Microsoft annuncia la prima distribuzione GNU/Linux per Windows a pagamento

Microsoft ha annunciato 2 nuove distribuzioni GNU/Linux per Windows 10 Subsystem per Linux (WSL), inclusa la prima distribuzione GNU/Linux a pagamento denominata WLinux. WLinux è una distribuzione basata su Debian disponibile per $ 19,99 da Microsoft Store. La società ha inoltre annunciato Ubuntu 18.04, che sarà disponibile anche tramite Microsoft Store gratuitamente.

Mentre l’aggiornamento di Windows del 10 ottobre 2018 è ancora in fase di ripristino dai bug di perdita di dati e il suo processo di rollout deve ancora essere riavviato, Microsoft ieri ha scritto che l’ultima versione di Windows del 10 versione versione 1809 porterà maggiore supporto per le distribuzioni GNU/Linux attraverso il WSL. WSL consente a Windows 10 di eseguire varie distribuzioni GNU/Linux all’interno del sistema operativo come app, offrendo accesso a Ubuntu, openSUSE, Debian, Kali Linux e altre.

“WLinux è una distro Linux personalizzata costruita a partire da Debian e specifica per l’utilizzo su WSL”, ha affermato la società. “Mentre altre distribuzioni sono disponibili per WSL, WLinux è la prima ottimizzato per l’utilizzo da parte degli utenti di WSL.” WLinux, creata da Whitewater Foundry e promossa come “ambiente veloce per sviluppatori usando il terminale Linux “, può essere scaricato dal Microsoft Store  a $ 9,99 per i primi 7 giorni.

Per quanto riguarda Ubuntu 18.04 ( link per il download ), ora può essere eseguito su macchine basate su Windows 10 ARM. Se la distro viene scaricata dal Microsoft Store, controllerà se l’utente ha un dispositivo basato su ARM per estrarre la versione corretta.

Microsoft migliora WSL e offre la convenienza con Windows 10 versione 1809

Mentre WSL non è nuovo, con il rilascio di Windows 10 ottobre 2018 Update, gli utenti saranno in grado di avviare Linux utilizzando Windows File Explorer. Microsoft ha aggiunto una nuova voce di menu contestuale “Apri shell Linux qui” alla shell. Gli utenti possono farlo in Esplora File selezionando una cartella e facendo clic su Maiusc + Destra per visualizzare il nuovo menu di scelta rapida. Cliccando su “Apri shell Linux qui” l’opzione avvierà la distribuzione WSL predefinita direttamente in quel percorso.

Microsoft ha anche condiviso una lunga lista di bug e miglioramenti per WSL che saranno resi disponibili con il rilascio di Windows 10 versione 1809.

Per quanto riguarda tale versione, la società non è ancora pronta e quando lo sarà l’aggiornamento di Windows 10 ottobre 2018 verrà reso nuovamente disponibile agli utenti. Sebbene si stima che alcuni milioni di utenti siano riusciti a mettere le mani sull’ultima versione di Windows, la ri-versione ufficiale deve ancora iniziare da quando la sua fase di avvio iniziale è stata messa in pausa a ottobre.

– Ulteriori dettagli sugli ultimi aggiornamenti per WSL nell’ottobre 2018 sono disponibili qui .

50+ migliori distribuzioni Linux leggere per il 2018

Distro GNU/LinuxCerto, ci sono altri elenchi simili, ma questo ha informazioni aggiornate e abbiamo provato e testato personalmente (quasi) ogni distro sui nostri vecchi laptop. Ci sono voluti 7 mesi per compilare questo elenco e alcune settimane per aggiornarlo con nuovi dati! Abbiamo visto nuove liste che includevano distribuzioni con il loro ultimo aggiornamento nel 2005. Andiamo, come possono essere ancora rilevanti e buone nel 2018?

Abbiamo incluso di proposito molte distro nella nostra lista in modo da avere più opzioni tra cui scegliere.Tutte le distro sono gratuite e possono essere eseguite su ~ 512 MB di RAM o meno.

Non devi buttare via i tuoi vecchi PC e laptop. Installa una distro Linux leggera su di loro e sono come nuovi. Le distribuzioni leggere non devono nemmeno essere usate su hardware vecchio. È possibile installarli su un hardware all’avanguardia e ottenere le massime prestazioni. La maggior parte delle distro è portatile e può essere eseguita su un Live CD/USB, senza un disco rigido. Perché dovresti usare altri sistemi operativi pieni di bloatware e cose inutili quando puoi usare un’alternativa Linux perfetta?

Comunque, prima di andare avanti con la lista, alcuni suggerimenti rapidi su come scegliere il migliore per voi:

Come scegliere la migliore distro Linux leggera per te

Queste linee guida dovrebbero aiutare, ma se ti senti sopraffatto, scegli una qualsiasi distribuzione dalla lista qui sotto e starai bene.

  • Qualsiasi distro Linux è migliore di Windows/OS X quando si tratta di hardware vecchio. Le distribuzioni Linux e il software che viene eseguito su di esse sono molto più ottimizzate e compatibili con il vecchio hardware. Se utilizzi Windows o OS X e “sembra lento”, passa a una distribuzione Linux. Ti garantiamo un miglioramento delle prestazioni. Alcune versioni precedenti di Windows e OS X sono veloci per l’hardware precedente, ma non ricevono alcun supporto o aggiornamento, a differenza di tutte le distribuzioni elencate qui.
  • Scegliere la giusta distribuzione leggera dipenderà per cosa la userete. Alcune distro sono ottimizzate per determinate attività, es. server e giochi. Hai intenzione di usarla per la navigazione di tutti i giorni? In tal caso, tenete presente che i siti Web si sono evoluti e sebbene il browser e il sistema operativo stesso funzioneranno meglio, i siti Web possono ancora essere gonfiati e rallentare il vostro Linux. Se lo utilizzerai per attività d’ufficio casuali come l’elaborazione di testi, fogli di calcolo o presentazioni, le distro Linux leggere funzioneranno perfettamente. Forse ti piacerebbe usare il tuo vecchio portatile come dispositivo multimediale e guardare i film su di esso. Sei a posto, purché il film stesso non sia un rip di Blu-Ray.
  • Un’altra linea guida è quanto sei disposto a sacrificare. Di quante funzioni del sistema operativo hai veramente bisogno? Non hai davvero bisogno di tutte quelle fantasiose animazioni dell’interfaccia utente e materiale 3D. Alcune distribuzioni Linux hanno grandi interfacce utente moderne, ma richiedono hardware migliore.
  • L’esperienza precedente è un altro fattore importante e necessario da considerare prima di scegliere una distro Linux. Sei un principiante? Quindi non usare Arch Linux. Hai già usato Ubuntu? Allora scegli una distribuzione leggera basata su Ubuntu. Sei abituato all’interfaccia di Windows XP e vuoi qualcosa di simile? Certo, abbiamo la distribuzione perfetta per te.
  • Suggerimento: fai un pò di ricerche per il tuo hardware e vedi se la distribuzione lo supporta. Molto probabilmente lo farà, ma per sicurezza, puoi fare un rapido giro su google con il tuo modello hardware e la distribuzione e dovresti ottenere dei risultati. La maggior parte delle distro può essere eseguita su una chiavetta USB economica: non è nemmeno necessario un HDD/SSD. Questo è spesso definito come “Live CD/USB”. Includeremo i “requisiti hardware minimi” per ogni distro, in modo da poter verificare se le caratteristiche hardware che hai supporteranno la distribuzione. La maggior parte di queste distribuzioni può funzionare perfettamente anche su un Raspberry Pi.

Panoramica rapida delle distro incluse nella nostra lista

Le migliori distro Linux leggere per vecchi computer/laptop.

Distro RAM minima (MB) CPU minima Spazio su disco minimo (MB) GUI Ciclo di rilascio Gli appunti
Lubuntu 512 Pentium 4, Pentium M, AMD K8 o CPU più recente. Almeno 266 MHz 3000 LXLE Standard Principiante-friendly
LXLE 512 Pentium 3 8000 LXDE Solo LTS Basato su Lubuntu
Arch Linux 512 Qualsiasi macchina 64 bit 1000 Qualunque rolling Per utenti esperti
ArchBang 256 macchina compatibile i686 o x86_64 700 Openbox rolling Arch Linux è diventato più facile
ArchLabs 512 Processore x86-64 (consigliato + 1,4 GHz) 5000 Openbox, XFCE4, i3, Bspwm, Awesome rolling Arch Linux incontra BunsenLabs
Puppy Linux 128 233 MHz 512 JWM Standard Portatile (solo live)
Linux Lite 512 700 MHz 2000 XFCE Solo LTS Ottimo per utenti Windows
KNOPPIX 120 i486 2000 LXDE Standard Portatile (solo live)
Peppermint 512 Qualsiasi processore basato su architettura Intel x86 3600 LXDE Ibrido Il Cloud Desktop basato su Lubuntu
PCLinuxOS 512 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 12000 KDE, Mate, LXDE, XFCE rolling Non il più leggero, ma è veloce
Trisquel Mini 128 AMD K6 o Intel Pentium II 3000 LXDE Solo LTS Solo software gratuito
Porteus 256 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 512 KDE, LXQt, Mate, Cinnamon … Standard La distribuzione Linux portatile
Manjaro Linux – Xfce Edition 512 1 GHz 30000 Xfce rolling Molto potente e flessibile
Peach OSI 512 Processore da 700 MHz (Intel Celeron o superiore) 8600 XFCE, Cinnamon, Mate … Solo LTS 8 versioni differenti tra cui scegliere
Raspbian 512 1 GHz 5000 Ambiente personalizzato Standard Trasforma unRaspberry Pi in un PC desktop completo
Modern X 256 366 MHz 3000 GNOME Standard Ottimo per utenti Windows/Mac
Debian 256 1 GHz 10000 KDE Ibrido Stabile, vecchio, moderno, popolare
Sparky Linux 256 i686/amd64 CPU 10000 LXDE, Budgie, Enlightenment, JWM, Openbox, KDE, LXQt, MATE, Xfce … rolling Ha più edizioni/versioni
SliTaz 192 processori Intel i486 o x86 compatibili 80 Openbox rolling Il leggero sistema operativo desktop e server
Elive 128 300 MHz 700 Enlightenment Standard Ambiente desktop leggero personalizzato
BunsenLabs Linux 256 1 GHz 10000 Openbox Ibrido CrunchBang nuovo e migliorato
antiX 192 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 2800 IceWM, Fluxbox, JWM, Xfce, herbstluftwm rolling ciclico Grandi opzioni USB live
slax 48 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 220 KDE Standard Portatile e modulare
Linux Mint 512 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 10000 XFCE, Cinnamon, Mate … Standard Bello e facile da usare
watt 192 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64 700 LXDE, i3 Standard Leggero e completo
Zorin OS Lite 512 700 MHz 8000 personalizzata Solo LTS Ottima alternativa a Windows e Mac OS
Bodhi Linux 128 500 MHz 4000 Moksha (personalizzato) Solo LTS Ambiente desktop leggero personalizzato
Tiny Core Linux 48 Almeno una CPU i486DX 11 FLWM Standard Estremamente leggero, ma non raccomandato per i principianti
CRUX 192 x86-64 o più recenti CPU 1000 Openbox Standard A differenza di qualsiasi altro

 

Lubuntu

Lubuntu

Lubuntu è una delle distribuzioni Linux per Linux più popolari e più usate là fuori. Alcuni la usano come la loro distro principale di Linux sul loro potente hardware solo per le sue prestazioni e la bellissima interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi di Lubuntu

Può funzionare praticamente su qualsiasi cosa.

  • Pentium 4, Pentium M, AMD K8 o CPU più recente. Almeno 266 MHz
  • 512 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco (o più)

Qualche cosa in più è solo un vantaggio. I requisiti elencati qui sono per la versione 16.04 LTS, altre versioni potrebbero avere requisiti leggermente diversi.

Dati e caratteristiche di Lubuntu

Versione leggera di  Ubuntu.

  • Basata su Ubuntu, versione minimale
  • Ha tutto il software essenziale preinstallato (ufficio, browser, lettori multimediali, ecc.)
  • Usa LXDE. Le versioni future useranno LXQt
  • Grande e attivo supporto alla comunità. Ci sono anche un paio di gruppi di Lubuntu sociali attivi. Li puoi trovare qui
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Lubuntu


LXLE

lxle

In alternativa a Lubuntu, abbiamo LXLE. Basato su Lubuntu, ha le ottimizzazioni delle prestazioni di una distro leggera con una bellissima interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi LXLE

Simile a Lubuntu.

  • Pentium 3 processor
  • Almeno 512 MB di RAM
  • 8 GB di spazio su disco

LXLE fatti e caratteristiche

Installa e parti.

  • Facile da installare: basta installarla e sei pronto per usarla. Non sono necessarie configurazioni complesse
  • Ottimo per gli utenti di Windows XP/Vista/7
  • Un’ampia varietà di app predefinite preinstallate
  • Basato su LXDE
  • Solo versioni LTS (Long Term Support ovvero supporto per molto tempo)
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica LXLE


Arch Linux

arch linux gnome

Distribuzione Linux flessibile, leggera e potente. Non raccomandata per i principianti. Lo screenshot qui sopra proviene da un Arch Linux con l’ambiente desktop GNOME (Elegant Theme).

Requisiti hardware minimi di Arch Linux

Dipende da cosa userai.

  • Il computer deve essere a 64-bit
  • Minimo 512 MB di RAM
  • Almeno 1 GB di spazio su disco

Arch Linux fatti e caratteristiche

Falla tua.

  • Completamente personalizzabile: scegli i pacchetti, gli ambienti desktop, ecc. Che utilizzerai. È necessario installarli da soli
  • La wiki ufficiale ha tutorial approfonditi su qualsiasi cosa
  • Quanto leggera dipende da te. Si installano solo i pacchetti e le funzionalità necessarie. Niente di più.
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Arch Linux


ArchBang

ArchBangSe si desidera la potenza e la flessibilità di Arch Linux, ma non si desidera eseguire la complessa procedura di installazione, è possibile utilizzare ArchBang. È basato su Arch Linux ed è ispirato a CrunchBang.

Requisiti hardware minimi di ArchBang

Leggera e facile.

  • computer compatibili i686 o x86_64
  • 256 MB di RAM
  • 700 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di ArchBang

Arch Linux fatto più facile.

  • Può essere usato come desktop completo e come sistema operativo live
  • Il meglio di entrambi i mondi – basato su Arch Linux e ispirato a CrunchBang
  • Gestore di finestre Openbox
  • Rilascio rolling ovvero continuo
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica ArchBang


ArchLabs Linux

archlabs linux

ArchLabs Linux è una distro basata su Arch Linux ispirata a BunsenLabs. Si sono evoluti così tanto che ora non sono più un clone BunsenLabs. È una distribuzione a rilascio continuo ed è piuttosto leggera. Ha una comunità coinvolta e molto utile, non importa quanto sia piccola.

