Nuova versione 18.10 di Shotcut con Grid e Snapping

xzlsz4xpgdq3lfs9na7r

Shotcut è un software libero per il montaggio video digitale, è rilasciato con licenza GPLv3 ed è multipiattaforma ovvero per Linux, Windows e Mac in quanto sviluppato con il toolkit Qt. Per Windows è disponibile anche in versione portabile.

Shotcut è un programma moderno, versatile e potente che compete a pieno titolo con i software concorrenti, sia gratuiti che a pagamento.

La nuova versione 18.10 di Shotcut è ora disponibile per il DOWNLOAD!

Questa versione è piena di correzioni e miglioramenti in molte aree!

Nuove caratteristiche!

  • Aggiunto supporto per codificatori video con accelerazione hardware Intel Quick Sync Video alla build di Windows (in Esporta> Codec scegliere h264_qsv o hevc_qsv).
  • Aggiunti gli overlay Grid e Safe Area con un pulsante di attivazione/disattivazione del menu.
  • Aggiunto lo snap alla griglia e aree sicure per il controllo del rettangolo VUI utilizzato da TestoDimensione e Posizione e più filtri.

Screenshot del nuovo pulsante della griglia del giocatore

  • Aggiunto Apri Altro sulla barra degli strumenti principale con un menu a discesa.
  • Aggiunta la possibilità di trascinare le cartelle da un file manager in Shotcut.
  • Aggiunta la possibilità di fornire più argomenti nome file e cartella all’eseguibile della riga di comando shotcut.
  • Aggiunta la possibilità di creare una modalità video personalizzata temporanea (lasciare vuoto il nome ).
  • Aggiunte impostazioni>Modalità video>Personalizza>Rimuovi ….
  • Aggiunta la vista> Layout>Rimuovi ….
  • Aggiunta la casella di controllo Impostazioni>Cancella recenti all’uscita per impedire il salvataggio dei dati su un account di computer condiviso.
  • Aggiunta l’opzione della riga di comando --clear-recentper abilitare Cancella recenti all’uscita e nascondere l’opzione nel menu Impostazioni .
  • Aggiunta una finestra di dialogo quando si fa clic per controllare un aggiornamento che richiede se si desidera verificare automaticamente l’aggiornamento (solo all’avvio) con l’opzione di sopprimere la finestra di dialogo indefinitamente.

Correzioni

  • Risolto il problema della distorsione di anteprima audio su Windows (regressione in v18.09).
  • Correzione di alcuni file MP4 AAC avviati nel mezzo.
  • Risolto il problema di non silenziare una traccia potrebbe non tracciare le sue forme d’onda.
  • Risolto spazio bianco nel filtro Testo rimosso in Esporta .
  • Risolto il crash che si aggiungeva alla Timeline dopo aver rimosso tutte le tracce.
  • Risolti i semplici fotogrammi chiave mancanti o non fino a 00:00.
  • Corretto il passaggio da fotogrammi chiave semplici ad avanzati in filtri di Testo , Rotazione e ScalaTimer e Dimensioni e Posizione .
  • Risolto un possibile arresto anomalo quando si aggiungeva una transizione con il taglio.
  • Risolto il crash su macOS dopo che l’app si riavviava quando alcune impostazioni venivano cambiate.
  • Risolto il problema di spostare una clip a sinistra in cui il lato destro non era vuoto.
  • Risolte alcune azioni della linea temporale non funzionavano correttamente dopo una mossa ondulata.
  • Corretto l’annullamento/ripetizione della forma trim-to-transition su uno spazio vuoto/vuoto.
  • Risolto Ripple spostando una clip alla fine di una traccia non si stava estendendo lo sfondo nero nascosto.
  • Nascondi il generatore di testo se Impostazioni> Effetti GPU è attivato (incompatibile).
  • Risolto il problema con il prefisso del filtro Ruota e scala che non salvava i fotogrammi chiave per il parametro Scala.
  • Risolto un crash che apriva più file contemporaneamente tramite File> Apri o trascina la selezione da un file manager.
  • Risolto un crash che chiudeva un progetto di sola playlist con la modalità video automatica .
  • Posizione fissa cambiare o rimuovere fotogrammi chiave avanzate per la scala parametro della rotazione e scalaturafiltro distorcere le proporzioni dell’immagine.
  • Risolto Timeline>Split non funzionante se la traccia corrente è vuota. (Dovrebbe dividere la clip più in alto sotto l’indicatore di riproduzione.)
  • Risolto problema facendo clic sul pulsante di ripristino della casella di controllo Centro del filtro Ritaglio non riattivava gli altri controlli.
  • Risolti i righelli della timeline della Timeline e dei fotogrammi non corretti dopo aver modificato Impostazioni>Modalità video .
  • Risolto un crash quando la frequenza dei fotogrammi del progetto era molto bassa (<6 fps).
  • Risolto un crash che si verificava quando si attivavano e disattivavano i fotogrammi chiave per i parametri di posizione e dimensione nel filtro video come Dimensioni e posizione , Testo e Timer .
  • Risolto il problema del ritaglio di più filtri traccia nascosti.
  • Risolto il problema con la creazione di un predefinito di testo, non si salva il testo (solo tutti gli altri parametri).

