Li-Fi: la tecnologia luminosa per soppiantare il Wi-Fi

By Giuseppe F. Testa

Li-Fi

Sfruttare le nostre lampadine di casa per connetterci ad Internet nella stanza: potrebbe sembrare un pezzo tratto da un libro di fantascienza troppo futuristico, ma è una concreta realtà già in fase di sperimentazione. Il Li-Fi, questo il nome di questa promettente tecnologia, permette di trasmettere dati fino a 100 volte più veloce del tradizionale Wi-Fi, sfruttando come onde elettromagnetiche quelle comprese nella luce visibile. Il primo impianto è in sperimentazione in alcuni uffici a Tallin, in Estonia, con risultati incoraggianti.

Come funziona il Li-Fi?

Il Li-Fi utilizza la luce visibile compresa tra 400 e 800 THz (teraherz), trasmettendo messaggi nel classico linguaggio dei computer (binario) a velocità pazzesche: 18 video da 1,5 GB ognuno vengono scaricati (o trasferiti) in un solo secondo.

Tutto quello di cui avremmo bisogno sarebbe inserire un microchip in ogni potenziale dispositivo di illuminazione e questo consentirebbe di combinare due diverse funzionalità: illuminazione e trasmissione dati.

dice Harald Haas dell’Università di Edimburgo, inventore della tecnologia.

La tecnologia Li-Fi offre anche un altro vantaggio non indifferente: sarebbe sfruttabile solo entro il campo illuminato dall’ipotetica lampadina Li-Fi, quindi basterebbe un muro o una tenda abbastanza scura per fermare il segnale, proteggendo dalle interferenze al di fuori della stanza e impedendo a persone esterne di tentare la connessione (come avviene ora con il Wi-Fi che spesso travalica le mura domestiche).

Legato al punto precedente c’è anche il principale difetto: Li-Fi copre solo la stanza illuminata dalla lampadina intelligente, questo implica che per coprire più stanze o l’intera casa sarà necessario fornirci di più lampadine Li-Fi.

In più le onde luminose sono decisamente meno dannose delle onde radio sfruttate finora (che appartengono allo spettro delle microonde) e il Li-Fi sarebbe sfruttabile anche in quei luoghi dove finora l’uso di onde radio è vietato o fortemente limitato (aerei di linea e ospedali).

Un giorno sarà quindi la luce a permettere ai nostri dispositivi di connettersi ad Internet, basterà che non siano coperti da materiali opachi o oscuri alla luce visibile (uno smartphone in tasca non potrebbe mai sfruttare il Li-Fi per esempio).

L’articolo Li-Fi: la tecnologia luminosa per soppiantare il Wi-Fi appare per la prima volta su Chimera Revo – News, guide e recensioni sul Mondo della tecnologia.

Visited 1 times, 1 visit(s) today
Se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito o partendo da qui oppure alcune di queste distribuzioni GNU/Linux che sono disponibili sul nostro negozio online, quelle mancanti possono essere comunque richieste, e su cui trovi anche PC, NAS e il ns ServerOne. Se ti senti generoso, puoi anche donarmi solo 1€ o più se vuoi con PayPal e aiutarmi a continuare a pubblicare più contenuti come questo. Grazie!

Hai dubbi o problemi? Ti aiutiamo noi!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram.
Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, iscriviti alla nostra community Facebook o gruppo Telegram.
Cosa ne pensi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.
Ti piace quello che leggi? Per favore condividilo con gli altri.
Amazon Music
Scopri le ultime offerte per dischi ssd su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per memorie RAM DDR su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Chromebook su Acquista su Amazon
Scopri le ultime offerte per Raspberry su Acquista su Amazon

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.