Requisiti hardware minimi di ArchLabs Linux

Arch Linux leggero + BunsenLabs

  • Processore x86-64 (consigliato +1,4 GHz)
  • 512 MB di RAM
  • 5 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di ArchLabs Linux

Vari ambienti e stili desktop minimi tra cui scegliere

  • Facilmente installabile con ABIF (programma di installazione)
  • Script di benvenuto per aiutare con l’installazione di ulteriori gestori di finestre e desktop
  • Gestori desktop disponibili: Openbox, XFCE4, i3, Bspwm e Awesome
  • Rilascio rolling ovvero continuo

Download ArchLabs Linux


Puppy Linux (es)

cucciolo linux tahrpup

Distro Linux molto leggera che non dovrebbe essere installata su un disco rigido. Dovrebbe essere eseguito da un CD/USB Flash Drive in modalità Live.

Puppy Linux requisiti minimi hardware

Estremamente leggero.

  • Processore 233 MHZ
  • 128 MB di RAM
  • 512 MB di spazio libero sul disco rigido per creare un file di salvataggio opzionale.
  • Non è richiesto alcun disco rigido
  • CD-ROM/DVD/Scheda SD o porta USB

Caratteristiche e caratteristiche di Puppy Linux

Puppy Linux non è una singola distribuzione, ma una raccolta di molte distro con scopi diversi e diversi set di software.

  • Non è richiesto alcun disco rigido. Può funzionare su un CD/Flash Drive/scheda SD live
  • Molte diverse distribuzioni Linux Puppy tra cui scegliere. La distro nello screenshot qui sopra è la distro “Puppy Linux – Tahrpup”
  • Puppy Linux gira nella memoria del tuo PC, invece di girare sul tuo hard disk, il che lo rende estremamente veloce
  • È portatile: puoi salvare i tuoi dati sul drive USB ed eseguirla su qualsiasi altro computer
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Puppy Linux


Linux Lite

linux lite

Bella interfaccia utente, facile da usare e spesso utilizzata come gateway da Windows a Linux.

Requisiti hardware minimi di Linux Lite

Piena di funzionalità, ma piuttosto leggera.

  • Processore da 700 MHz
  • 512 MB di RAM
  • Schermo VGA (risoluzione 1024 × 768)
  • Almeno 2 GB di spazio su disco

Caratteristiche e fatti di Linux Lite

Considerando l’interfaccia utente, è un’ottima alternativa al sistema operativo Windows

  • Basato sull’ambiente desktop XFCE
  • Pronto all’uso fuori dalla scatola. Tutto ciò di cui hai bisogno è preinstallato
  • Ogni versione è LTS (5 anni di supporto e aggiornamenti)
  • Una delle migliori interfacce utente su una distro Linux leggera
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Linux Lite


KNOPPIX

Knoppix

Un’altra distro Linux leggera solo Live. Distro avviabile con un set di app GNU/Linux e software diversi. Basta collegare l’USB/ CD live, avviarla e sei a posto.

Requisiti hardware minimi di KNOPPIX

Una delle distro più leggere.

  • CPU compatibile Intel/AMD (i486 e versioni successive)
  • Almeno 120 MB di RAM
  • Chipset grafico compatibile SVGA standard
  • 2 GB di spazio su disco (varia)

Fatti e caratteristiche di KNOPPIX

Collega e usa.

  • Facile da usare: basta avviare da CD/Flash Drive e utilizzare la distribuzione
  • Tutto il software necessario è preinstallato (GIMP, Firefox, Open Office, MPlayer …)
  • Basato su LXDE
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica KNOPPIX


Peppermint

menta piperita

Il desktop Cloud di Linux ovvero integrare qualsiasi app (web) basata sul cloud nel sistema operativo Peppermint. Non ha molte app preinstallate in modo da poterla personalizzare.

Requisiti minimi hardware di Peppermint

Non ha bisogno di molto, ma si consiglia di usarne di più.

  • 512 MB di RAM (consigliato 1 GB)
  • Qualsiasi processore basato su architettura Intel x86
  • Almeno 3,6 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche della Peppermint

Il desktop cloud.

  • Facilmente integrata con le app Web
  • Installa il software che desideri: rendi Peppermint come vuoi
  • Ottima interfaccia utente, specialmente se ti stai trasferendo da Windows
  • Basato su Lubuntu. Ambiente desktop LXDE
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Peppermint


PCLinuxOS

PCLinuxOS

Facile da avviare da un Live CD/USB e facilmente installabile sul disco rigido. Vari ambienti desktop tra cui scegliere e una grande interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi di PCLinuxOS

Non ha bisogno di molto ma sarebbe bello se ne avesse di più.

  • Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64
  • 512 MB di RAM (consigliato 2 GB)
  • 12 GB di spazio su disco rigido

Dati e caratteristiche di PCLinuxOS

Bello, elegante, intuitivo, facile.

  • Puoi installare PCLinuxOS basato su KDE, su LXDE o basato su Mate. C’è anche una versione della community XFCE
  • Installato facilmente su un CD/USB live
  • Accogliente per principianti con molte opzioni per l’ambiente desktop

Scarica PCLinuxOS


Porteus

Porteus

Porteus può funzionare su un’unità flash USB/CD/DVD o una scheda SD. È la distro Linux portatile più leggera.

Minimi requisiti hardware di Porteus

Estremamente leggero.

  • Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64
  • 256 MB di RAM (possono essere diversi a seconda dell’ambiente desktop utilizzato)
  • Nessun disco rigido richiesto. Un’unità flash con 512 MB funzionerà perfettamente

Fatti e caratteristiche Porteus

Il Linux portatile.

  • Usalo su dispositivi di archiviazione portatili – USB/CD/DVD/scheda SD
  • Diversi ambienti desktop tra cui scegliere: KDE, LXQt, Mate, Cinnamon e altri
  • Attiva in ‘Modalità persistente’: salva i dati direttamente sul dispositivo di archiviazione rimovibile riscrivibile
  • 15 secondi di tempo di avvio
  • Porteus Kiosk‘ è un’edizione specializzata che può essere utilizzata sui terminali web

Scarica Porteus


Trisquel Mini

Trisquel

Trisquel GNU/Linux è, in breve, Ubuntu con solo software libero. La versione predefinita di Trisquel funziona con GNOME ma ha una versione “Mini” che gira su LXDE che è molto leggera.

Requisiti hardware minimi di Trisquel Mini

La versione di default è leggera, ma la versione Mini è più leggera.

  • AMD K6 o Intel Pentium II
  • 128 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco

Trisquel Mini fatti e caratteristiche

Solo software gratuito.

  • Ottimo per ogni tipo di utilizzo: casa, lavoro, educazione, ecc.
  • Basato su Ubuntu
  • La versione mini funziona con LXDE
  • Ha diverse versioni tra cui scegliere, tra cui Trisquel Sugar TOAST, progettato per essere utilizzato dai bambini negli ambienti di apprendimento
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Trisquel Mini


Manjaro Linux Xfce Edition

manjaro linux - xfce edition

Un’altra popolare distribuzione per utenti esperti è Manjaro: è possibile utilizzare l’edizione Xfce con un ambiente desktop preinstallato, che facilita l’avvio.

Requisiti hardware minimi di Manjaro Linux

Non il sistema più leggero, ma molto potente e flessibile.

  • Processore da 1GHz
  • 512 MB di RAM
  • 30 GB di spazio su disco rigido

Manjaro Linux fatti e caratteristiche

Flessibile, veloce e potente.

  • Rilascio rolling ovvero continuo
  • Ottimo per principianti e utenti avanzati
  • Basato su Arch Linux
  • Usa l’edizione Xfce (ovviamente)
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Manjaro Linux


Peach OSI

asse di pesca

Distro Linux leggero che assomiglia all’interfaccia Mac (OS X). Gratuito, bello, facile da usare e completo.

Requisiti minimi hardware Peach OSE

I requisiti minimi possono essere diversi a seconda della versione scelta

  • Processore da 700 MHz (Intel Celeron o superiore)
  • 512 MB di RAM (almeno 1 GB consigliato)
  • 8,6 GB di spazio su disco
  • VGA con risoluzione dello schermo 1024 × 768

Dati e caratteristiche di Peach OSI

Versioni differenti (edizioni) tra cui scegliere.

  • A seconda delle tue esigenze, puoi scegliere tra queste versioni: Peach TV, The Works, Barebones multilingue, Netbook, Peach Kids, Peach Pi, Peach Pi TV
  • Sistema operativo leggero multiuso. Usalo come sistema operativo desktop, per il tuo sistema home theater, per i tuoi bambini, ecc.
  • Basato su Ubuntu, ma altamente personalizzato
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Peach OSI


Raspbian

pixel loro

Il sistema operativo costruito da Raspberry Pi che può essere facilmente eseguito su un Pi.

Requisiti hardware minimi di Raspbian

Leggero ma potente.

  • Processore Pentium da 1GHz. Può essere eseguito anche su processori basati su ARM.
  • 512 MB di RAM
  • 5 GB di spazio su disco

Raspbian fatti e caratteristiche

Trasforma il tuo Raspberry Pi in un PC desktop completo.

  • Il sistema operativo di Raspberry Pi
  • Basato su Debian (versione ARM)
  • Un sacco di software preinstallato (incluso software proprietario)
  • Può essere eseguito come un “sistema operativo live persistente” salvando i dati sull’unità rimovibile

Scarica Raspbian


Modern X

modern x

Basato su openSUSE e l’ambiente desktop GNOME. Leggero e perfetto per utenti Windows/Mac. Da non confondere con “Modern X OS”

Requisiti hardware minimi Modern X

Estremamente leggero.

  • CPU 366 MHz
  • 256 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di Modern X

Distro Linux per principianti e ottima per utenti Windows e Mac.

  • Utilizza l’ambiente desktop GNOME ottimizzato per velocità e utenti Windows/Mac
  • Disponibili diverse versioni
  • Può funzionare su una scheda CD/USB/SD live

Download Modern X


Debian

debian

Abbiamo incluso molte distro basate su Debian ma dovremmo includere anche Debian. La distro Debian stessa è molto leggera, stabile e popolare.

Requisiti hardware minimi di Debian

Rianima il tuo vecchio PC con una vecchia ma moderna distribuzione.

  • CPU da 1GHz
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di Debian

Una delle distribuzioni Linux più popolari.

  • Comunità MOLTO attiva e ampia documentazione
  • Stabile e relativamente facile da usare
  • Utilizza solo software libero
  • Puoi usare la versione Server per il tuo server
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Debian


Sparky Linux

sparky linux

Distro Linux leggero con molte edizioni tra cui scegliere. Basato su Debian con un ciclo di rilascio continuo.

Sparky Linux requisiti hardware minimi

Se usi LXDE, LXQt o Openbox:

  • i686/amd64 CPU
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Sparky Linux fatti e caratteristiche

Ha più opzioni tra cui scegliere.

  • Diverse versioni disponibili: Home, Special, CLI e Minimal
  • Ambienti desktop disponibili – LXDE, Budgie, Enlightenment, JWM, Openbox, KDE, LXQt, MATE, Xfce …
  • UI (Interfacce Utente) per principianti e belle
  • Ciclo di rilascio continuo basato sul ramo Testing di Debian
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Sparky Linux


SliTaz

SliTaz

SliTaz o Simple Light Incredible Temporary Autonomous Zone è una distro Linux leggera che può essere utilizzata sia come sistema operativo desktop sia come server.

Requisiti hardware minimi SliTaz

A seconda della versione utilizzata, il fabbisogno di RAM può arrivare fino a 16 MB. I requisiti per la versione di default (core) sono:

  • processori Intel-compatibili i486 o x86
  • 192 MB di RAM
  • 80 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di SliTaz

Server e/o desktop estremamente leggero.

  • Può essere usato come server e come sistema operativo desktop
  • Rilascio rolling ovvero continuo
  • Usalo come sistema operativo live o come sistema operativo desktop
  • Funziona facilmente su un Raspberry Pi
  • Può essere avviato e utilizzato dal web (internet)
  • Ha 4 versioni: base, solo-x, solo gtk e il desktop completo

Scarica SliTaz


Elive

Elive

Distro Linux estremamente leggera con il proprio ambiente desktop personalizzato. Rianima il tuo vecchio PC con un bellissimo sistema operativo con un’interfaccia utente intuitiva.

Requisiti hardware minimi di Elive

Sistema operativo desktop completo che può essere eseguito praticamente su qualsiasi dispositivo.

  • CPU da 300 MHz
  • 128 MB di RAM
  • 700 MB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di Elive

Utilizza il proprio ambiente desktop personalizzato.

  • Desktop con Enlightenment
  • Basato su Debian. Oltre a tutti i pacchetti apt, ci sono anche alcuni pacchetti software personalizzati
  • Preinstallato con tutte le app di cui hai bisogno, inclusi i giochi
  • Facilmente personalizzabile ed estensibile con i temi di Enlightenment
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Elive


BunsenLabs Linux

bunsenlabs linux

BunsenLabs Linux è una distribuzione basata su Debian. Un successore di CrunchBang, usa il window manager di Openbox che lo rende una distro bella e leggera.

Requisiti hardware minimi di Linux BunsenLabs

Usa Openbox, quindi molto leggero.

  • CPU da 1GHz
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di BunsenLabs Linux

Il nuovo (e migliorato) CrunchBang.

  • Basato su Debian
  • Utilizza il gestore di finestre di Openbox
  • Comunità attiva e utile
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download BunsenLabs Linux


antiX

Antix

La distro leggera perfetta sia per i principianti che per gli utenti esperti di Linux. Utilizzabile come sistema operativo desktop e come sistema operativo live.

Requisiti hardware minimi di antiX

Leggero e bello

  • Quasi qualsiasi CPU
  • 192 MB di RAM è il minimo assoluto. Si consigliano almeno 256 MB
  • Spazio su disco da 2,8 GB

Fatti e caratteristiche di antiX

Distro leggero tutto incluso.

  • Può essere utilizzato come sistema operativo Live con molte funzionalità
  • Può essere utilizzato in modo persistente su un Live USB
  • Uun sistema operativo desktop completo
  • Basato su Debian
  • Ha diversi gestori di finestre tra cui scegliere: IceWM, Fluxbox, JWM e herbstluftwm

Scarica antiX


Slax Linux

slax linux

Una distro Linux leggera modulare e portatile basata su Slackware. Dal momento che è modulare, è possibile installare qualsiasi software. Basta scaricare un modulo e copiarlo su Slax.

Requisiti hardware minimi di Slax

Estremamente leggera, soprattutto se si utilizza l’edizione in modalità testo.

  • Funzionerà su qualsiasi CPU Intel/AMD. CPU i486 o più recente
  • 48 MB di RAM in modalità testo o 256 MB di RAM per desktop KDE
  • 220 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di Slax

Il tuo sistema operativo tascabile

  • Modulare, è possibile installare qualsiasi software
  • Ha tutte le app che ti servono preinstallate
  • Portabile via Live CD/USB
  • Edizioni diverse tra cui scegliere, tutte con scopi e caratteristiche diverse

Scarica Slax


Linux Mint

linux mint xfce

Linux Mint è una delle più diffuse distribuzioni di Linux in generale. Tuttavia, le edizioni MATE, Cinnamon e Xfce sono piuttosto leggere, quindi meritano un posto nella nostra lista.
Nota: l’edizione con KDE non è leggera!