Cambiamenti e miglioramenti

  • Limitazione della risoluzione modificata da un multiplo di 8 a un multiplo di 2.
  • Migliorato il layout del selettore di filtri in Filtri .
  • I controlli della dissolvenza della timeline modificata si comportano allo stesso modo dei fotogrammi chiave semplici dei fotogrammi chiave.
  • Modificato il generatore di rumore dall’apertura come sorgente live a una clip con una durata.
  • Trascina il drag-n-drop su Playlist per non aprire automaticamente il primo file a meno che il progetto non sia vuoto.
  • Modificato il parametro Rotazione del filtro Maschera per utilizzare i gradi e fissato il pulsante di ripristino.
  • Aggiunte ulteriori dipendenze della libreria al tar portatile Linux, all’appImage e agli snap build inclusi i plugin SWH LADSPA.

Come verificare se si dispone di Quick Sync

Puoi semplicemente provarlo in Shotcut impostando l’esportazione come H.264, HEVC o MPEG-2 e quindi modificando il codec video in h264_qsv, hevc_qsv o mpeg2_qsv. Se il processo di esportazione non riesce, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sul lavoro nel pannello Lavori e selezionare Registro …. Quindi, esaminare il registro per informazioni sull’inizializzazione di Quick Sync. Alcune CPU meno recenti non supportano HEVC. Per determinare se dovresti averlo o se HEVC dovrebbe funzionare:

  • Premi Win + R per ottenere la finestra di dialogo Esegui di Windows.
  • Digitare “dxdiag” e premere Invio per eseguire DirectX Diagnostic Tool.
  • All’interno di dxdiag, seleziona Salva tutte le informazioni … e salvalo come file di testo da qualche parte.
  • Apri il file di testo che hai appena salvato in uno strumento come Blocco note e cerca “sincronizzazione rapida”. Se ce l’hai, vedrai una riga come “Intel ® Quick Sync Video H.264 Encoder MFT.” Se il tuo chipset Intel supporta HEVC, dirà qualcosa come “Intel ® Hardware H265 Encoder MFT.”

Supporto aggiuntivo per la codifica con accelerazione hardware su macOS e Linux è un work-in-progress. Windows era più semplice in quanto non richiedeva molto lavoro nel motore (MLT). VAAPI su Linux richiede l’integrazione di Fwmpeg hwupload. Su macOS, VideoToolbox non funziona ancora senza un contesto di decodifica hardware, che non è ancora integrato.

Alternative Netflix: quale scegliere

By Andrea Rossi

Di Netflix ormai conosciamo praticamente tutto. Sappiamo di cosa si tratta, il suo costo, il palinsesto offerto e persino le uscite del mese successivo. Ciò che spesso ci dimentichiamo è che esistono diverse alternative a Netflix, altrettanto valide e degne di essere provate.

