziali in rete

By Jessica Lambiase

spotify-logo_risultato

Spotify è uno dei servizi più forniti e più usati in assoluto per quanto riguarda lo streaming musicale; purtroppo però l’azienda made in Sweden si è ritrovata più volte al centro di violazioni di sicurezza e sembra – sottolineiamo, sembra – durante le scorse ore sia successo di nuovo.

E’ infatti spuntata su Pastebin una lista piena zeppa di credenziali di account Spotify, nomi utenti, password e tipologie di account, che sembrerebbe essere il risultato di una violazione dei database del servizio.

Alcuni degli utenti che figurano nella lista sono stati contattati per ulteriori delucidazioni, molti di loro sostengono effettivamente di aver verificato situazioni anomale – ad esempio brani in riproduzione mai riprodotti, brani mai ascoltati nella lista delle riproduzioni recenti, playlist aggiunte e quant’altro. Oltretutto, per molti sarebbe stata reimpostata la password.

La lista riportata su Pastebin è datata 23 Aprile 2016, dunque si tratta di un leak abbastanza recente; non possiamo tra l’altro garantire che quella lista contenga tutti gli account trapelati, potrebbe trattarsi anche soltanto di una prova della violazione.

Abbiamo utilizzato il condizionale e la parola sembra per un motivo ben preciso: stando a quanto dichiara invece Spotify, non ci sarebbero state violazioni dei suoi server, dunque gli account non proverrebbero da un problema di sicurezza.

Spotify non è stato violato, i dati degli utenti in nostro possesso sono al sicuro. Sorvegliamo regolarmente Pastebin e siti simili. Quando troviamo credenziali Spotify ne verifichiamo innanzitutto l’autenticità; se è verificata, notifichiamo immediatamente agli utenti di modificare la password.

Non possiamo garantire l’una né l’altra versione, tuttavia vi consigliamo di controllare il Pastebin – presente a questo indirizzo – per verificare se le vostre credenziali sono presenti nel leak, scoraggiandovi comunque ad utilizzare le credenziali segnalate per altri scopi. Se avete comunque verificato comportamenti anomali in questi giorni, vi consigliamo di modificare immediatamente la password.

via

L’articolo Spotify bucato? Trapelano migliaia di credenziali in rete appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.

Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.