Requisiti hardware minimi di Linux Mint

Dipende dall’edizione, ma sono tutti abbastanza leggeri.

  • CPU da 700 MHz
  • 512 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di Linux Mint

Una delle distribuzioni più popolari.

  • Comunità molto attiva
  • Belle interfacce utente
  • Stabile e affidabile
  • Tutto il software che ti serve preinstallato
  • Un sacco di diverse edizioni tra cui scegliere
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Linux Mint


watt

wattos linux

Un sistema operativo leggero e completo che puoi utilizzare come sistema operativo desktop, come chiosco e praticamente tutto. Basato su Ubuntu e ha 2 edizioni tra cui scegliere.

Requisiti hardware minimi di wattOS

Dipende dalla versione che si usa, ma comunque molto leggera.

  • Funzionerà con qualsiasi CPU Intel o AMD
  • 192 MB di RAM per Microwatt. Di più se usi la versione LXDE
  • 700 MB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di wattOS

Leggera e funzionale.

  • La Microwatt Edition di wattOS è estremamente leggera e basata sul gestore di finestre i3
  • C’è anche una versione LXDE che può essere utilizzata come sistema operativo desktop completo. Ottima per i principianti
  • La nuova versione (R11) arriverà presto quest’anno
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica wattOS


Zorin OS Lite

zorin noi un po '

Un’ottima alternativa a Windows e Mac OS. La versione “Lite” è relativamente leggera ma è ancora in beta.

Requisiti hardware minimi di Zorin OS Lite

Leggera e pronta all’uso fuori dalla scatola.

  • Single Core 700MHz
  • 512 MB di RAM
  • 8 GB di spazio su disco
  • Risoluzione 640×480

Dati e caratteristiche di Zorin OS Lite

Se stai usando Windows o Mac e vuoi passare a Linux sul tuo vecchio portatile.

  • Tutto il software che ti serve preinstallato
  • Diversi layout desktop (temi) tra cui scegliere
  • Compatibile con le app Windows tramite Wine (preinstallato)
  • Interfaccia utente intuitiva e bella
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Zorin OS Lite


Bodhi Linux

bodhi linux

Una distro Linux minimalista con Moksha, un window manager personalizzato, che richiede solo 100 MB di RAM.

Requisiti hardware minimi di Bodhi Linux

Minimalista e leggero.

  • 500 MHz – qualsiasi CPU
  • 128 MB di RAM minima
  • 4 GB di spazio su disco

Bodhi Linux fatti e caratteristiche

La distribuzione Linux minimalista e leggera.

  • Ha un “ambiente desktop” personalizzato (window manager): Moksha. Il WM è molto leggero e ha bisogno solo di 100 MB per funzionare e ha tutte le funzionalità di cui avresti bisogno
  • Diverse versioni tra cui scegliere
  • Una comunità attiva pronta ad aiutare
  • Tutte le app che ti servono preinstallate
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Bodhi Linux


Tiny Core Linux

piccolo core linux

Tiny Core Linux (TCL) è la distro più leggera che abbiamo sulla nostra lista. È anche portatile. Tuttavia non è raccomandata per i principianti. C’è una vasta documentazione, quindi se vuoi saperne di più, puoi farlo.

Requisiti hardware minimi di Tiny Core Linux

Il più leggero.

  • Almeno CPU i486DX
  • 48 MB di RAM
  • 11 MB di spazio su disco (può essere più o meno, a seconda del Core che si usa)

Informazioni e caratteristiche di Tiny Core Linux

Veloce, flessibile e potente. Non raccomandata per i principianti.

  • Diversi “core” tra cui scegliere: piCore per Raspberry Pi, Tiny Core, con una GUI, MicroCore  senza una GUI e altre
  • Estremamente leggera con molte possibilità: personalizzalo in base alle tue esigenze
  • Funziona nella RAM
  • Portatile
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Tiny Core Linux


CRUX

punto cruciale

Distribuzione leggera con il gestore di finestre Openbox ma consigliata solo per utenti esperti.
Non è basato su alcuna altra distribuzione Linux.

Requisiti hardware minimi di CRUX

Estremamente leggera con un’installazione personalizzata in ‘chroot’.

  • x86-64 o più recenti CPU. Il processore i686 (Pentium-Pro, Celeron, Pentium-III) o inferiore non funzionerà.
  • 192 MB di RAM. 16 MB con un’installazione personalizzata in ‘chroot’
  • 1000 MB di spazio su disco: può variare a seconda di cosa si utilizza

Fatti e caratteristiche di CRUX

Differente da qualsiasi altra.

  • Non basato su altre distro
  • Utilizza il leggero gestore di finestre Openbox
  • Non ha una installazione GUI
  • NON consigliata per i principianti
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica CRUX

Altro elenco di distro Linux leggere

Questa è la fine.

E questo è tutto, gente! Grazie per aver dedicato del tempo per leggere tutta la lista. Ora, comprati una chiavetta USB e installa alcune di queste distribuzioni! Se ti sono piaciuti gli elenchi, condividili ovunque. Lascia un commento se hai qualche suggerimento.

Abbiamo investito molto tempo e sforzi in questo post, quindi se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito.
Oppure alcune di queste distribuzioni che sono disponibili sul ns negozio online e quelle mancanti possono essere comunque richieste.
Se ti senti generoso, puoi anche donare e aiutarci a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

fonte: https://thishosting.rocks/best-lightweight-linux-distros/

I migliori terminali Linux online ed editor di Bash online

Siti Web che consentono di utilizzare Terminale Linux online
Indipendentemente dal fatto che tu voglia esercitarti con i comandi Linux o semplicemente analizzare/testare i tuoi script di shell online, ci sono diversi terminali Linux e compilatori di script bash disponibili online.

Ciò è particolarmente utile quando si utilizza il sistema operativo Windows. Sebbene tu possa installare Linux in Windows usando Windows Subsystem per Linux, usare i terminali Linux online è spesso più conveniente per un test rapido.

Ma dove trovare la console Linux gratuita?
Quale shell Linux online dovresti usare?

Abbiamo compilato una lista dei migliori terminali Linux online e una lista separata dei migliori compilatori online per bash per voi da guardare.

Nota: tutti i terminali online supportano diversi browser che includono Google Chrome, Mozilla Firefox, Opera e Microsoft Edge.

I migliori terminali Linux online per praticare i comandi di Linux

Nella prima parte, elencherò i terminali Linux online. Questi siti Web consentono di eseguire i normali comandi di Linux in un browser Web in modo che tu possa esercitarti o testarli. Alcuni siti Web potrebbero richiedere la registrazione e il login per salvare le sessioni.

1. JSLinux

terminale online Linux - jslinux

JSLinux è più come un emulatore completo di Linux invece che offrirti solo il ​​terminale. Come suggerisce il nome, è stato interamente scritto in JavaScript. Si può scegliere un sistema basato su console o un sistema Linux online basato su GUI. Tuttavia, in questo caso, avviare il sistema basato su console per fare pratica con i comandi di Linux. Per poterlo usare devi prima registrarti.

JSLinux ti consente anche di caricare file sulla macchina virtuale. Al suo interno, utilizza Buildroot (uno strumento che ti aiuta a creare un sistema Linux completo per un sistema embedded).

Prova il terminale JSLinux

2. Copy.sh

copysh terminale online Linux

Copy.sh offre uno dei migliori terminali Linux online, veloce e affidabile per testare ed eseguire comandi Linux.

Copy.sh è anche su GitHub – e viene attivamente mantenuto, che è una buona cosa. Supporta anche altri sistemi operativi, tra cui:

  • Windows 98
  •  KolibriOS
  • Free DOS
  • Windows 1.01
  • Archlinux

Prova il terminale Copy.sh

3. Webminal

webminal online linux terminal

Webminal è un impressionante terminale Linux online – e il mio preferito quando si tratta di una raccomandazione per i principianti per far pratica con i comandi di Linux online.

Il sito Web offre diverse lezioni da cui imparare mentre si digitano i comandi nella stessa finestra. Quindi, non è necessario fare riferimento a un altro sito per le lezioni e quindi tornare indietro o dividere lo schermo per esercitarsi con i comandi. È tutto in un posto, in una singola scheda del browser.

Prova il terminale Webminal

4. Terminale Unix Tutorialspoint

terminale Linux di tutorialspoint

Potresti essere a conoscenza di Tutorialspoint, che risulta essere uno dei siti più popolari con tutorial online di alta qualità (ma gratuiti) per quasi tutti i linguaggi di programmazione (e altro) in inglese.

Quindi, per ovvi motivi, forniscono una console Linux online gratuita per esercitarti con i comandi e allo stesso tempo far riferimento al loro sito come risorsa. Hai anche la possibilità di caricare file. È abbastanza semplice ed è un terminale online efficace. Inoltre, non si ferma qui, offre molti terminali online diversi nella sua pagina Coding Ground .

Prova il terminale online Unix

5. JS / UIX

JS in linea appena un terminale Linux

JS/UIX è un altro terminale Linux online che è scritto interamente in JavaScript senza plug-in. Contiene una macchina virtuale Linux online, un file system virtuale, una shell e così via.

Puoi consultare la sua pagina di manuale per l’elenco dei comandi implementati.

Prova il terminale JS / UX

6. CB.VU

terminale online Linux

Se ti trovi bene con la versione stabile di FreeBSD 7.1, allora cb.vu è una soluzione abbastanza semplice.

Niente di speciale, basta provare i comandi di Linux che vuoi e ottenere l’output. Sfortunatamente, qui non hai la possibilità di caricare file.

Prova il terminale CB.VU

7. Linux Containers

terminale online Linux

Linux Containers ti consente di eseguire un server demo con un conto alla rovescia di 30 minuti ed è uno dei migliori terminali Linux online. In realtà, è un progetto sponsorizzato da Canonical.

Prova Linux LXD

8. Codeanywhere

terminale online Linux

Codeanywhere è un servizio che offre IDE in cloud multipiattaforma a pagamento. Tuttavia, per eseguire una macchina virtuale Linux gratuita, è sufficiente registrarsi e scegliere il piano gratuito. Quindi, procedi creando una nuova connessione mentre configuri un contenitore con un sistema operativo di tua scelta. Finalmente avrai a tua disposizione una console Linux gratuita.

Prova l’editor di Codeanywhere

I migliori editor online di Bash

Se i terminali Linux online non sono abbastanza buoni per lo scripting di Bash allora creare script di bash in un editor di terminale e poi eseguirli non è così conveniente come usare un editor di bash online.

Questi editor di bash ti permettono di scrivere facilmente gli script di shell online e poi eseguirli per verificare se funzionano o meno.

Tutorialspoint Bash Compiler

compilatore bash online

Come accennato in precedenza, Tutorialspoint offre anche un compilatore Bash online. È un semplice compilatore bash per eseguire la shell bash online.

Prova il compilatore di Bash di Tutorialspoint

JDOODLE

compilatore bash online

Un altro utile editor bash online per testare gli script di Bash è JDOODLE. Offre anche altri IDE, ma qui ci concentreremo sull’esecuzione di script bash. Si arriva a impostare gli argomenti della riga di comando e gli input stdin e ottenere il risultato del proprio codice.

Prova il Tester online di JDEODLE Bash Script

Paiza.io

editor di bash online di paizo

Paiza.io è un buon editor online di bash che puoi provare gratuitamente. Per utilizzare alcune delle sue funzionalità avanzate come la pianificazione delle attività, è necessario prima registrarsi. Supporta anche la collaborazione in tempo reale, ma è ancora in fase sperimentale. Hanno anche un terminale Linux online su paiza.cloud .

Prova Paiza.io Bash Editor

ShellCheck

controllo assegni

Un editor di Bash interessante che ti permette di trovare bug nel tuo script di shell. È disponibile anche su GitHub. Inoltre, è possibile installare ShellCheck localmente su piattaforme supportate.

Prova ShellCheck

Rextester

editor di rextester bash

Se vuoi solo un semplice compilatore bash online, Rextester dovrebbe essere la tua scelta. Supporta anche altri linguaggi di programmazione.

Prova Rextester

Learn Shell

editor di shell bash online

Proprio come Webminal, Learnshell ti fornisce il contenuto (o la risorsa) per apprendere la programmazione della shell e puoi anche eseguire/provare il tuo codice allo stesso tempo. Copre le basi e pure alcuni argomenti avanzati.

Prova Learn Shell

Conclusione

Ora che conosci i terminali Linux online più affidabili e veloci e gli editor online di bash, impara, sperimenta e gioca con il codice!

Potremmo aver perso uno dei tuoi terminali Linux online preferiti o forse il miglior compilatore online di bash che usi? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.

fonte: https://itsfoss.com/online-linux-terminals/

COME ASSEMBLARE UN PC GNU/LINUX

Come ordinare e assemblare le componenti elettroniche per realizzare 2 PC adatti all’installazione ed all’uso di una qualsiasi distribuzione GNU/Linux!

Con microprocessore AMD

Con microprocessore Intel

oppure realizzare un economicissimo PC usando la scheda Raspberry Pi per meno di 200 Euro  incluso monitor, tastiera e mouse:

Costruisci il tuo PC GNU/Linux per meno di 200 Euro con il Raspberry Pi!

Buona costruzione e buon divertimento!

Come installare e utilizzare Steam in Ubuntu 18.04

Come installare Steam in Ubuntu Linux

Il gioco su Linux è stato reso più facile, accessibile e ampliato, grazie a Steam. In questo tutorial vedremo come installare Steam in Ubuntu e come usarlo per giocare su Ubuntu. Prima di vederlo, scopriamo cos’è Steam.

Cos’è Steam?

Steam è una piattaforma di distribuzione digitale per videogiochi. Come Amazon Kindle è una piattaforma di distribuzione digitale per e-Books, iTunes per la musica, allo stesso modo Steam è per i giochi. Ti offre la possibilità di acquistare e installare giochi, giocare in multiplayer e rimanere in contatto con altri giochi tramite social network sulla sua piattaforma. I giochi sono protetti con DRM.

Quindi, se acquisti/scarichi un gioco, puoi installarlo su vari dispositivi e piattaforme usando il tuo account Steam.

Installa Steam in Ubuntu

Sto usando Ubuntu 18.04 mentre sto scrivendo questo tutorial, ma le istruzioni dovrebbero essere applicabili ad altre versioni di Ubuntu ed anche ad altre distribuzioni basate su Ubuntu.

Il programma di installazione di Steam è disponibile nel Software Center di Ubuntu. Puoi semplicemente cercare Steam nel Software Center di Ubuntu e installarlo.

