Nuovo kernel Linux 2.6.36

Il 20 Ottobre 2010, dopo 7 giorni di ritardo, Linus Torvalds ha annunciato ufficialmente il rilascio dell’ultima versione del Kernel GNU/Linux 2.6.36.

La versione 2.6.36 introduce diverse novità, anke se in realtà sn poke qelle ke interesseranno gli utenti desktop, e corregge ovviamente un bel po’ di bug.

Coloro ke avessero installato l’ultima RC è bene ke l’aggiornassero, xké VSR Security Advisories ha dimostrato la persistenza del bug x ottenere i privilegi di root dalla versione 2.6.30 alla versione 2.6.36-rc8. Dan Rosemberg ha pubblicato un esempio di exploit x ki intendesse verificarlo di persona (disponibile x il download dai server di VSR).

Le diverse modifike apportate al nuovo kernel, migliorano sensibilmente le prestazioni e la funzionalità dei driver x i chip grafici nei + recenti processori Intel mobile.

Nuovo supporto x l’underscan e HyperZ, offerto dal driver Radeon e tra le novità di spicco di qesto rilascio, troviamo il supporto all’architettura TILE64, alla gestione energetica intelligente Intel, l’integrazione del kernel debugger cn KMS di Intel, il sistema di sicurezza AppArmor, il nuovo sistema di notifiche Fanotify ke dovrebbe permettere una gestione ottimale degli eventi legati alle operazioni sui file e altro ancora.
Cmq Fanotify, ke arriverà a sostituire gli attuali sistemi di notifica dnotify e inotify, in qesta release ha le syscall disabilitate di default xké gli sviluppatori stanno ancora discutendo sulla sua effettiva integrazione. La modifica al servizio di file notification rikiederà xciò del tempo.

Inoltre, dopo AFS e NFS, FS-Cache supporta ora CIFS ossia il protocollo di comunicazione SMB aggiornato x Windows Server.

Ulteriori aggiornamenti riguardano i driver, le VM e i file system.

Maggiori informazioni e altri dettagli su questo rilascio sn disponibili in questa pagina.
I sorgenti di Linux 2.6.36 sn scaricabili dal solito kernel.org.
Qst l’annuncio ufficiale.

Come sempre ricordo ke nn tutte le distribuzioni GNU/Linux possono aggiornare il kernel direttamente dall’originale a causa delle varie modifike introdotte dagli sviluppatori di ogni singola distribuzione qindi verificare cn attenzione e rifarsi sempre ai repository degli aggiornamenti della propria distribuzione se nn si è sicuri.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. TopGun ha detto:

    Su Debian squeeze amd64 la procedura dovrebbe essere abbastanza semplice
    http://guide.debianizzati.org/index.php/Debian_Kernel_Howto

    tu hai già provato il nuovo kernel?
    come va?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.