Nonostante il colosso dello streaming legale statunitense detenga ormai la maggior parte del mercato in questo settore, ad oggi ci sono dei competitors decisamente agguerriti e che vengo spesso snobbati senza motivi fondati.

Spesso ci convinciamo che se un servizio è il migliore secondo l’opinione pubblica, allora lo deve essere anche per noi. Non ce ne voglia Netflix, sul quale non nutriamo nessun tipo di dubbio. Se però cercate un’alternativa valida al re dei servizi on-demand siete finiti nel posto giusto. Oggi vedremo insieme quali sono le migliori alternative Netflix facilmente fruibili nel nostro paese.

Alternative Netflix: tutto ciò che dovete sapere sull’ “originale”

Se ancora siete tra le poche persone che non hanno ancora provato Netflix, prima d’interrogarvi sulle alternative forse vorrete sapere cosa ha da offrire di così appetitoso la piattaforma di streaming americana.

Durante questi mesi abbiamo fatto diversi approfondimenti sull’argomento e proprio per questo motivo, senza annoiarvi con lunghe digressioni, vi invitiamo a leggere ciò che abbiamo prodotto. Dopo passeremo a vedere quali sono le migliori alternative a Netflix.

Le migliori alternative Netflix

Amazon Prime Video

Quando il colosso americano dell’e-commerce fa qualcosa si muove sempre in grande e i risultati si vedono. Nonostante in Italia non si utilizzato come il servizio concorrente offre una serie di vantaggi che lo mettono in prima posizione fra le alternative a Netflix.

alternative a netflix

Quali sono i pro e i contro di Amazon Prime Video? Sicuramente il primo pro è rappresentato dal prezzo. Se siete infatti clienti Amazon Prime non dovrete sborsare un centesimo per usufruire del servizio. Questo lo rende pressoché gratuito per tutti quegli utenti che utilizzano la spedizione gratuita di Prime. Il contro più importante è invece rappresentato dall’impostazione commerciale di Prime Video. Nonostante sia presente in Italia ufficialmente, moltissimi titoli al suoi interno sono in lingua Inglese.

Certo, potete comunque utilizzare i sottotitoli presenti praticamente ovunque ma su molti film e serie TV non avrete comunque la nostra lingua. Non disperate però! I contenuti in Italiano stanno costantemente crescendo di numero! Nel caso in cui non siate clienti Amazon il servizio ha comunque un costo davvero ridotto. Il prezzo è infatti di soli 19,99€ su base annua, fatto che lo colloca sicuramente fra le migliori alternative a Netflix.

Infinity TV

Infinity è il servizio made in Italy che cerca di essere una delle migliori alternative a Netflix. Realizzato e curato dal gruppo Mediaset, concorrente storico di Sky, incorpora anche molti film e serie TV nostrane adatte al pubblico più variegato.

alternative a netflix

Iniziamo subito col dire che il palinsesto di Infinity è decisamente ricco e comprende, oltre a film e serie TV, una serie di anteprime da poco uscite nelle sale che potrete vedere in maniera gratuita. Inoltre sono presenti titoli on-demand che potrete noleggiare a pagamento e vedere a vostro piacimento. I prezzi sono decisamente accessibili.

L’abbonamento base parte da 7,99€ al mese, meno della controparte Netflix. Non dimenticatevi inoltre che avrete la possibilità di provare il servizio gratuitamente per 30 giorni prima di procedere al pagamento.

Now TV

Poteva forse Sky esimersi dal presentare una sua alternativa a Netflix davvero invitante e ricca di contenuti? Certo che no! Now TV, ex Sky Online, presenta infatti tutta una serie di eventi extra che difficilmente troverete nella concorrenza. Un esempio fra tutti è quello di poter vedere le partire e gli eventi sportivi in generale con un comodo abbonamento mensile non vincolante. Vediamo però insieme quali sono i dettagli delle offerte proposte.

alternative a netflix

Now TV vi da la possibilità di scegliere tra vari pacchetti che vi riportiamo sempre aggiornati nel seguente schema:

La parte forse più interessante, che rende Now TV un’alternativa a Netflix molto seria è rappresentata dal pacchetto sport. Con pochi euro al mese potrete infatti vedere Serie A, Serie B, Europa League , Formula 1, Moto GP, Rugby, Tennis e molto altro ancora. Se siete amanti di questo settore non vi resta che visitare il sito ufficiale e procedere all’iscrizione!