Programma di installazione di Steam in Ubuntu Software Center
Programma di installazione di Steam in Ubuntu Software Center

In alternativa, puoi usare la linea di comando per installare Steam.
In un terminale, usa i seguenti comandi:

sudo apt install steam-installer

Una volta installato il programma di installazione di Steam, vai al menu dell’applicazione e avvia Steam.

Usa Steam in Ubuntu

Bene, ora ti rendi conto che non è stato davvero installato. In realtà, è solo l’installatore. Quando lo esegui per la prima volta, scaricherà il pacchetto necessario e installerà la piattaforma Steam.

Download di Steam in Ubuntu

Una volta installato, vai al menu delle applicazioni e cerca Steam e fai clic su di esso per avviarlo.

Mentre si avvia per la prima volta, ti verrà chiesto di creare un account o accedere a un account esistente. Richiederà inoltre di accettare i termini e le condizioni di uso.

Installare-vapore-Ubuntu-5

Usare Steam per giocare su Ubuntu Linux

Ora, una volta creato e loggato con il tuo account, sarai accolto in una schermata come questa:

Installare-vapore-Ubuntu-11

Fai attenzione a quale piattaforma un gioco è disponibile. Normalmente, le informazioni sulla piattaforma vengono visualizzate con il gioco. Per Linux, il simbolo è l’icona di Steam perché Steam ha la sua piattaforma con a base Linux.

Ricerca di giochi Linux in Steam

Se stai cercando giochi in Linux, digita semplicemente Linux nella casella di ricerca:

Installare-vapore-Ubuntu-12

Oppure, filtra per sistema operativo:

Installare-vapore-Ubuntu-13

Presta attenzione ai requisiti di sistema di un gioco andando ai dettagli del gioco:

Installare-vapore-Ubuntu-14

Segli l’opzione giusta a seconda se vuoi giocare o acquistare un gioco:

Installare-vapore-Ubuntu-15

Quando scarichi un gioco, ti dà l’opzione se vuoi che il gioco sia avviato dal menu del sistema operativo o se desideri un collegamento sul desktop per il nuovo gioco installato:

Installare-vapore-Ubuntu-16

Il gioco verrà scaricato in background in modo da poter continuare a navigare su altri giochi:

Download del gioco su Steam Ubuntu

Questo è tutto ciò che devi fare per installare e utilizzare Steam in Ubuntu per giocare con Linux. Tutte le domande o suggerimenti sono i benvenuti.

fonte: https://itsfoss.com/install-steam-ubuntu-linux/

Nuovo aggiornamento del kernel Linux per la serie di sistemi operativi Debian GNU/Linux 9 “Stretch”

Il Progetto Debian ha rilasciato un nuovo aggiornamento del kernel Linux per la serie di sistemi operativi Debian GNU/Linux 9 “Stretch” che affronta diverse vulnerabilità di sicurezza scoperte recentemente da vari ricercatori della sicurezza.

Ci sono un totale di 18 vulnerabilità di sicurezza patchate in questo importante aggiornamento che sono state scoperte nel kernel Linux 4.9, con supporto a lungo termine, usato nella serie di sistemi operativi Debian GNU/Linux 9 “Stretch”, che possono portare a perdite di informazioni, escalation di privilegi o diniego di servizio.

Includono una perdita di memoria nella funzione irda_bind e un difetto nella funzione irda_setsockopt del sottosistema IrDA del kernel Linux, un difetto nella funzione fd_locked_ioctl nel driver Floppy, un buffer overflow nell’implementazione HIDP Bluetooth e undifetto double-realloc nel driver del kernel rawmidi.

Inoltre, sono stati scoperti un errore use-after-free e un potenziale dereferenziamento del puntatore nullo nell’implementazione F2FS (Flash-Friendly File System) del kernel Linux, un potenziale dereferenziamento del puntatore nullo nell’implementazione HFS + e un difetto di overflow del buffer nello stack chap_server_compute_md5() una funzione del codice di gestione iSCSI.

La patch di sicurezza risolve anche un errore use-after-free nel gestore delle comunicazioni InfiniBand del kernel Linux e una variante della vulnerabilità di Spectre V2 soprannominata SpectreRSB. Le patch sono disponibili anche per il difetto di Spectre Variant 2 per alcune chiamate di funzione indirette utilizzate negli macchine paravirtualizzate.

I difetti di sicurezza sono stati rilevati anche nell’interfaccia degli eventi HID in debugfs, nel modulo IPv4 di Cipso, nel codice di uscita del kernel Linux utilizzato su sistemi 64-bit (amd64) come guest Xen PV, driver yurex, driver cdrom e un difetto post-free nell’uso della funzione vmacache_flush_all.

Il Progetto Debian sollecita tutti gli utenti della serie di sistemi operativi Debian GNU/Linux 9 “Stretch” ad aggiornare le proprie installazioni il prima possibile al kernel Linux versione 4.9.110-3 + deb9u5 , che è ora disponibile per l’installazione dagli archivi principali.
Tutto quello che devi fare è eseguire il comando da terminale:
sudo apt-get update && sudo apt-get full-upgrade

Si noti che dopo un aggiornamento del kernel è necessario riavviare il sistema affinché le correzioni di sicurezza abbiano effetto. Maggiori dettagli su come questi difetti di sicurezza influenzano le macchine Debian possono essere trovati nel nuovo  advisory sulla sicurezza pubblicato da Salvatore Bonaccorso sulla mailing list debian-security-announce.

fonte: https://news.softpedia.com/news/major-debian-gnu-linux-9-stretch-linux-kernel-patch-fixes-18-security-flaws-523011.shtml

Come formattare un’unità USB in Ubuntu

USB Drive Format su Ubuntu

Di volta in volta, abbiamo bisogno di formattare un’unità USB per cambiare il file system, cancellare completamente i dati o eliminare un virus che la infetta. Esistono vari modi per formattare un’unità USB e ne abbiamo elencati alcuni in questo articolo in modo che tu possa vedere quale funziona per te. È possibile formattareun’unità USB tramite la riga di comando o la GUI, a seconda delle proprie preferenze.

I comandi e la procedura descritti in questo articolo sono stati eseguiti su un sistema LTS Ubuntu 18.04.

Formattare l’unità USB attraverso la riga di comando

La formattazione di un’unità USB è molto semplice attraverso la riga di comando. Anche un principiante può formattare un’unità USB attraverso il semplice processo e i comandi che stiamo descrivendo qui.

1. Il primo passo è identificare correttamente l’unità USB per evitare di formattare accidentalmente qualsiasi altra unità. Apri l’applicazione Terminale attraverso il menu o tramite la scorciatoia Ctrl + Alt + T e inserisci il seguente comando:

$ df -h

Identifica il nome dell'unità USB

L’ultima riga nell’elenco di output /dev/sdb1 è un’unità USB.

2. Utilizzare il seguente comando per formattare l’USB come per il file system VFAT:

$ sudo mkfs.vfat /dev/sdb1

Utilizzerai la posizione come risultato dell’output ottenuto dal comando df -h.

3. Puoi formattare solo un’unità USB non montata, altrimenti riceverai il seguente messaggio:

Crea file system con il comando mkfs

Pertanto, si prega di smontare l’unità tramite il seguente comando:

$ sudo umount /dev/sdb1

Ora quando si esegue il comando di formattazione come utente root, l’unità USB verrà formattata correttamente.

Formatta l’unità USB tramite la GUI

Formato direttamente dal File Manager

Puoi formattare un’unità USB attraverso l’interfaccia grafica del tuo sistema Ubuntu come segue:

1. Aprire il file manager e quindi fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome dell’unità USB che si desidera formattare, dal riquadro di sinistra.

Fare clic con il tasto destro del mouse sull'unità USB in File Manager

2. Fare clic sull’opzione Formato dal menu di scelta rapida. Si aprirà la seguente finestra di dialogo.

Opzione di formato

3. Specificare un nome di volume per l’unità USB. Nell’immagine sopra, abbiamo inserito USB come nome del volume.

È possibile scegliere di cancellare i dati esistenti sull’unità USB cliccando il pulsante Erase ovvero Cancella. In tal caso, i dati esistenti sul sistema verranno sovrascritti e il processo di formattazione richiederà un tempo leggermente più lungo. È inoltre possibile specificare il file system che si desidera avere con l’unità USB.

4. Fare clic sul pulsante Next ovvero Avanti situato nell’angolo in alto a destra che diventa attivo solo dopo aver fornito tutte le specifiche.

La seguente finestra di dialogo Conferma dettagli si aprirà per confermare i dettagli di formattazione. Assicurati di aver formattato il volume giusto visualizzando le informazioni sulla posizione. Ciò ti impedirà di formattare qualsiasi spazio di archiviazione indesiderato e quindi di danneggiare il tuo sistema.

Conferma la formattazione dell'unità USB

4. Fare clic sul pulsante Format ovvero Formatta dopo aver confermato i dettagli.

L’unità USB sarà formattata e pronta per l’uso, in base al nome del volume, al file system e alle opzioni di cancellazione dei dati specificate.

Formatta l’unità USB tramite lo strumento GParted

È inoltre possibile formattare l’unità USB tramite uno strumento chiamato Gparted. Gparted in un editor di partizioni open source per sistemi GNU/Linux. Attenersi alla seguente procedura per installare e utilizzare questo strumento:

Installazione

1. Apri il terminale tramite CTRL + ALT + T o tramite il menu.

2. Immettere il seguente comando per installare lo strumento open source GParted:

$ sudo apt-get install gparted

Installa GParted

3. Immettere Y quando richiesto dall’opzione Y/n per continuare l’installazione.

Lo strumento GParted verrà installato sul tuo sistema.

Formattazione

4. Per accedere a GParted dal tuo desktop, cercalo attraverso il Dash come segue:

Inizia Gparted

5. Fare clic sull’icona GParted per aprire l’applicazione.

6. Verrà richiesto di fornire l’autenticazione per l’utente root in quanto solo un utente root può accedere e utilizzare questa applicazione. Fornire la password e quindi fare clic su Autentica.

Autenticate as admin user

Lo strumento si aprirà, visualizzando le partizioni /dev/sda del disco fisso per impostazione predefinita.

7. Dal momento che vogliamo visualizzare i dettagli dei supporti rimovibili, selezionalo dall’opzione a discesa situata nell’angolo in alto a destra. Ora potrai vedere le partizioni dei supporti rimovibili come segue:

Seleziona un supporto rimovibile

8. È necessario smontare un’unità USB prima di formattarla. Selezionare la partizione USB che si desidera formattare, fare clic con il tasto destro e quindi fare clic su Unmount ovvero Smonta.

Smontare l'unità USB

9. Ora, quando si fa clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione USB, l’opzione Format to ovvero Formatta diventerà attiva. Fare clic sul tale opzione e quindi selezionare un file system che si desidera utilizzare per l’unità USB.

Formato a

Abbiamo selezionato ntfs in questo esempio. Questa operazione verrà aggiunta come operazione in sospeso.

Fomat con ntfs File System

10. Per applicare questa operazione, fare clic sull’icona del segno di spunta dalla barra in alto per applicare tutte le operazioni.

Applica i cambiamenti

11. Apparirà la seguente finestra di dialogo, che chiede conferma per l’applicazione di tutte le operazioni in sospeso. Fai clic sul pulsante Apply ovvero Applica quando sei sicuro della tua scelta.

Conferma finestra

Il processo di formattazione inizierà:

Inizia la formattazione

Sarai avvisato quando le operazioni saranno completate come segue:

Operazione di formattazione completata correttamente

12. Fare clic sul pulsante Chiudi; ora disponi di un’unità USB formattata con il file system specificato.

Mi raccomando fare sempre attenzione a cosa si sta formattando onde evitare di fare danni al vs sistema GNU/Linux!

fonte: https://vitux.com/how-to-format-a-usb-drive-in-ubuntu/

6 migliori distribuzioni Linux per principianti nel 2018

Le migliori distribuzioni Linux per i nuovi utenti
Breve : In questo articolo, vedremo le migliori distribuzioni GNU/Linux per i principiantiCiò aiuterà i nuovi utenti Linux a scegliere la loro prima distribuzione.

Ammettiamolo, Linux può rappresentare una travolgente complessità per i nuovi utenti. Ma poi, non è Linux stesso a portare questa complessità. Piuttosto, è il fattore “novità” che causa questo. Non ho nostalgia, ma ricordando la mia prima volta con Linux, non sapevo nemmeno cosa aspettarmi. Mi è piaciuto. Ma inizialmente è stato difficile partire.

Linux è più di un sistema operativo. È un’idea in cui tutti crescono insieme e c’è qualcosa per tutti.

In aggiunta a ciò, ci sono distribuzioni che soddisfano soprattutto le esigenze dei nuovi arrivati. Quindi ecco alcune distro Linux per principianti.

Le migliori distribuzioni Linux per principianti

Si prega di ricordare che questa lista non è in un ordine particolare. I criteri principali per la compilazione di questo elenco sono la facilità di installazione, il software e hardware pronto, la facilità d’uso e la disponibilità di pacchetti software.

1. Ubuntu

Se hai ricercato Linux su Internet, è molto probabile che tu abbia incontrato Ubuntu. Ubuntu è una delle principali distribuzioni Linux. È anche il percorso perfetto per iniziare il tuo viaggio su Linux.

Ubuntu una distribuzione Linux per principianti

Ubuntu è stato etichettato come Linux per gli esseri umani. Ora, questo è dovuto al fatto che Ubuntu ha investito molto sull’usabilità universale. Ubuntu non richiede che tu sia tecnicamente valido per poterlo utilizzare. Rompe la nozione di Linux = problemi con la linea di comando. Questo è uno dei maggiori punti positivi che ha fatto arrivare Ubuntu fino a dove è oggi.

Ubuntu offre una procedura di installazione molto comoda. Il programma di installazione parla in italiano semplice (o qualsiasi altra lingua principale che si desidera). Puoi persino provare Ubuntu prima di passare effettivamente attraverso la procedura di installazione. Il programma di installazione fornisce semplici opzioni per:

  • Installare Ubuntu rimuovendo il vecchio sistema operativo
  • Installare Ubuntu accanto al sistema operativo esistente (a ogni avvio viene data una scelta per selezionare il sistema operativo da avviare).
  • Configurare le partizioni per gli utenti che sanno cosa stanno facendo.

Suggerimento per i principianti: seleziona la seconda opzione se non sei sicuro di cosa fare.

Non ci sono problemi di installazione dei driver dato che Ubuntu viene fornito con un rilevatore hardware che rileva, scarica e installa driver ottimali per il tuo PC. Inoltre, l’installazione viene fornita con tutti i software di base come un lettore musicale, un video player, una suite per ufficio e giochi.

Ubuntu ha una grande documentazione e supporto per la comunità. I forum di Ubuntu   forniscono un apprezzabile supporto di qualità in quasi tutti gli aspetti riguardanti Ubuntu. È molto probabile che tutte le domande che potresti avere avranno già una risposta. E le risposte sono amichevoli per i principianti.

Controlla e scarica Ubuntu sul sito ufficiale oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione.

2. Linux Mint Cinnamon

Linux Mint è la distribuzione Linux numero uno su Distrowatch. Trono meritato, devo dire, è una delle mie preferite personali. È elegante e offre un’esperienza di elaborazione superiore (pronta all’uso).

Linux Mint presenta l’ambiente desktop Cinnamon. I nuovi utenti Linux che stanno ancora familiarizzando con il software Linux troveranno Cinnamon molto utile. Tutti i software sono raggruppati in categorie facilmente accessibili. Anche se questa non è una caratteristica strabiliante, per i nuovi utenti che non conoscono i nomi dei software Linux, questo è un enorme vantaggio.

Linux Mint è veloce. Funziona bene su computer più vecchi. Linux Mint è basato sulla solida base di Ubuntu. Usa lo stesso repository software di Ubuntu. A proposito del repository del software Ubuntu, Ubuntu spinge il software per uso generale solo dopo numerosi test. Ciò significa che gli utenti non dovranno affrontare crash e problemi imprevisti a cui alcuni nuovi software sono inclini, il che può essere un vero no-no per i nuovi utenti Linux.

Gli amanti di Windows 7 che non sono realmente interessati a Microsoft se non si dirigono su Windows 10 troveranno Linux Mint amabile. Il desktop Linux Mint è molto simile al desktop di Windows 7. Barra degli strumenti simile, menu simile, icone sono tutte impostate per far sentire gli utenti di Windows assolutamente a casa.

Personalmente, sono più propenso a suggerire Linux Mint a qualcuno che è nuovo al mondo Linux dato che Linux Mint impressiona gli utenti abbastanza perché possano accettarlo. Per me, Linux Mint dovrebbe essere il primo tra gli elenchi di Linux per principianti.

Dai un’occhiata a Linux Mint 18.1 qui oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione

3. Zorin OS

La maggior parte degli utenti di computer sono utenti di Windows. E quando un utente di Windows nstalla una distribuzione GNU/Linux, c’è una buona dose di “processo di disimparare” che l’utente deve attraversare. Una quantità enorme di operazioni è stata fissata nella nostra memoria. Ad esempio, il mouse raggiunge l’angolo inferiore sinistro dello schermo (Start) ogni volta che si desidera avviare un’applicazione. Quindi, se potessimo trovare qualcosa che faciliti questi problemi su Linux, è una mezza battaglia vinta. Eccolo in Zorin OS.

Zorin OS: una benedizione per i principianti di Linux

Zorin OS è una distribuzione Linux estremamente sofisticata basata su Ubuntu, interamente realizzata per i fuggitivi da Windows. Anche se praticamente tutte le distro Linux sono utilizzabili da tutti, alcune persone potrebbero essere riluttanti quando il desktop sembra troppo alieno. Zorin OS evita questo ostacolo a causa delle sue somiglianze con l’aspetto di Windows.

I gestori di pacchetti sono qualcosa di nuovo per i nuovi arrivati ​​su Linux. Ecco perché Zorin OS viene fornito con una lista enorme (voglio dire davvero enorme) di software preinstallato. Qualunque cosa tu abbia bisogno, ci sono buone probabilità che sia già installato su Zorin OS. Come se ciò non bastasse, Wine e PlayOnLinux vengono preinstallati in modo da poter eseguire anche qui i tuoi software e i tuoi giochi Windows preferiti.

Zorin OS: una benedizione per i principianti di Linux

Zorin OS è dotato di un sorprendente motore di temi chiamato “Zorin look changer” (cambia aspetto Zorin). Offre alcune opzioni di personalizzazione con preimpostazioni per rendere il tuo sistema operativo come Windows 7, XP, 2000 o persino un Mac. Ti sentirai a casa.

Zorin OS: una benedizione per i principianti di Linux

Queste funzionalità rendono Zorin OS la migliore distro Linux per i principianti, non è vero? Controlla il sito Web di Zorin OS per saperne di più e scarica il sistema operativo oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione

4. Sistema operativo Elementary OS

Dal momento che abbiamo dato un’occhiata alle distribuzioni GNU/Linux per gli utenti Windows, guardiamo qualcosa anche per gli utenti MacOS. Elementary OS ha raggiunto rapidamente la fama e ora è sempre incluso nella lista delle distro più importanti, il tutto grazie alla sua essenza estetica. Ispirato all’aspetto MacOS, Elementary OS è una delle distribuzioni Linux più belle.

SO elementare: un'eccellente distro Linux per principianti

Il sistema operativo Elementary OS è un altro sistema operativo basato su Ubuntu, il che significa che il sistema operativo stesso è indiscutibilmente stabile e presenta l’ambiente desktop Pantheon. È possibile notare immediatamente la somiglianza con il desktop MacOS. Questo è un vantaggio per gli utenti MacOS che passano a Linux poiché sono molto a loro agio con questo desktop e questo facilita davvero il processo di gestione di questo cambiamento.

SO elementare: un'eccellente distro Linux per principianti

Il menu è semplice e personalizzabile in base alle preferenze dell’utente. Il sistema operativo non è assolutamente invadente e puoi davvero concentrarti sul tuo lavoro. Viene fornito con un numero molto piccolo di software preinstallati ma ha tutto ciò che serve. Per installare più software, il sistema fornisce un appCenter. È altamente accessibile e semplice. Tutto in un posto. È possibile ottenere tutto il software desiderato ed eseguire aggiornamenti con un click.

SO elementare: un'eccellente distro Linux per principianti

Il sistema operativo Elementary OS è davvero un grande pezzo di software. Assolutamente da provare. Scarica il sistema operativo oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione

5. Linux Mint Mate

Un buon numero di persone che arrivano su Linux stanno cercando di far rivivere i computer più vecchi. Con Windows 10, molti computer che avevano specifiche decenti solo alcuni anni fa sono diventati insoddisfacenti. Un rapido giro su Google ti suggerirà di installare Linux su tali computer. In questo modo, puoi mantenerli in corsa per il prossimo futuro. Linux Mint Mate è una grande distribuzione Linux se stai cercando qualcosa da far girare sui tuoi vecchi computer.

Linux Mate: Best Mate per i principianti di Linux

Linux Mint Mate è molto leggero, efficiente in termini di risorse, ma pur sempre una ottima distro. Può funzionare senza problemi su computer con meno potenza muscolare. L’ambiente desktop non viene fornito con campane e jingle ma in nessun modo è funzionalmente inferiore a qualsiasi altro ambiente desktop. Il sistema operativo non è intrusivo e ti consente di avere un’esperienza di elaborazione produttiva senza intralciarti.

Ancora una volta, Linux Mint Mate è basato su Ubuntu e ha il vantaggio di avere un enorme repository di software su solida base di Ubuntu. Viene fornito con un numero minimo di programmi preinstallati. La facile installazione dei driver e la gestione delle impostazioni sono rese facili.

È possibile eseguire Linux Mint Mate anche se si dispone di 512 MB di RAM e 9 GB di spazio su disco rigido (più è meglio è).

L’ambiente desktop Mate è davvero semplice da usare senza giri di parole. Questo è davvero un enorme vantaggio per i principianti di Linux. Un motivo in più per provare Linux Mint Mate. Scarica il sistema operativo oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione.

6. Manjaro Linux

Ok. Qualsiasi utente Linux di lunga data dirà che guidare un nuovo arrivato nella direzione di Arch Linux è un peccato. Ma ascoltami.

Arch è considerato un sistema GNU/Linux per soli esperti a causa della sua procedura di installazione estremamente complessa. Manajro e Arch Linux hanno un’origine comune. Ma differiscono ampiamente in tutto il resto.

Manjaro è una delle migliori distribuzioni Linux per principianti

Manajro Linux ha una procedura di installazione estremamente semplice per i principianti. Molte cose sono automatizzate come l’installazione dei driver usando ‘Rilevamento hardware’. Manjaro nega enormemente i fastidi dei driver hardware che tormentano molte altre distribuzioni Linux. E anche se si affrontano problemi, Manjaro ha un incredibile supporto per la comunità.

Manjaro ha il proprio repository software che mantiene l’ultimo software uscito. Fornire software aggiornato agli utenti è una priorità, la stabilità è garantita e non è affatto compromessa. Questa è una delle principali differenze tra Arch e Manjaro. Manjaro ritarda i rilasci dei pacchetti software per assicurarsi che siano assolutamente stabili e nessuna problematica sarà causata. Puoi anche accedere all’Arch User Repository su Manjaro, quindi tutto e tutto il necessario è sempre disponibile.

Manjaro è una delle migliori distribuzioni Linux per principianti

Manjaro Linux è disponibile in XFCE, KDE, Gnome, Cinnamon e in molti altri ambienti desktop. Dai un’occhiata al sito ufficiale oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione.

Per installare uno dei suddetti 6 sistemi operativi, è necessario creare una chiavetta USB avviabile o masterizzare un disco di avvio generalmente DVDr oppure richiedilo direttamente a noi cliccando sul nostro negozio online vecchia versione o nuova versione.

Linux potrebbe avere una lunga curva di apprendimento, ma non è qualcosa di cui qualcuno si sia mai pentito. Vai avanti ottieni un’immagine ISO e dai un’occhiata a Linux. Se sei già un utente Linux, condividi questo articolo e aiuta qualcuno a innamorarsi di Linux!

fonte: https://itsfoss.com/best-linux-beginners/

COME ASSEMBLARE UN PC GNU/LINUX

Con microprocessore AMD

PC GMU/Linux

PC GNU/Linux

Come Assemblare un PC GNU/Linux

Questo articolo mostra come costruire un PC adatto ad essere usato con una qualsiasi distribuzione GNU/Linux recente acquistando su Amazon i componenti corretti.

Cominciamo col dire che a prescindere dal budget a propria disposizione, sono indispensabili le seguenti componenti per assemblare il PC.

  • Case: necessario per contenere, proteggere e raffreddare i componenti.
  • Alimentatore: questo componente fornisce le tensioni elettriche per tutte le parti del PC. Si interfaccia tra il PC e la presa di corrente a cui lo colleghi. Attualmente lo standard in uso per i PC è quello ATX.
  • Scheda madre: la scheda elettronica che mette in comunicazione il processore con tutti gli altri componenti del computer.
  • Microprocessore: il “cervello” del tuo computer, questo caso dell’azienda statunitente leader mondiale AMD (Advanced Micro Devices).
  • RAM: Si tratta della quantità di memoria che il computer ha a disposizione per elaborazioni e calcoli. Maggiore la RAM, più veloce il computer (fino a un limite).
  • Disco rigido: Detto anche Hard-Disk, è lo spazio in cui archiviare i tuoi dati. Puoi acquistare un disco rigido tradizionale, oppure uno più costoso a stato solito (SSD) come consigliato perchè estremamente veloce.

Questo PC proposto può essere usato sia con i sistemi operativi GNU/Linux più recenti e sia con Windows e nella configurazione base proposta si assembla spendendo circa 300 Euro (solo PC) ma scegliendo componenti con caratteristiche e costi superiori come suggerito si può arrivare a spendere il doppio e anche più. I prezzi indicati sono quelli all’atto della pubblicazione e possono variare nel tempo in +/- quindi non prendeteli per oro colato 🙂

Le sue caratteristiche, acquistando i pezzi base come proposto, saranno adatte per navigare su internet, scrivere documenti ed elaborare foto e altri media. E’ una configurazione base adatta alla stragrande maggioranza degli usi e degli utenti.

Se volete qualcosa di più potente seguite i suggerimenti proposti e in modo particolare quelli sul microprocessore AMD. Infatti più è veloce e di prestazioni superiori e più potente sarà il PC ottenuto.
Anche la memoria RAM ha la sua importanza e quindi aumentate il numero di GB e scegliete quella a maggior velocità se volete prestazioni maggiori cosa particolarmente utile se volete tenere contemporaneamente aperte più applicazioni in uso.

I prezzi indicati sono alla data della pubblicazione del presente articolo e possono variare, generalmente in meno, in modo particolare in presenza di offerte e sconti proposti da Amazon stessa. Per tenere traccia di queste proposte interessanti potete affidarvi al seguente sito internet molto popolare.

[1] IL CASE

Abbiamo scelto questo CASE nel formato mATX o microATX ma un qualsiasi mATX o formato ovviamente più grande va altrettanto bene.
Questo CASE però non ha l’alimentatore incluso, cosa di cui fare sempre attenzione quando si sceglie un case, e questo ci dà l’opportunità di inserirne uno a piacere di nostra scelta.

iTek Spacebox Cube Black computer case – Computer Cases (Cube, PC, Micro-ATX, Black, 31.6 cm, Bottom)
Prezzo: EUR 34,69

Questo secondo case invece è già dotato di Alimentatore da 500W ed è anche più capiente e quindi più grande per poter in seguito aggiungere altre componenti come ad esempio i 2 OPTIONAL descritti qui sotto che non possono essere invece montati entrambi nel primo CASE proposto. Se scegliete questo CASE non dovete acquistare l’Alimentatore descritto al punto 2 perchè il CASE ne è già dotato

Itek ITPB8816 Cassa per PC, Nero
Prezzo: EUR 40,19

[2] L’ALIMENTATORE

Gli alimentatori ATX sono uno standard universale per i PC e si differiscono tra loro per la potenza elettrica che possono fornire misurata in Watt e per il loro rendimento ovvero la capacità di trasformare la tensione disperdendo il minimo in calore. Ad esempio un alimentatore da 1000W di potenza con un rendimento del 90% quando eroga 500W ne assorbe dalla rete elettrica 550W circa ovvero quel 10% in più e che viene dissipato in calore.
Nel nostro caso un Alimentatore ATX da 500W è più che sufficiente ma potete anche esagerare, oltre quello proposto da 500W Amazon segnala anche altre potenze maggiori.

Tacens Anima APII500 – Alimentatore per pc, (500W, 12V, ventilatore 12cm, ATX, sistema anti-vibrazioni), nero
Prezzo: EUR 17,00

[3] LA SCHEDA MADRE

Tra le tante possibilità e offerte di schede madri in formato mATX abbiamo optato per una delle più vendute, una scheda madre con Socket AM4 per microprocessori AMD. Supporta memorie di tipo DDR4 e processori della serie A e Ryzen. E’ una scheda madre economica e sufficientemente dotata per tutti gli usi ad un prezzo ragionevole anche se non proprio all’ultimo grido ma quando si monta un PC x i sistemi GNU/Linux non è mai buona cosa cavalcare l’onda delle novità perchè non sempre poi si trovano tutti drivers necessari al suo buon uso all’interno del kernel di Linux. Purtroppo basandosi su uno sviluppo non industrializzato e legato a programmatori sopratutto volontari i drivers arrivano sempre un pò in ritardo fatto salvo quelli forniti direttamente dalle ditte produttrici dei vari componenti.

Asrock A320M-HDV
Prezzo: EUR 52,67

[4] IL MICROPROCESSORE

Quello proposto è un economico microprocessore AMD per socket AM4 della serie A ma potete inserirne anche uno più potente e costoso della serie Ryzen. L’importante è sceglierlo con lo stesso socket e in “box” ovvero con tanto di ventolina di raffreddamento inclusa.