Alternative Netflix gratis

Più di una volta in passato, ci siamo occupati di alternative a Netflix completamente gratuite. Spesso il confine fra legale e illegale in questo campo è davvero sottile e proprio per questo motivo vi riportiamo le migliori a titolo informativo. Come sapete bene il web è strapieno di servizi di streaming. Spesso però la qualità è davvero scadente o è addirittura impossibile trovare i contenuti che cerchiamo.

Nei nostri anni di esperienza nel campo abbiamo raccolto quelli che sono i best del settore e ve li vogliamo riportare in questo articolo odierno.

Conclusioni

Nonostante Netflix risulti ancora essere una delle migliori scelte sul mercato per film e serie TV, oggi abbiamo visto come gli avversari hanno pian piano riguadagnato terreno. Molto di questo è dovuto alla diversificazione dei contenuti offerti, che attirano così un pubblico sempre diverso.

Tutto ciò che vi rimane da fare adesso è scegliere quale delle alternative Netflix fa più al caso vostro. Una volta deciso ciò non dovrete fare altro che utilizzare il periodo di prova, se disponibile, e poi procedere all’abbonamento.

Un consiglio da parte di tutto lo staff di ChimeraRevo: se vi abbonate a uno dei servizi che vi abbiamo elencate ricordatevi che ogni tanto il vostro organismo ha bisogno anche della luce solare!

L’articolo Alternative Netflix: quale scegliere appare per la prima volta su ChimeraRevo – Il miglior volto della tecnologia.

Come realizzare un canale Youtube davvero competitivo!

Come realizzare un canale Youtube davvero competitivo!

Il mondo di Youtube sta crescendo a vista d’occhio. Ogni giorno vengono caricati milioni di video e, anche se con il nostro canale copriamo una nicchia di mercato con un target ben preciso (ad esempio “le guide pratiche linux”), ci troviamo di fronte a una concorrenza spietata dove riesce ad emergere solo il migliore.

Negli ultimi anni la piattaforma è cresciuta a dismisura, dando vita a vere e proprie star del web e a canali seguitissimi consultati ogni giorno da enormi quantità di utenti. Per farsi strada nelle classifiche della piattaforma è diventato sempre più necessario distinguersi e migliorare i propri contenuti, così da convincere sempre più appassionati a seguirci e a mettere preziosi like sul nostro materiale.

Come realizzare video professionali su Youtube

La differenza sostanziale tra un video di successo e uno che viene invece trascurato dall’utenza, sta proprio nella sua qualità.

Non basta più un semplice filmato, il mercato attuale del tubo necessita un montaggio capace di snellire il video, togliere i momenti morti e rendere il tutto più dinamico e user friendly; ecco che l’utilizzo di un video editor diventa fondamentale per creare valore e aggiungere qualità a ciò che pubblichiamo in rete. Se non conoscete un buon programma di questo tipo, vi consiglio di dare un occhiata a MoVaVi per scoprire un nuovo potente strumento di editing video.

MoVaVi: rallentare video

MoVaVi

Quali strategie adottare

I video di maggiore successo, oltre a una foto accattivante, sono video rapidi, carismatici, con un ritmo serrato e capaci di saltare rapidamente da un contenuto all’altro. La strategia da seguire è quella, specialmente nel caso delle guide, di realizzare filmati chiari, ben suddivisi, strutturati in maniera tale da permettere all’utente di navigare facilmente anche scorrendo l’anteprima.

Sarà quindi il montaggio del nostro contenuto Youtube l’elemento capace di far distinguere una creazione professionale capace di generare visualizzazione, da un puro video amatoriale, destinato a scomparire nei meandri della rete.