AMD A series A8-9600 3.1GHz 2MB L2 Box processor – processors A8, 3.1 GHz, Socket AM4, PC, 28 nm, A8-9600
Prezzo: EUR 52,99

Questo che segue è decisamente più performante e ovviamente più costoso. Nella stessa scheda Amazon del microprocessore vi sono anche altri modelli. Se fate ricerche per trovare altri microprocessori AMD diversi dai 2 proposti qui allora ricordatevi di sceglierlo verificando che sia con lo stesso socket AM4 e con ventolina (fan) inclusa! Tecnicamente i processori Ryzen supportati sono i Ryzen Summit Ridge e Ryzen Raven Ridge.

AMD Ryzen 5 1400 3.2GHz Box processor – processors (AMD Ryzen 5, 3.2 GHz, Socket AM4, PC, 32-bit, 64-bit, 3.4 GHz)
Prezzo: EUR 115,84

[5] LA MEMORIA RAM

A questo punto è necessario installare la memoria RAM adatta alla nostra scheda madre ovvero delle DDR4 nella capacità adatta ai nostri scopi. Generalmente un unico banco da 4GB è sufficiente. Se necessario si può aggiungere un secondo banco sempre della stesso tipo e capacità, in questo caso un secondo banco da 4GB. Cliccando sulla descrizione o immagine del prodotto si arriva alla scheda di vendita di Amazon che propone diverse soluzioni tra cui quella suggerita di 2 banchi e fino alla più capiente che troverete nelle varie proposte come “64 GB Kit (16 GB x2)”. Fate attenzione a non scegliere quella “x4” che significa acquistare 4 banchi di memoria. Non servono perchè la scheda madre scelta ha disponibili solo 2 banchi di memoria. Sempre dalla stessa pagina di Amazon è possibile scegliere la velocità della memoria tra varie opzioni “2133 MT/s” o “2400 MT/s” o “2666 MT/s” anche se la RAM DDR4 opera con una frequenza compresa tra 1600 e 3200 MHz quindi con margini più ampi di quelli tra cui poter scegliere. Ovviamente più grande e veloce sarà la memoria scelta e più costosa sarà la spesa.

Crucial CT4G4DFS824A Memoria da 4 GB, DDR4, UDIMM, 2400 MT/s, PC4-19200, SR x8, 288-Pin, Unbuffered, NON-ECC
Prezzo: EUR 39,65

[6] LA MEMORIA DI MASSA

Il PC è praticamente finito, ora non resta che aggiungere la memoria di massa ovvero quella che ci consente di memorizzare in maniera permanente il sistema operativo con i nostri programmi e dati. Il mio consiglio è quello di installare un veloce disco elettronico SSD al posto dell’ormai desueto disco meccanico più lento e meno efficiente. I dischi SSD per gli usi più comuni hanno una capacità più che adeguata e sono soprattutto molto più veloci dei corrispondenti meccanici che ormai si usano solo dove serve memorizzare grandi quantità di dati come foto, immagini, brani audio e video. Se siete in questa necessità il mio consiglio è di installare dentro al PC comunque un disco SSD e poi aggiungere un secondo disco meccanico di grande capacità o sempre dentro al PC o più comodamente come un disco esterno collegato tramite porta USB al PC. Questa seconda opzione vi consente di poterlo spostare tra più PC o portarvelo in viaggio.
A seguire una proposta base di SSD della Crucial che potete cambiare scegliendolo della capacità e della spesa che più vi aggrada.

Crucial MX500 CT500MX500SSD1(Z) SSD Interno, 500 GB, 3D NAND, SATA, 2.5 Pollici
Prezzo: EUR 87,27

LISTA OPTIONAL

A seguire alcuni componenti non indispensabili ma comodi da avere nel proprio PC per far fronte a tutte le esigenze possibili di utilizzo.

I primi 2 (7A) e (7B) sono consigliati per il loro costo molto basso che ne giustifica l’adozione anche solo per comodità, della serie: non penso di usarli mai ma male non fa averli perchè non si sa mai che un giorno mi siano utili 🙂

I successivi 2 (7C) e (7D) sono solo per coloro che hanno esigenze di memorizzazione di grandi quantità di dati. Quindi da acquistare necessariamente solo per questa esigenza.

(7A) DVD/MASTERIZZATORE

Il primo componente che vi consiglio è un lettore CD/DVD e Masterizzatore CD/DVD. Anche se sempre meno utilizzati esistono ancora film in DVD Video e software distribuito su CD/DVD e tanto altro materiale stampato su DVD che ancora ne consigliano il montaggio e uso. Così come la masterizzazione dei propri supporti x copie di backup e altri usi. Il basso costo ne consiglia l’adozione.

LG – GH24NSD1 Masterizzatore DVD-RW, Nero
Prezzo: EUR 13,79

(7B) LETTORE DI CARD

Il secondo componente che vi consiglio è lettore universale di schede di memoria esterne usate ad esempio in fotocamere e videocamere per salvare foto e video. Anche negli smartphone ormai vengono utilizzate schede di memoria per espandere la memoria interna di base e con questo pratico accessorio potete copiare i dati da queste schede al vostro PC.

KKmoon Sunshine-Tipway STW 5.25 “Lettore Di Schede Interne Dashboard Multifunzione Multimediale Pannello PC Frontale Supporto USB 3.0 CF XD MS M2 TF
Prezzo: EUR 13,59

(7C) DISCO RIGIDO INTERNO

Come scritto al punto (6), se avete necessità di una grande memoria per archiviare i vostri video o altri files di notevoli dimensioni e quantità allora un capiente disco meccanico è la soluzione più economica e pratica. Il mio consiglio è di installarlo in aggiunta al veloce disco SSD ma se volete potete anche montarlo in sostituzione del disco SSD ma così facendo peggiorerete le prestazioni velocistiche del PC che andrete ad assemblare, quindi sconsigliato.

A seguire 2 esempi. Il primo è un disco direttamente installabile dentro al CASE mentre il secondo è una comoda unità esterna utile se oltre a dover memorizzare grandi quantità di dati, vi è utile spostarli tra PC diversi o tra luoghi diversi come casa e ufficio.

Questa è una unità disco interna da 1 TB che dovrebbe essere sufficiente per la maggioranza degli usi. E’ comunque possibile selezionare anche misure maggiori come 2 TB e fino a 4 TB. Se cercate altri prodotti le caratteristiche da tenere sempre presente è la dimensione da 3,5″ e l’interfaccia di collegamento che deve essere SATA III oltre al fatto che sia un disco con una velocità di rotazione di 7200 rpm o maggiore.

Seagate ST1000DM010 HDD da 1 TB, 64 MB Sata III da 3.5″, Grigio
Prezzo: EUR 41,80

(7D) DISCO RIGIDO ESTERNO

Se preferite una comoda unità esterna ecco a seguire un esempio tra tanti. Anche qui la scelta spazia su varie dimensioni a partire da quella proposta da 1 TB fino a 4 TB. Se scegliete un altro prodotto ricordatevi che sia venduto con il collegamento USB 3.0. Io uso questa seconda scelta, ovvero un SSD installato dentro al PC e questa unità esterna per memorizzare i miei files di grandi dimensioni e anche come copia di backup del mio SSD.

WD 1TB Elements Portable Hard Disk Esterno – USB 3.0
Prezzo: EUR 49,30

LISTA ACCESSORI

Questi a seguire sono componenti non necessarie in quanto normalmente già disponibili da un precedente PC acquistato o autocostruito, inoltre non sono componenti critiche, ma per completezza di costruzione li inserisco per chi deve fare un PC completamente da 0.

(A1) TASTIERA E MOUSE WIRELESS

Per poter comunicare i nostri comandi a un PC è necessaria una tastiera e un mouse. Esistono infinite soluzioni e modelli, l’importante è che scegliate sempre una tastiera con layout italiano sempre che non siate dei programmatori perchè allora un layout USA è la scelta migliore per la presenza delle parentesi graffe: { } e altri simboli tipici della programmazione e non della scrittura in lingua italiana che altrimenti impongono ogni volta la combinazione di almeno 3 tasti per ottenerli. Tastiera e mouse wireless (senza fili) hanno la scomodità di dover cambiare le batterie periodicamente a seconda dell’uso, da una durata di circa 1 anno per un uso quotidiano fino a 2 o 3 anni in caso di scarso uso, quindi tenere sempre delle batterie a portata di mano nel cassetto 😉

Tastiera e Mouse Wireless Italiano,TOPELEK Kit Tastiera Mouse Senza Fili Design Ultra-Sottile,Keyboard Mouse Silenzioso con 3 DPI Regolabile
Prezzo: EUR 23,99

(A2) CASSE ACUSTICHE

Per ottenere suoni dal nostro PC servono anche delle casse audio da collegare all’apposita uscita di colore verde posta dietro al PC sulla scheda madre. le possibilità offerte anche qui sono tantissime e quella proposta è una delle tante più popolari e venduta su Amazon. Se avete già un monitor dotato di uscite audio non avete necessità di acquistarle ovviamente ma potete farlo se alla ricerca un prodotto di qualità audio superiore a quella fornita dal vostro monitor. Qui non ci sono consigli da seguire, se non di dare un occhio alle dimensioni per gli ingombri e lo spazio necessario sulla vostra scrivania e al prezzo.

Trust Mila Set Altoparlanti 2.0, nero
Prezzo: EUR 9,90

(A3) MONITOR

Ultimo componente indispensabile se già non se ne possiede 1 è il monitor ovvero lo schermo LCD su cui visualizzare il prodotto del nostro PC e delle nostre azioni con esso. Qui l’argomento principale per la sua scelta sono il costo e le dimensioni perchè per un uso normale le altre caratteristiche non sono fondamentali. Il monitor qui sotto proposto è un modello da 24″ con risoluzione Full HD ottima x vedere anche i DVD Video e non è dotato di casse audio, quindi necessita del loro acquisto come da proposta sopra ed è solo un esempio, potete scegliere in base ai vostri desideri quello che più vi aggrada nell’ampio repertorio di proposte su Amazon.

Samsung SF350 Monitor 24″ Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Prezzo: EUR 116,68

IL SISTEMA OPERATIVO

Deciso cosa acquistare e assemblato il PC adesso viene il momento di accenderlo e installarci sopra una distribuzione GNU/Linux. Se è la prima volta che vi accingete a questo vi consiglio di partire facile e con una distribuzione diffusa e facile da apprendere ovvero con Ubuntu. Ne esistono diverse varianti caratterizzate dal loro ambiente grafico. Infatti, al contrario dei sistemi Windows che cambiano aspetto sopratutto quando cambia la versione, nel mondo delle distribuzioni GNU/Linux sono disponibili molte interfacce grafiche di presentazione. Il mio consiglio è di partire con quella di base ovvero Ubuntu classico oppure con la variante dall’aspetto più ricercato che risponde al nome di Kubuntu. Fatta strada con l’una o con l’altra allora potrete sbizzarrirvi a scoprire tutto il variegato mondo delle tante distribuzioni GNU/Linux dalle più potenti e blasonate come Debian a quelle più difficili e spione come Kali Linux o a quelle più orientate al mondo dell’ufficio o dell’azienda come Fedora e OpenSUSE.
Tutte le distribuzioni si possono scaricare da internet liberamente e potete usarle e aggiornarle per sempre gratuitamente ma se volete le cose facili, potete acquistarle da qui:

https://www.laseroffice.it/Acquista.php

A questo punto avete tutto pronto per iniziare questa nuova avventura 🙂
Per ogni richiesta e/o chiarimento, scrivetemi nell’area commenti qui sotto e vedrò di aiutarvi nel miglior modo possibile, sia prima dell’acquisto che dopo, fino all’installazione e avvio della distribuzione GNU/Linux scelta.

30 migliori distribuzioni Linux leggere per il 2018

La Forza di GNU/Linux

La Forza di GNU/Linux

Vai all’articolo aggiornato: 50+ migliori distribuzioni Linux leggere per il 2018

Certo, ci sono altri elenchi simili, ma questo ha informazioni aggiornate e abbiamo provato e testato personalmente (quasi) ogni distro sui nostri vecchi laptop. Ci sono voluti 7 mesi per compilare questo elenco e alcune settimane per aggiornarlo con nuovi dati! Abbiamo visto nuove liste che includevano distribuzioni con il loro ultimo aggiornamento nel 2005. Andiamo, come è questa distro ancora rilevante e buona nel 2018? E non fateci iniziare su come ciascuna lista sia solo una versione riadattata delle stesse 5 distro. Abbiamo incluso di proposito molte distro nella nostra lista in modo da avere più opzioni tra cui scegliere. Tutte le distro sono gratuite e possono essere eseguite su ~ 512 MB di RAM o meno. Se ti senti sopraffatto, scegli una distribuzione.

Non devi buttare via i tuoi vecchi PC e laptop. Installa una distro Linux leggera su di loro e sono come nuovi. Le distribuzioni leggere non devono nemmeno essere usate su hardware vecchio. È possibile installarli su un hardware all’avanguardia e ottenere le massime prestazioni. La maggior parte delle distro è portatile e può essere eseguita su un Live CD/USB, senza un disco rigido. Perché dovresti usare altri sistemi operativi pieni di bloatware e cose inutili quando puoi usare un’alternativa Linux perfetta?

Comunque, prima di andare avanti con la lista, alcuni suggerimenti rapidi su come scegliere la migliore per voi:

Come scegliere la migliore distro Linux leggera per te

Queste linee guida dovrebbero aiutare, ma se ti senti sopraffatto, scegli una qualsiasi distribuzione dalla lista qui sotto e starai bene .

  • Qualsiasi distro Linux è migliore di Windows/OS X quando si tratta di hardware vecchio. Le distribuzioni Linux e il software che viene eseguito su di esse sono molto più ottimizzate e compatibili con il vecchio hardware. Se utilizzi Windows o OS X e “sembra lento”, passa a una distribuzione Linux. Ti garantiamo un miglioramento delle prestazioni. Alcune versioni precedenti di Windows e OS X sono veloci per l’hardware precedente, ma non ricevono alcun supporto o aggiornamento, a differenza di tutte le distribuzioni elencate qui.
  • Scegliere la giusta distribuzione leggera dipenderà per cosa la userete . Alcune distro sono ottimizzate per determinate attività, es. server e giochi . Hai intenzione di usarlo per la navigazione di tutti i giorni? In tal caso, tenete presente che i siti Web si sono evoluti e sebbene il browser e il sistema operativo stesso funzioneranno meglio, i siti Web possono ancora essere gonfiati e rallentare il vostro Linux. Se lo utilizzerai per attività d’ufficio casuali come l’elaborazione di testi, fogli di calcolo o presentazioni, le distro Linux leggere funzioneranno perfettamente. Forse ti piacerebbe usare il tuo vecchio portatile come dispositivo multimediale e guardare i film su di esso. Sei a posto, purché il film stesso non sia un rip di Blu-Ray.
  • Un’altra linea guida è quanto sei disposto a sacrificare. Di quante funzioni del sistema operativo hai veramente bisogno? Non hai davvero bisogno di tutte quelle fantasiose animazioni dell’interfaccia utente e materiale 3D. Alcune distribuzioni Linux hanno grandi interfacce utente moderne, ma richiedono hardware migliore.
  • Una precedente esperienza è un altro fattore importante e necessario da considerare prima di scegliere una distro Linux leggera. Sei un principiante? Quindi non usare Arch Linux. Hai già usato Ubuntu? Quindi ottieni una distribuzione leggera basata su Ubuntu. Sei abituato all’interfaccia di Windows XP e vuoi qualcosa di simile? Certo, abbiamo la distribuzione perfetta per te.
  • Suggerimento: fai un po’ di ricerche per il tuo hardware e vedi se la distribuzione lo supporta. Molto probabilmente lo farai, ma per sicurezza, puoi fare una rapida ricerca su google con il tuo modello hardware e la distribuzione e dovresti ottenere dei risultati. La maggior parte delle distro può essere eseguita su una chiavetta USB economica: non è nemmeno necessario un HDD/SSD. Questo è spesso definito come “Live CD/USB”. Includeremo “requisiti hardware minimi” per ogni distro, in modo da poter verificare se le statistiche hardware che hai supporteranno la distribuzione. La maggior parte di queste distribuzioni può funzionare perfettamente su un Raspberry Pi.

Panoramica rapida delle distro incluse nella nostra lista

Ora (finalmente), nella parte principale, le migliori distro Linux leggere per vecchi computer/laptopFai clic sul nome della distro per trovare maggiori informazioni, schermate e link per il download.

Distro RAM minima (MB) CPU minima Spazio su disco minimo (MB) GUI Ciclo di rilascio Gli appunti
Lubuntu 512 Pentium 4, Pentium M, AMD K8 o CPU più recente. Almeno 266 MHz 3000 LXLE Standard Principiante-friendly
LXLE 512 Pentium 3 8000 LXDE Solo LTS Basato su Lubuntu
Arch Linux 512 Qualsiasi macchina compatibile con 64 1000 Qualunque Rolling Per utenti esperti
ArchBang 256 macchina compatibile i686 o x86_64 700 Openbox Rolling Arch Linux è diventato più facile
ArchLabs 512 Processore x86-64 (consigliato + 1,4 GHz) 5000 Openbox, XFCE4, i3, Bspwm, Awesome Rolling Arch Linux incontra BunsenLabs
Puppy Linux 128 233 MHz 512 JWM Standard Portatile (solo live)
Linux Lite 512 700 MHz 2000 XFCE Solo LTS Ottimo per utenti Windows
KNOPPIX 120 i486 2000 LXDE Standard Portatile (solo live)
Menta piperita 512 Qualsiasi processore basato su architettura Intel x86 3600 LXDE Ibrido Il Cloud Desktop basato su Lubuntu
PCLinuxOS 512 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 12000 KDE, Mate, LXDE, XFCE Rolling Non il più leggero, ma è veloce
Trisquel Mini 128 AMD K6 o Intel Pentium II 3000 LXDE Solo LTS Solo software gratuito
Porteus 256 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 512 KDE, LXQt, Mate, Cinnamon … Standard La distribuzione Linux portatile
Manjaro Linux – Xfce Edition 512 1 GHz 30000 Xfce Rolling Molto potente e flessibile
OSI pesca 512 Processore da 700 MHz (Intel Celeron o superiore) 8600 XFCE, Cinnamon, Mate … Solo LTS 8 versioni differenti tra cui scegliere
Raspbian 512 1 GHz 5000 Ambiente personalizzato Standard Trasforma un Raspberry Pi in un PC desktop completo
X moderna 256 366 MHz 3000 GNOME Standard Ottimo per utenti Windows / Mac
Debian 256 1 GHz 10000 KDE Ibrido Stabile, vecchio, moderno, popolare
Sparky Linux 256 i686 / amd64 CPU 10000 LXDE, Budgie, Enlightenment, JWM, Openbox, KDE, LXQt, MATE, Xfce … Rolling Ha più edizioni / versioni
SliTaz 192 processori Intel i486 o x86 compatibili 80 Openbox Rolling Il leggero sistema operativo desktop e server
Elive 128 300 MHz 700 Enlightenment Standard Ambiente desktop leggero personalizzato
BunsenLabs Linux 256 1 GHz 10000 Openbox Ibrido CrunchBang nuovo e migliorato
antiX 192 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 2800 IceWM, Fluxbox, JWM, Xfce, herbstluftwm Rolling ciclico Grandi opzioni USB live
slax 48 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 220 KDE Standard Portatile e modulare
Linux Mint 512 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 10000 XFCE, Cinnamon, Mate … Standard Bello e facile da usare
watt 192 Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86 / 64 700 LXDE, i3 Standard Leggero e completo
Zorin OS Lite 512 700 MHz 8000 Custom Solo LTS Ottima alternativa a Windows e Mac OS
Bodhi Linux 128 500 MHz 4000 Moksha (personalizzato) Solo LTS Ambiente desktop leggero personalizzato
Tiny Core Linux 48 Almeno una CPU i486DX 11 FLWM Standard Estremamente leggero, ma non raccomandato per i principianti
CRUX 192 x86-64 o più recenti CPU 1000 Openbox Standard A differenza di qualsiasi altro

Lubuntu

Lubuntu

Lubuntu è una delle distribuzioni Linux per Linux più popolari e più usate là fuori. Alcuni lo usano come la loro distro principale di Linux sul loro potente hardware solo per le sue prestazioni e la bellissima interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi di Lubuntu

Può funzionare praticamente su qualsiasi cosa.

  • Pentium 4, Pentium M, AMD K8 o CPU più recente. Almeno 266 MHz
  • 512 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco (o più)

Qualche cosa in più è solo un vantaggio. I requisiti elencati qui sono per la versione 16.04 LTS, altre versioni potrebbero avere requisiti leggermente diversi.

Dati e caratteristiche di Lubuntu

La leggera Ubuntu.

  • Basato su Ubuntu
  • Ha tutto il software essenziale essenziale preinstallato (ufficio, browser, lettori multimediali, ecc.)
  • Usa LXDE. Le versioni future useranno LXQt
  • Grande e attivo supporto alla comunità.
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Lubuntu


LXLE

lxle

In alternativa a Lubuntu, abbiamo LXLE. Basato su Lubuntu, ha prestazioni ottimizzate per una distro leggera con una bellissima interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi LXLE

Simile a Lubuntu.

  • Processore Pentium 3
  • Almeno 512 MB di RAM
  • 8 GB di spazio su disco

LXLE fatti e caratteristiche

Plug and go.

  • Facile da installare: basta installarlo e sei pronto per partire. Non sono necessarie configurazioni complesse
  • Ottimo per gli utenti di Windows XP/Vista/7
  • Un’ampia varietà di app predefinite preinstallate
  • Basato su LXDE
  • Solo le versioni LTS
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica LXLE


Arch Linux

arch linux gnome

Distribuzione Linux flessibile, leggera e potente. Non raccomandato per i principianti. Lo screenshot qui sopra proviene da un Arch Linux con l’ambiente desktop GNOME (Elegant Theme).

Requisiti hardware minimi di Arch Linux

Dipende da cosa userai.

  • Qualsiasi macchina compatibile con 64 bit. Deve essere 64-bit
  • Minimo 512 MB di RAM
  • Almeno 1 GB di spazio su disco

Arch Linux fatti e caratteristiche

Falla tua.

  • Completamente personalizzabile: scegli i pacchetti, gli ambienti desktop, ecc. che utilizzerai. È necessario installarli da soli
  • La wiki ufficiale ha tutorial approfonditi su qualsiasi cosa
  • Leggero come lo fai essere. Si installano solo i pacchetti e le funzionalità necessarie. Niente di più.
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Arch Linux


ArchBang

ArchBang Se si desidera la potenza e la flessibilità di Arch Linux, ma non si desidera eseguire la complessa installazione e installazione, è possibile utilizzare ArchBang. È basato su Arch Linux ed è ispirato a CrunchBang.

Requisiti hardware minimi di ArchBang

Leggero e facile sul sistema.

  • macchina compatibile i686 o x86_64
  • 256 MB di RAM
  • 700 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di ArchBang

Arch Linux fatto più facile.

  • Può essere usato come desktop completo e come sistema operativo live
  • Il meglio di entrambi i mondi – basato su Arch Linux e ispirato a CrunchBang
  • Gestore di finestre Openbox
  • Rolling release
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica ArchBang


ArchLabs Linux

archlabs linux

ArchLabs Linux è una distro basata su Arch Linux ispirata a BunsenLabs. Si sono evoluti così tanto che ora non sono più un clone BunsenLabs. È una distribuzione rolling ed è piuttosto leggera. Ha una comunità coinvolta e molto utile, non importa quanto sia piccola.

Requisiti hardware minimi di ArchLabs Linux

Arch Linux leggero + BunsenLabs

  • Processore x86-64 (consigliato + 1,4 GHz)
  • 512 MB di RAM
  • 5 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di ArchLabs Linux

Vari ambienti e stili desktop minimi tra cui scegliere

  • Facilmente installabile con ABIF
  • Script di benvenuto per aiutare con l’installazione di ulteriori gestori di finestre e desktop
  • Gestori desktop/desktop disponibili: Openbox, XFCE4, i3, Bspwm e Awesome
  • Rolling release

Scarica ArchLabs Linux


Puppy Linux

cucciolo linux tahrpup

Distro Linux molto leggero che non dovrebbe essere installato su un disco rigido. Dovrebbe essere eseguito su un live CD/USB Flash Drive.

Puppy Linux requisiti minimi hardware

Estremamente leggero.

  • Processore 233 MHZ
  • 128 MB di RAM
  • 512 MB di spazio libero sul disco rigido per creare un file di salvataggio opzionale.
  • Non è richiesto alcun disco rigido
  • CD-ROM/DVD/Scheda SD o porta USB

Caratteristiche e caratteristiche di Puppy Linux

Puppy Linux non è una singola distribuzione, ma una raccolta di molte distro con scopi diversi e diversi set di software.

  • Non è richiesto alcun disco rigido. Può funzionare su un CD/Flash Drive/scheda SD live
  • Molte diverse distribuzioni Linux Puppy tra cui scegliere. La distro nello screenshot qui sopra è la distro “Puppy Linux – Tahrpup”
  • Puppy Linux gira nella memoria del tuo PC, invece di girare sul tuo hard disk, il che lo rende estremamente veloce
  • È portatile: puoi salvare i dati sul tuo flash drive dal vivo ed eseguirlo su qualsiasi altro computer
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Puppy Linux


Linux Lite

linux lite

Bella interfaccia utente, facile da usare e spesso utilizzata come gateway da Windows a Linux.

Requisiti hardware minimi di Linux Lite

Pieno di funzionalità, ma piuttosto leggero.

  • Processore da 700 MHz
  • 512 MB di RAM
  • Schermo VGA (risoluzione 1024 × 768)
  • Almeno 2 GB di spazio su disco

Caratteristiche e fatti di Linux Lite

Considerando l’interfaccia utente, è un’ottima alternativa al sistema operativo Windows

  • Basato sull’ambiente desktop XFCE
  • Pronto all’uso fuori dalla scatola. Tutto ciò di cui hai bisogno è preinstallato
  • Ogni versione è LTS (5 anni di supporto e aggiornamenti)
  • Una delle migliori interfacce utente su una distro Linux leggera
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Linux Lite


KNOPPIX

Knoppix

Un’altra distro Linux leggera live-only. Distro avviabile con un set di app GNU/Linux e software diversi. Basta collegare l’USB/CD live, avviarlo e sei a posto.

Requisiti hardware minimi di KNOPPIX

Una delle distro più leggere.

  • CPU compatibile Intel/AMD (i486 e versioni successive)
  • Almeno 120 MB di RAM
  • Chipset grafico compatibile SVGA standard
  • 2 GB di spazio su disco (varia)

Fatti e caratteristiche di KNOPPIX

Collega e usa.

  • Facile da usare: basta avviare da CD/Flash Drive e utilizzare la distribuzione
  • Tutto il software necessario è preinstallato (GIMP, Firefox, Open Office, MPlayer …)
  • Basato su LXDE
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica KNOPPIX


Peppermint

menta piperita

E’ il desktop Cloud Linux. Integra qualsiasi app (web) basata su cloud nel sistema operativo Peppermint. Non ha molte app preinstallate in modo da poter personalizzare Peppermint.

Requisiti minimi hardware di Peppermint

Non ha bisogno di molto, ma si consiglia di usarne di più.

  • 512 MB di RAM (consigliato 1 GB)
  • Qualsiasi processore basato su architettura Intel x86
  • Almeno 3,6 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche della menta piperita

Il desktop cloud.

  • Facilmente integrato con le app Web
  • Installa il software che desideri: rendi Peppermint come desideri
  • Ottima interfaccia utente, specialmente se ti stai trasferendo da Windows
  • Basato su Lubuntu. Ambiente desktop LXDE
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Peppermint


PCLinuxOS

PCLinuxOS

Facile da avviare da un Live CD/USB e facilmente installabile sul tuo disco rigido. Vari ambienti desktop tra cui scegliere e una grande interfaccia utente.

Requisiti hardware minimi di PCLinuxOS

Non ha bisogno di molto Ma sarebbe bello se ne avessi di più.

  • Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64
  • 512 MB di RAM (consigliato 2 GB)
  • 12 GB di spazio su disco rigido

Dati e caratteristiche di PCLinuxOS

Bello, elegante, intuitivo, facile.

  • Puoi installare PCLinuxOS basato su KDE o basato su LXDE o basato su Mate. C’è anche una versione della community XFCE
  • Installabile facilmente su un CD/USB live
  • Accogliente per principianti con molte opzioni per l’ambiente desktop

Scarica PCLinuxOS


Porteus

Porteus

Porteus può funzionare su un’unità flash USB/CD/DVD o una scheda SD. È la distro Linux portatile e leggera.

Minimi requisiti hardware di Porteus

Estremamente leggero.

  • Qualsiasi processore Intel, AMD o VIA x86/64
  • 256 MB di RAM (possono essere diversi a seconda dell’ambiente desktop utilizzato)
  • Nessun disco rigido richiesto. Un’unità flash con 512 MB funzionerà perfettamente

Fatti e caratteristiche porteus

IL Linux portatile.

  • Usalo su dispositivi di archiviazione portatili – USB/CD/DVD/scheda SD
  • Diversi ambienti desktop tra cui scegliere: KDE, LXQt, Mate, Cinnamon e altro
  • E’ disponibile una ‘Modalità persistente’: salva i dati direttamente sul dispositivo di archiviazione rimovibile riscrivibile
  • 15 secondi di tempo di avvio
  • Porteus Kiosk‘ è un’edizione specializzata che può essere utilizzata sui terminali web

Scarica Porteus


Trisquel Mini

Trisquel

Trisquel GNU/Linux è, in breve, Ubuntu con solo software libero. La versione predefinita di Trisquel funziona con GNOME, ma ha una versione “Mini” che gira su LXDE, che è molto leggera.

Trisquel Mini requisiti hardware minimi

La versione di default è leggera, ma la versione Mini è più leggera.

  • AMD K6 o Intel Pentium II
  • 128 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco

Trisquel Mini fatti e caratteristiche

Solo software gratuito.

  • Ottimo per ogni tipo di utilizzo: casa, lavoro, educazione, ecc.
  • Basato su Ubuntu
  • La versione mini funziona con LXDE
  • Ha diverse versioni tra cui scegliere, tra cui Trisquel Sugar TOAST, progettato per essere utilizzato dai bambini negli ambienti di apprendimento
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Trisquel Mini


Manjaro Linux Xfce Edition

manjaro linux - xfce edition

Un’altra popolare distribuzione per utenti esperti è Manjaro: è possibile utilizzare l’edizione Xfce con un ambiente desktop preinstallato, che facilita l’avvio.

Manjaro Linux minimum hardware requirements

Non il sistema più leggero, ma molto potente e flessibile.

  • Processore da 1GHz
  • 512 MB di RAM
  • 30 GB di spazio su disco rigido

Manjaro Linux fatti e caratteristiche

Flessibile, veloce e potente.

  • Rolling
  • Ottimo per principianti e utenti avanzati
  • Basato su Arch Linux
  • Usa l’edizione Xfce (ovviamente)
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Download Manjaro Linux


OSI pesca

asse di pesca

Distro Linux leggero che assomiglia all’interfaccia Mac (OS X). Gratuito, bello, facile da usare e completo.

Requisiti minimi hardware OSE di pesca

I requisiti minimi possono essere diversi a seconda della versione scelta

  • Processore da 700 MHz (Intel Celeron o superiore)
  • 512 MB di RAM (almeno 1 GB consigliato)
  • 8,6 GB di spazio su disco
  • VGA con risoluzione dello schermo 1024 × 768

Dati e caratteristiche dell’OSI della pesca

Versioni differenti (edizioni) tra cui scegliere.

  • A seconda delle tue esigenze, puoi scegliere tra queste versioni: Peach TV, The Works, Barebones multilingue, Netbook, Peach Kids, Peach Pi, Peach Pi TV
  • Sistema operativo leggero multiuso. Usalo come sistema operativo desktop, per il tuo sistema home theater, per i tuoi bambini, ecc.
  • Basato su Ubuntu, ma altamente personalizzato
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Peach OSI


Raspbian

pixel os

Il sistema operativo costruito da Raspberry Pi che può essere facilmente eseguito su un Pi.

Requisiti hardware minimi di Raspbian

Leggero, ma potente.

  • Processore Pentium da 1GHz. Può essere eseguito anche su processori basati su ARM.
  • 512 MB di RAM
  • 5 GB di spazio su disco

Raspbian fatti e caratteristiche

Trasforma il tuo Raspberry Pi in un PC desktop completo.

  • Il sistema operativo di Raspberry Pi
  • Basato su Debian (Raspbian)
  • Un sacco di software preinstallato (incluso software proprietario)
  • Può essere eseguito come un “sistema operativo live persistente”, salvando i dati sull’unità rimovibile

Scarica Raspbian


Modern X

x moderna

Basato su openSUSE e l’ambiente desktop GNOME. Leggero e perfetto per utenti Windows/Mac. Da non confondere con “Modern X OS”

Requisiti hardware minimi X moderni

Estremamente leggero.

  • CPU 366 MHz
  • 256 MB di RAM
  • 3 GB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di X moderni

Distro Linux per principianti e consigliato per utenti Windows e Mac.

  • Utilizza l’ambiente desktop GNOME, ottimizzato per velocità e utenti Windows/Mac
  • Disponibili diverse versioni
  • Può funzionare su una scheda CD/USB/SD live

Scarica Modern X


Debian

debian

Abbiamo incluso molte distro basate su Debian, ma dovremmo includere anche Debian. La distro Debian stessa è molto leggera, stabile e popolare.

Requisiti hardware minimi di Debian

Rianima il tuo vecchio PC con una vecchia, ma moderna distribuzione.

  • 1GHz CPU
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche Debian

Una delle distribuzioni Linux più popolari.

  • Comunità MOLTO attiva e ampia documentazione
  • Stabile, facile da usare
  • Utilizza solo software libero
  • Puoi usare la versione Server per il tuo server
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Debian


Sparky Linux

linux scintillante

Distro Linux leggero con molte edizioni tra cui scegliere. Basato su Debian con un ciclo di rilascio a rotazione.

Sparky Linux requisiti hardware minimi

Se usi LXDE, LXQt o Openbox:

  • i686 / amd64 CPU
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Sparky Linux fatti e caratteristiche

Ha più opzioni tra cui scegliere.

  • Diverse versioni disponibili: Home, Special, CLI e Minimal
  • Ambienti desktop disponibili – LXDE, Budgie, Enlightenment, JWM, Openbox, KDE, LXQt, MATE, Xfce …
  • UI per principianti e belle
  • Ciclo di rilascio a rotazione, basato sul ramo Test di Debian
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Sparky Linux


SliTaz

SliTaz

SliTaz o Simple Light Incredible Temporary Autonomous Zone è una distro Linux leggera che può essere utilizzata sia come sistema operativo desktop sia come server.

Requisiti hardware minimi SliTaz

A seconda della versione utilizzata, il fabbisogno di RAM può arrivare fino a 16 MB. I requisiti per la versione di default (core) sono:

  • processori Intel-compatibili i486 o x86
  • 192 MB di RAM
  • 80 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di SliTaz

Server e/o desktop estremamente leggero.

  • Può essere usato come server e come sistema operativo desktop
  • Rolling
  • Usalo come sistema operativo live o come sistema operativo desktop
  • Funziona facilmente su un Raspberry Pi
  • Può essere avviato e utilizzato dal web (internet)
  • Ha 4 versioni: base, solo-x, solo gtk e il desktop completo

Scarica SliTaz


Elive

Elive

La distro Linux estremamente leggera con il proprio ambiente desktop personalizzato. Rianima il tuo vecchio PC con un bellissimo sistema operativo con un’interfaccia utente intuitiva.

Elive requisiti hardware minimi

Sistema operativo desktop completo che può essere eseguito praticamente su qualsiasi dispositivo.

  • CPU da 300 MHz
  • 128 MB di RAM
  • 700 MB di spazio su disco

Elive fatti e caratteristiche

Utilizza il proprio ambiente desktop personalizzato.

  • Usa Enlightenment
  • Basato su Debian. Oltre a tutti i pacchetti apt, ci sono anche alcuni pacchetti software personalizzati
  • Preinstallato con tutte le app di cui hai bisogno, inclusi i giochi
  • Facilmente personalizzabile ed estensibile con temi Enlightenment
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Elive


BunsenLabs Linux

bunsenlabs linux

BunsenLabs Linux è una distribuzione basata su Debian. Un successore di CrunchBang, usa il window manager di Openbox che lo rende una distro bella e leggera.

BunsenLabs Requisiti hardware minimi di Linux

Usa Openbox, quindi molto leggero.

  • 1GHz CPU
  • 256 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

BunsenLabs Linux fatti e caratteristiche

Il nuovo (e migliorato) CrunchBang.

  • Basato su Debian
  • Utilizza il gestore di finestre di Openbox
  • Comunità attiva e utile
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica BunsenLabs Linux


antiX

Antix

La distro leggera perfetta sia per i principianti che per gli utenti esperti di Linux. Utilizzato come sistema operativo desktop e come sistema operativo live.

antiX Requisiti hardware minimi

Leggero e bello

  • Quasi qualsiasi CPU
  • 192 MB di RAM è il minimo assoluto. Si consigliano almeno 256 MB
  • Spazio su disco da 2,8 GB

antiX fatti e caratteristiche

Distro leggero all-in-one.

  • Può essere utilizzato come sistema operativo dal vivo con molte funzionalità live
  • Può essere utilizzato in modo persistente su un Live USB
  • Completamente descritto come un sistema operativo desktop
  • Basato su Debian
  • Ha diversi gestori di finestre tra cui scegliere: IceWM, Fluxbox, JWM e herbstluftwm

Scarica antiX


Slax Linux

slax linux

Una distro Linux leggera modulare e portatile basata su Slackware. Dal momento che è modulare, è possibile installare qualsiasi software. Basta scaricare un modulo e copiarlo su Slax.

Slax requisiti hardware minimi

Estremamente leggero, soprattutto se si utilizza l’edizione in modalità testo.

  • Funzionerà qualsiasi CPU Intel/AMD. CPU i486 o più recente
  • 48 MB di RAM per 256 MB di RAM in modalità testo per desktop KDE
  • 220 MB di spazio su disco

Dati e caratteristiche di Slax

Il tuo sistema operativo tascabile

  • Modulare, è possibile installare qualsiasi software
  • Ha tutte le app che ti servono preinstallate
  • Portatile tramite un Live CD/USB
  • Edizioni diverse tra cui scegliere, tutte con scopi e caratteristiche diverse

Scarica Slax


Linux Mint

linux mint xfce

Linux Mint è una delle diffuse distribuzioni di Linux in generale. Tuttavia, le edizioni MATE, Cinnamon e Xfce sono piuttosto leggere, quindi meritano un posto nella nostra lista. Nota: l’edizione di KDE non è leggera.

Linux Mint Requisiti hardware minimi

Dipende dall’edizione, ma sono tutti abbastanza leggeri.

  • 700MHz CPU
  • 512 MB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco

Fatti e caratteristiche di Linux Mint

Una delle distribuzioni più popolari.

  • Comunità molto attiva
  • Belle interfacce utente
  • Stabile, affidabile
  • Tutto il software che ti serve preinstallato
  • Un sacco di diverse edizioni tra cui scegliere
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Linux Mint


watt

wattos linux

Un sistema operativo leggero e completo che puoi utilizzare come sistema operativo desktop, come chiosco e praticamente per tutto. Basato su Ubuntu e ha 2 edizioni tra cui scegliere.

Requisiti hardware minimi di wattOS

Dipende dalla versione che si usa, ma comunque molto leggera.

  • Funzionerà qualsiasi CPU Intel o AMD
  • 192 MB di RAM per Microwatt. Di più se usi la versione LXDE
  • 700 MB di spazio su disco

Caratteristiche e caratteristiche di wattOS

Leggero e funzionale.

  • La Microwatt Edition di wattOS è estremamente leggera e basata sul gestore di finestre i3
  • C’è anche una versione LXDE che può essere utilizzata come sistema operativo desktop completo. Ottimo per i principianti
  • La nuova versione (R11) arriverà presto quest’anno 2018
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica wattOS


Zorin OS Lite

zorin os lite

Un’ottima alternativa a Windows e Mac OS. La versione “Lite” è relativamente leggera, ma è ancora in beta.

Requisiti hardware minimi di Zorin OS Lite

Leggero e pronto all’uso fuori dalla scatola.

  • Single Core 700MHz
  • 512 MB di RAM
  • 8 GB di spazio su disco
  • Risoluzione 640 × 480

Dati e caratteristiche di Zorin OS Lite

Se stai usando Windows o Mac e vuoi passare a Linux sul tuo vecchio portatile.

  • Tutto il software che ti serve preinstallato
  • Diversi layout desktop (temi) tra cui scegliere
  • Compatibile con le app Windows tramite Wine (preinstallato)
  • Interfaccia utente intuitiva e bella
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Zorin OS Lite


Bodhi Linux

bodhi linux

Una distro Linux minimalista con un window manager personalizzato – Moksha, che richiede solo 100 MB di RAM.

Requisiti hardware minimi di Bodhi Linux

Minimalista e leggero.

  • 500 MHz – qualsiasi CPU
  • 128 MB di RAM minima
  • 4 GB di spazio su disco

Bodhi Linux fatti e caratteristiche

La distribuzione Linux minimalista e leggera.

  • Ha un “ambiente desktop” personalizzato (window manager) – Moksha. Il WM è molto leggero – ha bisogno solo di 100 MB per funzionare e ha tutte le funzionalità di cui avresti bisogno
  • Diverse versioni tra cui scegliere
  • Una comunità attiva pronta ad aiutare
  • Tutte le app che ti servono preinstallate
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Bodhi Linux


Tiny Core Linux

piccolo core linux

Tiny Core Linux (TCL) è la distro più leggera che abbiamo nella nostra lista. È anche portatile. Tuttavia, non è raccomandata per i principianti. C’è una vasta documentazione, quindi se vuoi saperne di più, puoi farlo.

Requisiti hardware minimi di Tiny Core Linux

Il più leggero.

  • Almeno CPU i486DX
  • 48 MB di RAM
  • 11 MB di spazio su disco (può essere più o meno, a seconda del Core che si usa)

Informazioni e caratteristiche di Tiny Core Linux

Veloce, flessibile e potente. Non raccomandato per i principianti.

  • Diversi “core” tra cui scegliere: piCore – per Raspberry Pi , Tiny Core – con una GUI, MicroCore – senza una GUI e altro
  • Estremamente leggero con molte possibilità: personalizzalo in base alle tue esigenze
  • Funziona nella RAM
  • Portatile
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica Tiny Core Linux


CRUX

punto cruciale

Distribuzione leggera con il gestore di finestre Openbox – consigliato solo per utenti esperti. Non è basato su alcuna altra distribuzione Linux.

Requisiti hardware minimi di CRUX

Estremamente leggero se si preforma un’installazione personalizzata di chroot.

  • x86-64 o CPU più recenti. Il processore i686 (Pentium-Pro, Celeron, Pentium-III) o inferiore non funzionerà.
  • 192 MB di RAM. 16 MB se si preforma un’installazione personalizzata di chroot
  • 1000 MB di spazio su disco: può variare a seconda di cosa si utilizza

Fatti e caratteristiche di CRUX

A differenza di qualsiasi altro.

  • Non basato su altre distro
  • Utilizza il leggero gestore di finestre Openbox
  • Non ha una installazione GUI
  • NON consigliato per i principianti
  • Facilmente installabile (e utilizzabile) tramite un’unità flash USB.

Scarica CRUX


Conclusioni

Le distro sopra sono le nostre “principali” distro Linux. Dovrebbero essere sufficienti.
Se noti degli errori, hai delle domande o se hai un suggerimento per una distribuzione, per favore lascia un commento!

Abbiamo investito molto tempo e sforzi in questo post, quindi se vuoi sostenerci, puoi farlo acquistando qualsiasi cosa dai diversi link di affiliazione che abbiamo nel nostro sito.
Oppure alcune di queste distribuzioni che sono disponibili sul ns negozio online e quelle mancanti possono essere comunque richieste.
Se ti senti generoso, puoi anche donare e aiutarci a continuare a scrivere più contenuti come questo. Grazie!

fonte: https://thishosting.rocks/best-lightweight-linux-distros/